venerdì 9 aprile 2010

Nuova medicina germanica: la setta medica

Aggredito durante le vacanze aveva rischiato di essere strangolato in una piccola officina in Turchia. Per puro caso la gente del luogo aveva sentito le sue grida di panico, si erano avvicinati ed i suoi tormentatori lo avevano lasciato andare.

Questo episodio con evidente paura di morire è la causa del cancro al polmone che ha colpito una persona.

Cosa sto dicendo? Sto solo riportando una testimonianza. Questa.
Un testimone perchè dovrebbe inventarsi le cose? Che interesse avrebbe, mica lo pagano...e se qualcuno dice che la paura dell'aggressione ha causato il cancro al polmone qualcosa di vero deve esserci.
Per caso la medicina ha dimostrato il contrario? La chemioterapia fa male. I medici sono corrotti. Non dite a nessuno quello che state scoprendo, la colpa della malattia è vostra, solo vostra. Prima risolvete i vostri problemi così soltanto potrete guarire.

Mi sono già occupato della cosiddetta "Nuova medicina germanica" (conosciuta anche come NMG o "nuova medicina"), la pseudomedicina inventata dall'ex medico psicopatico (come da sentenza di tribunali tedeschi) Ryke Geerd Hamer. Nonostante le assurde asserzioni dell'inventore di questa teoria insensata, la pratica è sempre diffusa in numerosi paesi europei ed anche in Italia. Nel nostro paese vi è una concentrazione di gruppi che praticano questa medicina soprattutto in nord Italia con numerosi adepti nel nord-est del paese.
In breve ricordo che per l'inventore di questa teoria, rivelata all'ex medico tedesco dal defunto figlio durante un sogno, le malattie non sarebbero altro che una risposta del nostro organismo a traumi irrisolti vissuti durante la nostra esistenza. Hamer non si limita allo stress o agli eventi traumatici gravi (che comunque hanno un legame molto discusso con l'insorgere di gravi malattie, esistono diverse ricerche in proposito), ma anche ad insignificanti momenti quotidiani. Per lui ad esempio la carie è causata dal conflitto di non poter mordere ed il diabete (ma solo nelle donne mancine) dal disgusto dell'organo sessuale maschile (comunico alle gentili lettrici affette da diabete di poter tranquillamente non far caso a questa sciocchezza). Naturalmente anche il cancro avrebbe le sue cause traumatiche: il cancro mammario destro ad esempio nasce per un conflitto con il figlio come nel caso di suo matrimonio. Risolvendo il conflitto che ha causato il cancro si guarisce. Nel 98% dei casi, come sempre. Se però si muore la colpa è tutta del paziente (o dei suoi famigliari, dipende dalla situazione) che non ha saputo risolvere il conflitto.
Completano queste idee visionarie le affermazioni sulle malattie congenite e genetiche: anche l'embrione, tramite la madre, vive dei conflitti che lo fanno ammalare. Dal sito di uno dei più attivi gruppi hameriani in Italia, inorridiamo con le loro stesse parole:

Altri quadri che possono evidenziarsi alla nascita sono spasticismo, ritardi mentali, ritardi nella crescita. Tutto questo si ricollega a degli spaventi che il bimbo ha vissuto nella pancia della mamma e principalmente sono connessi a ripetuti rumori acuti e assordanti, ultrasuoni. Il liquido amniotico amplifica tali rumori che arcaicamente risuonano come un imminente pericolo (traducendolo in parole: è una situazione tipo “una belva sta per sbranare la mamma e quindi anche me e io, chiuso qui dentro, non posso scappare”.) In questa situazione il bambino può attivare dei FH frontali (paura frontale) che produrranno poi un ritardo di apprendimento e/o di crescita, o dei conflitti motori (vorrei scappare ma non posso) che si tradurranno in spasticismo.
Tra questi rumori abbiamo potuto riconoscere trapani, seghe circolari da falegname, gli ultrasuoni prodotti da ecografie lunghe e ripetute o dai motori.

Sembrano deliri?
Lo sono.
Pensate possano esistere persone che sostengano cose come la leucemia causata da un maestro "cattivo"? Esistono.
O che una bambina possa essere colpita da paralisi perchè da piccola non poteva uscire dal lettino? Esistono pure o che possa venire un afta alla lingua per "non voler aver detto qualche cosa"? Certamente. Per chi avesse fegato e tempo, di deliri ne avete una pagina intera, dal sito del gruppo di sostenitori italiani di Hamer più noto.
Tutto questo lo sostiene Hamer, lo sostengono i suoi seguaci e lo credono le loro vittime. C'è bisogno di commenti?

Hamer sostiene che esistono degli esami che dimostrano visivamente le conseguenze di questi traumi: nelle TAC cerebrali degli individui malati esistono delle formazioni concentriche che sarebbero la prova della malattia. Chiaramente non vi è nessuna dimostrazione che vi sia connessione tra il matrimonio del figlio maggiore ed il tumore mammario o tra il rifiuto della pasta al pomodoro e l'allergia ai pollini ed anche quelle formazioni concentriche delle TAC sono semplicemente degli artefatti (degli "errori") ben conosciuti delle apparecchiature meno moderne (oggi praticamente scomparse) chiamate "artefatti ad anello". La stessa Siemens, ditta costruttrice di apparecchiature per TAC ha affermato in un documento richiesto dallo stesso Hamer, che quelle immagini quando hanno una forma circolare e concentrica perfetta (come quelle alle quali si riferisce l'ex medico tedesco) sono immagini false causate da un'errata taratura della macchina.
La sua idea prevede inoltre che i malati di tumore non debbano assolutamente assumere medicine ed antidolorifici (per Hamer la morfina somministrata ad alcuni malati di tumore terminale è mortale) e sono notissimi i casi di poveri malati distrutti dal dolore che hanno posto fine alle loro sofferenze solo con la morte. L'ex medico inoltre sostiene che la sua teoria è utilizzata continuamente dagli ebrei che per questo motivo non si ammalano mai di cancro.
Andiamo a vedere i casi (casi su 100.000 abitanti) di cancro mammario nell'area medio orientale (dal 1996 al 2001) confrontati con quelli americani dai dati del servizio epidemiologico e sorveglianza del National Cancer Institute (cap.8 pag 76):

