giovedì 2 aprile 2009

Che male vuoi che faccia… (II parte)

Stai male?
Hai il mal di testa, il mal di gola, la febbre o...il cancro?

Rivolgiti ad un guaritore...tanto, che male vuoi che faccia?
Abbiamo discusso della pericolosità di certi individui che si improvvisano guaritori e medici, continuiamo il discorso...con un altro esempio che molti conoscono ma per la sua incredibile drammaticità vale la pena di illustrare.

Uno dei casi più drammatici è quello di una ragazza (con il nick: Aysha) che ha un tumore mammario, si affida a Simoncini.
Tullio Simoncini, del quale abbiamo parlato spesso in questo blog, è un ex medico romano, che è convinto di aver capito la causa di tutti i tumori e di averne trovato la cura. La causa sarebbe il fungo candida albicans, la cura...il bicarbonato di sodio. Non è uno scherzo. Per aver provocato la morte di un suo paziente è stato radiato dall'ordine dei medici e condannato per omicidio colposo e truffa (per la morte di altri due pazienti), pena cancellata dall'indulto.

Candida e bicarbonato.

Lui sostiene proprio questo e riceve e cura da tutto il mondo, centinaia di persone malate che lo pagano (ricordo che essendo stato radiato dall'albo dei medici, Simoncini non può più esercitare la professione e quindi nemmeno essere pagato) per le sue "terapie". E' bene sottolineare oltretutto che Simoncini non ha mai guarito nessuno dal cancro, è un semplice guaritore che vende le sue pozioni via internet senza alcun merito e senza nessun fondamento scientifico.

Il caso è emblematico e dovrebbe essere letto da chi a volte si lascia prendere dal dubbio sulle qualità (anche umane) di questo ex medico...:

Attualmente il thread in questione è incompleto in quanto censurato, centinaia di post sono stati cancellati (soprattutto quelli della persona malata e di utenti che protestavano) e quello attualmente presente è la versione "epurata". Ma sono riuscito ad ottenere il thread completo e quindi molte domande/risposte le devo copiare...in mio possesso tutti gli screen originali...(grazie a B**).

La donna, già operata in passato per tumore mammario, ha una recidiva, su consiglio di "naturopati" del forum, si presenta a Tullio Simoncini...il nostro famigerato ex medico, che fa i trucchi per convincere gli ingenui che lui ha scoperto la cura per il cancro, Simoncini, alla povera ragazza, prescrive dei bagni termali:

Mi ha prescritto [Simoncini, ndr] subito 20 giorni di bagni termali e contemporaneamente le flebo di bds [bds=bicarbonato di sodio, ndr] per proteggere gli altri organi. Per me che sono sarda ed ho una bimba piccola, non e' stato facile organizzare la permanenza nel lazio per un periodo cosi' lungo ma l'ho fatto e la scorsa settimana alla seconda visita il medico mi ha detto che la terapia sta funzionando in quanto l'infiammazione si e' ridotta e le punturine che seno sulla pelle, sono un segno positivo.

Il bicarbonato quindi, per Simoncini, sta funzionando...
Ho cominciato il terzo ciclo di flebo ma da ieri sotto l'ascella sento due pallini della grandezza di una capocchia di spillo ma sono proprio sottopelle e questa cosa mi ha davvero demoralizzata anche perche' non vedo miglioramenti e l'area arrossata si e' estesa anche al seno sinistro.
La ragazza parla con un medico...:
ho incontrato la mia oncologa (io ero seguita al centro oncologico della mia citta' e all'IEO di veronesi) che mi chiede cosa sto aspettando ad iniziare le cure......le rispondo che sono andata alle Terme (non le ho parlato di Simoncini) e che mi pare che l'infiammazione sta regredendo.........mi risponde che e' normale che dopo un certo periodo l'infiammazione e l'edema regrediscono ma non sono certamente segnali di miglioramento in quanto la malattia avanza all'interno e io sono incosciente a non voler sottopormi (se non a chemio) ad una terapia di anticorpi monoclonali o una una radio superficiale.
Ha sentenziato che la mia prognosi e' severa!!!

Scrive nel forum di un istituto oncologico e qui le rispondono:

"Il tumore NON si cura con medicina naturale. Constato con molto dispiacere che si sta facendo abuso della buona fede della gente..."

Ma niente, i "naturopati" presenti nel forum, hanno le idee chiare, anche sui linfonodi ingrossati della ragazza, fanno anche diagnosi, loro:
Per i gonfiori ascellari: sono sicuramente i linfonodi che si sono ipertrofizzati (espansi - aumentati di volume) perchè stanno lavorando senza tregua a smaltire (è il loro compito - la loro funzione - nell'organismo) le scorie di candida eliminate dal bicarbonato: tra qualche tempo - esaurito questo superlavoro - si normalizzeranno ed il peggio sarà scongiurato.

Poi l'attacco classico alla medicina ufficiale e c'è anche chi continua a fare diagnosi e prognosi del caso...
Veronesi & C. non sapranno curare il cancro, ma meriterebbero il Nobel della faccia tosta...Sappi che non si parla MAI di guarigione dal cancro....Questo è ciò che i gaglioffi dell'oncologia ti possono promettere. Tutto il resto sono chiacchiere.
Il tuo caso non è grave, dal nostro punto di vista. I consigli che ti hanno dato qui sono buoni e anche gli integratori che prendi.


...ed un consiglio:
PER EVITARE SCONVOLGIMENTI PSICOLOGICI E DESTABILIZZANTI, NON PARLARE PIU' CON LE TUE AMICHE O I TUOI PARENTI DELLE CURE CHE STAI FACENDO
Avete capito? Segreto assoluto, meglio non spargere la voce...incredibile...

Seguono valutazioni sugli esami del sangue, altri intrugli da assumere, posologie cambiate, prendi questo, aggiungi l'altro, dimezza quest'altro...
Ma ecco che Aysha incontra di nuovo Simoncini:
Terminati i 4 cicli di flebo, dr. Simoncini mi ha detto che una regressione c'e' ma che e' minima e dunque per il momento non si possono effettuare le infiltrazioni. Devo continuare con il bds e farne altri 3 cicli. Mi ha assicurato che la malattia e' ferma. Il problema e' che se dopo questi altri 3 cicli, non vi sara' una forte regressione, l'alternativa sono i cateteri nelle vene mammarie........
La malattia è ferma...in che senso?
Lui deduce che la malattia e' ferma in quanto avendo gia fatto 4 cicli di bds e non essendoci metastasi prima di cominciare le flebo, a maggior ragione esclude metastasi ora. Mi ha solo visitata, tra l'altro in 5 minuti perche', sbagliando aveva fissato 2 appuntamenti contemporaneamente a me e ad una signora straniera. Alle mie perplessita' mi ha risposto " signora mia, che je faccio, l'importante e' che la malattia non se ne vada in giro". Le punturine che io sento sulla pelle sono un segno positivo di reazione e secondo lui l'infiammazione e' diminuita. Tutto questo al tatto ed alla vista. Ti ripeto, mi ha prescritto altri 3 cicli e mi ha prospettato (forse) l'inserimento di cateteri nelle mammarie.


Ok, la malattia sarà ferma ma...dopo una ventina di giorni:
l'aspetto della pelle non migliora, anzi......sono affiorate delle "escrescenze" e la zona arrossata dell'ipocondrio e' sempre piu' vasta ed in alcuni punti, infiltrata. I linfonodi dell'ascella destra sono palpabili e un po' mi danno fastidio. Simoncini lo devo vedere ai primi di gennaio a conclusione di 7 cicli di flebo.
Dopo pochi giorni:
La pelle si sta trasformando e ora presenta delle "ulcere" chiuse, protuberanze, brugolette e la chiazza rossa all'ipocondrio sta dilagando. Fra un paio di giorni iniziero' il 7° ciclo di flebo di bds e poi andro' di nuovo da Simoncini ma credo che il bicarbonato non ha funzionato a meno che questi segni sulla pelle non hanno un'altro significato. Comunque sotto l'ascella destra si palpano due grossi linfonodi che stanno iniziando a darmi fastidio nel sollevare il braccio...........non lo so......
Ma come...Simoncini non aveva detto che la malattia era ferma?
mi aveva visitata meno di 1 mese fa e qualcosa gia' si notava. In quella occasione mi disse che la malattia si era fermata e che non sarebbe progredita (nonostante avessi fissato un regolare appuntamento, mi ha vista 5 minuti perche' era impegnatissimo)...in ogni caso, come ho gia' detto, mi dovra' rivedere fra una decina di giorni. Il mio modestissimo parere e' che il bds non e' servito.....
I "naturopati", a questo punto consigliano dei cataplasmi di ortiche e ricotta (mah..., ndr)
La mia pelle, nonostante 7 cicli di bds, sta peggiorando: pomfi enormi sul seno, vescicole dull'ipocondrio, per non parlare dell'indurimento del derma e dell'arrossamento...........nell'attesa dell'appuntamento con Simoncini, domani iniziero'con i cataplasmi di ricotta: che tipo di benefici potro' averne??
Risposta:
Potrebbe essere una reazione di evacuazione, ma bisogna sentire il parere di Simoncini. Se la mia ipotesi è giusta, la ricotta facilita l'evacuazione.

La ricotta, sul tumore...
Il "boss" di questo forum, autore del consiglio della ricotta è un diplomato al liceo che dispensa continuamente consigli medici, partecipa a conferenze e spara a zero sulla medicina, sulla scienza, sui medici e su qualsiasi cosa abbia a che fare con la salute, tutto tranne quello che vende nel suo negozio di erboristeria. Si fa chiamare dottore ed ha una nutrita schiera di seguaci che lo adorano come il guru di una setta.
La ragazza incontra Simoncini dunque...che però a questo punto cambia rotta...la malattia non si era fermata...:
Dopo 7 cicli di bds la situazione e' drammatica. Le "ulcere" (sono ancora chiuse) non sono un buon segno ma anzi la malattia e' in progressione........ve la faccio breve, l'unico "tentativo" e' togliere le protesi mammarie ed inserire dei cateteri sottopelle per TENTARE di bloccare la malattia, per TENTARE una bonifica..........decisione da prendere nel giro di pochissimi giorni ed intervento che costerebbe intorno ai 10.000,00 euro. Se le ulcere si aprono e si instaura un'infezione, e' finita...............
Ahh, ok, quindi abbiamo sbagliato, non erano funghi, dicono i "naturopati", era altro...:

vuol dire che l'infezione che ha portato al tuo male non è fondamentalmente micotica (funghi), ma probabilmente una sovrapposizione di origine batterica o addirittura virale, come da conclusioni degli studi condotti separatamente da Pauling, dalla dott.ssa Clark e dall' ing. Maggiore (qualcuno potrebbe aggiungere...: e glielo dici ora?!)

No, aspettate, il capo naturopata non la pensa così...
Non sarei così certo che non si tratta di infezione non micotica. E' il classico tumore-fungo. Bisogna anche precisare che Aysha NON ha fatto la terapia Simoncini; ha solo fatto le flebo di BCS e niente infiltrazioni o cateteri. Inoltre Simoncini si era proposto di trovarle un posto in un ospedale per fare gratuitamente l'operazione da 10.000 euro.
...ma a quanto pare Aysha non è proprio d'accordo:
...MAI e in nessun momento mi e' stato proposto l'intervento gratuitamente. Simoncini mi ha detto di attivarmi per cercare un'ospedale che mi facesse l'intervento ed alla mia obiezione "dottore lei sa bene che nessun ospedale mi farebbe un'intervento in convenzione" mi ha risposto che dovevo cercare nelle cliniche private.
Se avessi trovato un chrurgo in una clinica privata, questo doveva mettersi comunque in contatto con lui perche' doveva spiegare come l'intervento andava fatto ecc.ecc. Non sono una stupida con mille giri di parole mi ha fatto capire che gli potevo dare carta bianca e che "uno scherzetto del genere" in termini di denaro era un terno al lotto (mi ha fatto l'esempio dell'idraulico per la cui chiamata si poteva arrivare a spendere dalle 50,00 alle 150,00 euro) ma diciamo che il tutto poteva venire a costare 10.000,00 euro. VE LO GIURO SU ME STESSA. Mondini (il "naturopata, ndr) , cosa significa che io non ho fatto la terapia di Simoncini???
Io mi sono completamente affidata a lui fin dall'inizio ed ho seguito alla lettera tutto cio' che mi ha prescritto, dai bagni alle Terme alle flebo. Le infiltrazioni tanto promesse non me le fece perche' non ne aveva il tempo, doveva partire in Australia!! Oggi purtroppo capisco che nonostante le sue parole "stia tranquilla che io la aiuto" credo che non avesse la minima idea di come trattare il mio caso. Non e' forse vero che un mese fa mi disse che la malattia era ferma e che potevamo prolungare con altri 3 cicli di flebo prima di iniziare le infiltrazioni?

Certo, ma me lo disse per scaricarmi perche' aveva fissato un appuntamento alla stessa ora a me e ad una paziente olandese che evidentemente gli interessava di piu'. Non e' forse vero che la scorsa settimana quando gli ho telefonato per fissare l'appuntamento, scocciatissimo mi ha detto che per visitare me doveva lasciare altri pazienti che era impegnatissimo. Si trattano cosi' i pazienti?? Ora lo capisco il perche': non sapeva piu' che pesci prendere.........

ancora... non e' forse vero che mentre mi descriveva il tipo di intervento demolitivo che dovevo subire (ero disperata) lui continuava a controllare le mail sul suo pc??? O che addiritura rispondeva anche al telefonino??? E' questa l'umanita' di un medico oncologo???E ancora....non e' forse vero che mi ha terrorizzata dicendomi che se non avessi fatto questo intervento in brevissimo tempo (una settimana), si sarebbe innescata un'infezione che non si sarebbe piu' recuperata e che mi avrebbe portato in pochissimi giorni ad una metastasi della pleura???? Come mai se solo un mese fa la malattia era ferma????
Ma Simoncini non diceva di lui che (dal suo sito): "Tutta la sua personalità, inoltre, è pervasa da una forte umanità"?

Dopo l'ennesima sfilza di consigli "alternativi" (a questo punto anche di gusto macabro, vista la situazione...), la ragazza continua:
Simoncini non ha mai visto un mio esame, neanche quelli del sangue (me li avevo portati ma non li ha guardati) e neanche me ne ha prescritto. La sua "visita" consisteva sempre, e cioe' tutte le 4 o 5 volte che ci sono andata (ho perso il conto tanto sono state brevi) nel guardare la pelle. Guardare e basta.
Ma le ha chiesto soldi?
Una precisazione ulteriore perche' non voglio che ci sia il benche' minimo malinteso: Simoncini non mi ha chiesto esplicitamente 10.000 [euro] ma come ho gia' spiegato lo ha fatto in un modo piu' subdolo: il suo intento era di farmi arrivare (dopo avermi ampiamente terrorizzata) a chiedere il suo aiuto incondizionato parandosi le spalle con tanti giri di parole.
...a questo punto un'altra partecipante ricorda le cose subìte dalla sorella sempre con Simoncini:
Ho detto anch'io che credo (credevo?) nella terapia di Simoncini. Quello che non ho mai detto è che lui tratta tutti in questo moso assurdo. Arriva e scappa, non controlla le analisi. Mia sorella è stata sottoposta ad intevento chirurgico per inserire il port in una clinica privata. Le sue analisi non avrebbero MAI PERMESSO un intervento in quelle condizioni.
L'atmosfera si surriscalda, dal forum spariscono diversi post della ragazza paziente di Simoncini e cominciano le censure (cancellate 5 pagine di messaggi), gli attacchi e le accuse di contraddizione...una delle amministratrici del forum alla ragazza malata:
Tu stessa hai scritto, il 5 dicembre, che la regressione era minima......e che se non ci fosse stata ulteriore regressione risultava necessario un intervento...Quindi lo sapevi almeno dal 5 dicembre di questa possibilità...Ma che hai scritto? Ti contraddici palesemente...
I "naturopati" abbandonano l'atteggiamento amichevole e suadente per diventare aggressivo e violento...

Entrano in scena alcuni componenti dello staff di Simoncini (un certo Ghibli ad esempio) che difendono il loro guru aggredendo la povera ragazza, cercando anche di farla sentire in colpa, soprattutto quando comincia ad uscir fuori il fatto che il consiglio di affidarsi a Simoncini era provenuto proprio dai "naturopati" del sito...
Mi sa che una cosa l'avete sicuramente ottenuta con questo vostro comportamento: il dott. Simoncini non si caricherà MAI PIU' di un paziente in fase terminale nel tentativo di salvarlo. Ad altri nelle stesse condizioni ha salvato la vita: state colpevolizzando un uomo, non state criticando Dio.
Questi cominciano a ventilare la scusa incredibile che Simoncini aveva capito la gravità della malattia ma non l'avesse svelata per non deprimere la ragazza:
Vorrei farti una domanda, ma non rispondermi di getto, riflettici: se il tuo fosse stato un caso senza speranza, avresti preferito saperlo a muso duro, o essere lasciata qualche tempo ancora nella speranza di farcela?
...e sull'atteggiamento "poco umano" di Simoncini:
non è capace di rifiutarsi e perciò cerca di fare tre cose contemporaneamente: parla con te, legge e-mails e risponde al cellulare.
Poverino, non riesce a dire no a nessuno, il povero guaritore.
Insomma, fino ad una settimana prima Simoncini diceva di aver avuto successo, ora che la situazione è irrimediabilmente compromessa, era solo un atto di pietà di un medico troppo impegnato a salvare la gente...assurdo...

Ma l'atmosfera del forum è compromessa, molti lettori chiedono ragione di quanto successo...i "naturopati" perdono la pazienza...:

Sentite tutti: qua non dobbiamo vendere niente a nessuno; e quindi non dobbiamo neanche dimostrare niente a nessuno

Ma Aysha insiste...:
quando mi sono affidata a Lui l'ho fatto davvero senza remore e qualsiasi cosa mi avesse detto gli avrei creduto ed e' stato li' il mio errore.

Mi sono fidata nonostante non mi abbia mai visitata ma solo "guardata".

Mi sono fidata nonostante non mi avesse controllato neanche gli esami che mi ero portata appresso.

Mi sono fidata nonostante non mi abbia mai prescritto esami: la funzionalita' renale, gli elettroliti e l'emocromo mi sono stati prescritti da una mia amica.

Mi sono fidata nonostante fosse sempre sfuggente.

Mi sono fidata nonostante vedevo la pelle peggiorare (e ne avevo parlato sul Forum) ed i linfonodi ascellari ingrossarsi, ma per lui invece si notava una minima regressione.

Mi sono continuata a fidare ancora nonostante avessi capito che mi voleva scaricare. Una settimana fa la sua frase finale "occorre intervenire urgentemente con un intervento demolitivo che asporti le protesi e contestualmente occorre inserire delle cannule per mandare il bds il loco e tentare di bonificare il terreno se no lei fra 10 giorni si trova con una metastasi alla pleura" mi e' stata detta con una tale superficialita' da lasciare chiunque senza fiato.

Il problema soldi lo tralascio perche' quando fra le lacrime quella sera ne ho parlato con i miei genitori sapevo che sarebbero intervenuti loro che hanno sempre appoggiato le mie scelte. Ma ormai il rapporto di fiducia con Simoncini si era incrinato completamente. Alla fine del nostro colloquio quando NON gli ho dato carta bianca ma gli ho detto che ci avrei pensato, innervosito si e' alzato e mentre io ero ancora nel suo studio ad infilarmi il giubbotto, lui era gia' all'ingresso con la porta aperta.

I "naturopati" cancellano i post scomodi e si lanciano in mille scuse per cambiare discorso e la ragazza, giustamente fa notare...:
Certo che e' davvero dura per me sentire oggi da TE (un'amministratrice del forum, ndr) e non ad Ottobre da LUI che per me non c'era piu' niente da fare.........la Tac era negativa, le analisi del sangue eccellenti ma per me non c'era piu' niente da fare........ti rendi conto di quello che hai scritto???
I post della ragazza sono cancellati di continuo, censurati, fino a quando...:
Purtroppo ci sono persone che sputano in faccia a chi cerca di aiutarle. Ci sono persone che non riescono a farsi aiutare e persone che non meritano di essere aiutate.
Aysha, sei bannata.

Dopo un po' di post di protesta, molti utenti erano rimasti allibiti da questo ban, il "capo naturopata" minaccia...:

Pertanto d'ora in poi, e ne do mandato anche agli altri moderatori, ogni minima scorrettezza sarà eliminata sul nascere. L'autore sarà bannato e i suoi post cancellati.

Sulla ragazza e sul caso, cala il silenzio.

Non sappiamo la fine della povera ragazza (mi dicono sia deceduta ma non ho riscontri a riguardo), ma questo serva da esempio e monito per chi ammanta di "bontà", umanità ed altruismo i guaritori. NON esiste la bontà in una persona che imbroglia chi sta male.

Disgustoso.

Non credo serva aggiungere altro se non di fare attenzione ai ciarlatani che promettono miracoli impossibili. A pagamento oltretutto.
Alla prossima.

Aggiornamento: Nei commenti la conferma che la povera Aysha non ce l'ha fatta. Il thread che trattava questo caso è stato ulteriormente "ripulito" di frasi e dichiarazioni deliranti, conservo comunque tutte le copie e le pagine freezate per qualsiasi motivo dovessero servire.

200 commenti:

  1. Agghiacciante, nient'altro da aggiungere :-|

    RispondiElimina
  2. Perchè questa gente viene lasciata libera di uccidere così impunemente?

    RispondiElimina
  3. Non sono riuscito a finire di leggere l'articolo: non ce l'ho proprio fatta.

    Se mi capitasse di incontrare Mazzucco, Simoncini o qualche altro criminale di arpc, non garantisco di riuscire a trattenermi.

    RispondiElimina
  4. Come dicevo in un post precedente: esposto. Al Guariniello di turno. Non si gioca con la vita.

    RispondiElimina
  5. ho tanta rabbia in corpo, maledette merde approfittatrici!

    grazie per questo lavoro di smascheramento wewee, alla luce di queste esperienze si capisce quanto sia necessario e prezioso

    RispondiElimina
  6. Da Alessandro Cocco, a MicheleV, a yos, a me stesso, a theDRaKKaR, quoto tutti. Scusate lo sfogo, ma ci deve essere un modo legale e legittimo per perseguire 'sti criminali (sì, m'assumo la responsabilità di dirlo). Un conto è sparar minchiate - chiedo scusa al padrone di casa WeWee - su futilità, un altro è consigliar subdolamente a persone che stan male come scavarsi la fossa. Rinnovo i complimenti a WeWee per l'opera meritoria, ma qui bisogna agire.

    RispondiElimina
  7. Io non sono certo un "giustiziere" che consegna al giusto carcere questa gente. Il mio lavoro è un altro e questo blog ha l'unico dovere di sbufalare chi mente.

    I loro forum/blog sono pubblici, io sto solamente ribadendo le loro assurde pratiche. C'è chi ha il dovere e la possibilità di agire.
    Chi legge, può segnalare, questo si...
    Inoltre più persone seguono e sostengono il blog, più siamo visibili e ci facciamo sentire.

    Posso però dirvi che qualcosa si muove.

