lunedì 20 febbraio 2012

Che male vuoi che faccia (4): Io sono l'ultima spiaggia

Oggi parlo di un personaggio particolare che avevo "conosciuto" dopo una segnalazione di qualche mese fa.
Omeopata, grafologa e medico...olistico, leggendo le sue pagine e le sue parole si ha inizialmente l'impressione di leggere uno scherzo mal riuscito, sembra di trovarsi di fronte uno di quei santoni che mischiano la medicina con la religione e che dimostrano la loro incompetenza medica già dal linguaggio utilizzato. Invece no, non è uno scherzo né si tratta di un povero santone ma di un medico, laureato ed abilitato ad esercitare la professione.

Le sue teorie e terapie "bizzarre" mi avevano suscitato parecchia curiosità: un misto di religione, bigottismo e magia unito alle deliranti teorie dell'ex medico, diventato psicopatico, Hamer.
Alcune delle uscite di questo medico le avevo prese un po' a ridere, come il mitico "rito della madonnina" prescritto ad una donna che aveva difficoltà nei rapporti sessuali con il marito. La dottoressa consigliava di infilare una statua della Madonna nella vagina, la sua paziente ha eseguito e da quel momento con il marito i rapporti sono stati soddisfacenti e piacevoli.
Persi di vista le baggianate di questo personaggio per incontrarle di nuovo nel vasto mondo di Facebook, nel quale una segnalazione mi fece arrivare in una pagina di suoi "fans". Già, perchè questa dottoressa ha anche i fans, partecipa a conferenze, risponde a decine di domande (le più incredibili e sono peggio delle risposte) e soprattutto non disdegna di fornire i suoi consigli, basati su preoccupanti teorie personali, anche per disturbi più o meno gravi dei bambini. E' bene ribadire che questa persona è un medico e credo che chi di dovere debba prendere provvedimenti per salvaguardare i pazienti che per loro sfortuna o ingenuità potrebbero diventarne seguaci. Una delle sue riunioni è diventata argomento di una interrogazione al consiglio comunale di un paese del vicentino. Si chiedono i politici il senso di aver invitato una signora che propone il "rito della medaglietta" (infilare una medaglietta in vagina per guarire dalla cistite) vista la volgarità e la stranezza del gesto. Se i politici continuano così, dando credito a santoni, guaritori e medici alternativi, loro saranno i primi ad essere curati con le medagliette in vagina (o in altri orifizi, ognuno ha il suo) perchè la responsabilità dell'ingresso delle medicine alternative negli ospedali non è certo del primo che passa ma di chi governa un paese e lo scandalo non è la volgarità dei santoni (sarebbe l'ultimo dei problemi) ma il credito che gli danno i media, le amministrazioni e gli ordini professionali. Quando capiranno che la salute (soprattutto quella pubblica, che paghiamo tutti!) è un bene prezioso ed un diritto essenziale la smetteranno di dare dignità ai vari dottori olistici, alle medicine non scientifiche, alle pratiche "non convenzionali". A me non interessa se mio figlio sarà curato in maniera "convenzionale" o meno, a me interessa solo che chi si occupa della sua salute lo faccia con metodi corretti, scientifici, efficaci. Non si lamentino quindi: oggi usano queste sciocchezze per attirare voti, spettatori e simpatie, domani i nostri figli (e quindi per un contrappasso inevitabile anche i loro) ne pagheranno le conseguenze, magari vedendosi proporre il "rito della madonnina" in una corsia d'ospedale.

Lei è "l'ultima spiaggia", si definisce così, non vuole essere contestata, ha una particolare predilezione per la sessualità, quasi tutte le malattie derivano da problemi sessuali e le tratta con massaggi, "riti magici", fiori di Bach, medicina di Hamer ed altre assurdità.

Questo articolo non può che far parte della serie "che male vuoi che faccia", quella che racconta le tragedie causate dalle "inoffensive" medicine alternative ma è talmente surreale e delirante seguire le vicende di questa "curatrice" che basta copiare le sue stesse parole: non hanno bisogno di alcun commento.
Il pericolo è ancora più elevato se si considera che la dottoressa è, appunto, un medico, legalmente abilitata a curare il prossimo, iscritta ad un ordine professionale. Su You Tube si trovano anche alcuni video che riprendono conferenze ed interviste ed ascoltare da un medico certe parole fa male: alla professione, alla ragione ed alla giustizia. Per lei la malattia è una "metafora" (espressione di uno stato d'animo vissuto dal malato) e si cura con la "terapia verbale" (un insieme di riti che sono un misto tra il rito religioso e quello magico). Qualcuno mi ha detto che molti dei riti magici della dottoressa sono simili a quelli della medicina arcaica popolare sarda (e la dottoressa è sarda).

Si sentono cose come quella che il prurito è segno di "volersi liberare di qualcuno" o un tumore, una cisti, sarebbero segni di un conflitto sessuale (tema dominante, come detto, nelle teorie di questa signora).
Chi ha difficoltà ad ottenere una gravidanza deve dormire con un bambolotto (o un peluche) e chiedere "permesso" al proprio papà per poter avere rapporti, sono consigliati spesso dei riti di "battesimo", altre volte delle "medagliette" da portare addosso o...dentro (!).
Leggere i consigli della signora è difficile: accettare che un medico arrivi a pensare, dire e consigliare tutto questo è raccapricciante.
Molti dei suoi consigli sono femministi, carichi di odio nei confronti del sesso maschile e quasi sempre formulati in un linguaggio...diciamo poco scientifico ed è lei stessa che chiede di non descrivere le malattie di chi le si rivolge con il loro nome scientifico ma solo con i sintomi:


Per lei tantissime malattie sono legate al..."ciullare", al rapporto con gli uomini.
Appare spesso aggressiva (anche nei confronti di chi le chiede consigli) e nervosa (nel suo sito, in maiuscolo: "LA DOTTORESSA NON GRADISCE TELEFONATE DA PARTE DI PERSONE IMPAURITE DALLE DIAGNOSI DEI MEDICI"). Anche chi la segue non ammette intrusioni o contestazioni: la dottoressa è un genio, non si discute, in una sorta di isteria generale, anche provare a far capire a queste persone di essere coinvolte in un contesto pericoloso e per nulla rassicurante è assolutamente inutile, il personaggio ed i suoi "fans" sono talmente surreali ed incredibili da sembrare finti.
A prima vista qualcuno ha anche pensato si trattasse di una presa in giro dei vari ciarlatani che si incontrano su internet, invece è tutto vero e questo è chiaramente ancora più preoccupante. La causa delle malattie? I parenti, soprattutto la mamma.

