lunedì 29 giugno 2009

Cattivi consigli

Un turno di guardia in un ospedale francese, un malato come tanti altri, una storia che colpisce chi la vive, simile ad altre storie quotidiane durante il proprio lavoro.
Nel sito di Tullio Simoncini, tra le altre pagine, ne esiste una per le "cure fai da te". Come curare cioè (secondo lui) i tumori a casa, con il bicarbonato di sodio. Troppo ridicolo per rappresentare un pericolo?
No. Chi crede alle aberranti teorie dell'ex medico romano può cadere in qualsiasi tranello e lasciarci le penne.
Se poi chi legge è debole psicologicamente o culturalmente, cadere in tentazione è un passo brevissimo.

Pubblico la traduzione di un articolo apparso su un blog francese che racconta la notte di guardia di un medico (l'autore dell'articolo) che incontra casualmente un'altra delle innumerevoli vittime di Tullio Simoncini, colui che dichiara di guarire il cancro con il bicarbonato di sodio, in verde alcune note per spiegare il significato di termini e procedure mediche che ho pensato potessero essere di difficile comprensione per il lettore non medico. Spero la traduzione risulti chiara per tutti; a tratti pesante, mostra però anche il lato "umano" o "disumanizzante" di un turno di guardia la notte in ospedale, dove la solitudine, professionale ed umana porta anche a pensieri poco medici e molto comuni. Il racconto è serrato, efficace e mi sembra, abbastanza realistico. Valga come fatto di cronaca.

Un uomo, psicologicamente instabile, è stato colpito da un tumore vescicale, rifiuta tutte le cure tradizionali e si autosomministra il bicarbonato in vescica (come consiglia Tullio Simoncini), il tumore, naturalmente, non solo non guarisce ma avanza, aumenta di dimensioni ed invade le strutture vicine, causando il disastro, prima una stenosi (restringimento) dell'uretere (il canale che porta l'urina dalla rene alla vescica) e quindi un'occlusione. L'occlusione causa una idronefrosi (accumulo di urina nel rene) che è una complicanza che distrugge le strutture renali procurando insufficienza renale ed in breve, se non risolta, porta a morte.

Per questo, ai malati di cancro ed a chi cerca informazioni sulle cure per questa malattia: state attenti a questa persona, non vi fate attrarre dalle sue false promesse, Tullio Simoncini non ha mai mostrato un caso di guarigione da qualsivoglia malattia e tutte le sue sedicenti testimonianze di guarigione che ho analizzato in questo blog, risultano false, manipolate, imprecise e non provano nemmeno una minima efficacia delle sue "cure". Per la vostra salute rivolgetevi ad un medico e non ad un guaritore. A nessun guaritore.
Conservate il vostro spirito critico, per favore, fatelo per voi.
__
Venerdì scorso ero di guardia, è solitamente il mio giorno di turno. Se chiamate per parlare con il nefrologo di guardia un venerdì, avete dal 50 al 75% delle volte la fortuna o la sfortuna, dipende, di parlare con me. Da metà mattina, un paziente è in affidamento al nostro servizio. Un uomo di 60 anni, arriva al pronto soccorso per malessere generale.

Gli esami rilevano una creatininemia a 1700 µmol/l (normalmente meno di 120) ed una potassiemia di 7 mmol/l (normalmente: 3,5-5,5 mmol/l) (tutti parametri che esaminano la funzionalità renale, questi rivelano una gravissima insufficienza renale). Ci chiamano e ci chiedono un parere: ecografia renale, chiaramente e trattamento dei sintomi. Un po' più tardi, telefonata:

- Pronto?
- Senti, ha un'uretero-idronefrosi bilaterale (mancata fuoriuscita dell'urina che così si raccoglie nel rene ristagnando e potendo causare gravissimi danni, dovuta ad occlusione o restringimento dell'uretere che è il canale che conduce l'urina dal rene alla vescica).
- Si lo so; mi hai detto che aveva un cancro vescicale e che era uscito da una clinica rifiutando da due giorni le cure, dobbiamo nefrostomizzarlo (procedura che permette all'urina di essere espulsa dal corpo tramite un "tubo" che la collega ad un dispositivo di raccolta esterno al corpo) urgentemente, hai controllato la sua potassiemia?
- Emh, si...siamo in procinto di farlo...

Un'ora più tardi

- Pronto?

- Gli urologi vogliono sapere se potete ricoverarlo per rimuovere la stenosi (il restringimento dell'uretra che causa l'idronefrosi)
- Certo.

Ancora più tardi:

- Pronto?

-Sono il radiologo, tu...sei il nefrologo...

-Si, si, un vecchio medico stanco e che non si sente per niente bene...

-Ecco, non sono riuscito a mettere la nefrostomia, ci riproverò domani.