    Speriamo bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come hai fatto a ottere i freez dei post cancellati? Hai seguito la vicenda mentre si sviluppava? Grazie x il lavoro che fai. Mi stai aiutando a mantenere una mente nobile in un momento di particolare disperazione. Dopo tante terapie sto metabolizzando lidea di non farcela anche se come ultimo tentativo il mio oncologo è riuscito ad inserirmi in unasperimentazione di immunoterapia a siena. L alternativa era dibella x cui mia moglie e chi mi sta vicino si sono lett "invaghiti" leggendo mesi testimonianze ul forum ufficiale. Avessi visto la delusione di mia moglie e il suo sguardo quando ha capito che continuavo con quello che le cure tradizionali potevano ancora propormi. Mi guardava come se annesso avessi deciso di uccidermi.... forse non mi salvera limmunoterapia a questo punto ma almeno non regalerò i miei risparmi a qualche ciarlatano togliendoli alla mia famiglia che ne avranno bisogno. Anche se non riescono a capiro. Scusa gli errori di battitura ma mi si addormenta il braccio :)

      Elimina
    2. Come hai fatto a ottere i freez dei post cancellati?

      Esiste un sito apposito che "blocca" una pagina internet anche se questa è eliminata o cambiata. Si chiama "freezepage".

      Hai seguito la vicenda mentre si sviluppava?

      Il forum ha continuato la sua attività. Nel frattempo il "guru" naturopata è venuto a mancare all'improvviso, giovane e sulle cause di morte è calato il mistero (sarebbe crollato tutto il baraccone).

      ma almeno non regalerò i miei risparmi a qualche ciarlatano togliendoli alla mia famiglia che ne avranno bisogno.

      Una delle frasi più forti, razionali e coraggiose che abbia mai letto qui dentro.
      Grazie.

      Elimina
    3. @Gabriele
      Non sono bravo con le parole: ti faccio un forte in bocca al lupo !


      Elimina
  8. per mio conto cercherò di aumentare la visibilità di queste storie nel mio piccolo il più possibile.

    RispondiElimina
  9. Avevo letto tutta la discussione sul forum: era già stata pesantemente censurata, ma quello che era leggibile bastava a far venire i brividi di rabbia.
    Oltre che il comportamento ignobile di Simoncini e gestori, è agghiacciante l'irresponsabilità degli altri utenti nel consigliare cure balzane e nello spingere Aysha a isolarsi dai suoi cari per non subire "sconvolgimenti psicologici": ho avuto un parente con la leucemia, e so bene quanto sia importante l'appoggio di parenti e amici per superare il male, e loro l'hanno spinta a rinunciare! Roba da pazzi.

    RispondiElimina
  10. Povera ragazza... il vero cancro pare essere Simoncini.

    RispondiElimina
  11. Ci mancherebbe, WeWee, tu non sei né un giustiziere né un "guerriero della notte". Sei una persona che fa il suo mestiere e che - quando puoi, hai tempo, possibilità e riesci - segnali porcate (eufemismo) di livello stratosferico.

    Uniamo le forze, ragazzi, 'sti cialtroni la devono finire.

    RispondiElimina
  12. scusa WeWee se son appena appena un po' OT,
    ma qui:
    http://www.aerrepici.org/framaria.html

    potete leggere la tecnica che ha "deciso di insegnare e consigliare" il fantomatico Mondini per curare i tumori...
    si chiama il metodo di " Fra' Maria", e consiste nel ( sentite sentite!!!):

    "Prendete 60 metri di filo elettrico. Deve essere costituito da un solo filo: un semplice fascio di sottili fili di rame ricoperto di isolante; è il tipo più semplice ed economico; sezione del rame di circa 1 mmq. (ma quest'ultimo requisito non è molto importante). Poi prendete un telo o una coperta di cm. 180 x 200 e fissatevi il filo col sistema che preferite, facendolo passare da destra a sinistra circa trenta volte, alla distanza di circa cm. 7 (vedi figura). Un sistema abbastanza pratico è quello di usarlo come per fare una cucitura: forando il telo e passando il filo alternativamente sotto e sopra come se si cucisse con un ago. Poi isolate accuratamente l’estremità che resta nel telo: la cosa migliore è stirare la parte isolante, in modo che il rame vi scompaia dentro, e poi fonderla e sigillarla con una fiammella. ATTENZIONE, siate sicuri di aver fatto questa operazione accuratamente: in caso contrario rischierete di rimanere folgorati !

    Infine collegate l’altro capo del filo con una normale spina ad UN SOLO polo di una normale presa della corrente a 220 volt; (dei due poli, dovete cercare quello attivo, perché solo in uno passa la corrente; eventualmente chiedete ad un tecnico che ve lo troverà con un cercafase) stendetevi nella parte centrale del telo (vedi figura) e rimanete così per 30 minuti al giorno."

    Giuro, da non credere!

    RispondiElimina
  13. @ antonio:

    perdonami, ma ormai tutti hanno sperimentato sulla propria pelle o su quella dei propri cari vari tumori. Questi non risparmiano mica i medici e i loro famigliari.. Il problema è che l'approccio medico scientifico tradizionale ha una ragione, che è quella di agire per il meglio del paziente. Piuttosto che affidarsi a gente senza scrupoli che guarda agli ammalati come pozzi di quattrini, non sarebbe più morale invece accettare la propria malattia per quello che è, anche nei casi più terribili e disperati? E non parlo così, ma per esperienza personale. Se mi proponessero di andare a Lourdes tanto non costa niente io direi no. Peggio è quando addirittura si parla di casi non disperati, anzi...

    RispondiElimina
  14. leggere ogni parola, fino in fondo all'articolo, mi ha fatto soffrire in un modo che aumentava con progressione esponenziale. non può essere vero.

    ora non mi reggo quasi più, mi prudono veramente le mani. ditemi quando vi ritrovate per andare a prenderli, vengo volentieri anch'io.

    RispondiElimina
  15. a chi ne ha la possibilità:

    segnalo che sulla pagina di ESOPEDIA dedicata a Simoncini...
    http://www.esopedia.it/index.php?title=Tullio_Simoncini

    è ad esempio riportata questa frease:
    "non ha peraltro tuttavia smesso di cercare di portare avanti la sua Terapia alternativa contro il Cancro, dimostrandone l'efficacia"

    e poco oltre:
    "La sua nota distintiva caratteriale è l’insofferenza per la falsità e la menzogna"

    DIMOSTRANDONE L'EFFICACIA? INSOFFERENZA ALLA MENZOGNA???
    ma dove????
    interpretando a proprio piacimento statistiche? traducendo a muzzo articoli medici che dicono tutt'altro??? o pubblicando 'videointerviste' ampiamente smentite????

    inoltre, sempre su ESOPEDIA, alla sezione link... c'è solo un banale e sterile elenco di siti pro Simoncini e link ai suoi filmati ed sue interviste!

    sommergiamoli di mail di protesta; chiediamogli di rettificare le vergognose fandonie scritte!!! non si deve lasciargli una sola pagina sulla rete senza che sia sbugiardato!

    RispondiElimina
  16. Per la prima volta in vita mia ho pianto leggendo un blog.

    La rabbia che sento dentro è davvero indescrivibile, e in questo momento mi vergogno quasi del mio burlesco impegno contro le cialtronerie "minori".
    Grazie per quello che fai.

    RispondiElimina
  17. Non so cosa dire. Mi auguro davvero che non sia vero quello che hai riportato se no è una cosa agghiacciante.
    Comunque volevo sottolineare ma magari già lo sapevate che il giornale ha dedicato un servizio al capo di questi cialtroni.

    http://diarionelweb.blogspot.com/2008/10/intervista-de-il-giornale-ad-alberto.html

    RispondiElimina
  18. Quoto gattone: mia moglie non è riuscita a leggere tutto. Io mi sono sforzato.

    E sono corso subito a segnalarlo: la cosa migliore da fare, imho, resta diffondere più che si può la conoscenza di questo blog e del suo lavoro.

    La conoscenza è il migliore antidoto alla ciarlataneria.

    Ancora e sempre, grazie.

    RispondiElimina
  19. Certo che diarionelweb ha un bel elenco di siti amici!!

    RispondiElimina
  20. con grandes sforzo e per evitarmi bruno vespa che parla di testamento biologico mi sono letto tutto il 3D del forum lì. Ad un certo punto una tale ketty dice che simoncini ha consigliato ad una paziente che non poteva essere operata di portare delle analisi del sangue "vecchie" per ingannare i chirurghi della clinica in maniera che la operassero, e che ha continuato a sanguinare fino alla morte! L'intervento è a pagina 4, dell' 11 gennaio 2008 ore 13:54:03

    RispondiElimina
  21. sto vomitando rabbia.
    e non posso far altro, purtroppo.
    che branco di bastardi.

    RispondiElimina
  22. Ottimo lavoro, soprattutto per la necessaria sintesi che non ha tolto nulla alla vicenda anche se chi, come me ha avuto il tempo di leggersi tutti i post(che erano rimasti...) e fa il nostro mestiere sente qualcosa dentro che non si può descrivere.

    Bravo!

    RispondiElimina
  23. VERGOGNA!

    Grazie wewee per quello che fai, sto segnalando questo blog a più persone possibili.

    RispondiElimina
  24. Leggo da sempree questo blog ma è la prima volta che intervengo. Anche io come molti di voi sono arrivato a fatica alla fine dell'articolo. Grazie Wewee per il lavoro che stai facendo, farò di tutto per farlo conoscere il più possibile nell'ambito delle mie conoscenze.
    Sono rimasto ulteriormente basito a leggere l'articolo del "Giornale" linkato da MMST. Dato che si tratta di un quotidiano a diffusione nazionale, non dell'"Eco di Capracotta", non sarebbe il caso che qualcuno con le giuste competenze scrivesse al "giornalista" (le virgolette sono quanto mai appropriate in questo caso) linkandogli le disanime delle guarigioni di Simoncini fatte da Wewee?

    Un saluto a tutti

    RispondiElimina
  25. Non so nemmeno cosa dire...non solo sul 'guaritore' simoncini (minuscola voluta...) ma sui suoi seguaci (forse 'scagnozzi' è più adatto...). Il pensiero che ad individui simili, privi della più elementare decenza, possano essere affidate responsabilità (l'uso di macchinari pesanti, la guida di veicoli da varie tonnellate, il voto, l'educazione di un bambino...) mi disgusta...

    RispondiElimina
  26. Caro WeWee, ti seguo dalla nascita del blog ma oggi, dopo questo post e questa storia (che ero già andato a leggermi sul forum arpc dopo segnalazione dei commenti e che già lì mi aveva agghiacciato), t'ho dedicato un post nel mio piccolo blog in maniera che i 4 gatti dei miei amici possano passare da queste parti e farsi un'idea su cosa sia certa medicina alternativa.
    Grazie del lavoro che stai facendo.

    RispondiElimina
  27. L'idea che hanno avuto alcuni è buona. Se non hai nulla in contrario, provvederò anche io a mettere sul mio blog riferimento a questa vicenda. Sarà il primo post di quel blog, e non riesco a immaginarne un uso migliore...

    RispondiElimina
  28. Confermo che Alessandra (Aysha/Calypso) è deceduta ai primi di ottobre.
    Non posso postare la mail che mi informava dell'accaduto per ovvi motivi di privacy.
    Eventuali info più precise sono reperibili su

    http://salutenaturale.forumattivo.com/

    sito per leggere il quale però occorre essere iscritti (gli admins sono un pò paranoici).

    RispondiElimina
  29. Non. Ho. Parole.

    Ma questa gente è ancora a piede libero, libera di uccidere la gente disperata ed in difficoltà come questa povera ragazza? Ma Simoncini non era stato condannato? Non è possibile denunciare questo caso alla polizia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 2016 agosto. Una giovane madre ha rifiutato la chemioterapia post- operatoria e si è " curata" con i pacchi di ortiche e ricotta. Purtroppo è morta. Vi ricorda qualcosa ?


      Elimina
  30. L'intervista de Il Giornale è assolutamente indecente. L'intervistatore non si è nemmeno premurato di ottenere le statistiche e i dati in modo autonomo per poterle confermare o smentire. Senza contare l'ovvio riferimento alla cura Di Bella che era stata solo una bandiera politica della destra italiana contro l'allora governo. Intendiamoci non sto facendo considerazioni politiche generali, ma in quel caso mi sembra che l'interpretazione regga.

    RispondiElimina
  31. Forse nella loro pazzia non si rendono conto di essere involontariamente comici:
    questo link http://www.aerrepici.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=3814 ha il seguente titolo "
    Terapia CRAP di Giovanni Puccio"

    Giusto! Terapia CRAP, ossia Terapia di MERDA.
    Hanno trovato l'acronimo giusto in inglese che qualifica perfettamente sia il tipo di terapia sia loro stessi.

    RispondiElimina
  32. @ Alessandro

    quoto le tue considerazioni. io le avevo evitate per non tirare di mezzo la politica in un caso così grave

    @ lamp genius

    se non ho capito male (ieri ho letto per la prima volta l'innominabile forum) è in corso una battaglia tra simonciniani e pucciani che si rinfacciano la correttezza delle testimonianze delle guarigioni. Sarebbe da ridere se non ci andassero di mezzo persone come la povera Aysha :-((((

    RispondiElimina
  33. Comunque in fondo a quasi tutte le pagine campeggia il seguente avviso:

    AVVERTENZA
    L'ARPC e Alberto Mondini declinano ogni responsabilità per l'uso autogestito delle tecniche esposte in questa pagina e in tutto questo sito. Ogni ragguaglio concernente terapie deve essere considerato informazione scientifica e non consiglio terapeutico. Per legge, in Italia, ogni azione terapeutica deve avvenire sotto diretta responsabilità e sorveglianza di personale sanitario in possesso di specifico titolo legalmente valido.

    ...Magari dal punto di vista legale è un appiglio sufficiente, soprattutto con qualche avvocato barracuda, ad ottenere una condanna mite che ti permetta, come a Simoncini, di continuare a scorazzare per l'Europa a fare danni...

    RispondiElimina
  34. non fosse che l'argomento è tremendamente triste, a fronte di una smile affermazione non i segnalo questa 'perla' del Mazzucco:

    "Io sto studiando a fondo il cancro, e devo dire che l'AIDS al confronto mi sembra una festa di beneficenza."

    ...sta studiando a fondo il cancro????
    ma se va in giro a pubblicizzare le teorie di Simoncini [bicarbonato], le pinne di scualo [ conterran bicarbonato anch'esse?], l'essiac [ a base di bicarbonato pure lui?] e tutti i dati falsati che il simoncini ha pubblicato nei sui rapporti????
    ma si è bevuto il cervello???

    ok che tra tutti i vari soggetti coinvolti ci siano legami più o meno 'occulti' ad esempio:
    * continui link e rimandi tra un sito ed un altro;
    * onnipresenti richiami a 'case editrici' che lucrano sulla vendita di libri che pubblicizzano tali teorie;
    * pubblicità più o meno occulte ad aziende che vendono prodotti (anche zootecnici come il 4 zampe!!!) e di cui non sa chi siano i proprietari o quali percentuali vengano riconosciute agli intermediari (illuminante le stesse info che il Mondini aveva confermato sul forum di HW a tl proposito])
    va bene che cliccare sulle pagine dei siti frutta soldi e pubblicità, ma a tutto c'è un limite!
    come si fa a dire che si sta "studiando a fondo il cancro", quando sulle pagine del suo sito ospita regolarmente a scrivere gente...ops "neuropati" del calibro di Mondini?

    una vera vergogna!!!

    ancora un grazie a WeWee per lo splendido lavoro che sta facendo. ti ho linkato al mio blog e ho messo il link in evidenza. per il resto sto crecando di avvisare tutte le persone che conosco di questo blog, e continuo a seguire i thred che questa gente semina in giro ( come vero e proprio spam sulla rete), così da poterti segnalare le fallacie che pubblicano, specialmente quando fanno riferimento a 'consigli' diretti ai malati... poi magari qualcuno della Polizia Postale se ne accorge e magari riesce a fare qualcosa.

    RispondiElimina
  35. @Genesis:

    Il disclaimer è una interessante furbata considerato che i loro "consigli non vincolanti" si traducono spesso in "smetti di fare la chemio c******e!"

    E ancora più interessante è il fatto che magari qualcuno si consulta con un medico dopo aver letto i "consigli" di quei dementi (sorry) e quando il dottore, giustamente, gli fa notare che sono boiate e lui lo racconta nel forum questi gli dicono che il dottore gli sta mentendo.
    Di fronte a cose del genere penso che anche un disclaimer possa poco dal punto di vista legale. Senza contare che il linguaggio usato è "violento" in un certo qual modo e su una persona psicologicamente debole come il malato potrebbe avere un effetto plagiante e coercitivo. Ritengo che la sola presenza di forum di questo genere sia pericolosa e se venisse fatta un analisi complessiva dei casi che vi sono passati temo che ci ritroveremmo a fare una conta piuttosto macabra.

    RispondiElimina
  36. search Google con "simoncini cancro".

    Il sito di Francesco Contini con la sua segnalazione e' la decima voce.

    Gia' meglio di quindici giorni fa, ma c'e' ancora da lavorare...

    La soluzione migliore contro questa gente (dopo il metterli al gabbio, ovviamente), non e' far loro chiudere i blog, tanto ci vogliono 5 minuti ad aprirne un altro. E' subissarli, surclassarli nei rank di Google.

    Quando uno cerca "simoncini" su Google, alla prima voce deve comparire "pericoloso ciarlatano".

    RispondiElimina
  37. ci sto lavorando. Scrivo anche per una testata online e sto segnalando l'articolo di questo blog, riportando l'articolo che avevo scritto a suo tempo su Simoncini.

    RispondiElimina
  38. ok, l'articolo è disponibile qui. Vedrò di pubblicizzarlo anche su oknotizie e wikio, dove già sono in testa. Purtroppo questo lavoro di pubblicizzazione su internet è fastidioso ma va assolutamente fatto.

    RispondiElimina
  39. chiedo scusa, non voglio entrare nella polemica. Ho avuto casi di cancro in famiglia e,sebbene non siano mai state chieste cifre di denaro (la chemio è passata dall'SSN) non ho mai conosciuto una persona (nè tra i miei familiari nè tra chi ho conosciuto nell'ambiente "istituto dei tumori" ha avuto la ventura di ammalarsi) che sia guarito con la chemioterapia.
    Quelli che ho conosciuto io sono morti tutti.
    Forse (mi permetto di fare l'avvocato del diavolo) certi ciarlatani hanno successo perchè viene spacciata (e pagata con denaro pubblico) per panacea una cura che panacea non è affatto, anzi fa soffrire e contribuisce a peggiorare le condizioni del paziente, spesso (non sempre ma spesso) peggiorandogli la vita.
    Se raccontassi le balle che mi furono dette all'istituto quando manifestai le mie perplessità circa la somministrazione della chemio ad un mio familiare, ne verrebbe fuori un quadro molto simile a quello fatto qui su simoncini. Tolto, ovviamente, il discorso soldi.
    ciao

    RispondiElimina
  40. Era il 1975, la mia nipotina aveva due anni. Un giorno si accorsero (sangue nella pipi')che qualcosa non andava: cancro a un rene. La mamma non ne voleva sapere di farla operare, temeva la sofferenza. Ma il professore insistette. Operazione, e chemioterapia. Ricordate che e' stato tanti anni fa, ora le cose sono migliorate. Risparmio il racconto delle sofferenze.
    Siamo nel 2009, la "bambina" ha due figli splendidi, (con un rene solo). Per dire che la chemio guarisce, anche. Saluti commossi!

    RispondiElimina
  41. La differenza tra MU e Simoncini/Mondini?

    I guariti ci sono, e DOCUMENTABILI ,nella MU.

    Io proporrei a tutta la gente che scrive qui nel blog:

    Chiamate a testimoniare qui tutta la gente che oggi, grazie alla MU, è ancora viva e vegeta.

    Male che vada chiederanno della documentazione a dimostrazione delle testimonianze...ah no, non lo faranno. Perchè "loro" non hanno documentazione dei loro "guariti",e se c'è è taroccata.

    Ma forse far vedere che la gente che sta bene c'è,grazie alla MU, può aiutare ...

    RispondiElimina
  42. Per non parlare delle innumrevoli altre differenze che tralascio, o si potrebbe scrivere un tema, vedi alla voce "studi interpretati a piacimento..." da Simoncini & Co.

    sarà carenza d'inglese...

    RispondiElimina
  43. Io personalmente ho messo pure in facebook un link al post di F. Contini, spero la gente faccia girare la cosa.

    RispondiElimina
  44. Ho avuto casi di cancro in famiglia e,sebbene non siano mai state chieste cifre di denaro (la chemio è passata dall'SSN) non ho mai conosciuto una persona (nè tra i miei familiari nè tra chi ho conosciuto nell'ambiente "istituto dei tumori" ha avuto la ventura di ammalarsi) che sia guarito con la chemioterapia.

    Tu non sei il mondo, e la tua esperienza non fa testo.
    Io invece conosco tantissime persone che sono guarite dal cancro e che a distanza di 20-30 anni stanno benissimo, addirittura avendo fatto la chemio 30 ani fa (e pensa tu cos'era la chemio negli anni '70).
    I risultati si valutano sui grandi numeri, e si deve smetterla di rapportare tutto alla propria esperienza personale.
    Che il cancro sia una malattia mortale lo sanno anche i piccioni di Piazza Duomo, e nessun medico dirà mai nè che la chemio cura sempre il cancro, nè che cura tutti i tipi di cancro.
    Questo è argomento per gli addetti ai lavori.
    E comunque il fallimento dei trattamenti validati e riconosciuti non conferisce ugualmente alle pratiche ciarlatanesche alcun valore, aria fritta sono e aria fritta restano.
    I delinquenti fanno proprio leva sulla prostrazione psicologica dei malati per i loro viscidi ed ignobili interessi.
    Ma la ragione deve sempre prevalere su tutto.

    RispondiElimina
  45. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  46. non credo ci sia nemmeno da commentare.
    dal canto mio, quello che posso fare è tenere i miei cari distanti da certi ciarlatani, con qualunque mezzo. chi vuole credere a queste persone e ascoltare i loro consigli purtroppo non possiamo obbligarli a cambiare idea e dobbiamo lasciarli liberi di farsi del male.
    io capisco quello che senza scopo di lucro consiglia di "integrare" la cura con qualcosa che non abbia interazioni. volendo, può avere una marginale utilità per lo meno psicologica, ma impedire di seguire le terapie convenzionali è criminale.
    mi spiego, se arriva il prete da mia nonna e la benedice perchè il signore le faccia andare a buon fine tutte le cure, per quanto possa sembrarmi una tesi assurda, non fa danni a questo livello. anzi, mia nonna fortemente religiosa potrebbe suggestionarsi e percepire miglioramenti che in realtà non ci sono e migliorare la propria qualità della vita, svegliandosi la mattina fiduciosa anzichè ciondolare depressa per casa, accettando più di buon grado le cure, magari le fa passare la paura di farsi ricoverare e non uscire viva dall'ospedale. anche se la cura non ha effetto e sopraggiunge la morte in capo a un mese, per lo meno ha "sofferto" di meno, o ha percepito meno la sofferenza.
    impedire alla gente di curarsi e arrivare a lucrare su questo dolore, è solo una prova che la teoria dell'evoluzione ha qualche pesante difetto.

    RispondiElimina
  47. Byodoctor, sò perchè reagisci così stizzito, ma cerca di trattenerti ...almeno un po'
    ;)

    Era propio per quello che proponevo di portare qui testimonianze di gente guarita.
    Visto che spesso c'è il meccanismo di entrare in un blog, forum dire (in malafede)cose come quelle affermate da CloroalClero (che comunque non dico sia in malafede....vedremo).
    E' la solita vecchia tecnica.

    Quindi perchè non rispondere loro allo stesso modo, portando invece esempi di persone che stanno bene?Anche se cmq non è facile, ma l'unica è il passa parola per portarle qui ed avere quindi degli "esempi" :)

    Anche io conosco una persona che dieci anni fà è andata sotto chemio e ad oggi sta benissimo cmq.
    Questo per avvalorare quello che Byodoctor dice.