Le perle che ci offre questa persona sembrano battute, barzellette, ma sono battute tragiche perchè c'è chi ci crede e chi si affida a queste parole:

La dottoressa cura anche i bambini, alcuni esempi?


Ha anche degli "allievi" che ricalcano la sua opera in giro per l'Italia, cura di tutto, obesità, malattie del corpo e della mente, disturbi psicologici, nessuno studio scientifico né teoria medica, tutto è frutto di sue personalissime idee scaturite probabilmente da esperienze personali.


In un'altra pagina del suo sito il personaggio in questione si lancia in quelli che lei stessa definisce "riti psicomagici" (cosa avrebbe a che fare la "psicomagia" con la medicina?) anche questi con lo scopo di guarire malattie di vario tipo (la dottoressa per esempio parla di "patologie del sedere" mostrando anche nell'uso dei termini un'assoluta mancanza di scientificità) ma anche per avere un titolo di studio. Come sconfiggere un tiranno? Basta "costruire un trono e sedervicisi sopra". Alcuni siti che parlano di lei definiscono le sue "magie" come "psicosciamanesimo".

Leggendo quelle righe a me viene più di un brivido alla schiena pensando a chi potrebbe crederci:

Le incredibili idee della dottoressa hanno attirato l'attenzione di vari siti di informazione e lei gongola soddisfatta: "è tutta pubblicità".
La stessa dottoressa pubblica video nei quali "imita i fiori di Bach" o descrive i tic nervosi.

Non è detto che la dottoressa sia in malafede e non possiamo sapere cosa le abbiano fatto gli uomini, visto che verso di loro ha parole astiose e cariche di odio, ma da ciò che scrive e nei video in rete sembra di notare una problematica personale che solo chi le sta vicino (parenti, colleghi, amici) può identificare, aiutando la dottoressa a superarla. Come si spiegherebbero altrimenti pensieri come questo?



Avendo nelle sue mani la responsabilità della salute di chi le si rivolge, credo sia necessario rendere nota questa incredibile situazione. Se ho pubblicato l'articolo è anche perchè un giorno nessuno dica "non lo sapevo".
Anche in questo caso, come in altri quindi, non serve dare tante spiegazioni, qui non si tratta di confutare un'ipotesi scientifica o una nuova teoria medica, qui mi sembra che l'unica cosa da fare sia rendere pubbliche queste pericolose derive pseudomagiche che con la medicina non hanno nulla a che fare e che oltre a violare pesantemente il codice deontologico dei medici vìola anche le più elementari regole della ragionevolezza e chi di dovere dovrà porre un freno ad un delirio per niente divertente.

Alla prossima.

n.b.: Tutte le immagini sono screenshot del sito della dottoressa e della sua pagina pubblica di "fans" su Facebook.

66 commenti:

  1. mi viene da ridere per la coincidenza. ho passato un giorno su quella pagina per capirci qualcosa di più. ho chiesto, chiesto, chiesto. mi è stato risposto "non capisci, non hai apertura mentale, ecc". negli ultimi post (prima del mio ban) ha detto di aver curato una celiachia e un tumore alla parotide parlando. ha detto che un suo conoscente è guarito di diabete di tipo I con una dieta speciale. io ho chiesto "guarito in che senso? che dieta" non ho ricevuto alcuna risposta, solo "sei poco aperto, sei un tonto" mah... e alla fine sono stato bannato di malo modo. ho però fatto un po' di screenpic delle discussioni. sono assurde. ma non si può fare qualcosa?
    ah, inoltre ti prego di leggere e, se vuoi inserire nel blog, il rituale completo della madonnina. estorto con l'inganno e la manipolazione di cui solo noi medici siamo capaci, of course...
    RITO MEDAGLIETTA o MADONNINA
    Questo rito è esclusivamente per le donne... la Mereu lo suggerisce a tutte quelle donne che hanno problemi con la propria sessualità e non solo, con il rapporto con il maschile ecc...
    fatelo di sabato sera e finisce la domenica mattina: trovatevi una madonnina di quelle piccole, o comunque una medaglietta con l'icona della madonna... qls madonna va bene, tipo
    la Madonna di Medugorje ecc... poi prendete un filo (io uso sempre uno di lana) e ci infilate la madonnina tipo collanina, fatevi il filo abbastanza lungo....il sabato sera prima di andare a letto vi mettete la madonnina nella vagina... non importa che arrivi fino in fondo l'importante è che non esca, la inserite dentro tipo tampax con il filo che esce fuori in modo da poterla togliere facilmente... cosi andate a letto e ci dormite tutta la notte.... la mattina della domenica andate a messa sempre con la madonnina nella vagina e partecipate a tutta la messa-cerimonia e prendete la comunione senza confessarvi, questo è un passaggio molto importante, dopo la messa, vedete voi quando è il momento più adatto, vi togliete la madonnina e andate a sepperlirla vicino alle radici di un'albero dove preferite, fate una piccola buca e ci mettete la madonnina coprite e il rito è finito... ...se non avete il tempo per andare a cercare un'albero ecc... la potete seppellire il giorno dopo va bene lo stesso... non andate oltre.
    Dopo il rito possono venire fuori dei piccoli dolori ma poi spariscono.... non è per tutti uguale... andate a sentire che cosa è successo dentro di voi... li c'è il cambiamento... anche se non percepite niente di particolare non importa perchè comunque lavora dentro di voi ugualmente... anche nei giorni successivi.
    Questo è un rito molto potente se ne sentite il bisogno lo potete fare anche più volte ma a distanza di un po di tempo fra uno e un'altro.... tipo tre mesi...