Giordania: 38.0
Israele (arabi): 36.7
Israele (ebrei): 93.1
USA: 97.2
Cipro: 57.7
Egitto: 49.6

Purtroppo gli ebrei israeliani sono il gruppo con l'incidenza più alta di cancro mammario dopo gli statunitensi. Questo vuol dire (seguendo la logica di Hamer) che la NMG non funziona per nulla. Oppure che i ciprioti, gli arabi israeliani, gli egiziani ed i giordani abbiano scoperto la medicina di Hamer e la stiano usando in segreto, riuscendo ad applicarla oltretutto meglio degli ebrei. Ultima opzione: la teoria della NMG usata dagli ebrei per guarire dal cancro è una sonora sciocchezza.
Scegliete voi la soluzione al mistero.

Hamer (anche tramite i suoi seguaci) è stato autore di vere e proprie torture e per questo ripetutamente condannato, arrestato, perseguito. E' sempre fuggito dal suo debito nei confronti della giustizia ed in questo momento si trova latitante in Norvegia. E' bene sottolineare che lo stesso Hamer è stato colpito da tumore (al testicolo) ed ha ricorso con successo alla medicina con un intervento chirurgico e conseguente chemioterapia che l'ha guarito. La sua teoria è buona per gli altri ma non per se stesso, evidentemente.

Nel frattempo però ha fatto proseliti e sono numerosi i gruppi che si rifanno alla sua filosofia, terribile e crudele.
Nei mesi, probabilmente per l'estremismo delle pratiche di Hamer e per l'assoluta inconsistenza delle loro teorie, i gruppi che lo sostengono hanno cominciato ad operare di nascosto, senza troppo clamore, tramite canali inconsueti e con metodi particolari. I suoi gruppi si sono ramificati in un'infinità di associazioni, alcune delle quali sono state pure "disconosciute" (principalmente per divergenze...diciamo economiche) da Hamer ma continuano ad operare indipendentemente.
Hamer ha seguaci in tutta Europa. Attenzione, nonostante possa sembrare incredibile che esista gente disposta a credere ad una tale serie di incredibili oscenità, i seguaci di Hamer sono tantissimi ed agguerriti, tanto da diventare praticamente una setta: riunioni di massa, giuramenti, azioni di diffusione silenziosa delle teorie dell'ex medico e copertura della propria attività tramite associazioni o gruppi neutrali ed anonimi.
Sono noti ad esempio casi di convegni o riunioni pubblicizzate come eventi culturali di vario tipo (letteratura, cinema, musica) ospitati in luoghi pubblici, istitututi religiosi e centri sociali ma che avevano il solo scopo di pubblicizzare le teorie di Hamer e di trovare nuovi adepti.
Diversi gli esempi in Italia.

Esiste un'associazione che ufficialmente si occupa di musica. Organizza concerti, corsi, dimostrazioni e lezioni di teoria e pratica musicale. Tutte queste attività sono pubblicizzate (naturalmente) tramite i normali canali di comunicazione, chi si allarmerebbe nel far conoscere un corso di musica? Riunioni che si svolgono presso sedi parrocchiali, convegni che si tengono in sale comunali.
Così un inconsapevole potrebbe iscriversi alla scuola giusto per apprendere la musica o studiarne i fondamenti e si ritrova in ben altra situazione.
Quel corso nasconde altro: si tratta della diffusione delle teorie di Hamer in campo musicale. Cioè per questa associazione, la "nuova medicina" è applicabile alla musica. "ogni studente è un’unità biologica, psichica e sociale".
Così si assiste a concerti di pianoforte con l'effigie del figlio di Hamer (Dirk, ucciso da Vittorio Emanuele di Savoia, ndr) sulla parete della sala, si vendono libri di "nuova medicina", si associano nuovi adepti.
Per questa associazione ad esempio, la schizofrenia, come è vista da Hamer, è contenuta nella musica e se non ci credete ascoltatelo dalla viva voce della docente di questi corsi.
Guardate, ascoltate e fatevi un'idea. Anche qui, non credo servano commenti.
Inizia così la presentazione della pagina web di questa "accademia di musica":
La Biologia nell’ottica della Nuova Medicina Germanica del Dr. Ryke Geerd Hamer costituisce un nodo di ricerca nell’ambito della Musica intesa sia nel suo sviluppo formale che nel contesto della sua interpretazione.
La musicista che diffonde queste teorie (lo si vede pure in questo video che consiglio di guardare perchè anche qui si notano molti particolari che chi ama la psicologia ed il leggere tra le righe saprà scoprire) è definita dallo stesso Hamer la prima al mondo ad aver scoperto il collegamento tra la musica e le sue idee.

