mercoledì 2 giugno 2010

Com'è finita: la risposta dell'ordine dei medici

Aggiornamento riguardante il convegno di medicine non convenzionali organizzato dall'ordine dei medici di Brescia.
Ho raccontato la storia qui.
In pratica l'ordine professionale ha organizzato un convegno di medicine alternative che oltre alle più conosciute come l'omeopatia, il reiki o la fitoterapia prevedeva l'intervento di un'esponente della cosiddetta "Nuova Medicina Germanica" abbreviata NMG, che non è una "medicina alternativa" ma una vera e propria psicosetta (inventata dall'ex medico tedesco Hamer) della quale ho parlato diverse volte.
Per chi non conoscesse questa pratica aberrante può essere utile una lettura ad un mio vecchio articolo o la visita al sito più completo sull'argomento.

Ho scritto all'ordine di Brescia la mail seguente:

Gentile Ordine dei medici della provincia di Brescia,

vengo a conoscenza, su segnalazione, dell'esistenza di un convegno che si terrà presso l'aula conferenze del vostro ordine il 22/05/2010, dal titolo "La medicina incontra la medicina. Le malattie della pelle".
Ottima iniziativa di confronto e documentazione tra discipline tanto distanti (la medicina scientifica e quella pseudoscientifica) ma utilizzate dal cittadino comune.

La cosa che mi ha notevolmente e negativamente sorpreso è che tra gli argomenti trattati (omeopatia, fitoterapia, Ayurveda) vi è anche la cosiddetta "Nuova Medicina Germanica", curato dalla dr.ssa Daniela Carini  "medico, perfezionato in Medicina Tradizionale Cinese, fitoterapeuta, studiosa della Nuova Medicina Germanica del dr Hamer".
Non so se si tratti di un grave errore o di una consapevole scelta: conosce il vostro ordine questa "medicina" alla quale sta offrendo il proprio spazio ed il proprio nome?

Si tratta di una pratica assolutamente non medica che sostiene come causa dei tumori e di tutte le malattie i traumi psichici e fisici (per esempio il diabete sarebbe dovuto a traumi sessuali) e che la cura consista nel risolvere i suddetti traumi. Per i seguaci di tale "terapia", non sono ammissibili medicine, antidolorifici, interventi chirurgici e chemioterapici. Sono diverse le vittime di questi "terapeuti" in Italia e nel mondo, c'è un processo in corso proprio nel nostro paese ed in altre nazioni (Francia e Belgio in particolare) vi è una vera e propria indignazione nazionale per il numero di vittime di questi ciarlatani.

I sostenitori di questa "teoria" si riuniscono in gruppi chiusi, vere e proprie sette, che combattono la medicina in tutte le sue forme e non ammettono intrusioni. Il creatore della "teoria" (l'ex medico tedesco R. Hamer, radiato nel suo paese, condannato ed ora latitante) sostiene che vi sia un complotto degli ebrei per nascondere queste cure.
Sembrano follie (lo sono in effetti) ma è esattamente quello che sostengono i seguaci di queste cure. Il vostro ordine si assume una responsabilità pesantissima nel divulgare, pubblicizzare e sponsorizzare tali idee, senza considerare che, ospitando tali personaggi presso i vostri locali date una sorta di certificazione di credibilità che è esattamente quello che cercano queste sette per compiere le loro malefatte.
Non sono un iscritto all'ordine della Vostra provincia, ma come medico ho sentito il DOVERE di avvertirvi della grave violazione morale e scientifica che si compierebbe in caso di realizzazione di questo convegno.
Spero rimedierete presto a questo incredibile svista.

Gestendo un sito critico verso le medicine alternative ho ricevuto messaggi ed e-mail di stupore ed incredulità da parte di persone, cittadini e pazienti che leggendo i miei continui avvertimenti nel fidarsi solo della medicina scientifica e provata si sentono traditi dalla stessa. Per Vostra conoscenza a fine messaggio invio dei links informativi che accennano alla follia della cosiddetta "Nuova Medicina Germanica".

Seguirò il caso per mia conoscenza ed eventuale opportuna divulgazione nel mio sito.

Ringraziando per l'attenzione porgo cordiali saluti.