    Mettere la figura della Madonna nella vagina ha un significato molto forte.... è dare sacralità al nostro femminile, alla vagina a livello fisico e al nostro potere, cosa che la società,
    la religione e il maschilismo ci ha tolto nei secoli...... il non confessarsi è importantissimo, è rompere uno schema.


    RITO DELLA MAGLIETTA
    Questo rito, la Mereu, lo consiglia principalmente agli uomini con problemi fisici al sesso, o nei confronti della sessualità, e/o rapporto con la moglie, la compagna ecc.... ma comunque lo usa spesso anche se ci sono sintomi diversi da questi.
    Consiste in questo: per l'uomo; prendete una maglietta e fateci stampare sopra la fotografia di vostra madre... fatela indossare alla vostra moglie o fidanzata o compagna
    e fateci l'amore..... fate l'amore con la vostra compagna mentre lei indossa la maglia con l'immagine della vostra madre.
    Questo per l'uomo è potentissimo c'è proprio uno sblocco enorme.

    genialissimo.

    RispondiElimina
  2. è inoltre ancora iscritta all'ordine. a cagliari

    http://application.fnomceo.it/Fnomceo/public/dettagliProfessionista.public?id=0&_HDIV_STATE_=19-4-2ED6F66CB87AE0AC20B8FE6731F78E35

    RispondiElimina
  3. probabilmente della serie "che male vuoi che faccia" questo è il post più allegro. Per fortuna non ci sono descritte conseguenze gravi, spero non sia solo per mancanza di notizie.

    RispondiElimina
  4. Vorrei tanto vedere anche io il lato allegro della faccenda...

    RispondiElimina
  5. Una piccola nota, la Mereu non si fa mai pagare per i suoi (finti) consulti, ma chiede esplicitamente l'acquisto del suo libro e/o il partecipare alle sue conferenze a pagamento; stessa scenetta che fa il finto medico Valdo Vaccaro. Da quanto vedo è una prassi consolidata tra i vari ciarlatani specializzati nelle pseudo-scienze, in questo modo non c'è più scambio diretto di soldi ed è più difficile formulare le accuse di truffa; quindi, per smascherarli definitivamente, bisogna attendere che ci scappi il morto :( che infinita tristezza.

    RispondiElimina
  6. @Grezzo, semplicemente qui non ci si trova davanti di nuovo ad una adolescente morta di diabete, tutto qui

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Se non erro prima esercitava come dentista. L'ho vista ad una conferenza, le persone facevano la fila per l'impartizione della terapia verbale, se alle parole della dottoressa segue una fragorosa risata spontanea da parte del "paziente" la cura ha avuto esito positivo. Lo spettacolo è stato esilarante, la dottoressa regge bene il palco. Che abbia sbagliato lavoro?

    RispondiElimina
  9. Kausika guarda che quel rito l'ho letto sostanzialmente uguale da un altro seguace, aggiungeva solo di avvolgere la medaglietta in un preservativo.

    Comunque ottimo articolo Wewee, più se ne parla in maniera razionale di questa fattucchiera meglio è!

    RispondiElimina
  10. no, ma ci vedo proprio a fare l'amore indossando una maglietta con l'immagine stampata di mia suocera... si si...

    RispondiElimina
  11. Per gli appassionati del genere segnalo questo nuovissimo Centro per la Raccolta Differenziata delle Asinate (*):
    http://www.alleanzadellasalute.info


    (*) ok, non proprio tutte: la crema di pomodori secchi ad esempio, dato che nessuno e' ancora arrivato a proporla, al pari della famosa ricotta anticancro, come salsa terapeutica.

    RispondiElimina
  12. @ KAUSIKA

    E meno male. Quindi come sarebbe nella realtà questo rito? Se tu sai che quello descritto non è quello vero, devi conoscerlo e quindi puoi illuminarci...

    __SE__ non lo scrivi adducendo scuse, di qualsiasi tipo, significa che stai mentendo, il rito è sostanzialmente quello e tu sei un disinformatore/trice.

    Semplice.

    RispondiElimina
  13. La cosa della maglietta è bellissima, e in effetti credo proprio che, se uno riesce a farlo con lei che indossa la maglietta della mamma, allora può fare veramente qualsiasi cosa...

    Scherzi a parte, questi riti non sono affatto privi di logica, anzi, mi sembrano abbastanza chiari: puntano su due meccanismi:
    * il rito è complesso e prevede più fasi, impegnando quindi per diverso tempo; questo fa sì che si entri in un certo stato d'animo, e senza dubbio coinvolge molto più che un rito che dura un minuto;
    * tutto sembra basato su una o più "trasgressioni"; quello della madonnina è bellissimo perché ne prevede almeno tre: inserire in vagina un oggetto sacro (per chi ci crede, poi, simbolo di castità), andare a messa con l'oggetto sacro di cui sopra e soprattutto comunicarsi senza confessarsi, che (di nuovo, per chi ci crede) è uno dei peccati più gravi che ci possano essere...

    RispondiElimina
  14. Questo nuovo sito segnalato da max(L) mi mancava, devo dire che occasionalmente per rilassarmi utilizzo un paio di forum dove si leggono teorie e spiegazioni tanto divertenti quanto convinte su malattie, alimenti e rimedi vari..c'è poi un risvolto conveniente dato che a volte vi si reperiscono sconti o dritte su prodotti che magari interessano anche a gente "normale" ..

    RispondiElimina
  15. Una persona che si inserisce una medaglietta della Madonna per guarire è cristiana a parole, ma pseudo-pagana nei fatti.
    Dubito invece che sia atea...

    RispondiElimina
  16. "Che male vuoi che faccia" Questa è la frase che mi fa perdere letteralmente le staffe. Odio quando me la sento dire e odio ancora di più quando a dirla è qualcuno a me vicino che si è fatto abbindolare da un guaritore

    RispondiElimina
  17. Per l'autore: hai una vaga idea di quanta pubblicità gratuita stai facendo alla "dottoressa"? Prima che arrivassero i debunker quella era costretta a farsi account finti di persone malate che chiedevano aiuto (riconoscibilissimi per gli stessi orrendi errori di grammatica e di ortografia). Adesso non ne ha più bisogno, fare tanta pubblicità in una società piena di gonzi e di ignoranti come questa è garanzia di nuovi clienti... Come sono contento di essermene andato dall'italia!