Questa deriva "settaria" della nuova medicina germanica è talmente evidente che sono conosciuti diversi medici che lavorano in ospedali italiani che praticano in segreto le teorie di Hamer (ma prendono lo stipendio dallo stato italiano) propagandandole subdolamente durante la loro attività.
Ecco per esempio gli argomenti di un incontro organizzato in un centro culturale e scientifico:
1. Foglietti Embrionali e Mappe Cerebrali.
2. Binari Conflittuali.
3. Compicazioni: Sindrome, le cosiddette "malattie".
4. Cosa fare normalmente e terapia d'urgenza.
Come vedete gli argomenti sono "anonimi", non vi è alcun riferimento alla NMG o alle terapie di Hamer e nessuno potrebbe mai immaginare cosa esiste dietro questi "temi scientifici": un tunnel senza uscita...
Il gruppo di Hamer, dopo la fuga in Norvegia del loro guru tende a chiudersi sempre di più.
Le riunioni "ufficiali" dei seguaci di Hamer sono in realtà incontri non pubblicizzati dove non sono graditi "critici", giornalisti o medici non hameriani. E' famoso un dossier della TV tedesca che ha dovuto utilizzare le telecamere nascoste per riprendere una riunione di hameriani. Il luogo d'incontro è spesso segreto e l'unico contatto è un numero di telefono che rivelerà solo nei minuti precedenti la riunione, il luogo esatto dell'appuntamento, nella migliore tradizione dei gruppi chiusi.
I sostenitori di Hamer si vantano non solo di grandi successi ma anche di sostegno da parte della comunità scientifica che però mentre segretamente applica il metodo, in pratica lo nasconde per imprecisata paura.
Hamer stesso raccontava delle parole del Prof. Umberto Veronesi (oncologo italiano ed ex ministro della salute) che sarebbe ebreo e ad una domanda riguardante le teorie di Hamer avrebbe detto: "La Nuova Medicina Germanica è la miglior cosa che esiste. Se lei conosce la Nuova Medicina Germanica non ha bisogno di fare la chemio." In realtà Veronesi non solo non è ebreo ma non conosce per nulla Hamer e lo scrive pure:



Vi garantisco che il fenomeno è molto preoccupante: sono sempre più numerose le persone che affermano di essere entrate inconsapevolmente nel "giro" della nuova medicina germanica e di aver subìto le peggiori pressioni fisiche e psicologiche sia in caso di malattia che di salute fisica.
L'espansione di queste idee raccapriccianti quindi non è per nulla una cosa da prendere con leggerezza. Hamer vive in Norvegia e qui ha avuto l'idea di inaugurare la sua prima "università" dedicata alla sua medicina. In questa università sono "docenti" alcuni seguaci di Hamer (compresi alcuni italiani) e si iscrivono (o sono costretti ad iscriversi) coloro i quali vogliono approfondire il tema.
Naturalmente l'università non è ufficialmente riconosciuta e non rilascia nessun titolo di valore legale ma il fenomeno fa capire a cosa si può arrivare sottovalutando il problema.
Cosa succede in Europa? La stessa cosa che in Italia. La NMG ha sostenitori accaniti in Francia, Belgio, Germania soprattutto, ma anche in Austria, Svizzera, Spagna ed Olanda.
Jean-Jaçques Crèvecoeur per esempio è un suo fedele sostenitore ed in Belgio le sue dichiarazioni sono finite sui giornali nel periodo dell'influenza H1N1 quando non solo preannunciava milioni di morti nel mondo per colpa del vaccino (a proposito, dove sono?) ma anche che il governo belga aveva preparato centinaia di ghigliottine in certi campi di concentramento dove sarebbero stati rinchiusi e poi uccisi coloro che si fossero rifiutati di sottoporsi a vaccinazione; pochi giorni fa, lo stesso individuo ha annunciato che migliaia di persone nel mondo sono state sterilizzate per mezzo del vaccino senza rendersene conto.

Recentemente il quotidiano belga Le Soir si è occupato di lui in un articolo in relazione alla medicina di Hamer. In Belgio infatti sono in corso decine di processi legati al decesso di pazienti che si sono "curati" con la NMG. In particolare, i gruppi di sostegno sono considerati delle vere e proprie sette e probabilmente questa etichetta non è messa a caso. In quel paese inoltre i sostenitori della NMG sono infiltrati nei cosiddetti gruppi "complottisti", quei gruppi cioè secondo i quali i più importanti avvenimenti storici (dal primo passo sulla luna all'attentato alle torri gemelle, dall'assassinio Kennedy all'esistenza degli UFO) siano frutto di complotti governativi e nascondano segreti irrivelabili: è un modo per coinvolgere ed incuriosire gruppi crescenti di persone per poi introdurli nel mondo della NMG. Hamer è inoltre un fermo negazionista dell'olocausto, altro tema particolarmente diffuso nel mondo complottista.
Questo fenomeno (il legame tra le teorie di Hamer e la propaganda complottista) esiste anche in Italia con alcuni infiltrati nei gruppi (specie su internet) complottisti che raccolgono consensi e stringono amicizie che sfruttano per introdurre le loro teorie mediche ed alcuni di questi casi sono monitorati attentamente da alcuni ordini dei medici del nord-est d'Italia che sono stati informati sui fatti.
Il fenomeno della NMG come setta è conosciuto anche in Francia: sta crescendo in maniera vertiginosa il numero di blog, libri e trasmissioni televisive dedicate al fenomeno NMG nel paese transalpino. I casi di decesso e vero e proprio plagio psicologico da parte di componenti di queste pseudosette mediche stanno aumentando vertiginosamente. Nei paesi francofoni è uno degli argomenti del giorno: sono decine le denunce e le indagini su gruppi hameriani. Francia, Belgio e Canada, in particolare, sono terreno di conquista di Claude Sabbah, un hameriano che ha fatto "suoi" i concetti di "conflitto" che causa una malattia ed ha chiamato la sua teoria "biologia totale" è solo una variante (nemmeno troppo diversa) delle deliranti teorie hameriane.