-OK...riprendo il paziente allora.

Arriva in terapia intensiva alle 21,30, l'infermiere mi chiama scherzando: "Ancora uno dei tuoi ricoveri da neuropsichiatria, vieni a vedere, ti divertirai..."

In effetti, scopro un uomo simpatico, sdraiato sul tavolo, telefona. Il cellulare è spento, non so ancora dove vuole arrivare. Ha dei comportamenti un po' strani, è un misto di paranoia e di eccitazione maniacale.

Cerca di rintracciare il suo medico in Italia. Comincio a chiedergli qualcosa, mi faccio trattare un po' male, mi insulta, mi offende e mi ignora. Prendo il suo telefono. Si alza dal letto, afferra la flebo ed il catetere urinario si stacca, fuoriesce. C'è sangue ed urina dovunque nel letto e lui sbraita a pochi centimetri dal mio viso.

Una scena magnifica.

Mi minaccia, vuole picchiarmi...ci sono abituato e cerco di calmare le cose. Tranquillamente esco dalla camera, sono già stanco.

Vado a vedere gli esami di controllo sperando in un improbabile miracolo. Ma non ci sono miracoli in queste storie. Le creatininemia è sempre 1700, la potassiemia a 6 ed è anemico, con 6 (un valore bassissimo, spesso da trasfusione di sangue, ndt) di emoglobina.
Domani deve andare a fare la nefrostomia per essere tranquillo, ma finirà dializzato. Non ho voglia: voglia di battermi, di spiegare quello che sto per fare a qualcuno con il quale non ho molto da fare. Prescrivo un sedativo, vado a controllare una paziente al reparto, torno 30-45 minuti dopo e mi vesto. Rientro nella camera.

- "Ah, eccolo, ora ha mezzo sacco dell'immondizia in testa".

Che accoglienza carina.

Per chi non lo sapesse, l'abbigliamento per l'inserimento di una via venosa centrale (quando è difficile o impossibile reperire una vena periferica, braccio, mano, per esempio, si è costretti a reperire una vena più importante, centrale, come la carotide o la femorale, atto più difficile, doloroso e rischioso, ndt.) è composto da casco (molto sacco dell'immondizia, in effetti), casacca e guanti sterili.

La prendo sorridendo.

Gli spiego cosa sto per fare, lui la mette sullo scherzo passando da un discorso ad un altro. Continua a fare dei giochi di parole, è francamente ossessionato, parla spesso di morsi. Bisogna dire che la sua vita da qualche mese ruota attorno al suo organo genitale. Per un uomo è spesso una mania, ma in questo caso è follia pura. Faccio il suo gioco ed entro quasi in competizione, ci si mette pure l'infermiera ora, ma in fondo è simpatico.

Guanti, siringa, l'anestetico, l'ago, trovo la vena femorale abbastanza rapidamente, la incannulo, entra facilmente. Piccola pausa per spiegare tutto alla tirocinante che trova i miei gesti troppo veloci.

Il momento più sgradevole con un catetere da 14 french è la dilatazione. Fa male e sanguina soprattutto quando si è pieni come un palloncino (acqua e sale) (l'idronefrosi causa edema anche molto grave, per ritenzione di liquidi ed elettroliti) ed è il caso del mio nuovo amico.

Ora scherza di meno, monto il catetere, posso dare i punti ed è andata, anche velocemente per fortuna. Io sono in abiti sterili, il congegno è montato, prendo l'arteria, la vena, la rilascio.
E' partita...(la dialisi, ndt)

Tra il dolore, la scarica di adrenalina, l'insufficienza renale ed i farmaci (sedativi ed antidolorifici), si addormenta. La notte passerà calma.

L'indomani, esami veloci, mi è preso un colpo. Nonostante la dialisi, la sua creatininemia è ancora 1200, non è questo il problema, ma la sua potassiemia è ancora più di 6, andiamo, si ricomincia per altre due ore di dialisi.

E' sempre abbastanza delirante e maniacale.

Lui lascia fare, parla, è senza capo nè coda, nessun problema. Si realizza la nefrostomia con successo il sabato, nel pomeriggio, non c'è più bisogno di dialisi.

Lunedì sta meglio, meno agitato, più normale. Comincia a raccontare e grazie all'aiuto di suoi amici, riusciamo a ricostruire la sua storia.

Da due anni, urina sangue. Sa di avere un tumore, ha rifiutato tutte le cure tradizionali da 6 mesi o un anno...è difficile saperlo. Segue un trattamento alternativo scovato su internet. Si inietta volontariamente nella vescica tramite un catetere del bicarbonato di sodio, da circa 6 mesi.

E' un fallimento però, non può che essere un fallimento. Non può accettarlo, vuole continuare per questa strada. Mi arrabbio...