    RispondiElimina
  18. @Antoine non direi che è pubblicità gratuita. Non penso proprio che dopo aver letto questo articolo qualcuno possa anche lontanamente pensare di rivolgersi a questa sciroccata... Neanche sentendola parlare a dire la verità.

    RispondiElimina
  19. hai una vaga idea di quanta pubblicità gratuita stai facendo alla "dottoressa"?

    Sì ed infatti ho riflettuto prima di scrivere di lei. Ho pensato che è molto più utile sottolineare le sue "psicomagie" che nasconderle. Oltretutto, come ho scritto alla fine, chi ha il dovere di controllare (che non sono certo io) ora ha modo di sapere.

    fare tanta pubblicità in una società piena di gonzi e di ignoranti come questa è garanzia di nuovi clienti...

    Visto che le medicine ci hanno allungato la vita, rendendo le risorse poco disponibili per tutti, potrebbe essere un ottimo metodo (forse un po' cinico, lo ammetto) per selezionare i più adatti a prolificare. Si dice "uomo avvisato mezzo salvato", se nonostante le panzane della dottoressa qualcuno si fida di lei non sarò certo io a convincerlo del contrario.

    Come sono contento di essermene andato dall'italia!

    Beh, non illuderti che all'estero siano molto più svegli di noi...Hamer è tedesco doc, la Clark, Gerson e Hoxsey statunitensi e la Caisse canadese. Noi in confronto siamo principianti dell'alternativo, il massimo è Simoncini, pensa un po'...

    RispondiElimina
  20. PER FAVORE, ditemi che questa svalvolata NON esiste.
    Io ho fiducia nei medici, ne ho conosciuti di bravi e preparati, e neanche pochi (se non ne ho conosciuti di piu', e' solo perche' non ne ho avuto bisogno, ma so che ci sono!).
    Ma leggere cose cosi', mi fa VERAMENTE tanta tristezza. Ma veramente non si puo' fare niente per fermarla, e possibilmente in fretta?

    RispondiElimina
  21. Non capisco la preoccupazione di Antoine, chi ama praticare il campo dell'alternativo conosce già la dottoressa che è autrice di libri e dvd, ad esempio l'ho vista come relatrice ad un convegno dove erano ospiti anche Columbro e Meluzzi(..). Poi i nuovi gonzi che abboccano ci sono sempre, in un modo o nell'altro, credo sia inevitabile. Allora i danni che fa Striscia la Notizia quando smaschera certi personaggi davanti a milioni di persone sono incalcolabili. E' bene distinguere denuncia e pubblicità.

    RispondiElimina
  22. Kausika, sei tu l'autrice di questa meraviglia? http://lascaladegliangeli.blogspot.com/2011/08/il-rito-del-battesimo-azione-panica.html?m=1

    RispondiElimina
  23. metto un link a un articolo che ho scritto su Lega Nerd ieri riguardante proprio la dottoressa mereu! http://leganerd.com/2012/02/20/la-terapia-verbale-della-dottoressa-gabriella-mereu/#comment-438548

    p.s. non è un plagio del tuo, ma una pura coincidenza!
    buon lavoro!

    RispondiElimina
  24. kausika, io ho richiesto la cura della madonnina e della maglietta sulla pagina facebook della dottoressa mereu. mi è stato mandato questo. ho chiesto conferma e mi è stato detto che funziona così. ora, se poi uno è tanto furbo da andare a seguire un rituale preso da un blog di disinformazione... beh....

    RispondiElimina
  25. Ho letto che la "dottoressa" sta cercando degli strizza testicoli.

    Qualcuno di voi sa dirmi quanto guadagna uno strizza testicoli?

    Se la paga è interessante vorrei propormi per l'attività.

    RispondiElimina
  26. La psicomagia è stata inventata da Alejandro Jodorowsky (romanziere, poeta, regista, attore, sceneggiatore di fumetti etc) che nel suo sito diffida chiunque dal praticarla (tranne sua moglie e suo figlio) ed afferma che non ha insegnato le sue tecniche a nessuno.
    Comunque, lui non si fregia di lauree in medicina e da quel poco che ho visto(video youtube)tratta problemi di tipo psicologico, mal di vivere, tra l'altro non prendendosi neanche tanto sul serio (lui stesso si definisce: l'imbroglione sacro). Insomma sarebbe una sorta di teatroterapia. E' un personaggio decisamente eccentrico, però tutti sanno che appartiene al mondo dell'arte e non a quello della scienza. Detto da lui, lo strizzamento di testicoli ha un effetto liberatorio, provocatorio, può anche essere preso in senso metafrorico, detto invece da un medico...
    @ kausika: se il sito indicato da stefano è tuo, ma che hai litigato con l'itagliano? almeno jodo sa scrivere

    RispondiElimina
  27. Preso dal geniale blog linkato sopra, a proposito del rito della benedizione (il virgolettato è Verbo  della Mereu):

    “Si fa così : prendere acqua di rubinetto e pronunziare , facendola sgocciolare su oggetto od animale in questione dite : in nome del padre , del figlio e dello spirito santo, ti battezzo ...(e  gli date il vostro nome).
    Per esempio ad una persona a cui gli avevano detto "finirai nella merda" gli ho fatto battezzare uno scarabeo stercoraro col suo nome. Ad un'altra che stava perdendo i capelli dopo aver visto una vicina calva per la chemio, le ho fatto battezzare col suo nome delle patate pelate ecc..”
    Ricordatevi di Battezzare un oggetto o un animale, o una pianta che siano metafora del vostro disagio
    personale, che abbia cioè già le caratteristiche che provate. ad esempio per il contaggio del raffreddore, potete battezzare un frigorifero o per le vampate della menopausa un termosifone.
     
     
    A me sta roba piace. Mi sta già contaGGiando.

