giovedì 13 gennaio 2011

Documentario belga su Hamer

Sulla TV nazionale belga un documentario inchiesta sulla Nuova Medicina Germanica di Hamer.
La pseudomedicina delirante dell'ex medico tedesco è diffusa in tutto il mondo e spesso è chiamata in maniera differente secondo chi la propone o la nazione di diffusione. La giornalista belga Nathalie De Reuck, anch'essa purtroppo vittima della medicina germanica in quanto ha perso la madre che si era affidata a ciarlatani dediti a questa assurda pratica, ha realizzato questo dossier video su un tema che ancora è troppo sottovalutato.
Tra gli intervistati dalla giornalista belga il nostro connazionale Ilario D'Amato, anch'egli giornalista (e pure bravo), che ha raccolto negli anni centinaia di dati sulla pseudoterapia di Hamer.
Il video è disponibile per pochi giorni ed è in lingua francese, eccolo qui.
Non a caso la parte del documentario dedicata ad Hamer si intitola "La medicina che uccide!".

Hamer sorpreso recentemente durante la sua latitanza in Norvegia
Alla prossima.

26 commenti:

  1. incuriosito ho cercato varie info e mi sono cadute le braccia quando sono approdato sul sito disinformazione che era l'unico a poter trattare una simile idiozia. Ho letto le sue famosi leggi e le sue cause - soluzioni sui vari tipi di tumore. Ho perso da poco più di un mese un caro amico che ha combattuto per due anni contro un tumore ai polmini, e ho perso una cara amica di soli 21 anni per un tumore al cervello, quindi non posso commentare le argute conclusioni di un ciarlatano spregevole come Hamer....... ma quando pensavo di aver fatto il pieno di schifo sono pure approdato sul sito di facebook dove una serie di personaggi ipocondriaci si danno consigli "medici" basati sulla "medicina di hamer" .... Non potevo credere a tanta demenza. Ancora una volta la stupidità umana mi ha stupito andando ben oltre il mio immaginario

    RispondiElimina
  2. @longaclimb
    Il sito citato da LONGACLIMB colleziona il fior fiore delle stupidaggini reperibili in rete. Il suo tenutario è un incrocio (si fa per dire) tra Mino Pecorelli (Direttore di OP) e Marco Travaglio. Condivide con questi giornalisti il PEGGIO del PEGGIO. Lo caratterizza un livore gelido, ODIA i medici e gli scienziati e chiunque, in genere, possegga un titolo di studio CHE LUI NON HA. Scrive opuscoli CATASTROFISTICI quasi tutti se non TUTTI realizzati con il metodo COPY AND PASTE (copia-incolla). Sguazza nel complottismo e si è autonominato esperto di quasi tutto tanto che tiene corsi di NUTRIZIONE SUPERIORE, NATUROPATIA ed altro ancora in combutta con compagni di merenda che hanno un unico scopo: RICAVARE DANARO. Naturalmente è un paladino di HAMER, SIMONCINI, ROSSARO, ZORA, ALBERTO MONDINI ed altri ancora. Stranamente viene lasciato indisturbato a far danni. Guardia di Finanza, Giudici, Ordine dei Medici hanno altro da fare....

    RispondiElimina
  3. @Longaclimb:
    Guarda, non mi stupisco più di niente. Questa mattina una mia collega (che ha il padre e il fratello medici!!!), mi ha fatto tutto un discorsone sulla pericolosità delle scie chimiche. Mi ha raccontato di aver visto un programma nel quale parlavano di una ragazza affetta dal morbo di Morgellons, morbo causato ovviamente dalle emissioni degli aerei. La ragazza ha mostrato in modo INEQUIVOCABILE che, al contatto col bicarbonato, la sua pelle "emette" dei filamenti. Ebbene, questo documento scioccante lo potete vedere qui:
    http://www.youtube.com/watch?v=oACXIkP8hyc
    Per una come me, che polverizzerebbe volentieri i siti tipo Disinformazione, vedere un'emittente nazionale che trasmette questo genere di (passatemi il francesismo) CAGATE, mi provoca un un inarrestabile voltastomaco. Soprattutto perchè la maggior parte della gente prende per oro colato tutto ciò che passa la tv: lo fanno pure quelli con fratelli e genitori medici.

    Una domanda mi sorge spontanea: chissà se Simoncini si preoccupa di fare il test del morbo di Morgellons ai suoi pazienti, prima di procedere con le cure a base di bicarbonato?
    :-)
    Lo chiediamo a Mazzucco?
    :-)

    RispondiElimina
  4. Ho dato un'occhiata al sito, e dopo la terza bestialità che ho visto, ho chiuso al volo. Solo un esempio: "Le proteine per esempio non si trovano solo nella carne, pesce o uova, come vogliono farci credere i grandi esperti e guru dell’alimentazione, ma la Natura umana sa ricavarle dalla semplicissima frutta e verdura."