La risposta dell'ordine è arrivata ma non sono stato autorizzato a pubblicarla quindi non posso scrivere più di tanto.
Basti sapere che la mail è firmata dal presidente dell'ordine che afferma di non avere nessun pregiudizio nei confronti delle medicine non convenzionali che ormai si praticano in tutto il mondo e trovano spazio nelle università e "persino all'ONU" (sic) e che la NMG parte da presupposti fuori dalle attuali conoscenze proprio come tutte le altre medicine alternative. Si aggiunge nella mail che poco importano le vicende private del dottor Hamer (condanne, radiazione professionale, latitanza) e nemmeno le vittime della pratica in quanto la medicina è anch'essa caratterizzata da tali spiacevoli "incidenti".

Il messaggio termina criticando la mia mail definita dal tono "ultimativo e sprezzante".

Ho saputo che lo stesso identico messaggio è stato inviato ad altri lettori che hanno protestato per l'avvenimento.
L'aggiornamento era doveroso ed i commenti li lascio a voi, visto che io non ho avuto parole per rispondere a questa replica.
Tutto qua.

Alla prossima.


Aggiornamento 05/06/10


Ilario D'Amato, giornalista, ha scritto ufficialmente al dott. Raffaello Mancini, ecco come si chiude il suo messaggio:
Vi chiedo dunque, con questa comunicazione ufficiale, di indicarmi quando, dove e come potrò intervistare il Vostro presidente riguardo questa delicata questione, di modo da inserire le sue dichiarazioni sulle testate a cui collaboro e nel libro sulla NMG che sto preparando.

A questo punto siamo tutti (io per primo) in trepidante attesa delle dovute e sicuramente esaustive spiegazioni che il presidente dell'ordine dei medici di Brescia vorrà dare.
Un complimento ad Ilario per tutto quello che fa è più che meritato.
Domani scrivo un messaggio con posta certificata al presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici.
In nome di tutti quelli che ci hanno lasciato la pelle e degli altri che potrebbero lasciargliela.
Io combatto contro l'ignoranza, non per forza solo contro quella dei ciarlatani.

50 commenti:

  1. Sono esterrefatto (era da una vita che aspettavo l'occasione di usare questo termine, e purtroppo l'occasione è appropriata).

    La risposta è imbarazzante; ci rendiamo conto che affermare la non importanza dell'essere stati radiati, equivale ad affermare che l'Ordine stesso è inutile per poter esercitare la professione?
    Abbiamo quindi la benedizione per tutti quei non-medici che si cimentano nella pratica?

    Ma davvero sono questi i termini della risposta?

    RispondiElimina
  2. allucinante!
    per capire: ogni città ha il suo ordine dei medici? e tutti questi ordini sono riuniti in uno unico nazionale o no?
    una cosa mi sono sempre chiesta, da quando, su questo sito, ho appreso dell'esistenza di quel tizio che è ricercato in Olanda, tra le altre cose: l'Olanda ha dichiarato per esempio che le (false) cure proposte da quel tizio sono fuorilegge e chiunque le proponga è perseguibile; in Italia esiste qualcosa del genere? Cioè una lista di terapie "pericolose" o "fraudolente" per cui chi si sogna di proporle viene legittimaqmente mazzuolato?

    RispondiElimina
  3. "Lo stupido è più pericoloso del bandito."
    Corollario della Quinta Legge Fondamentale di Carlo Maria Cipolla (Allegro ma non troppo, pag. 73, il Mulino, 2006).
    Che dici Doc, ho sbagliato post? :)

    RispondiElimina
  4. una volta su "Cuore" c'era una rubrica intitolata "Vergognamoci per lui"... ;-)

    RispondiElimina
  5. ...la NMG parte da presupposti fuori dalle attuali conoscenze proprio come tutte le altre medicine alternative.

    Ma la NMG non dice che TUTTE le malattie sono dovute a traumi psicologici e conflitti interiori?

    Quindi secondo l'ordine dei medici della provincia di Brescia è possibile che l'affermazione precedente sia vera?
    Non vedono qualche contraddizione con quanto hanno studiato in 6+4 anni di università?