Ha suscitato molto clamore il caso di una donna belga sessantenne che è stata convinta ad abbandonare tutte le cure per affidarsi a quelle di Hamer. I discepoli dell'ex medico tedesco hanno usato anche tutti i risparmi della sventurata che, poco prima di morire, ha avuto un attimo di lucidità trovando la forza di registrare in audiocassetta i suoi incontri con i "terapeuti" e le sue impressioni. Una testimonianza che ha scioccato il paese transalpino.
Alla sua morte avvenuta pochi mesi fa, la figlia ha pubblicato un libro-shock con le parole della madre ed il disperato grido d'aiuto. Il libro contiene passi assolutamente fuori dall'immaginabile, simili a quelli del noto caso di Aysha che tanto clamore ha sollevato nei lettori di questo blog. Il tumore che cresceva drammaticamente interpretato come processo di guarigione, consigli come quello di mettere del succo di carota nelle ulcere o della cipolla sul tumore, diete e divieto di assumere farmaci. Una follia allo stato puro.
Ecco un servizio andato in onda su TF2 (la seconda rete nazionale francese) sul caso:



I numeri purtroppo parlano chiaro: sono stati stimati 300 morti causati direttamente o indirettamente da Hamer.
In Italia a maggio si svolgerà il processo per omicidio colposo e truffa ad un medico pordenonense esponente di spicco delle teorie di Hamer che ad una malata terminale avrebbe applicato le idee dell'ex medico tedesco unite ad affermazioni secondo le quali i tumori non esistono e mangiare un dolce avrebbe potuto salvarla.
Purtroppo credo che in Italia avremo coscienza della pericolosità di questa gente quando avverrà la stessa cosa (non un decesso causato dai seguaci di Hamer, quelli sono numerosi in Italia, ma un caso scioccante) che sta succedendo in Belgio. Un esempio di cronaca lo possiamo leggere nel botta e risposta sul quotidiano "Cronache del Mezzogiorno" nel quale dopo un decesso nel 2007 di un paziente in terapia con la "nuova medicina": si scatenò una polemica infinita ed emersero particolari agghiaccianti e terribili.
Per chi fosse interessato, il .pdf è qui.

Sono spesso proprio i giornali che diffondono notizie incontrollate di presunte testimonianze di guarigione senza fare riferimenti ad Hamer e con proclami coraggiosissimi (come "sono guarita con la forza della mente") che illudono e disorientano chi cerca aiuto nella malattia. La maggioranza dei giornalisti non approfondiscono e danno alla NMG una dignità incomprensibile e pericolosa.
Per questo ritengo sia giusto tenere gli occhi aperti: i sostenitori di Hamer invitano i pazienti a non rivelare a nessuno di seguire le loro terapie, di non far sapere in giro la loro storia e di negare fino alla fine. Se capita di notare strani comportamenti (diffidenza nei vostri confronti, mistero sulle terapie seguite, vaghezza nelle spiegazioni) in persone che avete vicino che stanno lottando contro una malattia metteteli in guardia.
In particolare per chi avesse problemi diretti con pseudosette, sette vere e proprie o con gruppi di sostegno a guaritori vari, esiste un'associazione con sedi in tutta Italia che si occupa proprio di questo, contattatela in caso di bisogno.
Si chiama Aris toscana.

Una completa trattazione delle follie di Hamer la possiamo trovare nell'ottimo e fondamentale sito dossierhamer.it e in transgallaxys.
Un sito (La setta della morte) con centinaia di riferimenti internazionali (alcuni link però non funzionano) su Hamer.
Per farsi un'idea delle deliranti teorie di Hamer e sostenitori una pagina di faq dal sito dell'associazione di sostenitori più nota in Italia, qui,
Mi raccomando occhi aperti...

Alla prossima.

45 commenti:

  1. Non so perché ma non riesco a stupirmi delle connessioni tra questa gente e la mentalità cospirazionista. Né di quelle con il negazionismo.

    Dulcis (mica tanto) in fundo, non mi stupisce neppure la responsabilità - indiretta, ma non per questo meno significativa - dei media nella diffusione "popolare" di questi deliri.

    Forse è tempo che si ripensino alcune regole.

    RispondiElimina
  2. In piccole dosi, le teorie di questa medicina alternativa sono entrate anche nella mia vita. Una volta, a causa di una tendinite molto dolorosa al braccio sinistro, mi è stato detto che avevo conflitti con una donna o col mio lato femminile, e che il balsamo tigre (unico antidolorifico che c'era in casa) avrebbe risolto il problema solo temporaneamente. La pomata ha alleviato un pochino, ma mi sono tenuta tutta la notte il dolore al braccio.
    Se posso chiedere: gli effetti di stress o "scoraggiamento" nell'affrontare una malattia sono studiati dalla medicina ufficiale, un po' come si fa per i placebo? Ad esempio, in periodi di forte stress a me vengono gli herpes: questo potrebbe essere davvero un "conflitto" esterno che provoca reazioni nel corpo? Chiedo scusa se la domanda risulta poco chiara.
    Dato che è il mio primo commento aggiungo i complimenti per il blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se abiti vicino a dove passa un treno, dormissi male e diventassi stressata, potresti avere dei problemi. È risaputo che lo stress crea danni, magari ti si abbassano le difese immunitarie e ti viene l'herpes. Questo però è ben lontano dal dire che se hai un conflitto con A, allora avrai dolore in B. Se avessi un conflitto con un uomo, invece, avresti problemi all'altro braccio? Suppongo poi che l'effetto Forer (trovi su wikipedia) sia applicabile anche qui: chi non ha conflitti con nessuna donna? Quale donna è in perfetta armonia con la sua femminilità?