    Ci fanno un baffo a noi, i ruminanti!!!tutta quella fatica, quattro stomaci, fermentazione e ruminazione e poi sappiamo fare benissimo anche noi a ricavare proteine dall'erba. A saperlo prima....
    Il tutto, ovviamente, per farci sapere che il diabete va curato solo con l'alimentazione, e giù una dieta da oranghi.
    Ma come è possibile che si permetta a questa gente di diffondere informazioni così pericolose?

    RispondiElimina
  5. @ munk

    ma la Natura umana sa ricavarle dalla semplicissima frutta e verdura.

    Effettivamente nei legumi ce ne sono parecchie. Se mangi un etto di fagioli al giorno puoi far senza carne o latte per un bel pezzo.
    Questo non significa che la "Natura umana" le sintetizzi, ovviamente e che il resto delle cose che scrive non siano deliri pericolosi.

    RispondiElimina
  6. Per avere una idea delle pubblicazioni che vengono vendute tramite il sito succitato guardate questa pagina: http://www.disinformazione.it/libreria/dispense_quaderni.htm
    Vi assicuro che c'è chi le compra LE LEGGE e le diffonde.

    RispondiElimina
  7. Il bravissimo Ilario D'Amato, autore del blog DOSSIER HAMER ha incontrato il tenutario del sito di disinformazione del quale si parla in questo link:http://www.dossierhamer.it/disinformazione.html
    Ilario d'Amato è un giornalista d'inchiesta e, come ebbi modo di consigliargli a suo tempo, dovrebbe scrivere un libro sull'argomento.

    RispondiElimina
  8. ora mi travesto un po' da "accademia dei pedanti" e da "terenzio il troll" e vado a puntualizzare 'sta cosa delle proteine. Le proteine le sintetizziamo tutte noi. Qualunque proteina noi ingeriamo col cibo (ad eccezione forse delle immunogloguline contenute nel latte materno quando siamo bimbi) viene scissa in aminoacidi, e son quelli che servono per sintetizzare le nostre. Ora, alcuni aminoacidi possiamo sintetizzarli noi stessi, altri, chiamati essenziali, dobbiamo necessariamente ingerirli con il cibo. Legumi e cereali, se mangiati non necessariamente insieme ma comunque durante la stessa giornata, apportano la giusta quantità di aminoacidi essenziali, quindi, per quanto riguarda le proteine, la carne non è indispensabile.

    Fine della pedanteria :-)

    RispondiElimina
  9. @Dr. Giuliano Parpaglioni

    mi permetterà di dire, però, che se il concetto può essere corretto, è espresso in maniera "bovina"!!
    sfido io una persona qualunque, senza un minimo di studi di biologia e chimica delle scuole medie, a capire quello che ha detto lei, dalle parole espresse in quel sito!
    Francesca

    RispondiElimina
  10. @Patafrulli: ti prego, dammi del tu e chiamami Giuliano (ho un blog professionale, il nick è dato da quello)

    assolutamente d'accordo, ovviamente :-)

    RispondiElimina
  11. Giuliano, per restare in tema, probabilmente i cartoni animati che si chiamano "siamo fatti così" (quelli degli anni 90, credo, io li adoravo!!!) sono scientificamente più corretti di quello riportato là!!

    Credo che l'affermazione "da frutta e verdura" possa essere fuorviante, per il semplice fatto che i legumi fanno un po' categoria a sè, anche al supermercato, se ci fate caso. Acnhe se non c'entra: la patata per esempio, è un "ortaggio", che non vuol dire "verdura" infatti, e infatti la patata contiene carboidrati.

    Io se leggo frutta e verdura penso a
    mela, arancia, broccoli, insalata. ecc...

    RispondiElimina
  12. Resta il fatto che sull' onda di questo stupido metodo sian nata in italia persino un associazione. Mi pongo delle domande, ma l'ordine dei medici a cui sono iscritti certi "dottori" cosa dicono ? è necessario che ci scappi il morto per vedere l'interessamento delle istituzioni e degli ordini verso chi abusa della professione e verso chi sfrutta persone disperate raggirandole con truffe di ogni genere ?

    RispondiElimina
  13. è necessario che ci scappi il morto per vedere l'interessamento delle istituzioni e degli ordini verso chi abusa della professione e verso chi sfrutta persone disperate raggirandole con truffe di ogni genere ?