    RispondiElimina
  6. Ho fortissimi dubbi che un'istituzione, e non un privato, possa impedire a chicchessia di rendere pubblica una sua comunicazione. In ogni caso, questo non fa altro che dimostrare la malafede di chi la rappresenta.

    Chi è il presidente dell'ordine dei medici di Brescia? Il loro sito non sembra essere raggiungibile oggi.

    RispondiElimina
  7. Scandaloso, meiterebbero di essere sputtanati in tv, radio e giornali.

    Peccato che le cose serie e lievemente tecniche non facciano abbastanza ascolti....

    RispondiElimina
  8. Non conoscendo il contenuto della risposta non è facile delineare un contesto in cui muoversi. Di sicuro certi muri di gomma lasciano aperti molti, troppi, interrogativi.
    In situazioni difficili, dove può esserci il rischio che le istanze etico-deontologiche e scientifiche vengano sottovalutate o deliberatamente ignorate, un esposto all'Ordine e, per conoscenza, alla Procura della Repubblica per la valutazione di eventuali ipotesi di reato può avere grande utilità. Per una persona sola, però, è tutt'altro che semplice.

    RispondiElimina
  9. Sì, anch'io penso che si debba fare un esposto. Un medico che scrive (ed evidentemente pensa) queste cose è più pericoloso di 100 Vanna Marchi perché abusa di un titolo e di un'appartenenza all'ordine e può provocare seri danni ai suoi pazienti che si fidano di lui senza remore o sospetti.

    Sì, so che noi frequentatori stiamo diventando insistenti con le richieste, però mi piacerebbe un articolo sull'osteopatia, che, da quel che sento, trae in inganno molte persone e viene spesso considerata una pratica dall'efficacia empirica e riconosciuta dalla scienza.

    RispondiElimina
  10. Sono basito ("esterrefatto" l'ha già detto ubik15 e "allucinante" l'ha già detto Orsatosta...).

    Certo è che queste vicende mi convincono sempre più che l'oscurantismo sia ormai approccio dilagante nalla nostra società.

    Un delirio.

    RispondiElimina
  11. Perché non contatti Striscia la Notizia? Se non sbaglio si occuparono del dottor Hamer, e dopo una risposta simile in questa situazione ci sguazzerebbero dentro.

    Non ti rimarrebbe che sederti in poltrona e goderti lo sputtanamento in mondovisione, ovviamente nella fascia di massimo ascolto.

    Probabilmente il tipo sarebbe "costretto" anche a dimettersi, e poi Staffelli andrebbe a consegnargli il tapiro!

    Credimi, con quella lettera ha firmato le sue dimissione, a te la capacità d'usarla al meglio.

    RispondiElimina
  12. Mi sono permesso di segnalare la vicenda nei commenti ad un post (sulle facce come il culo)del blog Noise From Amerika.Spero non ti dispiaccia.

    RispondiElimina
  13. ma il soggetto che è presidente dell'ordine dei medici di brescia è lo stesso che ha scritto questa lettera?

    RispondiElimina
  14. no scusate ho sbagliato, è una lettera indirizzata all'Ordine

    comunque materiale interessante, risalente al 2006

    RispondiElimina
  15. Allibito e incredulo (avrei scritto basito ma è arrivato prima brain).
    Aspettavo una risposta con scuse e capo cosparso di cenere per una probabile svista, ma mai una replica del genere.
    Ultimamente non vado particolarmente fiero di essere bresciano; dopo che tanti miei concittadini non si son fatti problemi a eleggere un Renzo Bossi, ora pure un influente medico che non si vergogna a dare credito alla NMG.
    Questo signore è potenzialmente pericoloso; il sito dell'ordine dei medici di Brescia non è raggiungibile, ho trovato il nome in questa locandina (corregga WeWee se è sbagliato).
    Questo signore si chiama

    Raffaello Mancini

    Grazie,
    Michele.

    RispondiElimina
  16. Questo signore si chiama

    Raffaello Mancini


    ...ed è uno dei firmatari dell'ultima lettera fra quelle contenute nel documento citato da theDRaKKaR. In altre parole, nel 2006 faceva parte della Commissione Medicine Non Convenzionali dell’Ordine.

    Beh, un altra entry nella lista dei medici da cui NON andare...