    Si può discutere della valenza della MU solo sui grandi numeri, quindi un campione di casi sufficientemente elevato.
    E' così che si può affermare "questa cosa funzione" o "questa cosa non funziona".
    Statistica...
    :)

    RispondiElimina
  48. @cloroalclero: motivo per cui la ricerca sul cancro non si ferma. non è la panacea di tutti i mali, è semplicemente la cura che nei casi in cui viene prescritta dà i risultati più "apprezzabili".
    farla ti dà una percentuale X di guarire, non farla ti dà una percentuale 0? a farla, hai X percento di probabilità di sopravvivere. sopportando degli effetti collaterali. a te la scelta se preferisci sopportare gli effetti collaterali e avere speranza di sopravvivere oppure se accettare la morte e risparmiarti gli effetti collaterali. se terze alternative non ci sono, purtroppo non è cattiveria. se poi sopporti gli effetti collaterali e muori lo stesso, capisco che sia una "fregatura", ma lo sapevi. hai fatto una scommessa per avere X probabiltà di vincere. l'alternativa era perdere di sicuro.

    RispondiElimina
  49. Io ho l'esperienza dello zio prete di un mio amico.
    Tumore allo stomaco o all'intestino, non ricordo, intervento invasivo e massiccio, chemio e quant'altro e a distanza di quasi 20anni è ancora in una chiesa di cittadella a dir messa.

    RispondiElimina
  50. no, indubbiamente.Il mio orizzonte è parziale, come quello di chiunque scriva la propria esperienza su un blog.
    Quello che penso però è che nella MU vi iano altrettanti ciarlatani che nelle "medicine alternative". Solo che lucrando sull'SSN anzichè sul singolo disperato non emerge in quanto tale, ma emerge come uno che "ha fatto quel che poteva".
    Il problema che volevo fa emergere (non m'interessa prendere le difese di nessuno. Questo sia chiaro) è: quanto il fatto di finanziare l'iniezione di uranio radioattivo e di fluoro radioattivo (tipo il 5 fluoro-uracile che iniettarono a mio padre inutilmente per un anno intero) contribuisca a far assimilare alla gente che la MU è "efficace a curare il cancro". Le guarigioni sono documentate secondo certi parametri, vero (anche Simoncini però documenta alcune "guarigioni"). Ma qualcuno mi deve spiegare perchè se i parenti non si oppongono vanno a chemioterapizzare pazienti ormai in fase terminale, rendendone insopportabile l'agonia e spesso accellerandola.
    Quello su cui sono in accordo con Mazzucco (non essendolo peraltro nella modalità complessiva con cui affronta l'argomento, dato che non è un medico) è che la percezione dell'efficacia della MU è molto legata ai soldi che vengono erogati ad essa, essendo stata "scelta" come "medicina accreditata". Non capisco perchè se una persona lo desiderasse non possa avere le flebo di bicarbonato come SSN. Perchè è negata questa scelta delle modalitàdi cura ad un paziente?
    La storia del protocollo Di Bella per esempio (lui aveva documentato moltissimo e l'aveva fatto nel linguaggio della medicina ufficiale) è vergognosa, perchè lui aveva previsto dei parametri individuali che la legge ha completamente stravolto standardizzandoli. E questa standardizzazione "per legge" aveva reso inefficace le sue cure per gran parte dei pazienti che le avevano provate.
    Ricerca? Se i binari attraverso cui la ricerca viene condotta sono dettati da un intento conservativo delle "cure ufficiali" non si va molto avanti, perchè essendoci di mezzo interessi spaventosi e non volendoli toccare (perchè il potere medico viaggia in parallelo col potere politico-economico) le strade da percorrere rimangono sempre limitate.

    RispondiElimina
  51. Sulle guarigioni: conosco un tizio (ora 75enne) a cui piu di 20 anni fa fu diagnosticato un tumore ai polmoni e gli furono dati 6 mesi di vita e lui NON HA FATTO NIENTE(nè chemio, nè intervento) ed è ancora vivo. Il tumore sta li, fermo a mò di ciste.

    RispondiElimina
  52. " anche Simoncini però documenta alcune "guarigioni" .... "

    ehm...più che documentare delle gaurigioni, direi che documenta la sua malafede, visto "come" sono "documentate"... e visto cosa salta fuori analizzandole.

    Ma del resto uno che cita degli studi come dimostrazione delle sue teorie, e poi si scopre che questi studi dicono tutt'altro di quello che lui vuole far credere...

    Direi che è evidente la diversità tra MU e Simoncini.

    Che poi anche nella Mu ci siano persone disoneste...ma dai!E' un piccolo mondo, e come in tutti i mondi ci sono gli onesti e i disonesti.

    Con una differenza, i guariti nella MU ci sono davvero, nel caso di Simoncini...dove stanno?
    Io per adesso vedo solo i morti...

    Nella Mu ci sono i morti e i guariti.

    RispondiElimina
  53. Vent'anni fà era circa il 90'...avrà sicuramente della documentazione che attesta il "6 mesi di vita".
    Perchè non la giri qui al Medico wewee !?
    :)

    RispondiElimina
  54. Non sono sicuro di aver capito bene, ma questo Simoncini continua a ricevere pazienti qui in Italia, nonostante la radiazione dall'albo?
    Credo che senza molti problemi sia possibile denunciarlo (probabilmente è possibile farlo anche online, segnalando i vari siti spazzatura).

    RispondiElimina
  55. Basta non fare fattura e il gioco è fatto...siamo in italia!Però se qualcuno della finanza si fingesse un cliente e andasse da lui...
    :)

    RispondiElimina
  56. Non sono un addetto al mestiere ma intuitivamente direi che l'SSN non finanzia le terapie "alternative" perchè di fatto non sono terapie. Non esistono fondamenta scientifiche a queste procedure e non è stata verificata una efficacia neppure parziale. Le terapie "ufficiali" hanno invece dato dei risultati secondo dei protocolli verificabili.

    Sul caso Di Bella.
    La diatriba sui protocolli che sarebbero stati modificati l'ho seguita a suo tempo ma a me rimane un dubbio: la cura Di Bella si è mai dimostrata inequivocabilmente efficace in condizioni di verificabilità?
    L'unico caso che conosco di persona che sostiene di essere guarita con Di Bella avrebbe seguito la terapia per sei mesi soltanto. Dopo però che aveva seguito dei cicli di chemio per circa due anni.
    trattavasi di una forma di leucemia.
    Mi appello agli esperti cmq.

    RispondiElimina
  57. Cloroalclero: io credo che nei tuoi interventi ci sia un errore logico.
    Provo a spiegartelo, cosi' vediamo se invece non sia io a sbagliarmi.

    Il punto di partenza non e' contestabile: la perdita di un padre, tra mille sofferenze, dopo che un trattamento radioterapico ha fallito (e forse ne ha accelerato la fine).
    Inoltre, i medici sono esseri umani e tra di essi non credo ci sia una quota di incapaci e delinquenti minore che in qualsiasi altra categoria (a meno di non considerare come categoria proprio i delinquenti...)

    Il primo punto che contesto e' quando scrivi: "Non capisco perchè se una persona lo desiderasse non possa avere le flebo di bicarbonato come SSN. Perchè è negata questa scelta delle modalitàdi cura ad un paziente?".

    Come e' stato spiegato mille volte in questo blog, la risposta e': "perche' il bicarbonato non cura il cancro".
    Tu dirai: "ma nemmeno la chemio".

    Per dire che un medicinale od una cura sono efficaci, se non mi sbaglio (non sono un medico: correggetemi se scrivo cavolate), occorre dimostrare:
    1) che fanno meno male di cio' che cercano di curare
    2) che sono piu' efficaci del placebo
    3) che sono piu' efficaci di altre cure per la stessa malattia correntemente impiegate.

    Come hai notato correttamente anche tu, a suon di anedottica non si impara niente: si puo' sostenere una tesi ed il suo contrario.
    Ecco perche' i tre punti precedenti vengono mostrati con studi statistici.
    Per eliminare la possibile interferenza di credenze soggettive, si dovrebbe ricorrere a studi in doppio cieco e si deve per forza ricorrere a protocolli standardizzati (tutti gli sperimentatori devono fare le stesse cose).
    E gia' qui il caso Di Bella si dovrebbe smontare da solo. Stante il valore e la buona fede dell'uomo, se "lui aveva previsto dei parametri individuali che la legge ha completamente stravolto standardizzandoli", allora vuol dire che aveva costruito delle affermazioni impossibili da falsificare, quindi non scientifiche (ogni caso e' storia a se e non potra' mai essere usato come conferma o smentita di una predizione).

    Parlando di standardizzazione, veniamo all'ultimo punto.
    Tu scrivi: "nella MU vi iano altrettanti ciarlatani che nelle "medicine alternative"."
    Indubbio, per quanto ho scritto all'inizio.
    Ecco perche' la standardizzazione ed i protocolli, di cui si parlava nei commenti all'articolo precedente, sono cosi' importanti.

    Per quanto scalcagnato ed incompetente, un medico della "MU" ha una serie di regole da applicare che sono il distillato del sapere empirico di secoli.
    Validato e controllato (nei limiti del possibile) da studi statistici.

    Semplifico al massimo (da ignorante in materia): se non e' un completo criminale, un medico ti prescrivera' un certo antibiotico per una data infezione, secondo quanto indicato nei vari manuali, e saremo ragionevolmente sicuri che quell'antibiotico non uccidera' il paziente e che avra' un effetto sull'infezione superiore a quello di un bicchier d'acqua.

    Un ciarlatano qualsiasi, che non operi all'interno del quadro della "MU", ti potrebbe prescrivere sterco di armadillo per la stessa malattia.
    Senza altra indicazione della sua innocuita' ed efficacia che la sua personale sensazione su di una manciata di casi al massimo.

    RispondiElimina
  58. Intanto vi posto questo interessante articolo sui passi avanti della ricerca :)
    http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/scienze/tumori/tumori/tumori.html

    RispondiElimina
  59. Senza offesa, Roberts!!!, ma La Repubblica...

    E infatti, in mezza paginetta:
    - allegra confusione tra geni e proteine
    - stesse due frasi ripetute quattro volte
    - frase incomprensibile (tre subordinate, nessuna principale)
    - tanti paroloni ma concetti confusi

    Non e' che abbiano reso un bel servizio allo studio di questi scienziati (italiani: un po' di orgoglio nazionale, per una volta).
    Se almeno avessero messo il link esatto all'articolo orginale, invece di un generico "www.cell.com"...

    RispondiElimina
  60. non mi è chiaro perché il servizio sanitario dovrebbe finanziare le iniezioni di bicarbonato. IL SSN finanzia ciò che è necessario alla salute delle persone perché tutti abbiamo diritto alla salute, ma non abbiamo il diritto di farci ammazzare aggratis dai ciarlatani. I protocolli medici non sono arbitrari, e si può discutere quanto si vuole sul comportamento delle case farmaceutiche, su cosa è malattia e cosa no, ma sta di fatto che in alcuni casi è scientificamente dimostrato che la chemioterapia è efficace, ed invece di blaterare di complotti si prendano quei dati e li si contesti nel merito, dicendo dove è scorretta la presentazione dei dati, dove si è fatta cattiva sperimentazione e perché. Se un paziente è davvero senza speranza è probabile che gli stessi medici sconsiglino la chemioterapia, come nei casi in cui essa è completamente inefficace. Che poi ci siano dei ciarlatani che professano la professione medica regolarmente lo dimostra lo stesso Simoncini, che fu medico. Ma i ciarlatani nelle medicine alternative sono pressoché tutti, dunque il paragone non esiste.

    RispondiElimina
  61. @cloroalclero

    credo che il dolore causato dalle tue esperienze passate non ti stia facendo ragionare lucidamente

    per questo ho deciso di non risponderti: voglio però avvertirti che sei a rischio. Spero non ne avrai mai più bisogno, ma sono proprio le persone come te che finiscono per essere vittima dei ciarlatani di cui questo post.

    Tanti tanti auguri

    RispondiElimina
  62. Non capisco perchè se una persona lo desiderasse non possa avere le flebo di bicarbonato come SSN.

    E io non capisco perchè nel 2000 esistano ancora persone che si pongono queste domande.
    La società intera ha fallito a quanto pare.
    Perchè non fare inalazioni di miasmi di fogna di Calcutta allora?
    O iniezioni di Antigelo Paraflù?
    Perchè no?
    Perchè scopo e motivo dell'esistenza degli esperti è utilizzare quanto di comprovato (nei limiti delle possibilità umane) e più efficace possibile, proprio per evitare il ricorso alla stregoneria e all'improvvisazione.
    L'aspettativa di vita odierna è la più alta mai esistita da che esiste il mondo.
    Anche un perfetto idiota si renderebbe conto che forse l'errore concettuale è da un'altra parte.

    Ricerca? Se i binari attraverso cui la ricerca viene condotta sono dettati da un intento conservativo delle "cure ufficiali" non si va molto avanti, perchè essendoci di mezzo interessi spaventosi e non volendoli toccare (perchè il potere medico viaggia in parallelo col potere politico-economico) le strade da percorrere rimangono sempre limitate.

    Se l'intento fosse davvero conservativo non ci sarebbe bisogno di effettuare nessuna ricerca.
    Si continuerebbe a vendere gli stessi chemioterapici disponibili attualmente o anzi, meglio ancora, boccette di soluzione fisiologica colorata con complesso B, spacciandola per chemio efficace.
    Costo praticamente zero per le aziende (mentre produrre i farmaci citotossici costa assai), e garanzia di non-risultato al pari della chemio.
    E quindi guadagni enormi ed incontrollati.
    Perchè spendere soldi nella ricerca allora?

    fluoro radioattivo (tipo il 5 fluoro-uracile che iniettarono a mio padre inutilmente per un anno intero)
    Fluoro radioattivo????
    Chi ti ha intortato la testa con questa stupidaggine?
    Il 5-FU è un nucleotide alogenato, analogo dell'uracile il quale, detto in soldoni, attraverso diverse vie metaboliche impedisce la corretta sintesi del DNA e dell'RNA nucleare.
    Dove per "nucleare" si intende "appartenente al nucleo", non radioattivo...

    La storia del protocollo Di Bella per esempio (lui aveva documentato moltissimo e l'aveva fatto nel linguaggio della medicina ufficiale) è vergognosa, perchè lui aveva previsto dei parametri individuali che la legge ha completamente stravolto standardizzandoli. E questa standardizzazione "per legge" aveva reso inefficace le sue cure per gran parte dei pazienti che le avevano provate.

    Mentre inveve le pseudocure di Simoncini o quelle stupidaggini su ARPC sono personalizzate vero?
    Vitamina C a randello per tutti, e soprattutto PER TUTTO.
    Ma fammi il piacere.
    E chi avrebbe detto che il protocollo di Bella è stato taroccato?
    Mondini?
    Simoncini?
    Mazzucco?
    Un motivo in più per credere che allora tale metodo fosse davvero inefficace.

    Inoltre: ogni protocollo NON E' MAI RIGIDO, ma ha la struttura di un diagramma di flusso, di un algoritmo, per cui la azioni devono essere modificabili in base alla modifica di alcuni parametri di riferimento.
    Il motivo per cui la terapia di Bella ha fallito è uno solo: non serviva a un cazzo (scusate il francesismo, ma quando ce vò ce vò).

    RispondiElimina
  63. @Roberts !!!

    Mi conosci???? :-)))))

    Se mi conosci sai che amo dire le cose come stanno, senza tanti panegirici.
    E con questi soggetti bisogna essere diretti.
    Se ci vai troppo "soft" lo prendono come un segno di incertezza, di indecisione, di dubbio.

    RispondiElimina
  64. x Byodoctor: sul 5 fluorouracile te la do' per buona. "nucleare" significa "nucleo" ok.

    Sono ignorante, anche se quelle medicine le ho manipolate per un po', nel senso del trasferimento dalla farmacia all'ospedale.

    Sui "soggetti" con cui interloquisci, ti inviterei a stare piu attento: in famiglia ho avuto almeno 4 casi di tumore (per l'ultimo dei quali mi hanno prospettato una chemio quotata al 20% di efficacia :-D )per i quali abbiamo sempre fatto riferimento alla MU con scarsissimi risultati...
    Anyway,se qualcuno interviene qui è perchè magari non vuole difendere simoncini, ma perchè il discorso gli interessa per ragioni un pelo piu' personali.
    Sulla questione Di Bella: all'epoca me n'ero interessata e adesso non mi ricordo bene i termini della questione, ma non mi ero fatta l'idea che "non servisse a una cippa". Forse sarebbe bene (lo dico per dovere di completeza di questo sito) approfondire l'argomento come ho visto che è stato fatto x simoncini e successivamente piantare pure il giudizio con tutti i francesismi del caso.
    Su quest'ultima affermazione invece:
    "Se ci vai troppo "soft" lo prendono come un segno di incertezza, di indecisione, di dubbio"
    Minchia. Se sei un medico sicuramente darai un'impressione di grande competenza e soprattutto "saggezza di vita" ai tuoi pazienti.
    Beati loro :-D

    RispondiElimina
  65. Ma poi una curiosità:
    il 5 fluoro-uracile è ancora usato?
    no eh, perchè è un farmaco di 30 anni fa. Non che un farmaco sia soggetto a mode, ma visto i risultati che aveva allora (su 7 pazienti gastroctomizzati, senza metastasi non ne è sopravvissuto uno) magari la famosa "ricerca" avrebbe potuto escogitare qualcosa di nuovo.

    RispondiElimina
  66. Terenzio il Troll:
    Non e' che abbiano reso un bel servizio allo studio di questi scienziati (italiani: un po' di orgoglio nazionale, per una volta).
    Se almeno avessero messo il link esatto all'articolo orginale, invece di un generico "www.cell.com"...


    Diciamo che sarebbe stato un po' inutile mettere il link alla pubblicazione, dato che è a pagamento e che, comunque, difficilmente sarebbe comprensibile senza saperne qualcosa di genetica.
    Poi mi pare ovvio che la descrizione del lavoro sia stata sintetica: 12 pagine condensate in poche righe e che siano comprensibili a tutti.

    RispondiElimina
  67. Che schifo!!! Alla luce di questi fatti capisco perchè tanta gente ha abboccato al tubo tucker, alla biowashball e alle coccinelle antiradiazioni. Alla fine che inganna le persone vendendo paccotiglia è molto più onesto di chi vende finte terapie, ma nonostante questo questi [CENSORED] girano ancora a piede libero, meriterebbero una bella ripassata alla Bud Spencer!

    Una considerazione su Lourdes e affini, almeno chi spera nei miracoli non abbandona le terapie reali.

    RispondiElimina
  68. Sui "soggetti" con cui interloquisci, ti inviterei a stare piu attento: in famiglia ho avuto almeno 4 casi di tumore (per l'ultimo dei quali mi hanno prospettato una chemio quotata al 20% di efficacia :-D )per i quali abbiamo sempre fatto riferimento alla MU con scarsissimi risultati...

    Attento a cosa scusa?
    Maddechè???

    I tumori non sono tutti uguali, a partire dalla sede di origine, dall'istotipo, e dalla stadiazione.
    Un melanoma al I° stadio ha molte più probabilità di guarire rispetto ad un K del pancreas ugualmente al I° stadio.
    E' sciocco (e da ignoranti, absit iniurja verbis) voler parlare di cose che non si conoscono e che conseguentemente non si possono capire.
    Certo, 4 casi di tumore in famiglia sono una bella sfortuna, ma questo non significa che siano un campione rappresentativo dei malati oncologici.
    E, tu dici che la MU (ma che è la MU???... il verso della mucca???) vi ha sempre portato scarsissimi risultati... e allora???
    Pensi forse che le ciarlatanerie e ribalderie dei noti truffatori vi avrebbero portato risultati significativi?
    Cristo santo, vi volete rendere conto sì o no che NESSUNO conosce la cura specifica per ogni tipo di cancro e che di cancro si muore?
    Si può e si deve essere informati sui trattamenti che vengono proposti, e si deve essere assolutamente liberi di accettarli o meno, questo è un diritto inalienabile di ogni essere umano.
    Non è invece un diritto anzi, E' UNO SCHIFOSISSIMO CRIMINE, spacciare una pseudocura stregonesca per efficace, illudendo schifosamente il malato e magari spillandogli un bel pò di soldini.

    "Se ci vai troppo "soft" lo prendono come un segno di incertezza, di indecisione, di dubbio"
    Minchia. Se sei un medico sicuramente darai un'impressione di grande competenza e soprattutto "saggezza di vita" ai tuoi pazienti.
    Beati loro :-D


    Ma questo che c'entra scusa?
    Hai letto per bene o hai guardato solo le figure?
    Hai capito a chi mi riferivo?
    Forse ti conviene comprare una vocale.
    Non sono medico, sono citologo, e di preparati istologici di tumori ne vedo a pacchi ogni giorno.
    Non mi devo rapportare ai pazienti, non è compito mio, se avessi voluto fare lo Psicologo avrei frequentato Psicologia.

    E smettetela di credere a ogni balla spaziale che leggete sul web.
    ragionate con la vostra testa, eccheddiamine.

    RispondiElimina
  69. Ma poi una curiosità:
    il 5 fluoro-uracile è ancora usato?
    no eh, perchè è un farmaco di 30 anni fa. Non che un farmaco sia soggetto a mode, ma visto i risultati che aveva allora (su 7 pazienti gastroctomizzati, senza metastasi non ne è sopravvissuto uno) magari la famosa "ricerca" avrebbe potuto escogitare qualcosa di nuovo.


    Mentre invece le cure con le erbette di campo sono di recentissima introduzione vero?

    Ti vuoi rendere conto che se per ora si continua ad utilizzare un farmaco è solo perchè AL MOMENTO NON C'E' NIENTE di più efficace?

    Se fosse così facile escogitare qualcosa di nuovo credi che non sarebbe stato fatto?
    Hai idea di quantio soldi farebbero le cattivissime multinazionali del farmaco se scoprissero dei farmaci più efficaci di quelli attuali?

    E poi chi ti dice che non siano stati scoperti e introdotti nuovi farmaci?
    Sei una farmacologa/oncologa per dirlo?
    Ce ne sono eccome.
    Ma per alcune (leggi bene: ALCUNE)patologie il 5-FU continua ad essere più efficace rispetto ad altri.
    Esattamente come l'Aspirina che è utilizzata ed efficace da più di 100 anni (e della quale ogni tanto si scopre un effetto nuovo che prima non si conosceva).

    RispondiElimina
  70. Omega-3 Kills Cancer Cells

    E poi continuiamo a dire che la medicina ufficiale non è pronta a vagliare tutte le ipotesi. Qui si parla di molecole estratte dall'olio di pesce.

    Ovviamente sono ancora esperimenti su cavie, ma direi che la cosa è promettente

    RispondiElimina
  71. Byodoctor: io non credo proprio a niente. Prima di decidermi ad uscire da cio' che è medicina ufficiale non so cosa dovrebbe succedermi, perchè sulla salute sono conservatrice: come ti ho detto ho sempre attinto a piene mani "le indubitabii verità" della MU (che non è un muggito, ma l'abbreviazione con cui in questa sede si definisce la medicina ufficiale).
    Ma mi permetto di sospendere il giudizio(quando oso permettermi di farlo) e di accertarmi personalmente di quello che mi riguarda: anche questo è un diritto inalienabile. Se non ne so, me la studio. Per esempio quello che wee wee ha scritto su Simoncini è convincente e documentato. E, ripeto, all'epoca di Di Bella avevo letto molte cose che erano altrettanto convincenti e documentate.
    Quello che chiedi però, cioè NON ABBIATE DUBBI sula medicina ufficiale, mi sembra empiricamente eccessivo per quella che è la mia esperienza. La medicina è una scienza, non una religione. I margini di previsione non sono mai al 100%, perchè l'uomo è un soggetto talmente complesso che, appunto, ogni medicina, se onesta, ti dice che la prevedibilità degli esiti di una terapia è statistica, non è esatta.
    Per quel che riguarda il fatto se "avresti potuto fare lo psicologo" o meno, ti re-inviterei a riflettere sulle motivazioni dei "soggetti" che leggono questo blog, contando che le ragioni, se ci sono, si pongono senza bisogno di enfatizzare o di essere aggressivi.