Ha un tumore vescicale enorme e sanguina, come un maiale sgozzato. Il solo fattore positivo: la funzionalità renale sta migliorando ed accetta di incontrare lo psichiatra. Ama meno l'urologo, vedremo cosa succederà.

Ci racconta dei suoi cateterismi, il dolore, la vita scandita dall'ematuria (urina mista a sangue), dalle iniezioni di bicarbonato ed ancora il dolore, la gioia di vedere le urine chiare, la delusione di rivedere il sangue riapparire.

E' patetico e non posso fare a meno di avere una certa simpatia per lui, non so perchè. E' rovinato, si è fatto imbrogliare, lo sa e non può farci nulla. Abbiamo 1-2 casi al mese come questo, piuttosto che adenomi prostatici, ma un tumore vescicale è qualcosa di diverso: è deprimente.

Lui ha un grosso tumore che ha invaso l'uretere inferiore, la chirurgia, se l'accetta e se possibile, rischia di essere molto invalidante ed ha prognosi francamente negativa. Si potrebbe dire che se solo si fosse fatto trattare due anni fa in maniera efficace...

Non vuole dire il nome del medico che gli ha passato queste informazioni dannose. Descrive senza fine il protocollo "terapeutico" come per esorcizzarlo. Sono curioso. Cerco facilmente con Google e le parole chiave giuste e finisco su curenaturalicancro.com (il sito di Tullio Simoncini, ndt). Se volete ridere, leggete quella patetica letteratura pseudoscientifica.

E' merda (in neretto e sottolineato). Non ha alcun razionale, è aria, è niente.
Non c'è niente di vero, è una costruzione delirante dalla A alla Z. Questo sito è pericoloso.

Mi spingerebbe a ridere, tanto è assurdo, sembra di essere nel "Malato immaginario" (opera di Molière, ndt). Rido pesantemente quando leggo quei trattamenti. La candida al centro di tutti i tumori, un'amalgama ridicola ed il bicarbonato di sodio che guarisce tutto. E' sinceramente buffo, sembrerebbe una parodia.

E riderei di cuore se non avessi questo paziente nel letto di terapia intensiva. Lui ci ha creduto e ci crede ancora probabilmente, ma sempre meno: ammettere di aver commesso una idiozia è sempre difficile...è triste. Bisognerebbe proibire questo sito, arrestare e proibire a questo ciarlatano di parlare. Non so come fare, non so come denunciare questo imbroglio. Fino a quando non mi è capitato questo paziente non avrei immaginato che si potesse credere ad un tale mucchio di sciocchezze, è uno scandalo.

Amo internet, navigo da molto tempo ed amo questo spazio di libertà. Ma quando vedo questo genere di siti ed i loro risultati ho dei dubbi. E' la tecnologia, ma a volte...

Certamente questo paziente avrebbe incontrato un altro ciarlatano per la sua strada se la rete non fosse esistita, ma internet è una tale cassa di risonanza...
Bisogna conservare il proprio spirito critico, dubitare dei rimedi miracolosi e delle teorie del complotto.
__

Articolo originale, qui, di Kystes.

Articolo segnalato da beatis.

19 commenti:

  1. Impressionante.
    La libertà di stampa è un diritto che non si può discutere e di fatto internet offre (per fortuna) anche siti come il suo che danno un informazione corretta e mettono in guardia.
    Tuttavia sarebbe davvero opportuno e auspicabile che certa gente che vive sul dolore altrui risponda una volta per tutte delle proprie nefandezze. Possibile che nessuno abbia mai denunciato questo pseudo guaritore?
    Doverosi i complimenti per il blog.

    RispondiElimina
  2. Giusto ieri parlavo con mia madre di un suo amico, morto una decina di anni fa, a cui avevano diagnosticato un tumore cerebrale. Andava in Svizzera per fare i clisteri di farmaci omeopatici... ed è morto un anno dopo.

    WeWee, non so se hai mai visto questo sito, te lo segnalo perché nutro qualche 'dubbio' http://www.matteodallosso.org/. Puoi controllare? Grazie!

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Terribile, toccante e triste.

    Grazie per la testimonianza.

    PS Wewee! Correggi la grammatica! ^__^

    RispondiElimina
  5. che dire..?
    senza parole :-(

    RispondiElimina
  6. @ McG:
    Simoncini è stato denunciato e condannato dalla magistratura e poi radiato dall'ordine dei medici (non è più medico, non può esercitare, in nessuna parte del mondo, dovrebbe rifare l'esame di abilitazione), più di questo che si può fare? Solo avvertire le sue potenziali vittime di fare attenzione e non cadere nelle sue grinfie.