    Sì, per due motivi fondamentali:

    1) Molti medici sono più ignoranti di chi medico non è sulle "cure alternative". Non so se ricordate il convegno su Hamer patrocinato dall'ordine dei medici di Brescia...

    2) Esistono alcuni reati perseguibili sono su denuncia di parte. Finchè non "ci scappa il morto" dovrebbero essere i truffati a denunciare che però per vergogna, disinteresse o voglia di dimenticare non lo fanno.

    Vedrete che prima o poi qualcuno si sveglierà dal "sonno" come se questi fatti non fossero mai accaduti...

    RispondiElimina
  14. @WeWee:
    Finchè non "ci scappa il morto" dovrebbero essere i truffati a denunciare

    Esiste un limite che non mi e' chiaro e faccio un esempio:
    1. il ciarlatano di turno indica ad un malato come cura o placebo per un tumore un impacco di formaggio (ad es. ricotta)
    2. il paziente, truffato dal sedicente naturopata, ci lascia le penne. Chiaramente a causa del tumore e non per gli effetti collaterali della ricotta.

    Dato che i morti non possono lamentarsi delle cure ricevute o consigliate a chi spetta la denuncia ?
    Ai soli parenti stretti ?

    (ps: ti ho inviato una email, l’hai ricevuta ?)

    RispondiElimina
  15. o un blog professionale, il nick è dato da quello


    se se

    :-P

    RispondiElimina
  16. Azz m'è sfuggita l'acca =:-O l'errore è mio

    RispondiElimina
  17. Dato che i morti non possono lamentarsi delle cure ricevute o consigliate a chi spetta la denuncia ?
    Ai soli parenti stretti ?


    No, l'omicidio è indagato d'ufficio. Basta fare una segnalazione.

    RispondiElimina
  18. se se

    Ok mi hai scoperto. Mi piace tirarmela :-P

    RispondiElimina
  19. Dato che i morti non possono lamentarsi delle cure ricevute o consigliate a chi spetta la denuncia ?
    Ai soli parenti stretti ?


    Qualsiasi cittadino sia al corrente di un reato ha il dovere morale e civico di segnalarlo, naturalmente il "parente stretto" è anche direttamente danneggiato da un'eventuale truffa e quindi la denuncia è molto più "pesante".

    ps: ti ho inviato una email, l’hai ricevuta ?

    Guarda, ero ancora arrivato alle mail di una settimana fa, ma ho fatto un salto in avanti e ti ho risposto proprio ora...

    RispondiElimina
  20. Ho completato il download della trasmissione e mi accingo a produrre alcuni DVD, Troverò il modo di sottotitolarla (spero). Vi terrò informati. A presto

    RispondiElimina
  21. @antonino

    Sei un grande

    PS Occhio al copyright...
    PPS Per i sottotitoli, mi sembra che Paolo Attivissimo usasse un programmino gratuito per uso non commerciale, ora non ricordo quale però...

    RispondiElimina
  22. Non ci capisco nulla di francese...

    Se qualcuno lo traduce ;-)

    Non è mai troppo il materiale per prendere a calci sto personaggio.

    RispondiElimina
  23. Il DVD è pronto, ne mando una copia ad Ilario ed una a WeeWee, i sottotitoli alla prossima edizione.....

    RispondiElimina
  24. @Maverick

    Non t'è possibile torrentarlo da qualche parte?

    RispondiElimina
  25. Un rigurgito di follia. La notizia, originariamente pubblicata su "Stampa Libera" è stata ripresa (indovinate da chi?).......da Marcellino, Pane e Clisteri di Caffè sul suo prezioso sito: http://www.disinformazione.it/universita_medicina_germanica.htm

    A VOLTE RITORNANO!!!!!!

    RispondiElimina
  26. http://www.associazionesibelius.org/Accademia/Accademia.html
    Questa è la versione MUSICALE

    Sibelius: Valzer Triste. La GENIALE interpretazione di Bruno Bozzetto QUI: http://www.youtube.com/watch?v=8sB6Q0-SaNk

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono benvenuti, ricorda però che discutere significa evitare le polemiche, usare toni civili ed educati, rispettare gli altri commentatori ed il proprietario del blog. Ti invito, prima di commentare, a leggere le regole del blog (qui) in modo da partecipare in maniera costruttiva ed utile. Ricorda inoltre che è proibito inserire link o indicare siti che non hanno base scientifica o consigliare cure mediche. Chi non rispetta queste semplici regole non potrà commentare.
I commenti che non rispettano le regole potranno essere cancellati, anche senza preavviso. Gli utenti che violassero ripetutamente le regole potranno essere esclusi definitivamente dal blog.

Grazie per la comprensione e...buona lettura!