    RispondiElimina
  72. byodoctor dice:
    "chi ti dice che non siano stati scoperti e introdotti nuovi farmaci?
    Sei una farmacologa/oncologa per dirlo?"

    infatti ne ho chiesto. Nel 1981 il 5FU era usato per curare i tumori dello stomaco. E' ancora cosi o no? E mi piacerebbe vedere le statistiche di allora per sapere se su quei tipi di tumori erano piu o meno efficaci delle erbette. Magari oggi combinato con altre sostanze lo è di piu'..Ne sai?
    Poi: no, purtroppo non sono manco medico. Ma che significa? Quello che scrivete su questo sito è rivolto solo ai medici, o agli utenti, loro malgrado, di 5FU e similiaria?
    Se non essendo medico non posso parlare, allora dì pure che chiedi un atto di fede e che se non si possiede "la tua scienza" non si possono fare obiezioni :-D

    RispondiElimina
  73. Vedi Cloroalclero (bello il tuo nick, mi piace assi... :-)))) ), la questione è molto complessa per poter essere sviscerata totalmente dalle pagine di un blog.
    Quello che si può fare è portare l'evidenza dei fatti e, se possibile, inculcare i concetti alla base del ragionamento logico.

    Tu dici:
    Quello che chiedi però, cioè NON ABBIATE DUBBI sula medicina ufficiale, mi sembra empiricamente eccessivo per quella che è la mia esperienza. La medicina è una scienza, non una religione. I margini di previsione non sono mai al 100%, perchè l'uomo è un soggetto talmente complesso che, appunto, ogni medicina, se onesta, ti dice che la prevedibilità degli esiti di una terapia è statistica, non è esatta.

    Allora, io non ho detto che non si debbano avere dubbi sulla MU (diciamo così và).
    I dubbi ci sono, e sono dubbi di tipo scientifico, cioè sappiamo benissimo che la MU non è in grado di curare, al momento attuale, moltissime malattie, non è una novità e non l'hanno socperto i cialtroni truffatori (anzi, sfruttano questo per propagandare il loro sporco operato).
    Ciò tuttavia non significa che altre pseudocure nate chissà dove e partorite da chissà quale mente eccelsa siano valide.
    Quello che però conta è l'approccio etico e morale.
    Che i delinquenti esistano in ogni categoria professionale, dal netturbino all'ingegnere aerospaziale, è fuori discussione.
    Le percentuali all'interno di una categoria possono variare, ma quello che non va bene invece è fare di tutta l'erba un fascio.
    I medici non illudono nessuno (se lo fanno sono dei criminali), e sono ben consci dei limiti che quotidianamente trovano nel loro operato.
    I ciarlatani truffatori, invece, lucrano sul dolore della gente, e sono ben consci che le loro promesse sono false, promettono risultati strabilianti e guarigioni impossibili.
    Ecco l'aspetto morale della questione che è sbagliato.
    Ai medici si deve demandare la nostra salute poichè sono gli unici esperti in grado di darci una risposta valida (che può essere lo stesso valida anche in caso che sia negativa).
    Non si deve invece essere presi in giro, truffati, ed umiliati con promesse fasulle dai delinquenti che approfittano del dolore e della disperazione dei malati e dei loro parenti per lucrarci sopra (uno dei crimini più abietti che possano esistere).
    Fra i ciarlatani esiteranno forse anche quelli in buona fede.
    A loro si chiede di dimostrarci con dati alla mano i risultati delle loro cure.
    Che però, caso strano, non arrivano mai.
    Anzi, quando viengono chieste queste informazioni improvvisamente questi soggetti si inalberano tutti, gridando al complotto e dicendo che sono stati insultati.

    Per quel che riguarda il fatto se "avresti potuto fare lo psicologo" o meno, ti re-inviterei a riflettere sulle motivazioni dei "soggetti" che leggono questo blog, contando che le ragioni, se ci sono, si pongono senza bisogno di enfatizzare o di essere aggressivi.

    Continui a non capire a chi mi riferivo.
    Alzo bandiera bianca.

    infatti ne ho chiesto. Nel 1981 il 5FU era usato per curare i tumori dello stomaco. E' ancora cosi o no? E mi piacerebbe vedere le statistiche di allora per sapere se su quei tipi di tumori erano piu o meno efficaci delle erbette. Magari oggi combinato con altre sostanze lo è di piu'..Ne sai?

    No, no lo so, non sono medico e non è mio compito conoscere le associazioni chemioterapiche.
    WeWee potrà risponderti in modo certamente esauriente.

    Poi: no, purtroppo non sono manco medico. Ma che significa? Quello che scrivete su questo sito è rivolto solo ai medici, o agli utenti, loro malgrado, di 5FU e similiaria?

    Assolutamente no, tutt'altro.
    Come vedi cerchiamo il più possibile di utilizzare un linguaggio accessibile anche ai non addetti ai lavori.

    Se non essendo medico non posso parlare, allora dì pure che chiedi un atto di fede e che se non si possiede "la tua scienza" non si possono fare obiezioni :-D

    Certo che puoi e che devi parlare.
    Spesso però è il modo con cui tu (o anche altri) poni/ponete le domande.
    Se mi dici "ma perchè dopo 30 anni si usa ancora il 5-FU?? non avete escogitato nulla di meglio?" l'interlocutore non può fare a meno di recepire un certo sarcasmo o ironia, perchè è evidente che se si continua ad usare un prodotto "vecchio" di 30 anni, significa sic et sempliciter che attualmente ancora non è stato individuato niente di meglio.
    Non importa essere laureati per capirlo.

    E non devi nemmeno "avere fede", perchè avere fede significa credere irrazionalmente in qualcosa che razionale non è.
    Dare fiducia agli esperti significa riconoscere la competenza di chi ha dedicato una vita allo studio ed alla pratica di quella particolare disciplina, la maggior garanzia della serietà ed efficacia con cui si può affrontare un prblema, secondo le conoscenze del tempo e di quanto meglio disponibile.

    P.S.
    La Scienza è un'obiezione continua.
    Non è un assunto statico, ma si rinnova e cambia continuamente in base alle nuove scoperte.
    La "medicina" dei ciarlatani invece è immutabile.

    RispondiElimina
  74. Dice Byodoctor: i medici sono uomini, ce ne sono di onesti e di delinquenti. Verissimo, ma non vedo una azione popolare all’interno della categoria per mettere nelle posizioni apicali i primi ed isolare i secondi. Vedo molta omertà.
    Dice Wee Wee: la scienza ufficiale accoglierebbe con gioia ogni nuova scoperta, anche per i suoi risvolti economici. Devo dire che i quasi 30 anni trascorsi in laboratori di ricerca universitari, di quelli dell’industria farmaceutica e in posizioni apicali di quest’ultima mi raccontano una storia diversa.
    Dice Byodoctor (riguardo ad un mio precedente post): ma che c’entrano le DRG? C’entrano. La medicina non può essere ridotta all’interno di una camicia di forza economicistica. C’è un vecchio detto relativo al fatto che, nonostante lo sviluppo tecnologico, Mozart ci metterebbe lo stesso tempo oggi come nel ‘700 a scrivere una sinfonia, con il risultato che oggi questo atto costerebbe incredibilmente di più. L’indirizzo terapeutico di un paziente deve essere di esclusivo controllo dell’equipe medica, non lasciata alla supervisione di amministrativi.
    E poi: anche se rimango convinto che la terapia Di Bella non avesse alcun effetto terapeutico rilevante, forse sul benessere del paziente non certo sulla sua guarigione, le modalità con cui l’ISS hanno messo in campo la sperimentazione nazionale sono state assolutamente “strumentali” ed inadatte a raggiungere qualsivoglia risultato se non quello già stabilito a priori. Come spesso nel nostro paese, non si è reso un buon servizio alla ESB.
    Tutto questo per dire che, nella vostra benemerita campagna contro i ciarlatani e gli stregoni, sarebbe meglio moderare i toni per non offrire il fianco a critiche documentabili. L’equilibrio è sempre una saggia alternativa.
    PS C’è chi confonde la libertà di cura (sacrosanta) con la libertà di suicidio (anch’essa sacrosanta). Quest’ultima però dovrebbe essere accompagnata da una completa informazione. Chi inserisce la propria testa in un cappio sa a cosa andrà incontro, chi segue i consigli di questi stregoni (come nel caso di Aisha) no. Infine, la libertà di cura non significa neppure che tali “terapie” debbano essere disponibili gratuitamente per la popolazione. Quando si usa il denaro pubblico, le terapie dovrebbero essere sottoposte ad una analisi costo/beneficio ancora più stringente che per la registrazione di nuovi farmaci. Anche se a volte, purtroppo, non è così…

    RispondiElimina
  75. Scuasate, rileggendo il post mi accorgo di aver scritto ESB invece di EBS (Experience Based Science).

    RispondiElimina
  76. Confermo tutta la storia....Aisha era mia amica!

    RispondiElimina
  77. Se hai notizie utili (e se vuoi) contattami via mail.
    Mi dispiace per la cara Aysha, il suo è un dramma totale e questo blog è dedicato anche alle persone come lei, che probabilmente per ingenuità o disperazione hanno creduto ad un bugiardo.
    Ciao.

    RispondiElimina
  78. Ci tenevo a segnalare che il 25 e il 26 aprile quei signori si troveranno per una due giorni dedicata a diffondere le loro bugie.Saranno presenti,tra gli altri,Simoncini e Mondini.

    http://www.aerrepici.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=4539&whichpage=3

    A proposito,si sono accorti della presenza di questo blog,e come da copione hanno cominciato a sbeffegiare e insultare chi si sta dando da fare qui per smascherarli.

    RispondiElimina
  79. Permettetemi un OT "leggero" (ogni tanto, ha dei vantaggi essere un troll).
    Ho trovato questo articolo del corriere sull'omeopatia.
    Se ho interpretato bene, finalmente sembra che i rimedi omeopatici verranno sottoposti alle stesse verifiche dei medicinali "tradizionali" prima di essere commercializzati.
    C'e' speranza: magari quelli inutili verranno ritirati dal mercato...
    Fine OT.

    RispondiElimina
  80. mmmmh....sarebbe interessante andare a quel convegno e chiedere: "ma in base a quali evidenze lei sostiene che il cancro è un fungo" ???
    Così magari citerà uno dei suoi famosi studi nel suo libro, che sostengono tutt'altro...aaaaah, sarebbe spassosissimo. :)

    RispondiElimina
  81. magari quelli inutili verranno ritirati dal mercato...

    Fine del business dell'omeopatia.
    Amen.

    Certo, se tra i "non inutili" ci mettiamo tutti quelli che sfruttano l'effetto placebo, tutto può andare avanti come ora.

    RispondiElimina
  82. Salve, complimenti, finalmente un blog dove si affrontano criticamente le cure alternative.
    A proposito di omeopatia segnalo il comunicato stampa dell'AIFA
    http://www.agenziafarmaco.it/allegati/com_stampa95.pdf
    Sembrerebbe di capire che anche i prodotti omeopatici debbano essere verificati per sicurezza ed efficacia prima di essere immessi sul mercato. Anche se poi si parla di percorsi semplificati per ... quelle formulazioni somministrabili per via orale, o esterna, prive di specifiche indicazioni terapeutiche e con un grado di diluizione tale da garantirne la sicurezza...
    Ma queste ultime formulazioni saranno ancora vendute in farmacia?
    Grazie

    RispondiElimina
  83. con un grado di diluizione tale da garantirne la sicurezza...

    Tradotto: roba che non fa niente.
    Acqua.

    RispondiElimina
  84. Certo, se tra i "non inutili" ci mettiamo tutti quelli che sfruttano l'effetto placebo, tutto può andare avanti come ora.

    Eh, no, Brain!
    Cosi' non vale: un farmaco, pre essere registrato, deve dimostrare una efficacia SUPERIORE a quella del placebo.

    RispondiElimina
  85. ciao sono io ricky .

    Leggo tutto e poi magari scrivo . Anche io conoscevo di persona aisha .

    Ciao Mara

    RispondiElimina
  86. si sono accorti della presenza di questo blog,e come da copione hanno cominciato a sbeffegiare e insultare
    Io consiglierei a questi "naturopati" di stare belli tranquilli ed in silenzio...senza farsi notare troppo con insulti e proclami...consiglio eh?
    ;)
    E poi, cos'hanno da temere, visto che si ritengono nel giusto?
    Pensino ad ingurgitare le loro pozioni, invece di venderle agli altri...

    RispondiElimina
  87. Ho letto tutto ... che tristezza, che brutti ricordi .

    Cmq confermo . Aisha è morta il giorno 2 / 10 / 2008.

    Ciao ...non so più cos'altro dire .

    RispondiElimina
  88. Ciao Mara, ciao Riccardo,

    penso di parlare a nome di tutti nel dire che siamo molto dispiaciuti per il trattamento che quegli esseri hanno riservato ad Aisha.

    Siamo tutti molto vicini a voi, agli amici e ai familiari.

    Speriamo che queste cose non si abbiano più a ripetere.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  89. mi pare che state facendo di una sola erba un fascio...
    sulla base di un caso sfortunato per la persona, certamente, e da tutto questo allargare il discorso dicendo che i rimedi naturali siano inutili, state perdendo, molto, in salute, lasciamo stare il bds ma c'è altro... Siete pervasi da conoscenza scientifica, nel secolo scorso molti rimedi di tipo naturale, come l'essiac che non rientra nella vetrina dei vosti rimedi chimici e innaturali, http://video.google.it/videosearch?q=essiac&hl=it&emb=0&aq=f# sono stati eliminati... provate a vedere un video precedente e vedrete i beneamati del codex alimentarius e dell'FDA in azione, lo sono anche oggi, pensate che ci siano dei benefattori nei laboratori di ricerca farmaceutica. Siete ingenui

    RispondiElimina
  90. ciao wewe, senti nel forum dove è accaduto tutto questo vi è una amministratrice : Zero (non per nulla !) che in una discussione "terapia crap di Giovanni Puccio" ha dato fuori di matto .

    L'ho seguita molto bene , ho visto bannare personaggi, modificare e cancellare messaggi, insultare il sottoscritto che nulla c'entrava e c'entra con loro in quant gia bannato in precedenza .

    Se mi dai la possibilità e se vuoi potremmo (per non inquinare questo) aprire una nuova discussione e li ti ci metto gli interventi significativi .

    Tanto per non dimenticare .... chi sono questi !!!

    Fammi sapere

    Grazie Ciao

    RispondiElimina
  91. Anche perchè la signora o il signor "Zero" mi ha tirato in ballo inveendo contro di me , senza che io potessi rispondere e a nulla è servito che io chiedessi ad un'altro amministratore di quel forum di riammettermi affinchè potessi controbattere

    Ciao

    RispondiElimina
  92. """mi pare che state facendo di una sola erba un fascio...
    sulla base di un caso sfortunato per la persona, certamente, e da tutto questo allargare il discorso dicendo che i rimedi naturali siano inutili, state perdendo, molto, in salute, lasciamo stare il bds ma c'è altro... Siete pervasi da conoscenza scientifica, nel secolo scorso molti rimedi di tipo naturale, come l'essiac che non rientra nella vetrina dei vosti rimedi chimici e innaturali, http://video.google.it/videosearch?q=essiac&hl=it&emb=0&aq=f# sono stati eliminati... provate a vedere un video precedente e vedrete i beneamati del codex alimentarius e dell'FDA in azione, lo sono anche oggi, pensate che ci siano dei benefattori nei laboratori di ricerca farmaceutica. Siete ingenui"""


    Mi sono iscritto apposta per dire questo: rin dice che noi siamo ingenui perché PRETENDIAMO che i farmaci e le cure mediche siano sottoposte a rigorosissimi controlli scientifici.

    Dopo la storia di Aysha posso solo dirti una cosa: fatti curare tu con la ricotta sul tumore (al cervello?).

    I miei più sinceri auguri di guarigione (ne avresti bisogno...)

    RispondiElimina
  93. CapitanJS, mi pare che non hai capito quello che ho detto, come al solito rispondete a quello che avete in mente. Io non mi curo con la ricotta, ma sostengo sostanze naturali con le quali persone che hanno il tumore si curano, sostanze su cui non fate le sperimentazioni, perchè non prendereste soldi da queste, e quando le fate taroccate le sostanze. Io ho una malattia cronica e non faccio avvicinare un solo medico dato che hanno solo cure per le complicazioni che loro prevedono.
    Spero di non dover rispondere ancora perchè mi sono stancato, vai a rispondere alle file di pazienti, che escono dalle vostre farmacie con borse piene di medicine, il fatto è che quello che sentono lo prendono per oro colato. Basterebbe entrare nella "CULTURA" della salute del proprio corpo, invece di avere il rimedio estremo, bello e pronto, che poi in una buona sostanza, non funziona, sui vostri banconi.
    La ricotta non c'è bisogno che dici, ce l'hai già tu in testa.
    E ricordati che io sono un paziente già impazientito, e nessun dottore corrotto si avvicina a me.

    RispondiElimina
  94. e prima di dire di curarmi, se tu fossi presente dinanzi a me penso che te ne pentiresti.

    RispondiElimina
  95. in tutto questo state strumentalizzando il caso della povera Aysha.

    RispondiElimina
  96. /segue
    ...
    state strumentalizzando il caso della povera Aysha, per dare addosso a qualsiasi rimedio e sostanza naturali.

    RispondiElimina
  97. mi pare che state facendo di una sola erba un fascio...

    Invece tu quando dici che tutti i medici sono corrotti e che i farmaci non servono a nulla o che siamo tutti al soldo delle multinazionali fai un distinguo, nevvero?

    Se proprio vuoi fare il bastian-contrario cerca almeno di essere coerente.
    Provaci che diamine!

    Guarda, tu sei liberissimo di curarti come meglio credi, nessuno a quanto pare te lo impedisce visto che lo fai, e ci mancherebbe altro.
    Al massimo il peggio è per te, ma dovresti però essere così coerente da rifiutare sempre e comunque le cure serie e razionali, qualora ne avessi bisogno (cosa che non ti auguro)
    L'unica cosa che non sei libero di fare è sparare castronerie.

    Basterebbe entrare nella "CULTURA" della salute del proprio corpo, invece di avere il rimedio estremo, bello e pronto, che poi in una buona sostanza, non funziona, sui vostri banconi.

    Già, infatti l'innalzamento dell'aspettativa di vita (che non è mai stata così elevata) non è certo dovuto ai progressi della medicina e della farmacologia, ma senza'altro è casuale, forse grazie ai rimedi della nonna, forse alla ricotta, forse all'acqua agiata, forse addirittura grazie agli Alieni.

    state strumentalizzando il caso della povera Aysha, per dare addosso a qualsiasi rimedio e sostanza naturali.

    Vergognati.
    Qui nessuno strumentalizza niente.
    Le prove di quanto è stato affermato sono ben in evidenza e comprensibili da chiunque abbia un normale livello di intelligenza.
    Nessuno si scaglia contro le cure "naturali" quando praticate da persone competenti e comunque di provata e documentata efficacia.
    Non ci mettere in bocca cose che non abbiamo mai detto.
    Non pensare di poterci prendere per i fondelli, non siamo gente di arpc o similari, hai proprio sbagliato posto.

    RispondiElimina
  98. @rin

    guarda che qui non abbiano nessun problema a che tu ti curi come vuoi tu

    tu vuoi curarti con cure naturali? va bene, manlevi il tuo medico da ogni responsabilità e amen

    io la penso così

    quello che di dà fastidio (è un eufemismo) è che c'è gente che dice di guarire tumori con cure naturali o alternative

    tutto qui

    auguri per la tua salute

    PS non essere aggressivo, nessuno qui vuole il tuo male

    RispondiElimina
  99. in realtà ce la prendiamo con tutti quelli che millantano poteri terapeutici che non hanno

    se tu mi porti un medico, una azienda farmaceutica, una qualsiasi persona fisica o giuridica che millanta poteri terapeutici non documentati, ebbene chiunque esso sia noi saremmo qui a denunciare la sua falsità

    ok?

    RispondiElimina
  100. Byodoctor, se non ci sono dottori corrotti e chi risponde ritiene di non esserlo, visti i distinguo segnalati, a me sta bene.
    Riguardo alla pratica di cure naturali, a ragion veduta, non ne sarei così sicuro, e sono molto ottimista, che le cure tradizionali siano la causa di un'aumentata aspettativa di vita, come in certe malattie croniche.
    Riguardo alla pratica di medico, ne conosco diversi, nella mia pratica di paziente, sarò stato sfortunato, che sono solo per le cure della medicina ufficiale, saranno gli unici?

    RispondiElimina
  101. @ theDrakkar
    grazie per gli auguri per la salute.

    riguardo al resto:
    al link indicato sopra...
    c'è la vita di tale Caisse, infermiera, che senza avere nulla in cambio, cominciò a curare degli ammalati dalla prima metà del secolo scorso fino agli anni '70, ebbe una serie di difficoltà, provocate dall'Establishment medico che alla fine dovette lasciare tutto e tornarsene a casa, nel filmato puoi\potete vedere i volti di dottori e certi dell'FDA con la quale liquidano le richieste di valutazione di quella cura.
    Anche al giorno d'oggi ci sono casi di industrie farmaceutiche che mettono sul mercato farmaci le cui controindicazioni, che avrebbero dovuto impedirne il commercio sono taciute.
    Si tratterà di bilancio di ricerca...
    C'è il caso vioxx e non è l'unico, o per esempio la chemioterapia: se il paziente non muore, con il trattamento, vive.

    RispondiElimina
  102. Portami qualsiasi cura, naturale, artificiale, reale, finta, bella, brutta, dolce, amara, che guarisca veramente (o migliori) una malattia ed io sarò il primo ad accettarla ed applicarla.
    Dopo di me, la accetterebbero i malati, poi le case farmaceutiche che farebbero miliardi a venderla.

    La storia del boicottaggio è vecchia, insensata e senza significato, tanto da non essere più nemmeno presa in considerazione.
    La Boiron, multinazionale omeopatica, non mi sembra boicottata più della Bayer, multinazionale della medicina tradizionale.

    In secondo luogo: portami qualsiasi persona che sostiene di guarire e fammi inviare i documenti che provano queste guarigioni, se sono vero lo annuncerò da questo blog. Se non sono vere...lo denuncerò da questo blog.
    Il resto sono solo chiacchiere.

    RispondiElimina
  103. Byodoctor: Guarda, tu sei liberissimo di curarti come meglio credi, nessuno a quanto pare te lo impedisce visto che lo fai, e ci mancherebbe altro.
    Al massimo il peggio è per te, ma dovresti però essere così coerente da rifiutare sempre e comunque le cure serie e razionali, qualora ne avessi bisogno (cosa che non ti auguro)

    Riguardo alla opposizione M.U. - medicina alternativa, è una cosa mantenuta e fatta senza criterio, ci sono farmaci salvavita che dato il meccanismo 'estremo' di funzionamento, sono necessari. Poi si può usare sostanze naturali, per mantenere lo stato di salute, il fatto è che per quelli naturali, il tutto, è tralasciato. I primi hanno un effetto immediato, i secondi più lungo e stabile nel tempo.