    RispondiElimina
  28. Ieri su FB in una discussione la stessa kausika contestava che il rito non era quello e un'altra seguace della Mereu si è offerta di mandarmi in privato quello corretto, le ho mandato una cortese richiesta e la stessa persona si è rifiutata accusandomi di essere una bugiarda e un'imbrogliona. Dalla testimonianza di jackwalla devo dedurre definitivamente che il rito sia proprio quello e che la signorina non si aspettase di essere contattata privatamente! Chi sarebbe la bugiarda?

    RispondiElimina
  29. ...mmm 'sta roba sta contaGGiando anche me e anche se, lo ammetto, ho paura di non capire... perche' battezzare un cane randaGGio quando si ha paura di non riuscire ad onorare i pagamenti ?

    PS: qualcuno ha mai sentito parlare della riprogrammazione verbale del DNA ?

    RispondiElimina
  30. Consiglierei alla Mereu e a Kausika di battezzare un buon vocabolario della lingua italiana.

    RispondiElimina
  31. http://www.zerodietplus.com/it/fb_md_ad4/biomagneti.html
    Segnalo anche questa...non so se ridere o se piangere...

    RispondiElimina
  32. @ lth: ma è fantastico! si sono inventati, logo compreso, l'Istituto Superiore di Igiene Alimentare, che non esiste!

    RispondiElimina
  33. @hope

    ma la vera chicca è
    "NON SI FORA L'ORECCHIO, i biomagneti rimangono nella posizione corretta autonomamente grazie alla loro NUOVA ED EFFICACE proprietà attrattiva"

    tipo il magnetismo??

    RispondiElimina
  34. Credo siano ben oltre il limite del penale per qualcosa tipo millantato credito, lampante abuso della credulità popolare o simile.
    Sarebbe da verificare anche "È un Dispositivo Medico CE registrato ecc.", se effettivamente depositata richiesta di registrazione presso il ministero sanità di quale isola sperduta in un oceano;
    sicuramente la sigla CE vorrebbe far credere a un prodotto europeo ma significa solo China Export cioè prodotto in Cina.

    RispondiElimina
  35. Chiarisco:
    millantato credito riferito all’utilizzo dell’inesistente "Istituto Superiore di Igiene Alimentare" a chiaro scopo truffaldino.

    RispondiElimina
  36. Robetta buona per perdere peso...l'ASEA resta il massimo. Secondo il Noto Naturopata di ARPC (ora distributore della miracolosa pozione salina) l'ASEA avrebbe 'risolto' un caso di Parkinson e guarito un'ulcera varicosa. Con parole sue:

    Nel frattempo, ho avuto riscontro del prodotto su una vasta ulcera varicosa e sui tremori del Parkinson: la prima cicatrizzata perfettamente, dopo anni di inutili terapie di altro tipo; nel secondo caso i tremori sono spariti in 15 giorni.(Alberto R Mondini)

    Insomma mica pizza e fichi (vedi sotto).

    Quello che mi chiedo pero' e' se il nostro distributore abbia mai testato su se stesso ASEA per i suoi apparenti problemi di memoria e di attenzione [1] perche'...
    il 5 Febbraio 2012 riportava un link ad un caso di autismo a riprova del fatto che con il MLM di ASEA non si vendono pizza e fichi (vedi sopra)
    (Qui c'è un caso di autismo e Asea
    http://jesikasstory.posterous.com/jessikas-moms-story (Alberto R Mondini)
    )

    e che tali risultati sono il frutto di 20 anni di ricerca:

    Le ricerche che hanno portato alla sua produzione sono durate 20 anni e sono stati spesi 2 milioni di dollari (Alberto R Mondini)

    e colpo di scena il 19 febbraio 2012 sembra essersi o dimenticato o ridmensionato a piu' miti consigli:
    Le ricerche sono volutamente non indirizzate a patologie in vivo, per evitare scontri con leggi e medicina ufficiale. Non potete immaginare cosa succederebbe se fosse pubblicata una ricerca che dimostri l'efficacia su una malattia qualsiasi, ad es. il Parkinson. Prima di tutto ci sarebbero delle controversie, poi chiederebbero che il prodotto fosse classificato come farmaco e poi lo sequestrerebbero perchè non a norma di legge... Giustamente si preferisce il semplice ed efficace passaparola.(Alberto R Mondini)

    [1] ...magari e' solo un caso che si sia dimenticato di portare la sua testimonianza per un giusto contributo al metodo del passaparola.

    RispondiElimina
  37. ad esempio per il contaggio del raffreddore, potete battezzare un frigorifero o per le vampate della menopausa un termosifone.
    Ma LOL! Veramente ci sono scritte queste cose?
    No, non ce la faccio, mi sto scompisciando dalle risate :-)

    RispondiElimina
  38. Non sono veramente riuscito a finire quell'ingomignoso link sull'autismo curato.
    Già la bambina autistica LF NON verbale che CANTA è un cazzata immane.
    Ma come dieci anni grazie all'assenza di terapie riesce a dire solo "sss" e "mmm" ma canta usando PAROLE?

    E' come parlare di un aspie che ama abbracciare tutte le persone che gli passano a tiro. Oppure parlare di cieco che vede bene.

    Io questa gente vorrei prenderla a manganellate a due a due finchè non diventano dispari.

    RispondiElimina
  39. Di solito noi sardi siamo gente seria. Spero che questa donna sia solo l'eccezione che conferma la regola

    RispondiElimina
  40. E di questo che dite? http://www.arnoldehret.it/old/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=6143

    RispondiElimina
  41. kausika ha commentato...
    Jack Walla non ho idea dove abbia preso il rito che cita, ma vi assicuro che non è quello della dottoressa Mereu [...] Non avete idea dei danni che potreste causare alle persone che ne vengono a conoscenza in questa maniera distorta.[...]

    Nooo, dai: questo e' uno scerzo!
    Ma dico io: cosa e' piu' importante, che sia stato riportato un rito (!) sbagliato, o che il suddetto rito (!!) esista?

    Cioe', ma dico: qui c'e' un MEDICO che propone riti magici che manco il Divino Otelma...

    Non basta questo, indipendentemente dal contenuto del rito (!!!) ?
    Jackvalla, ma che fai: rispondi pure? "Noo, ma guarda che e' proprio cosi' che me l'hanno descritto..."