    RispondiElimina
  17. Forse sarebbe il caso di segnalare la cosa all'ordine nazionale dei medici ...

    RispondiElimina
  18. Sono esterrefatto, ma abituato ad esserlo. E quindi poco sorpreso.

    Innanzituto sognamoci che una segnalazione all'ordine abbia qualche effetto. Non si prendono provvedimenti contro un collega solo perche' "ha la mente aperta"

    Avere la mente aperta singifica anche essere tolleranti verso teorie evidentemente incompatibili. Il cliente sceglie, e tu gli fornisci quella che preferisce, a tariffa. Chi sei tu per sindacare? Ah già, esiste quella cosa arrogante che si chiama "scienza" e che ritiene infondate le teorie non suffragate dai fatti? Si tratta di vecchiume, dogmatico e superato dalle nuove visioni eco-olisitiche.

    E non sognamoci neppure che si stili un repertorio di pratiche mediche vietate. Il medico deciderà, in scienza e coscienza, cosa usare, e se ci scappa il morto eventualmente lo si radierà. Dopo.

    Scisate ma sto diventando sempre piu' pessimista nei confronti delle capacità razionali degli esseri umani. Forse frequento troppi appassionati di bufale.

    RispondiElimina
  19. Interessante.
    Ultimamente la mia provincia mi sta deludendo su più fronti.

    RispondiElimina
  20. Impressione personale?
    Il presidente dell'ordine di Brescia nemmeno ha idea di cosa possa essere la NMG, tanto da paragonarla alla fitoterapia ed arrivare a parlare di ONU.

    Io sono più esterrefatto di voi, ma poi mi dicono che sono "ultimativo e sprezzante" quindi meglio non commentare ulteriormente.
    Ah, naturalmente io mi sono firmato con nome, cognome e titolo professionale ed ho scritto dalla mia mail "istituzionale".
    Più di così...

    RispondiElimina
  21. dal canto mio posso dire che, una volta scoperta questa cosa, ho scritto praticamente a tutti gli organi di informazione. Report, Striscia la notizia, le iene, TUTTI i giornali, radio e tv della provincia di brescia, compresi i giornali friulani che proprio in quei giorni si stavano occupando del processo per omicidio a carico di un hameriano (eh già, perchè i MORTI hanno già iniziato a farli anche qui in Italia...).
    Ho segnalato anche la cosa a un giornalista della Rcs e all'ordine nazionale dei medici, nonchè alla LILT e al'AIRC. Purtroppo non ho ottenuto risposte da nessuno, tranne che da Report, la cui redazione mi ha promesso che indagherà.
    Casomai qcuno captasse qcosa, ovviamente....occhi ed orecchie aperte!

    RispondiElimina
  22. Luigi,

    hai provato anche con Le Iene (Luigi Pelazza in particolare) e con Alessandro Sortino e Francesca Nava di La7? Li contatto io se non lo hai fatto tu. Dammi il via e procedo ;)

    RispondiElimina
  23. Sono senza parole, ma quanti "medici" del genere ci sono? Ormai non ci si può fidare di nessun.

    RispondiElimina
  24. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  25. Ma ha una bella faccia tosta questo tipo! Wewee sta (giustamente) prodigandosi per mettere in guardia dai ciarlatani che sfruttano il miraggio della salute come leva per spillare soldi agli sprovveduti (e fossero solo soldi, sarebbe il meno) e questo viene a spammare la sua "proposta di legge"?

    RispondiElimina
  26. io ho una giustificazione per tutto questo: chiamasi DIO DENARO. se anche il presidente dell'ordine risulta essere della "cricca" dei fiancheggiatori del non convenzionale è sicuramente perchè si sarà reso conto che rende, e molto ma molto di più del convenzionale. non pensate che siano tutti pazzi, anzi. qui la maggior parte è solamente.... avida (non mi va di usare parole peggiori).

    RispondiElimina
  27. emanuel vai a spammare sul sito del vanolicchio .....

    RispondiElimina
  28. WeWee non deve essere in linea, altrimenti il commento di celano sarebbe scomparso il tempo di dire SPAM!.

    Comunque sono esterrefatto che un rappresentante della Medicina, quella con la M maiuscola, faccia affermazioni filocomplottiste. Stiamo tornando al medioevo?