    RispondiElimina
  104. penso che ogni intervento farmacologico richiederebbe una integrazione alternativa.

    Questa breve "digressione" per chiarire cose messe in conto alla medicina alternativa rispetto alla vicenda della povera paziente.

    RispondiElimina
  105. WeWee non avevo visto il commento.
    Il complottismo sembra una cosa fasulla, solo perchè si dà a priori che l'ordine costituito della salute è onesto.
    In primo luogo le multinazionali non farebbero soldi con i rimedi naturali, due esempi: la graviola o il lapacho, piante studiate per anni per ricavarne un principio attivo sintetizzabile, poi abbandonate ed oscurate nelle loro proprietà, poichè funzionavano solo tutte intere, dal che non avrebbero ricavato nulla poichè non si può brevettare un cibo o una pianta. Riguardo ai pazienti non si trovano certo negli ospedali, ma ce ne sono anche lì che prendono cose naturali, basta vederli quando si presentano,
    piuttosto che minacciarli quando ne fanno uso, poi gli stessi medici sono sorpresi da progressi repentini.

    RispondiElimina
  106. Io nel mio lavoro di medico non ho MAI visto una sola persona guarita da una malattia seria con un rimedio non riconosciuto. Certo, l'influenza, con l'aspirina ti passa in una settimana, con i fiori di Bach in soli sette giorni, ma è uno dei rari casi...
    ;)

    RispondiElimina
  107. qui c'è un documento del sito dello sloanKettering (penso che come ospedale possa andare bene come fonte) sul lapacho o pau d'arc:
    http://www.mskcc.org/mskcc/html/69325.cfm#CommonName

    dicono che "l'efficacia rimane improvata". Ma certo, se non viene provata la cura...

    però dai test condotti risulta l'effetto -non tanto collaterale- di nausea, vomito, riferiti ad eliminazione di tossine, ed è logico che questo "materiale" di scarto non si può certo volatilizzare...

    i fiori di Bach sono un richiamo ad una cosa, a quanto risulta, più eterica, che comunque funzionerebbe per quanto ne so più su problemi psicologici che su malattie fisiche, anche se potrebbero essere, forse, utili, ed impiegare più tempo

    RispondiElimina
  108. Risultati farmacologici con principio attivo da lapacho in:

    epatocarcinoma
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17827686?dopt=Citation

    carcinoma alla prostata
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15829436?dopt=Citation

    beta lapachone induce inibizione di crescia e apoptosi in cancro alla vescica attraverso la modulazione della famiglia Bcl-2 e attivazione di "caspases"
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16614704?dopt=Citation

    RispondiElimina
  109. @rin

    In primo luogo le multinazionali non farebbero soldi con i rimedi naturali,

    sai una cosa, per una mia patologia vengo curato con un estratto di pianta

    è categorizzato come farmaco però, e udite udite alcune ricerche sembrano dimostrare che ha un suo effetto e altre invece che non ha effetto più di un placebo

    un medico me l'ha prescritto, non è mutuabile, costa 20 per un trattamento di un mese e devo farlo per tre mesi

    l'azienda farmaceutica sta guadagnando molto con questo farmaco (estratto di una pianta) che è abbastanza controverso

    come vedi non esiste un dualismo naturale-artificiale

    io mi sto curando con una pianta, potrei andare in farmacia e farmi fare un preparato equivalente, non lo faccio per pigrizia
    quello che voglio dire è che in medicina contano i fatti: questa pianta ha queste (deboli) proprietà? subito diventa farmaco

    ANCHE L'ASPIRINA "E' UNA PIANTA": si ricava dal salice..

    RispondiElimina
  110. allora... precisiamo le cose...
    la contrapposizione non è tra naturale contro artificiale, ma tra ciò che non permette un guadagno contro ciò che lo permette in maniera esclusiva,

    se l'azienda farmaceutica che ti fornisce il farmaco o la sostanza di origine naturale, se non te lo puoi procurare a prezzo più basso, ci sta guadagnando evidentemente lei e tu lo stai pagando, se questo richiede un brevetto, una ricerca, non te lo regalano,
    ma andiamo avanti...

    sui prodotti naturali che NON si possono brevettare e che entrerebbero nel market di quelle malattie gravi: tumori, malattie croniche (quand'anche pagate dall'assistenza pubblica e poi infine da noi) evidentemente perderebbero soldi,

    INOLTRE, ci sono certo anche prodotti naturali nell'elenco dei prodotti fatti e venduti, tipo le vitamine, ma rappresentano una percentuale minima tra i principi attivi fatti per le malattie,
    SENZA contare che ci sono già ammalati gravi, o no, che si curano con dosi massicce di vitamine, per esempio io ne ho consumati 6chili in ascorbato in due anni quasi, nessun problema, nessun disturbo, anzi

    SENZA contare lo "sviluppo" prossimo ulteriore del bando della vitamina C a fine anno, probabilmente ne sarà possibile usare solo un inconsistente RDA di 60mg, sarà la prima magari, poi seguiranno le altre, il tutto nell'anticomplottismo dell'opinione, quella italiana direi che è inconsistente, basta vedere cosa è il billC51 in canada, vedremo a fine anno...

    l'elenco dei prodotti farmaceutici è sterminato, guadagnano minimamente con rimedi tipo vitamine, cmq da RDA, cmq sintetiche... e in Italia -di più-, perchè qui sono ladri per definizione, hanno portato il -mercato nel tempio (della salute)-. ... e per disinformazione del consumatore specifico

    inoltre, dal salice si è preso l'acido acetilsalicilico, da un'altra pianta prendono quell'altro, e costa, una pianta intera non la possono vendere come di loro invenzione (brevetto) se è efficace poi è meglio non far sapere,
    i farmaci di origine ed elaborazione chimica, poichè escono da elaborati e costosi studi scientifici e di ricerca lo vendono al prezzo che stabiliscono come una cosa di loro proprietà

    RispondiElimina
  111. Ecchèdùpalle con questo complotto farmaceutico...
    Le Aziende farmaceutiche non sono enti di beneficenza, ed hanno tutto il diritto di guadagnare su quello che producono e riescono a vendere.
    Il discriminante non è come riescono a far venedere un loro prodotto, bensì se questo funziona o no.
    Se funziona lo vendono, altrimenti no.
    Hai mai sentito paralare degli Studi di fase IV?
    No di sicuro.
    Dopo che un farmaco viene messo in commercio (cosa che richiede anche 15 anni) viene costantemente monitorizzato l'effetto che ha su grandi numeri di fruitori.
    Se un farmaco si rivela pericoloso e viene ritirato dal commercio l'Azienda ci rimette un treno di soldi.
    Per cui le Aziende hanno tutto l'interesse a commercializzare prodotti che funzionano.
    Non stanno nè in cielo nè in terra i discorsi imbecilli dei complottisti secondo i quali i faramci messi in commercio sono puri e semplici veleni che uccidono le persone.
    Se è vero che le persone sono la fonte di guadagno per le aziende farmaceutiche, qual'è quell'azienda così cretina da uccidere la sua fonte di guadgno?

    Non è neanche vero un prodotto naturale non brevettabile non farebbe guadagnare nessuno... basta vedere il mercato degli integratori vitaminici e similari, che copre un'enorme percentuale degli introiti delle case farmaceutiche.

    Le aziende vendono tutto quello che c'è da vendere, e se il bicarbonato funzionasse venderebbero anche quello.
    Finchè ci sarà l'uomo sulla Terra ci saranno le malattie ed i tumori, sarebbe un mercato infinito, anche se solo vendessero lo fiale di bicarbonato a 30 centesimi l'una, non importa il prezzo del prodotto, conta la quantità.

    SENZA contare che ci sono già ammalati gravi, o no, che si curano con dosi massicce di vitamine, per esempio io ne ho consumati 6chili in ascorbato in due anni quasi, nessun problema, nessun disturbo, anzi...

    Ah ecco un altro amico di Pauling e delle sue castronerie... un fanatico della vitamina C a tolleranza intestinale... nessun disturbo dici, ti credo, così come di sicuro non ti ha prodotto nessun effetto particolarmente positivo...
    E dimmi, l'ascorbato ti è piovuto dal cielo o l'hai comprato???
    Ecco... invece di comprare l'ascorbato alimentare dall'Argania o similari, tu lo comprassi (allo stesso prezzo) in faramcia... secondo te le case farmaceutiche non ci guadagnerebbero lo stesso?
    Pensa tu... milioni di fes... ehm italiani che prendono 30 grammi al giorno di ascorbato vita natural durante... riesci ad immaginare il business???

    RispondiElimina
  112. Vorrei segnalare questo "simpatico" post su luogocomune, che dovrebbe servire a far passare per imbecilli la Med. Ufficiale, fatto dall'accoppiata Mazzucco Vanoli(non sò perchè, mi sovviene il gatto e la volpe).
    http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3159

    Buona lettura...
    Si fà per dire naturalmente...

    RispondiElimina
  113. E' un articolo che trasuda ignoranza ed idiozia (oltre che ironico su un argomento che con l'ironia c'entra niente) da tutte le parole.
    Non c'è bisogno di commentare, si commenta da solo, basta leggerlo ed è bene che sia lì, dimostra il livello di certa gente (non solo umano, beninteso).
    Può servire solo ad avvertire chi per caso ha conosciuto Simoncini per mezzo di quel sito, con chi si ha a che fare. Ed è un bene.

    RispondiElimina
  114. Infatti è per quello che lo ho messo... :)

    RispondiElimina
  115. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  116. Byodoctor ha detto...
    Ecchèdùpalle con questo complotto farmaceutico... Le Aziende farmaceutiche non sono enti di beneficenza, ed hanno tutto il diritto di guadagnare su quello che producono e riescono a
    vendere.Il discriminante non è come riescono a far venedere un loro prodotto, bensì se questo funziona o no. Se funziona lo vendono, altrimenti no. Hai mai sentito paralare degli Studi di
    fase IV? No di sicuro.
    nessuno ha detto che non debbano guadagnare, se però non funziona, il malato rimborsato, non il
    morto, che tra l'altro solo in cause, perizie e tempi lui non se ne beneficerà certo, invece
    come nella medicina cinese... il dottore? ... se non risolve? paga! così è bello, guadagnano
    anche se non funziona la terapia, indubitabile e la migliore. sì come no
    studi di fase IV... la merck con il vioxx e altri casi di farmaci, penso che abbiano saltato la
    fase IV... c'erano persone compiacenti, mah... perchè non fare una fase III bis, per verificare che non ci siano corruzioni?

    Dopo che un farmaco viene messo in commercio (cosa che richiede anche 15 anni) viene costantemente monitorizzato l'effetto che ha su grandi numeri di fruitori. Se un farmaco si rivela pericoloso e viene ritirato dal commercio l'Azienda ci rimette un treno di soldi. Per cui le Aziende hanno tutto l'interesse a Commercializzare prodotti che funzionano. Non stanno
    nè in cielo nè in terra i discorsi imbecilli dei complottisti secondo i quali i faramci messi in commercio sono puri e semplici veleni che uccidono le persone.
    l'insieme di tutte le medicine prese a cascata non ha mai restituito la salute, basta vedere le persone, per esempio anziani, che hanno diverse patologie, quando escono dalla farmacia solo
    tra effetti collaterali hanno comprato altre 2-3 malattie
    basterebbe integrare o usare sostanze riparative naturali in caso di chemioterapia per esempio

    Se è vero che le persone sono la fonte di guadagno per le aziende farmaceutiche, qual'è
    quell'azienda così cretina da uccidere la sua fonte di guadgno?
    Non è neanche vero un prodotto naturale non brevettabile non farebbe guadagnare nessuno...
    basta vedere il mercato degli integratori vitaminici e similari, che copre un'enorme percentuale degli introiti delle case farmaceutiche.
    penso che la buona fede non basta,
    direi che per loro è un'attività non certo rilevante o da far passare per curare le malattie, e
    mi riferisco ad una terapia sostituva: un' integrazione ortomolecolare, e comunque ci CREDO che si arricchiscono, basta confrontare i prezzi tra farmacia e produttore: anche 20-30 volte e di più, o basta confrontarli con prodotti provenienti dall'estero o venduti in USA

    Le aziende vendono tutto quello che c'è da vendere, e se il bicarbonato funzionasse venderebbero anche quello. Finchè ci sarà l'uomo sulla Terra ci saranno le malattie ed i
    tumori, sarebbe un mercato infinito, anche se solo vendessero lo fiale di bicarbonato a 30
    centesimi l'una, non importa il prezzo del prodotto, conta la quantità.
    la differenza è che il bicarbonato costa poco, posto che funzioni, e se funzionasse, non lo so, sarebbe risolutivo ipotizzando che i casi riportati siano veri, e deleterio per tutto quello che è GIA' avviato poi di quello che è stato inventato per esempio non ho mai visto un solo alimento che non abbia prodotto, poi, problemi di salute, solo principi attivi sintetizzati partendo da molecole naturali per finire ai più vari e reiterati risultati chimici, ma tanto al medico non si può dire di no, in caso di debolezza di salute o di incertezza sulla propria vita... o certo non si può ricorrere, o almeno difficilmente, alle testimonianze di chi si è curato naturalmente...

    SENZA contare che ci sono già ammalati gravi, o no, che si curano con dosi massicce di
    vitamine, per esempio io ne ho consumati 6chili in ascorbato in due anni quasi, nessun problema, nessun disturbo, anzi...
    Ah ecco un altro amico di Pauling e delle sue castronerie... un fanatico della vitamina
    C a tolleranza intestinale... nessun disturbo dici, ti credo, così come di sicuro non ti ha
    prodotto nessun effetto particolarmente positivo...
    mah, Pauling sarà stato uno scriteriato, non mi risulta... ed ovviamente non ci sono "archivi"
    sanitari di fruitori di vitC, in questo caso, basta solo screditare, poi se sia vero o no,
    importa solo il parere di chi non testa per le malattie la sostanza, forse non ci sono, quantomeno, soldi o necessità, di bilancio, per stornare su altre ricerche o test...
    e inoltre non lo direi, ho già sperimentato che interrompendo l'assunzione delle sostanze il
    mio livello fisico e di energia calerebbe con la malattia cronica che ho, ma questo non conta
    per chi non fa i test... ma basta a me, avrò un organismo a parte.

    E dimmi, l'ascorbato ti è piovuto dal cielo o l'hai comprato??? Ecco... invece di comprare l'ascorbato alimentare dall'Argania o similari, tu lo comprassi allo stesso prezzo) in
    faramcia... secondo te le case farmaceutiche non ci guadagnerebbero lo stesso?
    si dà il fatto che le vitamine in farmacia, e farcite di altre sostanze, non costano poco: anche
    20-30-40 volte il loro analogo dai primi distributori...

    Pensa tu... milioni di fes... ehm italiani che prendono 30 grammi al giorno di ascorbato
    vita natural durante... riesci ad immaginare il business???
    l'ho già detto... con il prezzo che fanno in farmacia ci credo che farebbero grandi bottini di
    denaro, già li fanno.

    RispondiElimina
  117. Prima di dire il resto premetto che Simoncini non mi piace e non mi è mai piaciuto, fosse per me lo manderei in galera direttamente senza passare dal via...ma stimo moltissimo il professor di bella che un mio parente medico ha conosciuto di persona e di cui mi ha raccontato essere una persona eccezionale, una persona che riceveva i suoi pazienti a casa spesso gratuitamente, dedicandosi a loro corpo e anima, un vero puro idealista della medicina. Detto questo, mi preme sottolineare che per quanto io sia una persona sensibile e facile al pianto, sia le storie miracolose di Simoncini, sia la storia strappalcrime di una ragazza condannata a morte dalla sua cura le trovo discutibili e mi stupisco che con tante tragedie umane che abbiamo sotto i nostri occhi la gente si metta a vomitare, urlare, piangere leggendo articoli di questo tipo su internet, visto che fino a prova contraria ognuno è libero di scegliere a che cura sottoporsi e di solito sono le persone consiedrate ormai terminali ad avvicinarsi a questo tipo di cure, senza che nessuno le obblighi in alcun modo. Poi io sono per la libertà di pensiero e di cura e credo fermamente che ogni persona debba essere libera di scegliere quello che vuole. Non credo ci sia assolutamente, nè nella medicina ufficiale, nè alternativa in grado di curare il cancro e per come mi sono documentata i casi di guarigione sono spesso dovuti non tanto alle terpie seguite quanto al fatto che il tumore non era aggressivo e in certi casi sarebbe potuto restare lì per anni. lavorando in ospedale ci si imbatte ogni giorno in persone apparentemente sanissime che decedono per altre cause e poi si scopre da autopsie avere uno o più tumori nel corpo. E' forse una verità un po' cruda, in quanto tutti, chi sperando in cure naturali miracolose, chi affidandosi ai veleni della chemio, tendono a rifiutare perchè abbiamo fondamentamentalmente una fottuta paura e cerchiamo di riporre tutte lòe nostre speranze in qualcosa o qualcuno che ci salvi la vita. Anche io non conosco molte persone che sono sopravissute a lungo al tumore, proprio come CloroalClero, ma al contrario di lei che forse si limita ad un'esperienza personale, la mia esperienza è molto vasta, perchè vedo malti ogni giorno. Se parliamo di casi sopravissuti dopo venti o 30 anni..bhe sono davvero molto rari e nella stragrande magigornaza dei casi, come dicevo, non si tratta di grossi miracoli, ma di malattie meno invasive che comportano modiche variazioni genetiche. la chemio infatti è un veleno non selttivo che danneggia irreparabilmente il corpo e ogni singola cellula, quindi la prospettiva di curare avvelenando è errata sin dal suo pricipio. nell'80% dei casi la chemio crea anzi le condizioni adatte al tumore per farsi strada. POi se si parla di casi singoli, un mio vecchissimo zio operato negli anni 70 con asprtazione della vescica, senza chemio, nè radio (non si faceva nemmeno in molti ospedali) è vivo e vegeto senza aver mai fatt alcun esame di controllo e ha quasi 95 anni...ma al di là di questo non ho nulla da portare a favore del medico di cui qui parlate. personalmente ritengo ingiusto solo che si faccia di tutta l'erba un fascio, dal mio piccolo, non ho nulla da guadagnare nel criticare, nè nell'appoggiare nessuno, lavoro in ospedale come infermiera da anni e quello che vedo, anzi che vediamo non è certo tutto idealismo e condotta esemplare. ma chi parla dei mega primari che quando il paziente è in sala operatoria addormentato lascia ad un suo scagnozzo il compito di operarlo e poi si prende il merito a fine operazione? o dei tantissimi mega dottoroni che si prendono belle dosi di sostanze che non sto ad elencare per reggere turni spossanti al meglio della forma? e se volgiamo raccontare storie agghiaccianti perchè non parlare della malasanità imperante nei reparti dove i malati muoiono per gli errori dei medici e soffrono come cani fino all'ultimo respiro? o delle centinaia di infezioni che si beccano negli ospedali? oppure delle pastine che si fanno per consigliare interventi urgenti a persone con cospique assicurazioni? e dei farmaci che vengono prescritti perchè la casa produttice finanzia e organizza congrssi e seminari in grande stile? non dite che queste cose non si sanno e sono complotti, perch sono sotto gli occhi di tutti così come le schifezze e le bugie dei politici che ci sorbiamo ogni giorno in tv. Qualcuno timidamente fa notare lo schifo delle multinazionali farmaceutiche ultimamente, ma per uno che parla, cento lo investono...proprio come si fa sotto dittatura. Tempo fa, agli inizi della mia carriera un oncologo molto umano, preparato e serio, voleva testare il protocollo di bella nel suo reparto, ma lo hanno boicottato in tutti modi, minacciandolo di cacciarlo e di non accoglierlo più da nessuna parte. Naturalmente la terapia sarebbe stata solo testata su volontari che non volevano più fare la chemioterapia. La sua ferma convizione era che le terapie vadano appunto testate prima che messe al bando, ma testate per davvero, non come è stato fatto.
    Ultimo punto, io non lavoro in oncologia, ma sono comunque a stretto contatto con pazienti oncologici e con infermiere di quel reparto. Personalmente,credo che basti la semplice osservazione personale (anche se negli anni mi sono documentata molto per conto mio) per notare che questa leggenda della chemio è davvero una grossa bufala e una sadica presa in giro molto peggiore di ogni terapia alternativa, proprio perchè legalizzata e sempre comunque protetta per molto che la si possa attaccare.è chiaro che si troveranno smepr epiù persone in paragone vive dopo aver fatto la chemio, semplicemente perchè tutti la fanno, quindi invece di esserci una testimonianza su cento ce ne saranno dieci, ma la percentuale in media non cambia. Alla fine, dopo molti anni di pensieri contrastanti e di conflitti interiori, da paladina della scienza-io come molte mie colleghe -(non tutte certo, parecchi credono nell'unica verità) siamo arrivate alla conclusione che il tumore intanto è meglio non andarselo a cercare, facendo magari un po' di sport, una vita regolare, ma soprattutto serena ed appagante, smettendo di fumare ed evitando inutili esami di massa che vogliono dirci che siamo malati quando stiamo ancora bene. Se la scienza ha fatto o meno dei progressi allora lo vedrò il giorno che starò davvero male, nel caso vedessi che le cure mi riducono peggio di come sto con il tumore, allora direi: basta grazie, me ne vado a morire intera a casa mia, magari guardando un bel tramonto. Grazie al cielo per ora godo di buona salute e mi sono rivolta a colleghi medici per piccole cose, ma ho risolto benissimo diversi disturbi cronici utilizzando le erbe ed evitando i farmaci, cosa per altro consigliatami proprio da un medico che tempo fa lavorava nel mio ospedale, poi trasferitosi altrove, medico di grande apertura mentale e serenità interiore che ancora consulto quando ho bisogno di un'opinione fidata e disinteressata.
    Detto questo, ripeto, se si ritiene che una cosa vada indagata e capita e poi condannata, fate benissimo a farlo, ma non pensate che la ragione stia da una parte sola, da persona totalmente disinteressata, vi assicuro che non è così.

    RispondiElimina
  118. leggendo i commenti, mi permetto ancora di dire a Boydoctor che la stragrande maggioranza delle persone si affida fin troppo ciecamente ai medici e crede fin troppo a tutto quello che si sente sui grandi progressi delle scienza in campo di tumori, anzi se un medico dicesse ad un paziente ti faccio venti chemio e ti garantisco che campi fino a cento anni, la gente se la farebbe anche preventiva. per questo continua a donare tanto alla ricerca, anche se spesso, se si sapessero che fine fanno ai fondi verebbe voglia di darli al poverino sotto casa per comprarsi da mangiare. guardate che la creduloneria è tanta in tutti i settori e che i pagliacci ci sono in ogni ambito e categoria. ma la cosa grave nelle cose istituzionalizzate è che con la facciata della serità e dell'approvazione di ciò che di volta viene stabilito ufficiale è molto più difficile e impegnativo, nonchè rischioso far venir fuori delle verità scomode. so che ora passerò per una paldina infiltrata dei guaritori, ma non è così, semplicemente mi sta a cuore dire quello che vedo e noto che chi si ritiene molto informato spesso è pieno di pregiudizi da mabe le parti. bene scusate se mi sono dilungata, non ho postato link perchè credo che tutti, con un po' di buona volontà possano trovare quello che cercano.

    RispondiElimina
  119. Cara Estrella, io lavoro in ospedale, ho lavorato per anni in ambiente universitario, a contatto con la ricerca, le case farmaceutiche i congressi e le sperimentazioni.
    Quello che dici è in parte vero: la medicina ha tanti difetti e tanti ne hanno alcuni degli operatori, medici, infermieri, docenti e primari ed anche i malati, perchè no...