      Elimina
  3. dici che il tumore ai testicoli può essere relazionato alla fuga dalla giustizia?

    RispondiElimina
  4. Sono letteralmente disgustato dalla risposta della Alba sul pdf che hai linkato. Direi che in una scala da 1 a 100 della pericolosità questi cialtroni sono a 99

    RispondiElimina
  5. E'bellissimo colpevolizzare un malato di tumore con la teoria "Se non guarisci è colpa tua".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è bellissimo dare la colpa a qualcuno (dio lo abbiamo inventato per questo)
      non è bello neanche sentirsi dire
      "abbiamo fatto il possibile non c'è più nulla da fare decida lei dove morire"

      Elimina
  6. migliaia di persone nel mondo sono state sterilizzate per mezzo del vaccino senza rendersene conto

    ecco, quando leggo cose come questa mi chiedo: un momento, migliaia di persone non sanno di essere state sterilizzate e lo sa solo lui ?
    Faceva parte del complotto ?

    RispondiElimina
  7. Se posso chiedere: gli effetti di stress o "scoraggiamento" nell'affrontare una malattia sono studiati dalla medicina ufficiale, un po' come si fa per i placebo?

    Certamente. Per esempio si è visto (ma è noto, credo) che affrontare una malattia (anche grave) con coraggio e determinazione aumenta (di poco, purtroppo) le possibilità di guarire prima.

    in periodi di forte stress a me vengono gli herpes: questo potrebbe essere davvero un "conflitto" esterno che provoca reazioni nel corpo?

    Se per "conflitto esterno" intendi quello che intende Hamer, assolutamente no. Se invece intendi un periodo di stress che può diminuire le tue difese immunitarie, assolutamente sì.
    La stanchezza, lo stress psicofisico, i "traumi" fisici (per esempio la disidratazione, le carenze vitaminiche, l'esposizione al sole prolungata, la depressione, la scarsa igiene personale...) hanno un'influenza fortissima sulle nostre difese immunitarie che sono la seconda barriera (la prima sono la cute e le mucose esterne) che ci difende dalle malattie.

    Se pensi che ogni giorno nel nostro corpo avvengono decine di mutazioni genetiche potenzialmente mortali che solo grazie al nostro sistema immunitario vengono eliminate...o molto più banalmente...se pensi all'herpes labiale che ti viene quando ti scotti in spiaggia...

    aggiungo i complimenti per il blog

    ...ed io aggiungo i ringraziamenti...
    :)

    RispondiElimina
  8. E ringrazio anche io per la risposta!
    Desideravo un chiarimento perchè credo che alcune persone siano attratte dalle spiegazioni di questo signore perchè pensano -se lo stress mi può causare un herpes, potrebbe essere che un trauma maggiore mi provochi qualcosa di più grave!- spostando il problema da carenze fisiche a carenze "mentali". Invece, se ho capito bene, il disagio e lo stress non sono in sè fonte dei disturbi, ma causano un indebolimento e di conseguenza ci si può ammalare o avere fastidi.

    RispondiElimina
  9. il disagio e lo stress non sono in sè fonte dei disturbi, ma causano un indebolimento e di conseguenza ci si può ammalare o avere fastidi.

    Sì.

    Escludiamo naturalmente la qualità di vita (non certo ottimale) che ha chi si trova in forte stato di stress, ma riguardo la malattia l'unica correlazione che sembra certa è tra lo stress e le malattie cardiovascolari (con un meccanismo molto complicato). Si è visto invece che, contrariamente a quello che si pensava, non vi sarebbe particolare correlazione tra stress e tumori.
    Ogni tanto una buona notizia...
    'notte.

    RispondiElimina
  10. WeWee, come sempre, ti faccio i complimenti (per quanto possano valere) per la chiarezza e semplicita' con cui spieghi cose anche non sempre facili da capire.
    Ci fai sentire la Medicina (quella con la M maiuscola, quella seria, non quella dei ciarlatani) come una bella cosa di cui fidarsi.
    Grazie ancora!

    RispondiElimina
  11. ti faccio i complimenti (per quanto possano valere)

    Valgono valgono, eccome se valgono...
    :)
    Grazie.

    RispondiElimina
  12. L'ho già detto ma lo ripeto:

    Grande WeWee !!

    RispondiElimina
  13. Mi sono letta le faq degli hameriano e devo dire che non sà se ridere o piangere. Le malformazioni congenite dovute agli spaventi subiti durante i primi istanti del concepimento!! Mentre invece se prendi una donna incinta a sprangate sulla pancia non succede niente perchè il liquido amniotico assorbe gli urti (cos'è uno smorzatore inerziale)?
    Possibile che non li possa fare finire in galera per abuso della credulità popolare?

    RispondiElimina
  14. Semplicemente, GRAZIE per la corretta informazione scientifica che fai. E non solo su questo argomento, sul quale ho speso due anni di vita (spero non inutilmente).
    PS: Complimenti per l'astuccio porta pillole contraccettive in similpelle

    RispondiElimina
  15. sul quale ho speso due anni di vita (spero non inutilmente).