    Ecchissenefrega, cazzo!
    Le parole "medico" e "rito" (!!!!) non dovrebbero stare nello stesso post (men che meno nella stessa frase): e' questo il problema. Il resto e' noia.

    RispondiElimina
  42. Sono sarda e confermo il fatto che gli atti psicomagici della Mereu sono legati strettamente alla nostra cultura. Vi faccio un esempio...ho una verruca sul mignolo della mano destra e sono anni che cerco di levarla (ammetto di non essere mai stata costante nella cura) e una delle "cure sarde" che mi è stata proposta è la seguente: comprare una fettina di carne, riporla all'interno di una bara aperta per una notte (dovrei seguire tutti i necrologi...) e poggiarla sulla verruca il giorno dopo. Poi in Sardegna è molto in voga "sa meixina" ovvero la cura del malocchio che si cura con delle preghiere fatte su un oggetto legato all'infanzia dello sfortunato. L'altro giorno mi è stato chiesto di preparare due braccialetti verdi per due piccoli gemelli, perchè in sardegna si dice che i bambini si ammalano quando ricevono troppi complimenti sulla loro bellezza dagli sconosciuti. Io mi sono rifiutata, non amo la superstizione e non trovo affatto che "non faccia nulla di male"...

    RispondiElimina
  43. confermo il fatto che gli atti psicomagici della Mereu sono legati strettamente alla nostra cultura.

    A me questi riti affascinano, testimoniano un mondo ormai passato nel quale non c'erano altri mezzi se non le stregonerie delle fattucchiere di paese. Chi non ha mai sentito parlare di "aggiustaossa" o di "riti per il mal di testa"?
    Queste superstizioni non le considero dannose, finchè restano come testimonianze di un nostro passato ormai storico, ma quando un medico le adotta come pratiche "curative" diventano scandalose e da fermare.

    RispondiElimina
  44. si,sono d'accordo in parte...purtroppo io sono nata nella superstizione e l'ho dovuta superare con fatica,ammetto di essere particolarmente allergica.Tutte le case in cui ho abitato erano pregne di spiritelli e stavo male di salute per colpa del malocchio...basta!anche sta storia dei braccialetti a me inquieta parecchio,poi so che la mia amica non lo fa in mala fede,ma a me non va di metter fuoco al calderone.Anche io sono affascinata da questi riti e dalle storie di fantasmi,ma per alcuni sardi questaè la medicina e poi vedi come fa successo la Mereu!A proposito...io ci andai dalla Mereu,tanti anni fà!Non mi era mai successo di mandare a cagare un medico!

    RispondiElimina
  45. Concordo con LaFigliaDelpresidente: in molte zone della Sardegna la tradizione dei riti psicomagici non è mai stata abbandonata, e spesso affianca la medicina moderna (o per le piccole cose la sostituisce del tutto, come per la tua verruca). Purtroppo questo si porta dietro moltissime superstizioni che permettono a gente come la Mereu di speculare sulla credulità altrui.
    WeWee ho una curiosità da chiederti: è possibile per un privato cittadino chiedere all'ordine dei medici territorialmente competente di agire per censurare l'operato di gente come la Mereu?

    RispondiElimina
  46. è possibile per un privato cittadino chiedere all'ordine dei medici territorialmente competente di agire per censurare l'operato di gente come la Mereu?

    La censura o le sanzioni spettano naturalmente all'ordine (che in genere agisce per gravi e provati motivi), le segnalazioni possono provenire da chiunque, anche da privati cittadini (anzi, in genere gli ordini incoraggiano queste iniziative). Ogni medico poi, ha per dovere deontologico quello di segnalare fenomeni di abusivismo o non rispetto della deontologia di cui sia venuto a conoscenza e so che in questi giorni all'ordine di Cagliari sono arrivate parecchie segnalazioni. La segnalazione più "efficace" resta sempre quella cartacea (raccomandata con ricevuta di ritorno) perchè ne resta traccia.

    RispondiElimina
  47. Mi sono fatta un giro sul gruppo Facebook dei fans della Mereu... E ho letto una testimonianza che mi ha sconvolta. In risposta a una donna che chiedeva informazioni sulla celiachia, questa è stata la risposta:

    "io non mi preoccuperei Manuela ... a me dicono che sono celiaca... ma tutt'ora non faccio la gastrocopia... mangio la pasta , la pizza e tutto ciò che mi piace quando me la sento. Tu pensa quanto incide nella mia vita quando sono ospite... me ne frego e mi godo la compagnia.(infatti la celiachia ha anche questo significato "Agglutinamento" stare insieme)e do ampio spazio ai cibi vivi frutta verdura, legumi miglio tapioca grano saraceno che sono buonissimi e meglio della pasta. scoprendo il problema alla radice , non ho più dissenteria e ora sta sparendo l'eritema intorno al naso quando esagero con i latticini ( terapia verbale e fiori di bach). pensa che mercoledì ho preso la pizza con gorgonzola e radicchio... bè l'unico sintomo pesantezza ma perchè è molto calorica e non perchè sono celiaca e intollerante al lattosio... con cherry plum passato tutto nel giro di mezz'ora. consapevolezza ! per quanto mi rigurda ti posso dire che prima di mangiare energizzo la pietanza ( utilizzo il reiki) con l'intento che mi fa bene e se c'è latte o derivati del latte dico : che buona questa mamma! io ho trovato la mia metafora . tutte le persone che mi dicono che sono matta .. ahha ahaha , mi proteggo per non far entrare condizionamenti negativi sorrido e dico, ma io provo e sto vedendo risultati. molte persone sono ipocondriache perchè spaventate da medici e da questa cultura ammalata. orozco Afferma...la malattia è IATROGENA cioè prodotta dalla pratica medica oltre che all'uso indiscriminato di farmaci. Ma tu pensa le cause farmaceutiche e quanto le aziende che preparano i cibi per celiaci stanno guadagnando. e non c'è qui, in-consapevolmente, il far sentire ammalate le persone?. se posso suggerirti aumenta l'uso di cibi non super lavorati e trattati , ma semplici come il grano saraceno, la quinoia la tapioca, il riso basmati... ottimi leggeri e saporiti nelle vellutate di verdure. ora leggo la dieta senza muco, mi sembra drastica, almeno per me, ma ho già preso dei suggerimenti molto utili ed efficaci, ad es come abinare i cibi per evitare i gas intestinali. pensa comunque che staimo esagerando con tutto questo cibo, si mangia troppo e male sono tante le abbuffate.sto scoprendo che vita all'aria aperta e cibo nobile e fresco e persone belle e positive intorno stanno alla base di una bella vita. scusa mi sono dilungata ma è la mia esperienza e mi piace condividerla perchè felice di aver scoperto tutto questo grazie alla dottoressa G. Mereu e ad altri percorsi."