    Si parla di essere umani, con tutto ciò che ne consegue, la perfezione non sta nel nostro mondo, mi pare.
    Però le multinazionali o la corruzione non giustificano la menzogna.
    Le cure oggi disponibili salvano tante vite umane ma bisogna sempre ricordare che il cancro è UNA MALATTIA INGUARIBILE e quindi anche un singolo risultato positivo è un successo infinito.

    Pochi? Sempre più di quelli dei guaritori.

    Qui non sto per decantare i successi della medicina, sto per informare la gente di quello che trova su internet, visto che la gente, oggi, su internet si informa.

    Il discorso è troppo vasto, complicato e difficile da comprendere, però è bene sottolineare una cosa: non è criticando la medicina che si giustificano i guaritori.

    A me l'ambiente universitario non piaceva e sono scappato, potevo diventare un docente universitario e sono andato via, proprio per non sottostare a compromessi che io per carattere non sopporto e potrei raccontarti decine di episodi assurdi.
    Come potrei raccontarti dei "regali" che ho ricevuto dalle case farmaceutiche: credo di avere ricevuto almeno 80 penne biro, quasi tutte di plastica e con il nome del farmaco stampato. Viaggi premio?
    Ricordo di un unico pranzo organizzato da una casa farmaceutica, ero appena laureato, mi pare...ci hanno portati con un pulman fantozziano in una trattoria, quattro ore di viaggio a 40 gradi per mangiare due spaghetti. Poi non credo di aver più partecipato a cose del genere.

    Quante volte ho prescritto un farmaco per ricambiare le penne biro? Mah, forse in tutta la mia vita mai. Credo sia capitato un paio di volte che io abbia prescritto un farmaco equivalente ad un altro, scegliendolo solo perchè l'informatore scientifico era un mio amico d'infanzia. Ma non ho certo danneggiato il paziente, i due farmaci da paragonare erano uguali.
    Oppure posso dirti che mi sono rifiutato di compiere atti che andavano contro la mia deontologia e la mia missione.
    E come me esistono centinaia di colleghi, molti li conosco personalmente.
    Posso pure dirti che con una statistica molto casalinga, il 98% dei miei colleghi lavora bene e non imbroglia proprio nessuno.

    Ed il 2%?
    Beh, esistono gli idioti e gli ignoranti dovunque, non vedo perchè non dovrebbero essercene tra i medici...

    Insomma, lo scenario non è per niente disastroso come lo dipingi, certo, resta molto più nella mente il "professorone" che frega la gente, piuttosto che il medico che salva il prossimo senza pretendere nemmeno un grazie, ma queste sono cose della vita.

    La chemioterapia uccide?
    Dovresti sapere che prima della chemio (se non è palliativa) esistono altri passi e questi passi (la chirurgia ad esempio) sono tantissime volte risolutivi. Non puoi negarlo, se hai a che fare con persone affette da cancro.

    Questo blog serve proprio per questo, dare a chi legge più informazioni possibili ed il primo passo è proprio quello di distinguere la scienza dalla ciarlataneria.

    Per il resto, qui si discute di guaritori e truffe sanitarie. Per discutere di malasanità o di complotti medici, esistono decine di siti e blog specifici, purtroppo non posso occuparmi di tutto, sono uno...
    Poi, chissà, magari divento un professorone e le multinazionali mi pagano segretaria, staff e redazione...
    ;)
    Ciao!

    RispondiElimina
  120. Quoto in pieno WeWee.
    Non vale nemmeno la pena di rispondere a queste castronerie, a tutti gli attacchi ingiustificati alla medicina ed ai suoi esponenti.
    Le case farmaceutiche fanno guadagni enormi, è vero, ma chissenefrega.
    Quello che conta è che una terapia sia efficace, e non una truffa ai danni dei più deboli.
    Dite che non dobbiamo fare di tutta l'erba un fascio e poi siete i primi a farlo affermando che la medicina "ufficiale" è tutta corrotta.
    Coerenza per favore.
    Qui non si difende niente e nessuno se non la verità.
    E l'unica verità esistente risiede nei dati che parlano chiaro.
    Le "cure alternative" non funzionano, sono fregature belle e buon, truffe nel peggiore dei casi.
    Quando vedrò dei dati incontrovertibili dell'efficacia delle cure naturali allora mi ricrederò.
    Cosa che per ora non è mai accaduta.
    La libertà di cura è tale solo quando la persona è informata ed è in grado ci comprendere quello a cui può andare in contro.
    Se non si hanno conoscenze specifiche non si può compiere una scelta consapevole, semplicemente si prende partito.
    Così come non si può dire "io nelle cure naturali ci credo".
    Le cure, di qualunque genere siano, o funzionano oppure no, non ci sono vie di mezzo.
    Per ora di efficace, per quello che è possibile, esiste solo quanto dimostrato scientificamente.
    Il resto sono chiapparelle per i gonzi.
    Non vi piace essere chiamati gonzi?
    Cavoli vostri, lo siete lo stesso.
    Imbottitevi pure di vitamina C a dosi da cavallo credendo di diventare immortali o di poter curare qualunque malattia, ve lo auguro di cuore.
    Spero che non abbiate mai bisogno di cure serie, perchè semmai ne aveste bisogno, quel giorno capirete la grande menzogna che sta dietro al "naturale" e specialmente dietro ai ciarlatani che lo professano.

    RispondiElimina
  121. caro wee ti ringrazio per avermi risposto in modo tanto esaustivo, ma lo scopo del mio intervento, come già detto non è quello di difendere una categoria a discapito di un'altra. nè di stare a citare casi di malasanità. so benissimo che ci sono medici onesti, così come pure ci sono medici che abbandonano tutto e vanno in africa a prendersi cura dei disperati, ma non è quello ciò che volevo sottolineare. quello che volevo sottolineare è che chi comanda, chi sta in cima è spesso profondamente corroto, non dipende molto da te o da un altro, non dipende da che farmaco scegliere, ma dalla politica che viene imposta e dai farmaci che ci sono a disposizione. sono proprio le statistiche "ufficiali" e tu lo saprai meglio di me che ci prendono in giro. se io vivo sotto una dittatura e ho tre libri da scegliere non sono io disonesta a scegliere quel libro è il sistema disonesto ad impormi quell'unica scelta come giusta.e qui non parlo di cancro, ma di ogni possibile disturbo. concordo pienamente sul fatto che il cancro sia una mallatia mortale e infatti ho detto che non credo esista da qualche parte una cura miracolosa. passi prima della chemio? beh l'intervento quando è possibile certo, ma tutte le persone che ho conscuito, chi tanto chi poco la chemio l'ha fatta. non si tratta di giustificare i guaritori improvvisati, si tratta di essere semplicemente paesi un po' meno chiusi e dominati da un unico potere. non sto a dirti che stati molto più progrediti di noi e molto più civili riconoscono le figure qui da noi spesso ancora tacciate di semistregoneria come professionisti che operano all'interno degli ospedali e che le persone sono veramente libere di scegliere come vivere, curarsi, morire. non sono d'accordo sul fatto che uno non può scegliere perchè non è medico, è come dire che uno non può cambiare religione perchè non è prete e non ne capisce nulla o non può decidere di non studiare perchè non è professore. se veramente si vuole smantellare i disonesti si deve lasciare spazio anche a chi ha idee diverse e pratica in modo onesto la sua disciplina. l'unica cosa su cui non mi trovi d'accordo è che il 98% dei medici siano persone meravigliose ed oneste-in nessuna professione gli onesti sono il 98%, perchè la mia esperienza e quella di molte persone è profondamente diversa. una mia amica ha finito per non esercitare perchè non riusciva ad ottere un posto a causa della "mafia" medica, un altro dottore che conosco è scappato da un grande ospedale perchè non ce la faceva a sostenere quello che vedeva.
    e certo che questo avviene in tutte le categorie, ma non tutte le categorie si occupano di far star bene la gente. se poi pensiamo che ci sono luminari che sostengono pure che l'inquinamento non faccia male, che gli inceneritori o i cibi transgenici siano innocui...allora viene proprio da mettersi le ani nei capelli...così come quando si legge che il presidente dell'ordine dei medici dichiara che meno del 30% delle terapie mediche ufficiali si basa su prove di dimostrata efficacia...l'unica cosa che sinceramente mi piacerebbe vedere è semmai una collaborazione e non una guerra, per il resto, quanto a documenti, statistiche e cose varie, possiamo postarne fino a morire davanti al pc, ma non arriveremo mai a capo di nulla, perchè sia che si sostenga una tesi, sia che si sostenga quella opposta non arriveremo mai alla verità. di ricercatori e medici che hanno sostenuto che la chemio sia una pratica assurda ce ne sono a migliaia, e non sono certo tutti sprovveduti che cercano di curare con il bicarbonato di sodio. ci sono medici stessi che non la praticherebbero su se stessi.
    grazie per l'attenzione un saluto.

    RispondiElimina
  122. Ma infatti Estrella, se ci fosse qualcosa di buono in chi propone vie alternative, sono sicuro che ci sono tantissime persone tra i medici che sarebbero i primi a volersi occupare personalmente della cosa(certo, così come ci sarebbe qualcuno tra loro più chiuso come mentalità).
    Mi pare che il buon WeWee qui, sia tra quelli "curiosi", e credo che quando abbia saputo di qualcuno che aveva proposto una toria sulla candida e magari riusciva a curare i pazienti, si sia interessato del caso in maniera felice e interessata. Quando poi ha scoperto quello che c'era dietro...beh, immagino sia nato questo blog :)
    E non serve essere medici per rendersi conto di quello che c'è dietro tra l'altro.

    Detto queto...forse è vero che la % del 98 sarà anche elevata, ma non perchè "la tua esperienza dice il contrario,o perchè ho l'amico che fà il dottore ed è scappato ecc."
    Io lavoro in campo informatico, e di aziende ne ho girate...questa in cui sono mi fa schifo? La gente si comporta male, ti sfruttano e basta? Non significa che in TUTTE le altre aziende il comportamento sia identico...che in tutto l'ambiente informatico ci sia cacca.

    Una rondine non fà primavera, il solito discorso della statistica. ;)
    Dipende sempre dai luoghi e dalle persone...

    RispondiElimina
  123. Estrella, ognuno fa le sue esperienze, io nella mia vita ho conosciuto medici idioti e medici fantastici (non solo professionalmente). E pure io non ho avuto vita facile in campo professionale perchè, essendo l'unico medico in famiglia e non avendo "protettori", mi sono dovuto "fare da solo". Oggi lavoro a 1400 km, dalla mia città di origine e questo proprio per scappare dalla "mafia medica" e dai baroni.

    Gli episodi contano relativamente perchè se dovessi giudicare la medicina da certa gente dovrei odiarla, invece la amo e non potrei vedermi in un altro ambito lavorativo.

    L'apertura mentale non è da tutti, quindi esistono molti medici chiusi o ignoranti.
    Ma ripeto che questo non giustifica l'esistenza dei ciarlatani.

    Io mi reputo di mentalità molto aperta a tutto, anche all'incredibile ma con un solo limite, visto che si parla di salute: la dimostrabilità.

    Io ho due scelte nel mio lavoro: utilizzare quello che mi mette a disposizione la scienza o utilizzare quello che altri dicono funzioni ma contro il parere della scienza.

    Sono libero di scegliere e di consigliare ai pazienti ma sempre con quel limite appena detto: non posso consigliare o applicare qualcosa che non solo non è dimostrato ma è chiaramente falso.
    Se domani un anonimo mi manda la cura definitiva per il cancro (ad esempio) dimostrandomi come vuole la sua efficacia, la consiglierei e, egioisticamente, la userei anche per me e per i miei cari.
    Lo farebbe anche il medico ignorante e quello corrotto, te lo assicuro.
    ;)
    Ciao!

    RispondiElimina
  124. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  125. No, purtroppo non credo proprio alle parole di chiusura, un medico ignorante e corrotto non lo farebbe. Nulla da obiettare, invece, sulle tue parole, caro Weewee, nè sulla tua onestà professionale, ripeto e ribadisco che non sono molte volte i semplici medici ad essere in cattiva fede, ma sono i potenti di ogni settore e quello della salute non fa certo eccezione. Il mio discorso, è ben più ampio del caso Simoncini, o del cancro in sè, mica solo di quello si muore.Non sto dicendo che una cosa (le bugiedella medicina di oggi) giustifichi l'altra (le balle di alcuni individui alternativi), sto dicendo che nessuno fa niente contro le balle pesanti della medicina ufficiale, anzi vengono difese e perpetrate ogni giorno con uno zelo e una caparbietà che ha del pauroso.
    Non ci servirebbero statistiche viziate per capire che non sopravvive , nè tanto meno guarisce la metà dei malti di tumore. non so come la gente sia arrivata al punto, pur guardandosi intorno, di pensare che vivere da perenni poteziali malati dia loro lunga vita e benessere.Non ci servirebbero, però la gente le divora con ansia e le legge con tale frequenza che alla fine ci crede, perchè così come per il bicarbonato di sodio è BELLO crederci.
    Quello di cui ci vogliono convincere ogni secondo, ogni volta che leggiamo un articolo sulla salute, o sentiamo una trasmissione o vediamo un illustre oncologo o personaggio famoso e ben pagato sostenere programmi di prevenzione continua, di farmaci, di integratori.
    Di cancro si muore di più di una volta e non solo perchè ce ne sono di più per tanti fattori di vita, ambientali, inquinamento, stress, alimenti modificati e viziati, ma perchè tutta la medicina internazionale ed ufficiale è ORA impostata nel trovare e curare tumori e molte altre patologie a persone che si sentono bene!!!
    eppure ci sono libri e articolo e studi MOLTO seri su questi argomenti, non sono scritti da deficienti che un giorno si alzano e si improvvisano medci, statisti, guaritori, ma da persone del settore, persone serie, preparate. Eppure sono scomodi, troppo scomodi per essere divulgati come si deve e se non vengono censurati da subito, vengono accantonati e lasciati all'oblio, affinchè la gente non prenda consalevolezza.
    Il giorno che ci sarà un progesso in questo settore, allora quando io starò male la scienza mi curerà. Come quando mi viene una polmonite mi guarisce e una volta ristabilita me ne torno a casa felice e contenta. Così come quando mi provoco una ferita o mi rompo una gamba. Ma dire e sostenere che la medicina ora come ora curi il cancro è sostenere una palla molto peggiore di quella di un cialtrone qualsisasi, proprio perchè la gente si affida e mette la propria vita, nel 99% dei casi, in mano a medici ufficiali e titolati.
    La verità è che questo traguardo è ancora immensamente lontano e la gente lo dovrebbe sapere, almeno per imparare a vivere bene ogni giorno della sua vita, intanto per cominciare senza considerarsi un potenziale malato sin dalla nascita. Se prendiamo in analisi persone sane, morte per altre cause e sottoposte ad autopsie, la cosa più facile da riscontrare è proprio un bel tumorino da qualche parte...potenziale morto o malto di domani? Può darsi, ma anche potenziale persone sana, che potrebbe restare così per altri cinque, dieci, vent'anni.
    E'facile dire di aver guarito un carcinoma al seno o all'utero o in qualsiasi altro posto, se andiamo a trovarli in persone che magari non avrebbero mai avuto disturbi per quel tumore. Il nostro corpo si ammala ogni giorno e ogni giorno produce cellule tumorali e si autoripara, così come ogni giorno e magari per lunghi periodi presenta valori alterati del sangue.
    e allora invadiamo il corpo di quella persona, operiamola, medichiamola, farmacologizziamola, sottopianimola a controlli semestrali, trimestrali, mensili ed ecco che se non muore per l'ansia o per tutto quello che gli mettiamo in corpo, dopo un paio di anni diciamo che è guarita, se muore sei, sette, otto anni dopo, è un gran traguardo della medicina!
    E con questo non voglio dire che una persona non debba prendersi cura di se stessa, fare del suo corpo quello che vuole e poi aspettare che un dottore faccia miracoli per lui, ma nemmeno deve credere che facendo un check up completo ogni anno, o prendendo botte di farmaci che sopprimono semplicemente die sintomi per anni le malattie non gli verrano (prevenzione di cosa??? al massimo riceve una diagnosi!!)nè può inziare a vent'anni ad angosciarsi per le bistecche che ha mangiato o per il bicchiere di vino che ha bevuto.
    La vita si è allungata molto? Certo, vero, ma ricordiamoci che questo dato dipende da una media, e le medie sono tutte come quella dei due polli, per cui, secondo le statistiche abbiamo mangiato un pollo a testa.
    L'età media si alzata perchè la mortalità infantile e neonatale, legata ad infezioni e mancanza di igiene è un problema risolto. L'età media si è alzata perchè la gente si alimenta in modo completo senza carenze, perchè i cibi vengono conservati in frigo, perchè ci si lava e ci si disifetta una ferita, perchè non si lavora venti ore al giorno sotto le mcon il vento, la pioggia, la neve, l'afa e non si vive in promisquità. L'età media si è alzata più di mezzo secolo fa e a morire vecchi o vecchissimi erano persone vissute fino a 70 anni senza quasi aver visto un dottore. Mentre i giovani e bamabini di oggi sono sempre più fragili e a diaeci anni hanno una cartella di esami clinici più spessa di quella mia nonna vissuta fino ad 94 anni. L'età media non si è alzata per gli screening, nè per la chemio o la radio terapia, così come non si alza prendendo il bicarbonato di sodio.
    La cosa che mi fa sorridere è che la gente accusa con le peggio parole chi si affida a questo tipo di cure, ma crede poi a qualsiasi cosa, dal fatto che bisogna comprare una certa acqua minerale al fatto che facendo una mamografia ogni anno si guarisce di cancro al seno.
    Molta gente mi dice: "ma come non vedi, quanti guariscono ora di tumore?" Certo, con tutte le diagnosi che si fanno, è logico che anche le guarigioni aumentino.
    anche dalle peggiori piaghe dell'umanità si salvava, si è salvata gente dalla peste bubbonica, perchè questo fa semplicemente parte della natura. Il che non significa che se i medici di allora avessero potuto non avrebbero dovuto cercare un modo per curare la peste bubbonica, ma che trovo anti etico e altamente amorale, fare delle analisi per vedere se sei predisposto a sviluppare la peste bubbonica e peggio ancora a cucarti quando stai bene solo perchè qualcuno ti dice che un giorno potresti morire di questa malattia.
    In tutte le cure ci possono essere delle guarigioni, non c'è nulla da dimostrare, ogni persona è un mondo diverso, con reazioni diverse e metabolismo diverso. Ogni persone può guarire da un tumore o da qualsiasi altra malattia. Nell'altro commento avevo parlato di quel mio zia a cui dopo un intervento il tumore non era più tornato, senza fare nessuna altra cura, che allora non c'era. come lui ci sono parenti di miei amici, sopravvissuti a lungo e guariti senza fare altro, negli stessi anni.
    A volte basta davvero solo crederci e avere vicino le persone giuste ristabilindo un diverso rapporto con la vita e con gli altri per guarire o la fiducia in chi ti cura e nella terapia che fai, in grado di mobilitare tutte le nostre riserve positive. A volte bastava forse, non sapere ciò che si aveva e continuare a pensare di essere sani o quasi. Io personalemente non condivido il non sapere e anzi vorrei essere io sempre in prima perosna a poter scegliere, ma questo vale per ogni cosa, ogni malattia ed ogni strategia, che sia ufficiale o no. Ma se queste nostre riserve vengono ogni giorno fiaccate delle assurde finte verità precostituite che la medicina ci vuole dare da poco più di 20 anni a questa parte, allora sbagliamo strada.
    Mi fa sorridere il fatto che molto spesso chi si affida alle cure non ufficiali è tacciato di ignoranza così come di credulonerie, si dici che la paura di morire è tanta e tale, da rendere qualsiasi strada percorribile, anche la più assurda.
    E non è forse lo stesso per tutte le altre persone che non vogliono sentirsi dire che al massimo alla chemio si può sopravvivere, che non c'è nulla di miracoloso nè di scientificamente progredito nel modo di curare oggi il cancro?
    L'essere umano va tutelato, certo, ma va tutelato a 360 gradi, non solo mettendolo in guardia dai cartomanti, dai maghi e dai guaritori, ma dai banchieri, dagli avvocati, dai medici, dagli imprenditori.
    Allora sì, sono davvero convinta, convinta che l'infomazione corretta sia un'utopia, che la gente si sia dimenticata cosa significhi vivere nel timore di morire e nell'illusione di evitarlo, badando solo alla durata ma dimenticando la qualità.
    Non mi vergogno delle mie idee e anzi ne vado sinceramente fiera, perchè il vero traguardo che un essere umano dovrebbe perseguire per me non è la cura del tumore in sè, ma la consapevolezza della propria vita e di come andrebbe impiegata. Se ci sono medici onesti come te, queste cose dovrebbero venire allo scperto al più presto, quindi a fianco della tua battaglia, quello che mi piacerebbe vedere è anche un'altra battaglia, una battaglia per dire davvero le cose come stanno. Qualche medico che ha avuto questo coraggio, io l'ho trovato.
    Sul dibattito per la libertà di cura io la difendo per un semplice fatto, se sostenuta da una corretta informazione, e io cittadino pago per le vostre cure, non vedo perchè voi non dobbiate pagare per le mie, magari molto meno care. Se io, sono consapevole di non avere garazie sulla mia guarigione e scelgo di non fare "nulla", ma solo di avere un'assistenza, o una terapia palliativa, o delle pozioni alle erbe e non voglio sottomettermi alla chemio non vedo in che modo questo sia di danno a terzi.

    RispondiElimina
  126. O mio Dio.
    Simoncini può farlo per interesse. E' disgustoso, ma ha una disgustosa motivazione alle spalle per quello che fa.

    Ma questa gente, questa gente che non sa NIENTE di medicina, come fa a dare consigli... sulla base di cosa? Come fa a non aprire gli occhi dinnanzi a una ragazza le cui analisi non erano compromessa e che ora è terminale? E la bannano anche? Ma non si fanno schifo?

    Io ho i brividi, veramente.

    Mi dispiace per questa poverina, con tutto il cuore... certo che, diamine, quando vedi che peggiori torna subito alla cura tradizionale.
    Come fai ad affidare la tua vita a un forum su internet?

    RispondiElimina
  127. Leggendo alcuni commenti di questo blog sono rimasta senza parole.

    1. Non mi pare che la medicina ufficiale garantisca l'efficacia della cura al 100%.
    Cloroalclero, se non sbaglio a un tuo parente avevano detto che le possibilità di riuscita erano del 20%.
    Non mi pare che tu sia stata ingannata, né che i medici ti abbiano messo davanti una cura miracolosa.

    Simoncini dice di avere la cura contro il cancro e la ragazza, all'inizio, a quanto pare non era così grave. E' peggiorata, ma nessuno le ha detto che la sua situazione stava precipitando finché non se n'è inevitabilmente resa conto.

    E se avesse seguito le cure tradizionali? Forse sarebbe morta, ma forse sarebbe ancora viva rispetto all'uso di una cura per cui non c'è stata nessuna sperimentazione né evidenza scientifica.

    2. I rimedi naturali e le cure alternative usiamoli per il raffreddore.
    E' indubbio che si abusi, spesso, delle medicine che certo non sono acqua fresca... per esempio mia nonna prenderebbe l'aulin anche per un mal di unghia.
    Tuttavia cerchiamo di distinguere cosa abbiamo davanti: se mi curo il mal di gola ingurgitando quantitativi industriali di latte e miele alla peggio il mal di gola mi rimane e io ingrasso un po'.
    Se però parliamo di un cancro dove ogni attimo è prezioso...