    Sono io che ringrazio te. Consultavo il tuo sito ben prima di MedBunker...ti ho sempre apprezzato.

    Complimenti per l'astuccio porta pillole contraccettive in similpelle

    Utilissimo non c'è che dire...
    :(

    RispondiElimina
  16. Sconvolgente!
    Ma perché per queste cose non si fanno interrogazioni parlamentari e proposte di leggere per chiudere in galera questa gente e buttar via la chiave?
    Perché ci si occupa solo di scie chimiche e cerchi nel grano?
    Perché non si può spiccare un mandato di cattura internazionale come è successo per Assange?
    Perdona la raffica di domande, ma sono veramente rimasta sconvolta e sono stata assalita dalla rabbia :-/

    RispondiElimina
  17. io mi sono salvato perchè mi sono tenuto lontano dalla medicina ufficiale.Vi ricordo che è sempre la stessa storia : Galileo ci ha messo anni per farsi accettare.Pensate quello che vi pare,ma io non avevo certo letto Hamer,ho solo agito come il mio istinto mi diceva di fare.Avevo il 20% di possibilità di scamparla,secondo le statistiche.
    Andate pure a messa e fatevi curare a piacere..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finalmente un po' di senno.. meno male.

      Elimina
  18. SENA LEI CHE TANTO COSCIENTEMENTE RIPORTA CHE HAMER E LE SUE TEORIE HANNO FATTO MORIRE CIRCA 300 PERSONE, BEH SI VADA A GUARDARE IN QUESTO SITO http://www.epicentro.iss.it/temi/tumori/registri.asp#Italia QUANTI NE HA FATTI MORIRE O NE HA CMQ MODIFICATO PER SEMPRE E RIDOTTO LA QUALITA' DELLA VITA LA CARA MEDICINA UFFICIALE! NON SCRIVA PANTO PER....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. penso che non andra a guardare il sito
      come non penso che abbia letto nulla sulla teoria hameriana
      "EPPUR SI MUOVE"

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  19. NON SCRIVA PANTO PER....

    L'ottimizzazione del ciclo piruvato alanina risolve la tecnogenesi metabolica palindroma, anche perché non può essere ossidato topicamente in stantìa.

    Guardi qui: http://themedicalbiochemistrypage.org/spanishimages/glucose-alanine-cycle-sp.jpg

    e qui: http://biochimica.bio.uniroma1.it/didattica/triennali/t_biochimica112.gif

    e vedrà che non potrà che restare surgicamente aldanato.

    Saluti.
    Prof. Massimo Della Serietà

    RispondiElimina
  20. Si tratta essenzialmente di una concezione diversa della propria esistenza:chi è convinto che farsi avvelenare dai medicinali delle case farmeceutiche(che a mio parere ci trattano come cavie umane "libere") possa risolvere qualcosa è pur libero di farlo...io invece credo nella naturale condizione umana di intereagire con l'universo e che,se non sufficentemente pronti,questo possa portare alle cosidette "malattie" che non sono altro che risposte di natura chimico-bioliga neccessaria alla nostra sopravvivenza e non....in sintesi...di qualcosa bisogna pur morire no?Bene,ognuno è libero di scegliersi la propria morte.

    RispondiElimina
  21. Si tratta essenzialmente di una concezione diversa della propria esistenza:chi è convinto che farsi avvelenare dai medicinale delle cause farmaceutiche(che a mio parere ci trattano come cavie umane "libere")possa risolvere qualcosa è pur libero di farlo....io invece credo nella naturale condizione umana di intereagire con l'universo e che,se non sufficentemente pronti,potrebbe portare alla cosidetta "malattia" che altro non è che una risposta chimico-biologica necessaria alla nostra sopravvivenza e non....in sintesi...di qualcosa bisogna pur morire no?Bene,ognuno è libero di scegliersi la propria morte.

    RispondiElimina
  22. "La sua teoria è buona per gli altri ma non per se stesso, evidentemente."

    Hamer ha iniziato ad elaborare le sue ipotesi proprio in seguito a quell'episodio. Conflitto della perdita del figlio.
    Come poteva curarsi con la NMG se ancora non la'veva teorizzata? Certo che si è avvalso della chirurgia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bigpharma vs hamer

      dott hamer fa paura a molti

      Elimina
    2. dott hamer fa paura a molti

      Vero, infatti lui è scappato ed ora è latitante in Norvegia, per dire chi ha paura davvero.

      Elimina
  23. Mi dispiace che poche persone capiscano che la loro vita è nelle loro mani e che i più continuino a difendere chi li sfrutta in quanto manodopera e consumatori.
    Ma d'altronde il mondo ha sempre funzionato così, e non c'è bisogno di ricorrere alle 'teorie del complottismo' per rendersene conto.
    Per mantenere un minimo livello di umanità si auspica perlomeno la libertà di espressione e di pensiero (quindi senza sterili ed immaturi insulti e derisioni).
    La vita è un' opportunità preziosa, e non tutti gradiscono l'omologazione, Grazie a tutti.

    RispondiElimina
  24. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  25. Non prende in esame la persona ma solo il sintomo.

    FALSO: ma chi ti ha detto queste sciocchezze? In medicina il sintomo è sempre legato alla persona ed alle sue caratteristiche. Si prende in considerazione il sintomo solo quando si assumono farmaci "sintomatici" (è quasi banale dirlo), se hai un bruciore di stomaco una volta ogni 3 anni assumi (se vuoi) un antiacido. In molti altri casi curi la malattia tenendo in considerazione la persona, le cure in gravidanza si fanno considerando parametri relativi alla gravida ed al feto, la cura del diabete è dipendente da svariati fattori, che esulano dalla malattia di base, lo stesso in cardiologia o in ortopedia, i vaccini non curano nessun sintomo, prevengono l'infezione, persino in anestesia le dosi che permettono un intervento chirurgico variano a seconda del peso, dell'età, del sesso, della costituzione e della salute del paziente e senza di questa non puoi curare la causa (appendice? Tumore? Peritonite?) e l'invito all'attività fisica? E la cura dell'alimentazione?