    Ora, se davvero c'è una persona che a causa della Mereu fa una dieta ricca di glutine pur avendo la celaichia... Ebbene, penso che questa dottoressa andrebbe messa in galera.

    Alla faccia del "che male vuoi che faccia". :(

    RispondiElimina
  48. Grazie per la risposta WeWee.

    A Gavagai posso dire che ogni adulto è libero di scegliere come e SE curarsi, dato che la Costituzione tutela la libertà di cura. Però devo dire che i "medici" come la Mereu sono colpevoli anche degli eventuali danni fatti da loro seguaci esaltati (come questa del tuo commento) quando cercano di influenzare le persone (magari solo in cerca di informazioni) spingendole verso discutibili cure alternative o anche solo impedendo loro di farsi una opinione serena.

    RispondiElimina
  49. Mi permetto di buttare li uno spin-off della rubrica “che male vuoi che faccia”, la chiamerò “che male vuoi che faccia: buone notizie!”
    La apro con questa notizia:

    http://denver.cbslocal.com/2012/02/24/woman-claiming-to-be-psychic-sentenced-to-5-years/

    RispondiElimina
  50. Salve ho bisogno di un chiarimento se possibile. Fra i "principi" base dell'omeopatia c'è il concetto del "simile che cura il simile". Questo è un concetto comunque valido, giusto? Assieme agli altri "principi", l'omeopatia cura la disidratazione, però la medicina scientifica basa i vaccini su questo principio, o sbaglio? Grazie!

    RispondiElimina
  51. concetto del "simile che cura il simile". Questo è un concetto comunque valido, giusto?

    No.
    In medicina non si usa "il simile" per curare una malattia che ha sintomi "simili". Questo "teorema" non ha mai trovato conferma (e nemmeno chi l'ha ipotizzato è riuscito a dimostrarlo) e non è neanche plausibile.

    Assieme agli altri "principi", l'omeopatia cura la disidratazione

    Vero, ma dovresti bere litri di prodotto omeopatico per ritenerti al riparo del rischio di disidratazione. Poi esistono omeopatici diluiti in soluzione alcolica (e quindi rischi l'ubriacatura) o i granuli che contengono solo zucchero (e quindi rischi l'iperglicemia ed aumenta il rischio di carie dentale).

    la medicina scientifica basa i vaccini su questo principio, o sbaglio?

    Sbagli.
    Anche questo è un grosso equivoco (che gli omeopati si guardano bene di chiarire).
    I vaccini stimolano il sistema immunitario che è il "rimedio naturale" per combattere una malattia. Per fare questo utilizza piccole parti dell'agente patogeno (per esempio un virus o un batterio) per preparare i nostri anticorpi a "combattere" l'agente SE dovesse infettarci.
    L'omeopatia non stimola alcun sistema e non usa nulla che abbia a che vedere con l'agente patogeno, scegliendo dei "principi attivi" (dei quali non c'è alcuna traccia nel preparato) arbitrariamente e secondo un metodo (il "proving") mai dimostrato attendibile e ricchissimo di condizionamenti e soggettività.
    Per combattere il virus della poliomielite la medicina usa piccole parti del virus che inoculate aumentano le difese immunitarie.

    Per combattere il virus dell'influenza gli omeopati usano piccole parti di cuore d'anatra e non le mettono nemmeno nella caramellina, questi granuli non cambiano il decorso dell'influenza.

    Ognuno scelga ciò che gli sembra più "utile".
    :)

    Ciao!

    RispondiElimina
  52. Anticancro di David Servan-Schreiber
    http://www.macrolibrarsi.it/libri/__anti_cancro.php?pn=87
    Un libro per gli scettici scritto da un neuropsichiatra che ha convissuto venti
    anni col cancro al cervello. Questo libro riporta tutte le ricerche scientifiche
    accreditate fatte da prestigiose università americane. Anche in base a queste
    ricerche, cambiando alimentazione, facendo esercizio fisico, respirando aria
    buona e facendo pratiche meditative (anche queste con riscontri scientifici)
    l'autore è riuscito a convivere con un cancro di questo tipo.
    Descrizione di Anticancro:
    David Servan-Schreiber era un ricercatore trentunenne con un brillante futuro nelle neuroscienze quando scoprì di avere un cancro al cervello.
    Iniziò con il chiedersi che cosa accomuna le persone che sopravvivono a questa malattia e mise in campo tutte le sue competenze di scienziato per comprendere che cosa la sconfigge e che cosa invece la alimenta.
    Dopo quindici anni, in cui ha lottato e vinto il cancro, ha deciso di raccontare la sua esperienza: come si è curato e le conoscenze che ha accumulato parlando con oncologi e ricercatori di tutto il mondo.
    In parte racconto personale, in parte piano di prevenzione, il volume è un viaggio verso una vita più sana che offre una nuova visione della biologia del tumore e lancia un messaggio forte: per lottare contro questa malattia occorre fare appello anche alla nostre difese naturali.
    Con acume e tenacia, Servan-Schreiber ha potuto accedere a informazioni preziose sui metodi naturali che si sono rivelati utili nel prevenire lo sviluppo delle neoplasie o nel facilitarne il trattamento con approcci convenzionali quali la chirurgia, la chemioterapia e la radioterapia.
    Sempre con l'avallo delle ultimissime ricerche, propone in questo volume un nuovo approccio integrato al tumore e un vero e proprio stile di vita preventivo, con l'intento di dare un aiuto concreto a ognuno per accumulare tutte le opportunità possibili di una vita migliore.
    Tutti abbiamo delle cellule cancerogene nel nostro corpo.
    E tutti possiamo evitare che si attivino.
    Ecco come.
    Un medico che si ammala diventa più umano, gioca il ruolo di guaritore e guarito allo stesso tempo.
    Un medico che si ammala scopre più a fondo cos'è la sofferenza e cosa vuoi dire "guarire": ne è interessato in prima persona, non può più ritirarsi in una zona neutra e asettica.
    Forse per questo il primo libro di David Servan Schreiber, Guarire, è stato il grande successo nel mondo che tutti conosciamo.
    Con questo nuovo libro, il grande neuroscienziato svela di aver vinto per ben due volte un tumore al cervello, spiega quali sono i risultati dei suoi studi su come rendere ancora più efficaci le difese del nostro sistema im-munitario nel prevenire e nel combattere questa malattia.
    Tossine, alimentazione, emozioni e attività fisica sono i cardini di questo metodo anticancro che costituisce la nuova frontiera della scienza e della ricerca.
    Purtroppo tutti noi, anche i più i sani, abbiamo cellule cancerogene nei nostro corpo.
    Ma tutti possiamo evitare che si attivino, facendo appello alle nostre difese naturali.