    3. Sul caso dell'uomo a cui avevano dato sei mesi, non ha fatto niente ed è ancora lì: avranno sbagliato la diagnosi?
    No, perché mi viene il sospetto...
    Se le cure tradizionali non servissero a niente - come si insinua con questo esempio - allora tutti guarirebbero. Magari debilitati dalla cura fatta, ma certo non morirebbero di cancro.

    4. Io ho amici e parenti guariti.
    La mia bisnonna guarì da un tumore al seno, che però anni dopo (almeno una decina, non lo so di preciso: non ero ancora nata quando si è ammalata la prima volta) si ripresentò al pancreas e questa volta ne morì. Certo, è passato del tempo: la mia bisnonna è morta vent'anni fa, per cui non si può incolpare la medicina se la ricerca era più indietro rispetto a ora! Si chiama "ricerca" perché è un processo in corso.

    Di tumore al seno e all'intestino è sopravvissuta la mamma della mia amica Anna, a cui si è ammalata anche la zia (sempre di tumore al seno) e anche lei è guarita.

    Mio nonno è sopravvissuto a un tumore all'intestino, così come il mio vicino di casa.
    Anche la mamma di un mio compagno di scuola (Paolo) è guarita da un tumore all'intestino.

    Una mia compagna di infanzia (Ornella) è stata guarita da un tumore alle ossa; lo zio di una mia amica (Gemma) da non so che forma tumorale gravissima (in Inghilterra, in quanto inglese) e la cugina (Chiara) di una mia amica (Francesca G) a sei anni si è ammalata di leucemia. Adesso ne ha venti.

    Certo che non è tutto rose e fiori...
    La nonna di una mia amica (Gemma) e la madre di un amico di mio cugino sono morte per un tumore al cervello, e così la zia di una mia amica (Francesca C) a cui il cancro si era esteso a stomaco, fegato e intestino.

    Comunque sia se tutt'oggi non esiste la cura definitiva contro il cancro mi pare che comunque in molti casi, soprattutto se la malattia viene dignosticata in tempo, si possa guarire. Per cui non sputerei sulla medicina tradizionale, anzi: ha registrato dei successi e continua a registrarne, per quanto nessuno abbia la bacchetta magica. E sono tutti casi documentati e documentabili.

    Gente come Simoncini cos'ha di concreto e inequivocabile, in mano?
    Direi niente.

    Va anche il merito al medico tradizionale il parlare subito chiaro, dicendoti quali sono le speranze effettive di guarigioni e come sei "messo".
    Mi pare che gente come Simoncini si proponga come guaritore certo, certissimo... e che senso ha il discorso: "Tu eri terminale ma non te l'ha detto da subito per non farti del male"? Chi è terminale ha diritto di saperlo, non sta al medico nascondere al paziente il suo stato di salute.

    5. Mi pare impropria l'idea del complotto delle case farmaceutiche per nascondere le cure vere.
    - Anche coi rimedi naturali guadagnerebbero comunque. Se venisse fuori che il rabarbaro è utile alla cura del cancro, per dire, venderebbero rabarbaro. Del resto non credo che tutti noi ne abbiamo una piantagione sotto casa.
    - Se una cura funziona la casa farmaceutica è solo contenta perché la vende. Oltretutto il fatto che la cura funzioni non debella in toto la malattia (fonte di vendita): la gente continuerà ad ammalarsi, ma spenderà fior di quattrini per essere curata.
    - Se la cura contro il cancro ci è nascosta dai malvagi complottatori... perché uno come Agnelli, che volendo avrebbe potuto comprarsi una casa farmaceutica tutta sua, è morto di cancro?

    Scusate la prolissità...

    RispondiElimina
  128. Eh cara Federica... quoto in tutto e per tutto il tuo intervento.

    Ho però una risposta ben precisa da riferirti, quella alla domanda:

    - Se la cura contro il cancro ci è nascosta dai malvagi complottatori... perché uno come Agnelli, che volendo avrebbe potuto comprarsi una casa farmaceutica tutta sua, è morto di cancro?


    Perchè (detto da un genialoide di ARPC, con l'appoggio degli altri minorati), coloro che ordiscono il complotto preferiscono morire piuttosto che rivelare al mondo che esiste una cura per il cancro.

    RispondiElimina
  129. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  130. Coloro che ordiscono il complotto preferiscono morire piuttosto che rivelare che esiste la cura?
    Allora coloro che ordiscono il complotto sono ben scemi.
    Anche perché una volta morta che cosa ci guadagno io personalmente dal fatto che il complotto vada avanti?

    Mi pare un po' improbabile come scusa.

    Anche perché visto che molta gente guarisce si sarebbe potuto guarire Agnelli, fingere che sia stato curato con la cura tradizionale e poi invece curarlo con quella "vera".
    Io non penso che ci sia qualcuno così folle da sacrificarsi per la "causa"... anche questi tizi che dicono di credere a Simoncini vorrei vedere cosa farebbero nel caso si ammalassero loro.

    RispondiElimina
  131. Eccerto che quelli che ordiscono il complotto sono scemi, ma di più... pensa tu... nemmeno si curerebbero di nascosto con il rimedio "vero"... magari potrebbero anche fare a meno di dire che hanno il tumore, così potrebbero curarsi velocemente e bene con la terapia segreta efficacissima e non dire nulla a nessuno... sono proprio idioti...

    Purtroppo i dementi che danno queste risposte qualcosa devono dire pur di giustificare le loro puttanate... e invece così ne sparano a raffica e ne aggiungono una sull'altra...
    Basterebbe fossero intelligenti nella media che capirebbero da soli di fare la figura dei perfetti mentecatti, invece pare che a loro piaccia così...

    RispondiElimina
  132. O forse non sono cosi dementi, e certe risposte sono studiate....
    studiate, si fa per dire naturalmente...

    RispondiElimina
  133. Però agli altri, quelli con un pò di sale in zucca, non possono che apparire per quello che sono: dei truffatori dementi!

    RispondiElimina
  134. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  135. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  136. con questo rispondo anche a Roberts...:

    Byo Doctor, l'ultimo tuo messaggio era scomparso la sera del 26 aprile e senza traccia...
    poi ricomparso il 27 aprile 2009 13.17 con le qualifiche (attribuite) pressappoco uguali, sarà perchè seguite la linea che non bisogna offendere perchè poi si fa un torto alla medicina, linea evidentemente difficile da seguire, e questo a proposito di chi fa macchinazioni... e di chi voglia tenere fede alla "limpidità" di dichiarazioni...

    inoltre dico a WeWee

    Se domani un anonimo mi manda la cura definitiva per il cancro (ad esempio) dimostrandomi come vuole la sua efficacia, la consiglierei e, egioisticamente, la userei anche per me e per i miei cari... che gestisce male la sua volontà di fare il bene alle altre persone, infatti se uno conosce il suo bene non lo considera una opzione egoistica, viceversa con questo bene fornito da farmaci e test è difficile poi prescindere se una persona è buona o cattiva

    o quelli che prima devono vedere ancora il bene su di sè per proporlo, visto che i test e i farmaci (abbuonano da questo passaggio) somministrati indiscriminatamente eindipendentemente dalla volontà e dal trasporto delle persone, ripeto: buone e cattive?

    a questo proposito sappiate che chi ordisce, per voi "ordirebbe"
    tutto quanto, la corruzione,
    non può tenere, come se nulla fosse, per sè la verità sulla salute, e sulla vita, a parte,
    come se non fosse rimasto traccia...
    tutto per cui non bastano SOLO un'insieme di sostanze che possano garantire vita e salute.

    Gli Agnelli sono SOLO una famiglia ricca, ma difficilmente
    rientrano tra quelle che orchestrano tutto, e a chi gestisce il tutto non interessa, tra l'altro, principalmente,
    la salute, a gestire questa nei modi e nei metodi ci sono
    persone che possono essere:
    - ignare e in buona fede;
    - o fedeli solo a quello che esce dalle loro mani e\o
    in malafede.
    Chi ordisce queste linee guida è molto più in alto delle multinazionali, e per loro la priorità non è la verità sulla salute e la vita

    Dalle vostre risposte si capirà quello che avete come essenza.

    RispondiElimina
  137. Per la verità, non ho capito molto del tuo scritto ... :)
    cmq:
    "sarà perchè seguite la linea che non bisogna offendere perchè poi si fa un torto alla medicina,"

    bah, io non seguo nulla se non la logica. E infatti è con la logica che capisco che Simoncini è un truffatore, non serve essere medici pre vedere i taroccamenti che combina...io non lo sono, eppure è evidente il tutto....

    "gli Agnelli sono SOLO una famiglia ricca, ma difficilmente
    rientrano tra quelle che orchestrano tutto"
    Ah, e tu come fai a saperlo? Fai parte della cerchia dei super potenti? Conosci gli agnelli?

    Naturalmente, facendo un altro esempio di persone famose morte di cancro, si dirà che anche queste non appartengono alla "cerchia", giusto? :)

    Bhè, se hai qualche esempio o qualche link da fornire su quello che riguarda il complotto, perchè non fornirlo? COsì se ne discute, no?

    RispondiElimina
  138. Francamente nel post di Rin nemmeno io ci ho capito niente :D

    Scusa un momento.
    Chi ordisce il complotto lo fa per soldi, giusto?
    Agnelli aveva TANTI soldi. Ma tanti, tanti, tanti.

    Per cui non avrebbero potuto contattarlo e proporgli la VERA cura in cambio di una barcata dei suoi tanti soldi?

    Così avrebbero guadagnato sia con la chemio - che comunque guarisce molte persone e io ne ho avuti casi tra parenti e amici - sia con questi "ricatti ad personam" con gente molto ricca.

    RispondiElimina
  139. Byo Doctor, l'ultimo tuo messaggio era scomparso la sera del 26 aprile e senza traccia...
    poi ricomparso il 27 aprile 2009 13.17 con le qualifiche (attribuite) pressappoco uguali, sarà perchè seguite la linea che non bisogna offendere perchè poi si fa un torto alla medicina, linea evidentemente difficile da seguire, e questo a proposito di chi fa macchinazioni... e di chi voglia tenere fede alla "limpidità" di dichiarazioni...
    No no caro rin, ti sbagli con la nebbia in val Padana.
    Io non ho cancellato nessun messaggio, ho inviato quello del 27 aprile alle 13,17 e basta, se sopra c'è un messaggio cancellato non è certo il mio.
    Figurati poi se avrei cancellato un messaggio per paura di aver esagerato con i nomignoli "affettuosi" che questi bastardi si meritano.
    No no guarda ragazzo, credimi, hai preso una bella cantonata, ritenta sarai più fortunato...

    RispondiElimina
  140. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  141. siccome la chemio funziona abbastanza per il tumore al testicolo, allora quello non è un tumore, dunque la chemio non funziona per il tumore.... un ragionamento che non fa una piega.

    Ah, a proposito, una volta anche mio cuggino è resuscitato.

    RispondiElimina
  142. Certo rita, e magari il virus hiv non esiste, i vaccini fanno parte di un compotto demoplutogiudaicomassonico della CIA in combutta con gli alieni per indebolire il genere umano, le scie chimiche provocano tumori e mille altre malattie, l'11 settembre, gli ufo e l'antigravità.
    Ciao, complimenti per la trasmissione.

    RispondiElimina
  143. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  144. Le favole di solito sono storie che vengono scritte e c'è stato tutto il tempo di limarle ed adattarle, e se si riferiscono ad un fatto reale, il più delle volte è passato tanto tempo e per quella questione non sono più utili.

    Al giorno d'oggi poi di cantastorie non c'è proprio tanta necessità.. soprattutto se il fine è solo guadagnare sulle storie che inventano. Molto meglio una buona dose di verità.. bella o brutta che sia.

    RispondiElimina
  145. c'era una volta una centrale elettrica a generatore di gas. Il generatore aveva problemi di vibrazione sulle palette della turbina, cosicché si pensò di inserire un cavo passante attraverso tutte le palette per smorzare le vibrazioni. Si praticarono buchi sulle palette, e per evitare fenomeni di fatica si eseguì un cold working sui fori. Si raccomandò dunque agli operai di non toccare i fori per allargarli qual'ora fosse stato necessario, ma di inserire un cavo più piccolo nel caso. Ma gli operai dissero: "che ne sanno questi ingegneri che stanno tutto il tempo sui libri e non sanno come vanno le cose del mondo, noi usiamo un bel trapano, e ci allarghiamo i fori quanto serve"..
    Le pale della turbina si ruppero e nella centrale elettrica ci fu una tragedia.

    Ogni riferimento a fatti realmente accaduti è puramente casuale...

    RispondiElimina
  146. Rita non avertene a male, mi raccomando.
    Lascia perdere le novelle con una finta e inappropriata morale, a quelle ci pensano già i vari Simoncini, i loro tirapiedi e altri compagni di merende genialodi.
    Se dall'alto della tua competenza professionale e della statistica personale sui risultati della terapia oncologica attualmente disponibile riesci a postare qualche dato utile e certo, allora ben venga.
    Altrimenti se devi solo copiaincollare le solite puttanate che girano nel web imparate a memoria come slogan pubblicitari senza capirne minimamente il senso (che pur non ne hanno) ed a beneficio dei soliti farlocchi rinunciaci, qui sei cascata male.
    Dimmi una cosa, se i grandi luminari dell'oncologia non hanno ottenuto alcun risultato nella lotta ai tumori, quali sono i risultati invece raggiunti da SImoncini e da altri truffatori (a parte spillare soldi ai disperati e lasciarli morire come merde)?
    Tu, se vuoi, fatti curare da chi vuoi, anche dal fruttarolo sotto casa, al massimo il problema è tuo (salvo venire poi a rompere in ospedale perchè la situazione è peggiorata), ma non hai alcun diritto di fare affermazioni eticamente e scientificamente errate come "Non date retta a costoro, la chemio e la radio uccidono più del cancro stesso!" perchè si tratta di falso ideologico, attentato alla salute pubblica e circonvenzione d'incapace.
    E' la gente che dà retta ai ciarlatani e a quelli come te che non ha più speranze di guarigione.
    Parla per quello che sai, sii coerente ed onesta.

    RispondiElimina
  147. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  148. Continui a tirare in ballo Simoncini e continui a credere che chi sta scrivendo si limiti a fare dei copia ed incolla, questo dimostra la pochezza dei tuoi argomenti, chi sta scrivendo ha solamente avuto esperienze dirette con i malati di cancro, evidentemente l'argomento ti fa talmente paura che prendi per oro colato le statistiche o quanto leggi su internet.Veramente la pochezza di argomenti la dimostri tu, con le tue toeire campate in aria e non suffragate da dimostrazioni scenrifiche, ma solo dal "sentito dire.
    Tu avrai avuto le tue esperienze con quanti malati di cancro vuoi, ma non credere di essere l'unica, io ci ho lavorato 10 anni quindi figurati, o sei un sanitario e sai di cosa parli oppure ti sei costruita concetti strettamente personali senza averne verificato l'attendibilità in base alle conoscenze metodologiche e scentifiche attuali.
    Le statistiche sono solo numeri, avnno sapute interpretare, e chi le sa interpretare sa che non sono fuffate come tanti pretendono di farle passare.

    Prova a chiedere in questa sede a tutti coloro che hanno avuto esperienza di chemio cosa ne pensano!Posto che di quello che i profani pensano me ne frega il giusto, contano solo i fatti, che non necessariamente collimano con le idee di chi non ne sa nulla.

    anche se penso che Simoncini ed anche gli altri dovrebbero essere messi alla prova con tutti i mezzi richiedibili da loro stessi senza l'arbitraggio di medici ostili alle loro teorie, solo in questa maniera puoi stabilire la validità di una terapia. Sicchè di quello di cui stiamo discutendo da oltre due mesi vedo che hai capito il giusto, e forse ancora meno eh, vero???
    Ammettilo, che ti costa, mica ti mangiamo sai??

    Questa oncologia non ha nessun diritto ne capacità anche professionale per poter giudicare terapie alternative e dovrebbe essere messa al bando al pari delle terapie che non portino definitivi risultati di guarigione.E chi deve essere allora a giudicare la validità di una terapia? Un ferroviere? Un camionista? Un muratore?
    Ma come ti permetti di fare certe affermazioni?
    Con quale logica mentale aberrata ragioni così?
    Cosa ti rode dentro?

    A noi cittadini malati interessano solamente terapie che guariscono e possiamo permetterci di spendere anche 10 anni nella ricerca in quelle alternative, dato che ne abbiamo concesso non meno di 50 alla odierna chemioterapia per avere i risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Solo in questa maniera possiamo stabilire le terapie valide ed allontanare i ciarlatani.Le terapie valide sono quelle che permettono il miglior rapporto costo/beneficio e il miglior risultato.
    Quello della medicina tradizionale è ben tangibile, i risultati degli alternativi li puoi trovare tutti nello stesso posto: tre metri sotto terra con una bella lapide sopra.

    Per fortuna sembra che stiano allentando gli studi nella ricerca di nuovi chemioterapici e stanno cominciando a prendere in considerazione quanto può offrire sia la natura (vedi Aloe anche se come coadiuvante alla chemio) che i vecchi e nuovi metodi offerti dalla chirurgia e dalla tecnica.Guarda che non è da ora che è così... non hai scoperto nulla di nuovo, sono quelli come te che dicono che la ricerca "ufficiale" non si preoccupa di cercare in altre direzioni... la ricerca va sempre nella direzione che sembra offrire i risultati migliori, anche se spesso fra la teoria e la pratica c'è un abisso.
    E quindi?

    Ti posso inondare di testimonianze vissute con la somministrazione della chemio e tu non hai nessun diritto di rifilare bufale dichiarando che è una cura necessaria ed utile.Stai attenta a quello che dici, questo è reato di falso ideologico, attentato alla salute pubblica e circonvenzione d'incapace.
    Le terapie tradizionali non saranno la cura definitiva per il cancro, ma lo sappiamo benissimo e lo diciamo a tutti i pazienti.
    Senza mentire e lucrare sul loro dolore.
    E i risultati dei ciarlatani che offrono terapie miracolose nel 98% dei casi dove sono?
    Dove sono le migliaia di casi da loro guariti???
    Tu ne conosci?
    Manco uno, e se dici di sì stai mentendo.

    Non sarai tu ad abolire il diritto ad ottenere una terapia per il dolore anche per coloro che non vogliono sottostare al calvario della chemio e le tue minaccie rendono chiaro il quadro del clima che regna in ambito medico, intimidazione e radiazione a chi osa contestare i metodi di cura.Io non ho affatto minacciato nessuno, sfido chiunque a dimostrare il contrario.
    Stai piuttosto attenta tu, perchè le tue sono intimidazioni e minacce, occhio ragazza.

    E ora per piacere levati dalle scatole, vai a fare l'uncinetto che quello forse è più consono alle tue possibilità.
    Qui stiamo cercando di fare chiarezza sugli schifosi imbrogli degli improvvistati esperti e ciarlatani che lucrano sul dolore e la disperazione della gente illudendola schifosamente e spillandole fior di quattrini per fargli ottenere solo delusioni e allontanarli dalle terapie veramente efficaci, e tu vieni a farci la morale?
    Aria bella, aria.

    RispondiElimina
  149. Mah...io conosco una persona che 7-8 fà era malata di cancro... terapie "convenzionali", oggi sta benissimo.

    E allora?

    Bhè ,probabile che anche io faccia parte del "complotto demoplutogiudaicomassonico della CIA in combutta con gli alieni per indebolire il genere umano"

    :)

    Poi che in certi casi sia inutile qualunque cura è stato detto più volte. Ma queste xsone che difendono simoncini, si sono presi la briga di leggere tutto quanto postato in questo blog?

    uhm... scommetto di no! :)

    RispondiElimina
  150. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  151. La suggestione, la paura e la speranza hanno creato anche gli dei..

    Se io vi dico: metti le dita a cornetta telefonica con pollice e mignolo allungati. Metti il pollice nell'orecchio. se con il mignolo riesci a toccarti l'occhio opposto (orecchio destro - occhio sinistro) allora non ti verrà mai il tumore al colon.

    Intanto, sono sicuro che in qualsiasi caso, hai fatto la prova.. perchè? Che correlazione c'è tra orecchio, dita, occhio e colon? Che prove ho portato a supporto di questa cosa?

    Eppure, chiunque ci prova.. anche se scettico. E' insito nell'animo umano, perchè non siamo macchine che analizzano solo i dati ma siamo suscettibili ad emozioni.

    E' su queste che puntano per cercare di convincere..

    RispondiElimina
  152. Il problema, caro antonello, è che chi "porta" fantomatiche cure al cancro, lo fà coprendosi di ridicolo negli stessi dati da lui portati a dimostrazione delle sue teorie.

    Todos a qui...

    RispondiElimina
  153. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  154. Se posso darti un consiglio antonello, comincia ad informarti su cosa combina il buon simoncini, qui su questo blog troverai di che sbizzarrirti.

    E non serve essere medici per capire, credimi.

    "ed i risultati per nulla soddisfacenti"

    Ah si? ne sei sicuro?

    RispondiElimina
  155. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  156. Su simoncini:
    "ma il fatto che la sua terapia abbia fallito in qualche occasione non è che significhi molto"

    scusa ma o non vuoi capire, oppure fai apposta a non capire.

    Ribadisco la domanda:
    Ti sei letto tutto quello che è stato postato qui?

    Qui non si tratta di "ha fallito in qualche occasione", si tratta di chiedersi:

    Ma perchè se questo sistema del bicarbonato funziona, si devono assistere a dei taroccamenti da far paura?

    Che bisogno ha chi propina questa cura di citare degli studi che secondo lui (Simoncini) dichiarano A, e invece dicono B? E il bello è che c'arrivo io, che NON sono un medico: è bastato prendere lo studio e tradurlo dall'inglese all'italiano per capire che NON dice quello che ci si vuole far credere.

    La logica fa capire benissimo il perchè il tizio in questione dichiari sempre A, e invece è B.
    Quindi secondo te vale la pena di "fargli fare sperimentazione" ??

    Sempre la logica dice "NO".

    Sarà che io senza la logica non potrei fare il lavoro che faccio,e quindi mi viene spontaneo seguire la logica...ma non capisco propio come si faccia a difendere certi pagliacci...

    "Simoncini credo che di questo se ne debba occupare la magistratura"

    Già fatto, già condannato, fuori per l'indulto.

    "L'unica realtà finora conosciuta da me e nella mia vita pratica è che tutti coloro che ho conosciuto con questa malattia sono morti e tutti hanno praticato quello che veniva consigliato dagli ospedali"

    Sono sicuro che anche tu, come me, potrai trovare persone che sono gaurite e ad oggi stanno bene... perchè non le cerchi anche tu ?

    RispondiElimina
  157. ah...ho dimenticato di aggiungere che dovresti analizzare anche i casi di "gaurigione" da lui forniti...
    Leggi leggi, poi se famo na risata... :)

    RispondiElimina
  158. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  159. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  160. Ciao antonello, non sto a risponderti punto per punto, mi limito a sottolineare alcune domande o passi dei tuoi post.

    Non sarebbe più semplice permettere a costoro la sperimentazione in modo tale che si trovino costretti a dimostrare l'efficacia di quanto dichiarato?

    Escluso di Bella, NESSUNO di questi stregoni ha mai voluto sottoporre le sue teorie alla prova scientifica.
    Quando gli è stato proposto hanno sempre gridato subito al complotto e al fatto che i loro dati sarebbero stati manipolati dai poteri occulti, per cui in un modo o nell'altro vi si sno sempre sottratti (eh già... perchè non hanno nulla da dimostrare, se non che sono bufale clamorose).