    La medicina allopatica si basa sull'assunto che l'affezione deve essere ricercata nell'organo o nelle sue adiacenze, escludendo qualsiasi altra forma e metodo d'indagine

    FALSO. Dimostri una conoscenza molto approssimativa della medicina e ti contraddici, prima parli solo di sintomi, ora solo di organo.
    Esistono diverse malattie che hanno origini non organiche, la depressione non è una malattia organica, così come l'ansia e tutte le malattie psicosomatiche, pure quelle psichiatriche. L'ipertensione non è causata da "un organo" o "dalle sue vicinanze", così come la cardiomegalia o le varici esofagee, molte malattie endocrine, iniziano non da un organo e finiscono per colpirlo, le malattie autoimmuni e tante altre.
    Guarda che per capirne di medicina ne serve di tempo e sacrificio eh? Mica leggere un librettino su Hamer...

    Infatti le nostre cure sono solo ed esclusivamente sintomatiche

    FALSO, ma che amici hai? Delle capre...
    Oltre a notare come tu abbia solo amici medici del tutto ignoranti, le malattie oggi si curano eliminando le cause, non i sintomi solo se hai un sintomo senza malattia curi (se proprio ti porta fastidio) solo quello.
    Sai cosa sono gli antibiotici, giusto (a questo punto forse è meglio chiedere, visto il livello).

    Gli antibiotici eliminano la CAUSA dell'infezione, i batteri, solo di conseguenza si eliminano i sintomi (i tuoi amici medici lo avranno dimenticato). I diuretici eliminano la CAUSA della pressione endocranica nell'edema cerebrale, non "i sintomi", la chirugia elimina quasi totalmente le CAUSE di una malattia, non il sintomo. Ma dove hanno studiato i tuoi amici, all'universita di Trnava? :D

    [segue]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Consiglio: non scrivere commenti chilometrici, di non divagare, non si capisce niente, non servono a nulla e li stai dividendo in vari punti del thread rendendoli illeggibili.
      Inoltre non ho accettato il tuo commento con insulti al sottoscritto.

      Poi:

      Se devo essere sincero, a me discutere delle panzane di Hamer non attira particolarmente, non hanno neanche il fascino del "misterioso", sono delle sciocchezze a tutti gli effetti che chiunque abbia un minimo di raziocinio o di cultura scientifica o medica, liquiderebbe in due secondi e mezzo. Un po' i vecchi pazzi di paese che curavano tutte le malattie, erano un po' lo zimbello di tutti.
      Ammetto che però possono essere molto pericolose.

      Le sette hameriane si approfittano proprio dei più deboli, dei più ignoranti, di chi non conosce le basi della medicina e dice cose come "l'allopatia cura i sintomi non le cause" dimenticando persino uno dei farmaci più diffusi, come l'antibiotico, oppure "per curare l'ipertensione mangia meno sale". Per loro le teorie "strane" sono un appiglio, un modo per avere speranza ed in qualche modo "suonano" bene. Ma è proprio la mancanza delle conoscenze di base a creare questi plagi.

      Per questo ho spiegato chi è Hamer, come si sviluppa il suo delirio e le conseguenze che può portare.
      Poi ho anche avuto un caso che ho seguito personalmente di una persona, mamma di due bambini, che purtroppo è caduta nelle grinfie di uno di questi cialtroni e non siamo riusciti nemmeno a salvarla (da tempo non vedevamo spettacoli orrendi del genere) per cui ho particolare avversione per chi pubblicizza queste strambe idee. Per questo spiego e provo ad informare.

      Che tu abbia conosciuto 3000 medici che partecipano agli esami (!) della medicina germanica o hai il cugino del cognato medico che non sa nemmeno l'ABC della medicina o che usi giri di parole tanto per crearti una spiegazione (per te) logica per qualcosa di illogico, può anche essere interessante ma alla lunga stanca. Allora quello che scrivo lo scrivo non per te che hai "già capito tutto" e paragoni un PC al corpo umano ma per gli altri, per chi non capisce di assistere al delirio di un malato di mente e potrebbe cascarci.

      Non lo scrivo certo per chi dice che gli antibiotici sono miceti o per chi da informatico pretende di aver capito la medicina (pensa, io non mi permetterei di dibattere mai con un informatico di partizioni del disco, sai che figuraccia farei?). Però in genere sono una persona educata e quindi dopo averti invitato a chiudere la discussione, non ascoltato, sono qui a risponderti di nuovo.

      Per cui, ascoltami: tu o Hamer o chi per lui avete scoperto una "nuova medicina" rivoluzionaria conosciuta solo dagli ebrei che però la nascondono al mondo?
      Bene, stai calmo.
      Prendi carta e penna, prendi 100 pazienti, fai uno studio e pubblicalo su Nature. Lo leggeremo volentieri.
      In medicina non c'è altro modo, credimi, per "scoprire" una nuova cura, bisogna delinearla, descriverla, provarla e metterla a disposizione di tutti nei luoghi adatti.
      Ok?