    RispondiElimina
  29. Se in via puramente ipotetica lo definissi un "cretino integrale" rischierei il ban?

    Saluti
    Michele

    RispondiElimina
  30. Yari, le Iene le ho contattate tramite il "canale ufficiale", cioè il loro sito. Non so se vi siano modi più diretti.
    Sortino a La7 invece non l'ho contattato...procedi pure! (mica devi chiedermi il permesso! ^_^)

    Quello che cmq mi ha colpito in quei giorni è stata la totale disattenzione dei media su questa vicenda, voglio dire: un PRESIDENTE di un ORDINE provinciale dei medici introduce e usa la sala convegni dell'ordine per un convegno di medicine "alternative" (e passi) nel quale vi è anche un esponente della NMG, cioè una setta di fanatici PERICOLOSI, che ha già fatto vittime innocenti in Italia e all'estero. Ma dico io, si vanno a consegnare tapiri d'oro per cavolate immense, e nessuno dico nessun giornalista, benchè informato da me ha sentito l'esigenza di alzare il telefono e sentire l'Ordine? Mah...poi uno dice che non esiste più il giornalismo d'inchiesta.

    RispondiElimina
  31. Chissà se c'è un "regalo" per chi sdogana quei ciarlatani.

    RispondiElimina
  32. grazie per il suo lavoro. Per quanto riguarda la risposta da Brescia, sappiamo bene che i medici sono una corporazione esteremamente suscettibile e permalosa. Per quanto riguarda la "compliance" dei pazienti che si fanno curare dai ciarlatani è una delle molte conferme della scientificità delle teorie darwiniane: che la selezione della specie faccia il suo corso...

    RispondiElimina
  33. La situazione di per se già mette tristezza a questa si aggiunge quella dovuta alla necessità di chiedere "aiuto" alle trasmissioni televise. Intendiamoci sono d'accordo e sono contento che qualcuno lo abbia fatto (altrimenti l'avrei fatto io) ma, è triste, vedere che una cosa del genere non venga bloccata direttamente da chi è predisposto o non susciti l'interesse dei media e che l'unica speranza rimanga la tv. Non dico "dove finiremo" perchè è evidente che ci siamo già.
    @WeWee
    La risposta di Mancini è sconvolgente a prescindere dal fatto lui sappia o meno di cosa si stia parlando:
    primo) perchè dalle sue premesse non si capisce come giustifichi l'esistenza di un albo e dell'organizzazione di cui è presidente secondo) perchè di fronte ad una contestazione di un collega fai il piacere ad informarti.

    RispondiElimina
  34. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  35. grazie. se dovessi trovarmi nella necessità di un medico mentre sono nel bresciano, mi rivolgerò al telefono amico, per superare i traumi psicologici.

    RispondiElimina
  36. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  37. Mi auguro che i medici della mia provincia siano migliori del loro presidente.
    Gof

    RispondiElimina
  38. Sono sconcertata (tanto per allungare l'elenco dei sinonimi).

    Una domanda: è possibile da parte di una comune cittadina segnalare all'ordine dei medici un medico omeopata? Questo medico sostiene che tutte le malattie (dal diabete alla celiachia, dalla psoriasi al lupus, dall'artrite reumtoide alla sclerosi multipla) siano un diverso stadio di un'unica parassitosi intestinale, e per questo motivo sconsiglia a tutti i pazienti i preparati della "medicina ufficiale" (antibiotici, vaccini, broncodilatatori, interferone...); ma soprattutto sta cercando di indurre mia madre, che soffre di celiachia, a non seguire i consigli della sua specialista e ad abbandonare la sua dieta, perchè secondo lui non serve (e pur non essendo un medico, la cosa mi sembra abbastanza pericolosa). Servirebbe a qualcosa una segnalazione del genere, oppure la risposta sarebbe un semplice "lui è medico, tu no - quindi ha ragione lui"? Grazie per la risposta.

    RispondiElimina
  39. Se la dieta che consiglia prevede alimenti con glutine certo che è pericoloso, molto. Mi ricorda le diete della Clark (tutte le malattie sono causate da parassiti e si curano con diete ed uno strumento elettrico, lo Zapper, vedi
    qui).