    Io sono più tollerante di altri scienziati.
    Mi acontento di vedere i risultati e le documentazioni delle loro presunte guarigioni.
    La risposta è sempre stata la stessa: hanno gridato al complotto, all'insulto diretto, al fatto che i dati sarebbero stati manipolati o, peggio ancora, che loro stessi non avevano alcuna documentazione di quanto affermavano.
    Se tu vuoi dare una chanche a gente così... la scienza non può.

    Capisco la tua posizione avversa a Simoncini (non sono un suo fan e nemmeno credo che con il bicarbonato si possa sconfiggere il male) ma il fatto che la sua terapia abbia fallito in qualche occasione non è che significhi molto, perchè se devo applicare lo stesso parametro alla chemioterapia e dovrei procedere con arresti non credo che rimarrebbe un solo medico libero.

    Ennò... chiariamo bene le cose... la "terapia di Simoncini" non ha fallito in qualche caso, HA FALLITO SEMPRE ! NON C'E' UN SOLO CASO DI GUARIGIONE IMPUTABILE ALLE SUE CURE, e tutti i suoi pazienti sono disponibili a qualuqnue intervista, ma ci vuole una medium.
    La differenza con la chemioterapia è questa: con tutti i suoi vantaggi e limiti, nessun medico illude il paziente con percentuali di guarigione miracolose, nessun medico afferma che la chemio sia priva di effetti collaterali, nessun medico promette quello che non può mantenere. L'esatto opposto di Simoncini e di gente come lui.
    Che la chemio non sia la panacea per tutti i tipi di cancro lo sappiamo da un pezzo, e lo diciamo apertamente, ma la chemio è solo UN aspetto dell'approccio multiterapeutico al tumore, non l'UNICO. Spesso infatti è usata in combinazione con chirurgia e/ o radio, a seconda del caso specifico.
    E senza chiedere 10.000 euro per inserire un acateterino addominale per i lavaggi con bicarbonato (il benefattore...).

    Non parlano mai di guarigioni,ma di progressioni o regressioni, percentuali nell'arco di 5 anni lasciando intendere che il massimo a cui possiamo aspirare è raggiungere la soglia dei 5 anni.

    Altro grossolano errore concetuale.
    Questo discorso dei "5 anni" è la solita freccia spuntata che usano i cirlatani per imbambolare i farlocchi e i profani.
    Si parla di sopravvivenza a 5 anni (generalmente) poichè in coloro che sopravvivono ad un tumore per 5 anni, la mortalità ritorna sovrapponibile alla popolazione considerata "sana".
    Ergo, chi sopravvive senza complicazioni per 5 anni ad un tumore, verosimilmente "ce l'ha fatta".

    Quindi non credo che la validità di una terapia si possa stabilire nella percentuale di successi ed a quanto pare Simoncini non ha causato alcuna strage,

    Ma come no? Ed in base a cosa la vuoi stabilire l'efficacia di una terapia?
    Simoncini non ha causato una strage semplicemente perchè riesce ad imbambolare le persone, facendogli credere quello che vuole, ed io posso dirti di due persone curate da lui, conosciute via internet, che sono tranquillamente decedute.
    Colpa del cancro, certo, ma anche colpa del fatto che non hanno seguito i canoni tradizionali di cura.
    Ma di certo grazie a lui molti hanno abbandonato cure certe e/o quantomeno eseguite da personale esperto che avrebbe fatto il possibile.

    in questo sito state crocifiggendo Simoncini ma intanto lui continua nella sua opera di divulgazione!

    Io direi che continua nella sua opera di truffa.

    per i miei dolori ed i sensi di stanchezza adopero il magnesio supremo con buona pace degli antinfiammatori farmaceutici, seguo in maniera preventiva il metodo Pantellini e vi assicuro che non ho effetti collaterali,

    Il magnesio è usatissimo nelle spasmofilìe ed i certi casi di ansia, nulla di nuovo, ma ha i suoi limiti... se tu avessi un attacco di panico haivoja a farci il bagno nel magnesio...
    L'ascorbato di sodio è un'altra bufalotta... e ne parlo con cognizione di causa visto che Pantellini era un amico di famiglia e lo conoscevo da quando sono nato...
    E ti credo che effetti collaterali zero... un pò di magnesio e un pò di vitamina C non hanno mai ammazzato nessuno.

    Ricordati che molte patologie risolvibili con prodotti erboristici e/o integratori, sono le cosiddette "patologie funzionali", cioè disturbi senza causa apparente, transitori e reversibili spontaneamente.
    Ma le patologie organiche difficilmente sno curabili con le erbette.

    E un'altra cosa sulla definizione di "medicina naturale".
    Non esiste una medicina naturale, alternativa o non convenzionale".
    Esistono solo terapie efficaci.
    Nel momento stesso in cui una "terapia" alternativa si dimostra efficace entra a far parte a pieno titolo della medicina ufficiale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza entrare nel merito lo conosce così bene che confonde l'ascorbato di potassio con quello di sodio....

      Elimina
  161. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  162. Antonè ,a dire la verita un piccolo articoletto sulle altre gag inventate dai ciarlatani di turno, il buon weewee lo aveva pure fatto. Cercalo che lo trovi ;)

    Inoltre credo che qui ci si sia concentrati su Simoncini perchè era e direi è quello che va "per la maggiore" in questo momento, anche se ora sta tornando in auge il buon nacci, questo perchè gli hanno assegnato, l'università di padova e il rettore, un prestigioso premio: premio accademico città di padova.
    In realtà ho scoperto che il premio era "Premio del libraio città di padova"(assegnato dai cittadini con delle votazioni su cehde), e glielo han consegnato con una cerimonia fatta in una delle sedi dell' univ di padova... vedi un po' come si ingigantiscono le robe... O.o !!
    p.s. E anche un altro premio, da una fantomatica organizzaione di Graz...io ho cercato e non esiste NIENTE del genere su internet... boh!

    RispondiElimina
  163. cehde = schede.
    Cmq il mio intervento era per concordare sul fatto che chi sostiene il "naturale", se così si può dire.... bhè, mi pare che di caxxxte ne spari parecchie...
    p.s. leggiti anche l'ultimo argomento trattato in questo blog :)

    RispondiElimina
  164. X antonello

    Su Pantellini purtroppo c'è poco da dire, l'efficacia della sua "intuizione" non è mai stata dimostrata.
    Se non altro bisogna dare atto della grande serietà degli attuali operatori della Fondazione Pantellini di Firenze, i quali sono medici preparati in campo naturale e se vogliamo "alternativo", ma più che alternativo io direi complementare, poichè le loro terapie non escludono i trattamenti tradizionali, ma li affiancano, ottenendo a volte importanti risultati, senza aspettarsi chissà quali miracoli, ma soprattutto non illudono nessuno con miraggi di guarigioni tanto impossibili quanto illusori.

    Non ho idea di cosa sia l'MMS...
    Ciao

    RispondiElimina
  165. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  166. Anche L'aids? E come faranno gli alternativi a sostenere l' mms? L'aids non esiste per loro, sicchè...
    :)

    RispondiElimina
  167. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  168. Hai ragione, ma è "simpatico" anche che con l'mms si guarisca dall'aids...lo ho scritto solo per dimostrare come certe teorie alternative fantasiose, ne smentiscono altre :)

    RispondiElimina
  169. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  170. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  171. Già, poi vai per comprarlo ed ecco cosa ti dicono:

    L'MMS è una soluzione adatta per potabilizzare l'acqua e solo a tale scopo va usato.

    Ciò che è scritto nel sito www.miraclemineral.it a proposito degli usi curativi dell'MMS scoperti da Jim Humble, sono solo nostre opinioni e non consigli medici.
    Qualunque cosa lei decida di fare con la sua salute, si tratta di una sua scelta ed esclusivamente di una sua decisione.
    IL MIRACLE MINERAL SUPPLEMENT (MMS ) Non è una medicina, ma una soluzione per potabilizzare l'acqua,
    Non è inteso come consiglio medico, non è inteso come consiglio ad allontanarsi dai medici.
    Non si afferma che il Miracle Mineral Supplement cura, previene o diagnostica malattie.
    A chiunque necessiti di cure mediche si consiglia di rivolgersi ai medici.
    Il Miracle Mineral Supplement non è stato valutato né approvato dalle autorità sanitarie.
    Praticamente o dicono cazzate sul forum o dicono cazzate nel negozio online.. tra l'altro c'è l'opzione "compra e rivendi" per fare il multilevel marketing.

    RispondiElimina
  172. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  173. salve a tutti,
    sono assiduo lettore di questo blog ,ancora non ho letto tutto ma gran parte sì.
    Il caso Aisha mi pone tante domande ,conoscevo Aisha e il suo percorso terapeutico nei minimi particolari -cosi ben descritti in questo blog-la domanda assillante a cui ancora non ho risposta è:
    il carcinoma mammario infiltrante duttale di cui era affetta aisha ,ha delle statistiche di sopravvivenza ?
    i mesi persi, dietro ai bagni di bicarbonato alle terme e relative flebo ,se utilizzati con cure oncologiche mirate ,avrebbero consentito una sopravvivenza più lunga o addirittura avrebbero potuto dar adito ad un pensiero remoto di guarigione ?
    certo difficile dirlo ,almeno teoricamente qualche supposizione si può avanzare o no?!
    Grazie a chi mi farà capire meglio la questione .

    RispondiElimina
  174. il carcinoma mammario infiltrante duttale di cui era affetta aisha ,ha delle statistiche di sopravvivenza ? .

    E' naturalmente molto difficile essere precisi, non avendo tutti i dati della povera Aysha non si può esaminare il caso. Non sappiamo ad esempio le dimensioni del tumore o il grado istologico, informazioni fondamentali. C'è da dire però che per tanti carcinomi duttali infiltranti, la prognosi è favorevole. Se l'asportazione è completa, il linfonodo sentinella è negativo e vi è una terapia (chemio) seguente, ci sono buone possibilità di farcela.

    Come è raccontato dalla stessa Aysha, nel suo caso, proprio il "non far nulla" (perchè affidarsi a certa gente vuol dire proprio quello, se non peggio), gli causava un peggioramento velocissimo e visibile delle condizioni.

    i mesi persi, dietro ai bagni di bicarbonato alle terme e relative flebo ,se utilizzati con cure oncologiche mirate ,avrebbero consentito una sopravvivenza più lunga o addirittura avrebbero potuto dar adito ad un pensiero remoto di guarigione ? .

    Una sopravvivenza più lunga era praticamente certa, una guarigione non era remota a mio parere, ma probabile, fermo restando che discuto in linea teorica (se il tumore era già metastatizzato, la guarigione sarebbe stata invece improbabile), perchè appunto non ho molti dati.

    Di sicuro questa storia è molto triste, anche perchè nessun medico si sarebbe sognato di garantire guarigione (anche potendosi esporre, ragionevolmente), quando invece delle persone assolutamente incompetenti l'hanno fatto ferendo una persona nel fisico e nell'anima.

    ...e le stesse persone sono ancora lì, a spargere consigli pericolosi ed a giocare "al piccolo medico".

    RispondiElimina
  175. Letto tutto solo oggi.

    Ho fatto anche un giro sul forum incriminato ed ho ancora i brividi.

    Non riesco proprio a capire come possa certa gente essere cosi' illogica.

    Sarà che io con questo male ci ho combattuto non più di un anno fa (con la medicina ufficiale ovviamente quindi chemio intervento ecc ecc) ma sentire persone che buttano via le uniche speranze di guarigione per seguire consigli di MENTECATTI o DELINQUENTI mi ha messo una tristezza infinita nel cuore.

    Vorrei sapere se è stato fatto uno studio psicologico per i "complottisti" nel senso se qualche psicologo a dato un nome a questa malattia mentale non posso pensare che si possa essere semplicemente stupidi per credere a fandonie tanto evidenti.

    RispondiElimina
  176. Leggo solo oggi, sono senza parole per la povera Aysha.

    Sono andato a vedermi il sito della ARPC e non posso credere ai miei occhi, addirittura c'è un appello a favore del dottor Hamer!

    Sono sbalordito anche perché alcune delle vaccate propinate da quei MENTECATTI e/o DELINQUENTI le ho sentite anche da amici e conoscenti insospettabili, alcuni dei quali perfino laureati in medicina.
    Ovviamente sono laureati in medicina ma fanno i medici omeopatici... Ovviamente da loro non mi farei curare nemmeno un'unghia incarnita.

    RispondiElimina
  177. Ho letto quanto avete scritto.
    Ciò che stupisce è il completo disconoscimento delle "pratiche" alquanto "discutibili" che, anche in materia di salute i governi attuano.

    Dopo che uno stato nega certe evidenze su fatti orrorifici, di cui le versioni ufficiali dello stesso sono incontrovertibilmente acclarate come false, come si può fidarsi quello stesso stato in fatto di salute?

    Chi nega che le teorie così dette complottiste (che complottiste non sono, ma vanno ad ascriversi alla storiografia contemporanea, leggasi Pearl Harbor, quando sono verificate e provate) e la loro ragion d'essere, dimostra di non aver neanche visonato i documentari più mainstream come la serie National Geographic (sarà "complottista" anche questa testata?).
    Insomma, chi nega il motivo per cui qualcuno "dubiti" semplicemente ignora, non sa, parla senza essersi preoccupato di comprendere le motivazioni che stanno alla base di certi ragionamenti. Non si pone troppe domande. In fondo, la vita, è già tanto complessa da sé..

    Detto questo, vorrei tenere la distanza dai singoli personaggi (che con facilità possono innestarsi proprio perché motivazioni giustificate ci sono in temi controversi). Preferisco proporre a coloro che si scandalizzano della mancanza di prove di questo o di quel metodo di cura (ai quali ripeto non ho voglia di interessarmi) di effettuare uno studio sull'analisi delle fonti statistiche, in modo da apprendere le infinite possibilità di proporre i dati nei modi più congeniali all'istituzione/individuo di turno, così da giustificare le proprie teorie con i numeri (che non sono mai oggettivi in se stessi, chi li usa lo sa bene). In questo modo potranno meglio comprendere i dati "ufficiali"...
    Mi astengo dal dare lezioni di statistica, ci sono ottimi testi a riguardo.

    Quanto alle testate giornalistiche che si ergono a difesa dei "poveri" cittadini, vorrei ricordare ai loro lettori di controllare nome, cognome e passato dei loro editori. Sarebbe anche saggio chiedersi come mai tali testate siano molto "energiche" con i deboli (onestamente spesso indifendibili) ma mai "fermi" con i forti (tra i quali rientrano anche i loro editori...).

    Cordialmente

    RispondiElimina
  178. Che dire .. davvero sconvolgente.
    La buona fede delle persone è sempre raggirata da questi sistemi decisamente strani e non funzionanti.

    Anche se, non essendo certo un sostenitore delle arti "magiche" di sedicenti guaritori, certo è che pure il sistema "normale" ha delle pecche non indifferenti soprattutto per quanto riguarda la CURA DELLA PERSONA. In alcuni casi i medici trattano come delle pezze da piedi i pazienti e non è giusto.
    Ed è ovvio quando questo diventa un commercio. Il sig Veronesi, pur essendo stato sostenuto da un sistema comunista, applica bene il capitalismo monetario.

    E' ovvio che in ogni caso è sempre bene farsi dare un'occhiata in un ospedale piuttosto che andare dalla "maga amica della zia che cià l'energia"

    Il complottismo antimericano, antisemita, anticristiano ma (stranamente) pro-islam sostiene queste "pseudocure" con le solite teorie dei malvagissimi americani imperialisti che "tutto controllano". E lo fanno talmente bene che siamo ancora in grado di dire la nostra. Strano modo ber inibire la libertà. Cosa che in Cina o a Theran non è possibile.

    RispondiElimina
  179. ma non l'hanno ancora denunciato?

    RispondiElimina
  180. Io al terzo "Mi sono fidata" gliel'avrei data su con 'sto "Guru".

    Bah, sarà che non sono del tutto digiuna di medicina, ma non capisco come si faccia a cascare in stupidaggini simili.
    Santo cielo.

    RispondiElimina
  181. dove si trovano in questo sito le informazioni riguardanti l'autore? Chi l'ha scritto? Chi è l'autore del blog? S. diGrazia? Da dove è stato preso questo racconto?
    Che blog è quello di cui si parla nel racconto? Come mai la ragazza di cui si parla non ha nome e cognome? Perché le prove del suo decesso sono fornite da due post praticamente anonimi? Come mai la ragazza avrebbe deciso di rifiutare le cure invasive nonostante gli amici e i medici le avessero consigliato il contrario? Come mai ha continuato a seguire le cure di una persona che le sembrava così poco seria e poco professionale? Come mai muore anche chi si sottopone a cure ordinarie?

    RispondiElimina
  182. Le informazioni su chi tiene il blog sono nella colonna di destra, basta leggere.
    Nell'articolo è presente il link al thread che racconta la storia: a distanza di quasi cinque anni a me non si apre (in verità non mi si apre proprio il forum, sarà perché sto usando un tablet?) ma il nome del forum si trova facilmente su google.
    La ragazza scriveva in quel forum con quel nick, non vedo a cosa potrebbero servire il suo nome e cognome (esiste la privacy) e alcuni utenti che la conoscevano ne hanno testimoniato il decesso; se non vogliono rendere pubblica la loro identità è una loro decisione che non cambia i fatti.
    Chissà perché ha continuato a fidarsi, chissà perché ha deciso di mettere la sua vita in mano a dei truffatori.. Purtroppo l'unica che potrebbe rispondere non può farlo!
    Come mai muore anche chi si sottopone a cure ordinarie?
    Come hanno detto molti nei commenti, il cancro è una malattia mortale e non esiste una terapia efficace nel 100% dei casi. È la vita..
    Ma una terapia medica almeno può darti una speranza di guarigione, una terapia alternativa invece no!

    RispondiElimina
  183. Ma di che stanno parlando questi dottori? Sono solo due tipi di dottori che si combattono, uno che sta con le televisioni ed uno che sta in Internet. Tutti i due dicono parecchi baggianate. Il tumore non si cura con cure naturali? Falso! L'aloe arborescens è un mix di P.Zago riconosciuto per aver curato il cancro persino in stadio terminale. Chi non crede ha quello che cerca. Poi dove sono i dottori sinceri al giorno d'oggi? Dicono a chi ha problemi renali che si deve bere acqua in bottiglia e non dicono che si deve cucinare con acqua depurata quasi perfettamente? Bugia ancora una volta. Sono dottori che hanno interessi personali con i loro amici fabbricanti, fabbricanti di acque in bottiglia o di prodotti farmaceutici. Punto e basta.

    RispondiElimina
  184. L'aloe arborescens è un mix di P.Zago riconosciuto per aver curato il cancro persino in stadio terminale.

    Balle. Non serve a niente.
    Se poi non ci credi e pensi di guarire con un frullato di aloe procedi pure. Ne ho visti un paio divorati dalle metastasi per credere a queste sciocchezze.

    Sono dottori che hanno interessi personali con i loro amici fabbricanti, fabbricanti di acque in bottiglia o di prodotti farmaceutici.

    La collusione con i fabbricanti di acque in bottiglia mi mancava. :)

    Ascoltami: se hai una malattia grave non ti affidare a dei cialtroni. Avvertito.

    Ciao!

    RispondiElimina
  185. Malissimo ciò che dici Salvo. Il non avere rispetto dei Santi è causa di tutte le malattie del mondo intero. La società è malata. Chi pensa di guarire assumendo l'aloe arborescens e non ha amore per i Santi ma la assume senza pentirsi prima e senza essere interiormente pulito non guarirà o non guarirà facilmente, può solo ritardare il cancro. Per esempio, chi è ingordo e non cambia stile di vita e vuole mangiare di tutto non guarisce facilmente come non ottiene un miracolo chi non fa digiuno. Anche la medicina ti insegna che se non segui le istruzioni d'uso puoi morire ugualmente eppure non si manca di rispetto a chi fa la medicina mentre tu lo stai facendo contro i Santi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lascia stare i Santi perchè se potessero in tanti scenderebbero a prendere a scarpate i novelli Simon Mago.
      Non basta la Mereu e le sue medagliette della madonna infilate nella vagina? Adesso ci tocca questo Padre (è realmente un sacerdote?) Zago che spara ste frottole su l'Aloe? (Che va bene per tutto anche per pulire il grasso industriale dai motori)
      Sai che se propone queste "cure" questo "Padre" rischia comunque una denuncia per pratica abusiva della professione medica?

      Elimina
    2. Se la metti sul piano della denuncia Io credo che chi merita una denuncia per primi siano i dottori ed il governo che non hanno investigato sui motivi della malattia della Leucemia. In quanto al fatto che vi sia il terrorismo come realtà di fondo, si doveva perciò essere molto più vigilanti sul problema e fare domande al soggetto malato, domande di tipo: che ambienti frequenti? Chi sono le persone che ti sono più vicin? In che locale mangi o bevi spesso? Dove hai viaggiato? La leucemia non è una malattia trasmissibile o ereditabile eppure muoiono intere famiglie in rari casi. Ed allora cosa mi dici di questa corruzione? Hanno avuto la licenza di uccidere? No perchè James Bond è diventato secondo in classifica ora.

      Elimina
  186. non ha amore per i Santi ma la assume senza pentirsi prima e senza essere interiormente pulito non guarirà

    Quindi com'è 'sta ricetta: aloe, pentimento, pulizia interiore e si guarisce dal cancro, giusto? Mò me lo segno.

    non si manca di rispetto a chi fa la medicina mentre tu lo stai facendo contro i Santi.

    Ma chi sarebbe questo santo?
    Padre Zago?
    Guarda che è ancora vivo poverino, già lo hai santificato?
    Secondo me sta facendo gli scongiuri.

    RispondiElimina
  187. Anche per l'aloe ci vuole una serie di regole, ambiente adatto, la candela ed altre regole di rispetto. Ovviamente se sei in ospedale ci sarebbero eccezioni. Anche il modo in cui va fatta richiede regole per mantenere tutte le proprietà e non dovrebbe divenire un prodotto commerciale.
    Giusto ciò che dici per i Santi, Padre Zago è ancora vivo ma alludevo alla gente che non rispetta i Santi in generale. Padre Zago credo che diverrà un Santo perchè ci sono stati moltissimi casi di guarigioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi casi di guarigione sono stati dimostrati inspiegabili da una commissione scientifica? Sai è questo che prova il miracolo e la chiesa non crede molto hai "guaritori" e come dire... Scettica come lo sarebbe un ateo ultrarazionalista su certe cose.
      Quindi finché questo tizio non porta prove certe e sicure rimarrà puzza di bruciato sul suo operato

      Elimina
  188. Che questo Simoncini non sia certo un serio professionista è evidente... Ma quanto al fatto di congedare freddamente i pazienti senza nemmeno visitarli e senza nemmeno guardare i loro esami... accade, purtroppo, che si comportino così anche illustri oncologi della medicina ufficiale. G. R. Della C. così faceva, per quattrocentomila lire in nero, con mia madre, che, malata terminale, si faceva quattrocento chilometri di macchina apposta per farsi "visitare" (si fa per dire) da tale esimio genio della scienza, nonché grande benefattore. Che gran pezzo di me***.

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono benvenuti, ricorda però che discutere significa evitare le polemiche, usare toni civili ed educati, rispettare gli altri commentatori ed il proprietario del blog. Ti invito, prima di commentare, a leggere le regole del blog (qui) in modo da partecipare in maniera costruttiva ed utile. Ricorda inoltre che è proibito inserire link o indicare siti che non hanno base scientifica o consigliare cure mediche. Chi non rispetta queste semplici regole non potrà commentare.
I commenti che non rispettano le regole potranno essere cancellati, anche senza preavviso. Gli utenti che violassero ripetutamente le regole potranno essere esclusi definitivamente dal blog.

Grazie per la comprensione e...buona lettura!