      Dai, rimboccati le maniche e mettiti al lavoro, ci risentiremo quando avrai dimostrato che Hamer non è un pazzo scatenato ma un genio incompreso.
      Io naturalmente propendo per la prima ipotesi.

      Grazie per la discussione e saluti.

      PS: Ora chiusa la discussione davvero.
      :)

      Elimina
  26. [continua]

    io spiego ad una persona che ha la pressione alta perche sta a 220 e gli dico di assumere p.e. meno sale. Ma non so perchè il suo metabolismo si è modificato rispetto al sale...

    I tuoi amici medici confermano di essere degli asini e non sono neppure aggiornati.
    Non solo si sa benissimo perché la riduzione di sale dovrebbe diminuire la pressione (era un'ipotesi molto in voga anni fa) ma oggi questa è una nozione considerata obsoleta, non utile e quasi abbandonata.

    Se qualcuno vuole commentare abbia la cortesia di confutare le mie asserzioni con argomentazioni relative ai contenuti senza tirare in ballo se tizio è un bandito o un santo

    Curioso, per uno che crede alle boiate di Hamer perché "i suoi amici medici" (ignoranti, per giunta) gli hanno detto una marea di idiozie senza entrare nel merito. In pratica Hamer avrebbe ragione perché "lo ha detto mio cuggggino". Che poi le cose che dici sono talmente grosse che...ma non è che ti stavano solo prendendo in giro e tu ci hai creduto, boccalone!
    :)

    L'inquisizione scientifica e mediatica è dello stesso tipo di quella che perseguitò Galileo.

    Un classico, citare Galileo a sproposito, quando lui fu perseguitato perché andava contro un dogma chiedendo di applicare il metodo scientifico. Galileo ti prenderebbe a colpi di cannocchiale se potesse! :)

    Se parli devi farlo sempre in prima persona come soggetto che ha studiato e sperimentato le cose che dice.

    Io sono un medico, con nome e cognome, ho studiato e continuo a farlo, curo malattie, salvo vite umane ed ho sperimentato ed applicato le cose che dico. Tu chi sei?

    Viceversa sei solo un portavoce. E tale rimani

    Sono assolutamente fiero di essere il portavoce dei giganti che ci hanno portato ad arrivare fino a qui, ho scelto apposta questo lavoro. Tu sei altrettanto fiero di essere seguace di un pazzo latitante?
    Liberissimo.
    Ma non pretendere di avere ragione, per favore, che di pagine di medicina devi studiarne ancora un bel po' (anche i tuoi amici medici, farmacisti e simili, sono delle voragini di ignoranza).
    Se proprio pensi di avere ragione, dimostralo, che ci vuole.

    In ogni caso, visto che la ciarlataneria di Hamer è una delle più pericolose e stupide forme di medicina alternativa non mi piace proseguire la discussione, proprio non la reggo (e non la ritengo neanche interessante, sai?), capisco quello che crede all'omeopatia, l'altro che abbocca a Di Bella ma Hamer proprio non lo sopporto, bisogna avere grosse lacune medico-scientifiche per credere alle sue idiozie (oppure essere molto creduloni, certo), quindi la discussione finisce qui.

    Grazie e saluti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Molto interessante.
      Scrivi commenti infiniti pieni di errori ed ignoranza medica perché "la medicina è sotto scacco" e poi quando smentito cancelli tutto.
      Geniale. E soprattutto onesto.
      :)

      Elimina
  27. Ciao sono molto giovane! :)
    Ma da 1 anno a questa parte per varie conoscenze sono entrata anche io in questa visione, che all'inizio mi sembrava quasi folle!
    Dico visione, anche se so che sono teorie, perché alla fine è una persona che deve cambiare la sua visione nei confronti della medicina.
    Non ne so ancora moltissimo per questo scrivo qui, ma principalmente volevo chiedere una mano.
    Al mio ragazzo è venuta una tendinite al braccio destro, qualcuno mi può spiegare che tipo di conflitto è?

    (E successivamente qualcuno potrebbe consigliarmi siti o materiale per saperne e capirne un po' di più sulle teorie di Hamer?)

    RispondiElimina
  28. Ma da 1 anno a questa parte per varie conoscenze sono entrata anche io in questa visione

    Se vuoi un consiglio da uno un po' più maturo, escine appena puoi, sono sette pericolose e senza alcuna pietà.

    qualcuno potrebbe consigliarmi siti o materiale per saperne e capirne un po' di più sulle teorie di Hamer?

    http://www.dossierhamer.it

    RispondiElimina
  29. In questi giorni sto leggendo per curiosità la loro pagina...raccontano le cose con così tanta convinzione che ad una persona ignorante possono anche sembrar vere! Articolo molto dettagliato e completo, complimenti! Sì...speriamo rivedano alcune regole perchè stiamo facendo passi indietro

    RispondiElimina
  30. A me questo "articolo" sembra scritto con lo stesso stile che un santone utilizzerebbe per parlare ai membri della sua setta

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono benvenuti, ricorda però che discutere significa evitare le polemiche, usare toni civili ed educati, rispettare gli altri commentatori ed il proprietario del blog. Ti invito, prima di commentare, a leggere le regole del blog (qui) in modo da partecipare in maniera costruttiva ed utile. Ricorda inoltre che è proibito inserire link o indicare siti che non hanno base scientifica o consigliare cure mediche. Chi non rispetta queste semplici regole non potrà commentare.
I commenti che non rispettano le regole potranno essere cancellati, anche senza preavviso. Gli utenti che violassero ripetutamente le regole potranno essere esclusi definitivamente dal blog.

Grazie per la comprensione e...buona lettura!