    Se per ora si tratta di una proposta terapeutica è possibile segnalare all'ordine se invece la terapia è già in atto (e quindi nel caso della celiachia c'è il pericolo di danno) è possibile addirittura fare un esposto alla magistratura (che io accompagnerei sempre alla segnalazione all'ordine).
    Essere medici non esime da responsabilità...

    RispondiElimina
  40. Allungo la lista dello sconcerto degli utenti.
    Mi chiedo: quanti medici dell'Ordine di Brescia sono a conoscenza della posizione "peculiare" del loro presidente? La Fnomceo lo sa?
    (certo, poi dovremmo parlare di che tipo di posizione ha la fnomceo nei confronti delle medicine alternative e complementari, specie sull'omeopatia http://www.facebook.com/note.php?note_id=76892840562 ).

    Mi chiedo anche se sia il caso di costituire un'Associazione di Medicina Razionale, che raccolga chiunque voglia promuovere un approccio ragionevole e scientifico alla medicina, basato sull'Evidence Based Medicine e sul senso critico, per far valere i diritti di ogni cittadino a scegliere in modo *realmente* informato sui fatti, e per proteggerlo da potenziali pericoli.

    RispondiElimina
  41. Devo intervistarlo quanto prima: non potrà certo opporsi alla divulgazione integrale di un'intervista giornalistica.

    Del resto, se non ha nulla da temere, una chiarificazione giocherebbe a suo vantaggio

    RispondiElimina
  42. Ilario,

    permettimi una domanda: sei l'autore del sito dossierhamer.it? :)

    RispondiElimina
  43. Devo intervistarlo quanto prima

    Leggo solo ora.
    Sempre detto che sei un grande.
    ;)

    RispondiElimina
  44. Grazie WeWee, per fortuna per adesso si tratta solo di una proposta, e spero ancora di convincere mia madre a lasciar perdere. In caso contrario seguirò il tuo consiglio e procederò a segnalare la cosa all'ordine.

    Comunque sì, mi sembra che abbia qualcosa in comune con le teorie della Clark, anche se non coinvolge "zapper", e il medico in questione si definisce omeopata (è il presidente di questa associazione: http://www.asdoh.it/ ); si tratta di una dieta "depurativa" al termine della quale, secondo questo medico, mia madre avrebbe potuto ricominciare a mangiare alcuni tipi di cereali contenenti glutine (farro, kamut e segale).

    Grazie per la risposta, e soprattutto per tutto il lvoro che fai. Credo che ci sia davvero bisogno di medici come te. :)

    RispondiElimina
  45. @Gavagai

    ho visto dal sito citato che è di Torino

    grazie per averlo segnalato, non sia mai di incontrarlo me ne scappo a gambe levate e ti consiglio di fare lo stesso

    la sua teoria sulla dieta depurativa sarebbe veramente dannosa per tua madre, ti sconsiglio vivamente di cambiare medico e a tua madre gli puoi sempre dire che è andato in pensione ;-)

    RispondiElimina
  46. Il dottor Raffaello Mancini, presidente dell'Ordine dei medici di Brescia, mi ha risposto alle 12,38 di oggi con la comunicazione protocollo numero 0003182, nella quale si dice disponibile a rilasciare l'intervista e mi invita a contattare la segreteria dell'Ordine per trovare un giorno ed un orario consono per entrambi

    RispondiElimina
  47. Bene bene Ilario...aggiornaci...
    :)

    RispondiElimina
  48. La mente dev'essere aperta ma non tanto da far cadere il cervello...

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono benvenuti, ricorda però che discutere significa evitare le polemiche, usare toni civili ed educati, rispettare gli altri commentatori ed il proprietario del blog. Ti invito, prima di commentare, a leggere le regole del blog (qui) in modo da partecipare in maniera costruttiva ed utile. Ricorda inoltre che è proibito inserire link o indicare siti che non hanno base scientifica o consigliare cure mediche. Chi non rispetta queste semplici regole non potrà commentare.
I commenti che non rispettano le regole potranno essere cancellati, anche senza preavviso. Gli utenti che violassero ripetutamente le regole potranno essere esclusi definitivamente dal blog.

Grazie per la comprensione e...buona lettura!