    RispondiElimina
  53. La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha dimenticato il dono.
    Albert Einstein

    RispondiElimina
  54. ...analizzando e valutando ogni giorno tutte le idee, ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza...
    Albert Einstein

    RispondiElimina
  55. @MontiDea:Anticancro di David Servan-Schreiber
    Ce l'ho, l'ho letto. Una discreta collezione di inesattezze e luoghi comuni.

    Questo libro riporta tutte le ricerche scientifiche

    Proprio a queste mi referivo nella prima riga.

    La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha dimenticato il dono.
    Albert Einstein


    La mente intuitiva e' un dono sacro che pochi hanno ma che molti credono di avere.
    -- max(L)


    ...analizzando e valutando ogni giorno tutte le idee, ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza...
    Albert Einstein


    Quando non riesce a realizzare quello che gli altri gli hanno detto essere impossibile, lo sprovveduto cita Einstein.
    -- max(L)

    RispondiElimina
  56. Max(L) tu tiri a indovinare... come fai a sapere tutto quello che 'non' ho realizzato?

    RispondiElimina
  57. @MontiDea:Max(L) tu tiri a indovinare... come fai a sapere tutto quello che 'non' ho realizzato?

    Infatti non so nulla di quello in cui sei riuscito ne' di quello in cui non sei riuscito. Per dire...potresti essere riuscito a cambiare le gomme all'auto senza aver letto il libretto di istruzioni, ma io come posso indovinarlo se tu non me lo dici ?

    RispondiElimina
  58. La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha dimenticato il dono.

    Albert Einstein


    La mente è un dono sacro, la bocca un'opportunità. Molti di noi usano la bocca per usare le parole degli altri e la mente per imbrogliare se stessi.

    WeWee

    RispondiElimina
  59. penso,come sarà contenta la persona del contendere nel vedere quanta pubblicita gratuita viene elargita in questo blog,se mi permettete un suggerimento si potrebbe usare la intelligenza per esempio nel gioco degli scacchi,noooooooh? saluti per tutti!!!

    RispondiElimina
  60. > quanta pubblicita gratuita viene elargita in questo blog

    Basta con questa argomentazione illogica. La pubblicità non è buona o cattiva di per sè. E il contenuto che è buono o cattivo.

    Se WeWee avesse scritto che la Mereu è un ottimo medico sarebbe stata pubblicità positiva.

    Ma ha scritto che è pericolosa. Quale diavolo di neurobiochimica può portare un individuo a pensare che questa sia "[buona] pubblicità gratuita"?

    RispondiElimina
  61. UN APPLAUSO A TUTTI I RICERCATORI denigrati da chi non ha la capacità e la volontà di comprendere.

    RispondiElimina
  62. E bravi tutti questi "scienziati"che sono inorriditi degli
    effetti curatrici e dei "pericoli" che possono causare.
    Ma perché non pubblicate le oscenità che accadono negli ospedali e dei "riti" che molti medici accreditati eseguono nei loro studi, magari supportati dalle case farmaceutiche? Perché non indagate sui danni iatrogeni che medici "puri" causano ai loro pazienti?
    Perché non pubblicate nei dettagli tutta la mala sanità?
    mario

    RispondiElimina
  63. Ha, dimenticavo la Dr.Mereu NON ha mai ricevuto "gadget",nemmeno uno spillo da case farmaceutiche!

    RispondiElimina
  64. perché non pubblicate le oscenità che accadono negli ospedali e dei "riti" che molti medici accreditati eseguono nei loro studi

    Oltre al fatto che ne ho parlato, mi spiega gentilmente cosa c'entrano gli eventuali riti di "molti medici" con le buffonate della Mereu?

    dimenticavo la Dr.Mereu NON ha mai ricevuto "gadget"

    Come fa a saperlo? È il suo segretario?
    ...e comunque, neanche una madonnina?

    RispondiElimina
  65. Due mie conoscenti sono iscritte sulla pagina FB di questa mentecatta. Quello che più mi fa orrore è che una era una mia compagna di corso in biologia, e l'altra lavorava con me in uno degli istituti di ricerca più prestigiosi del Paese.

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono benvenuti, ricorda però che discutere significa evitare le polemiche, usare toni civili ed educati, rispettare gli altri commentatori ed il proprietario del blog. Ti invito, prima di commentare, a leggere le regole del blog (qui) in modo da partecipare in maniera costruttiva ed utile. Ricorda inoltre che è proibito inserire link o indicare siti che non hanno base scientifica o consigliare cure mediche. Chi non rispetta queste semplici regole non potrà commentare.
I commenti che non rispettano le regole potranno essere cancellati, anche senza preavviso. Gli utenti che violassero ripetutamente le regole potranno essere esclusi definitivamente dal blog.

Grazie per la comprensione e...buona lettura!