    @ Akard:

    Quel sito l'avevo visitato tempo fa, ci sono un bel po' di cose da leggere e ne avevo rinviato l'analisi...ci riproverò, promesso...
    :)

    RispondiElimina
  7. uhm: "internet è una grande cassa di risonanza".
    Alziamo il volume al blog di Wee Wee!

    Come si fa per far rimuovere i video del personaggio da youtube? Ce ne sono diverse pagine. Credo che sarebbe una buona cosa, le persone sono morte e possono continuare a morire.

    RispondiElimina
  8. @Akard

    ho visto il sito e letto completamente il libro in pdf. E' materiale di una certa serietà.

    RispondiElimina
  9. Hi WeWee,

    Here it is:
    http://anaximperator.wordpress.com/2009/06/30/tullio-simoncini-and-bladder-cancer/

    Beatis

    RispondiElimina
  10. Oh... finalmente un giudizio realistico (quello riportato su Kystes) su Simoncini e sui suoi deliri di ciarlatano, scevro da ipocrisia, panegirici e buonismo.
    E' follia pura e Simoncini meriterebbe il carcere e di essere annullato dalla società civile.
    E con lui tutti i galoppini e procacciatori di disperati che lo circondano, che sono colpevoli quanto lui.

    RispondiElimina
  11. con iperkaliemia e 6 di emoglobina minacciava di picchiarlo? complimenti alla fibra del vecchio!

    il problema è sempre lo stesso, puoi oscurare il sito, e lui o i suoi seguaci aprirne altri 100, e farsi "martiri" della 'censura fascista'.
    O puoi mettere in luce ciò che causano questi truffatori -almeno lo sciamano tribale ci crede, in quello che fa..- e sperare che questa voce arrivi in tempo.

    e per questo, grazie wewee ;)

    RispondiElimina
  12. @ anaximperator:

    Thanks!

    @Thhh:

    moralmente, già il semplice fatto che qualcuno avvisi chi ha bisogno, sulla serietà di certe persone e certe terapie, è il minimo.
    Il blog l'ho "sottotitolato" "Quello che chi cerca aiuto deve sapere". Chi consulta internet trova di tutto, è bene che trovi anche queste informazioni, poi scelga secondo la propria coscienza.

    Se dovessi parlare con il mio miglior amico, nel caso volesse provare le mitiche cure al bicarbonato, gli direi che Simoncini lo vuole imbrogliare, con chi passa e legge invece posso solo informare.
    Devo dire che mi sto pure "divertendo" e confesso che sto anche conoscendo aspetti poco noti della mia professione...e mi servono pure nella pratica quotidiana. Quindi per ora sono perfettamente motivato.
    ;)

    RispondiElimina
  13. Ciao WeWee, rileggendo l'articolo mi è venuto in mente che alcune vitamine hanno effetti collaterali, oltre un certo dosaggio. Hai mai pensato di fare un post sull'argomento?

    RispondiElimina
  14. E' un argomento che non sarebbe adatto al blog, diciamo che è normale medicina, se inizio a scrivere articoli sulla medicina in genere vado pesantemente fuori tema...già qualcuno mi scrive per avere pareri sulla cefalea o sull'artrosi, figurati...
    :)
    Comunque, in linea di massima si tratta di cose note, alcune vitamine se assunte in eccesso vengono quasi totalmente eliminate dal nostro organismo (come la vitamina C ma anche questa in eccesso provoca problemi) con le urine, altre invece (specie quelle liposolubili, come la A e la D) si accumulano e diventano tossiche (anche pericolose). Altre ancora in eccesso possono avere effetti teratogeni: la A ad esempio, se assunta in eccesso durante la gravidanza, causa malformazioni fetali.
    Nulla di alternativo come vedi ma tutto ben conosciuto.
    :)

    RispondiElimina
  15. OMICIDIO di MASSA = Genocidio
    Una giornalista accusa l’OMS e l’ONU di bioterrorismo e dell’intento di provocare un massacro

    Seguito:

    Le accuse mosse dalla Burgermeister comprendono le prove che la Baxter AG, la sussidiaria austriaca della Baxter International, ha deliberatamente fatto uscire 72 chili di virus vivo dell’influenza aviaria, fornito dall’OMS durante l’inverno del 2009 a 16 laboratori in quattro paesi. Sostiene che ciò offra una chiara prova che le società farmaceutiche e le stesse agenzie governative internazionali sono attivamente impegnate nella produzione, nello sviluppo, nella fabbricazione e nella distribuzione di agenti biologici classificati come le più letali armi biologiche sulla terra al fine di provocare una pandemia e causare una strage.

    Nei capi d’accusa di aprile, ha notato che il laboratorio della Baxter in Austria, uno dei presunti laboratori di biosicurezza più sicuri al mondo, non ha rispettato le norme più basilari ed essenziali per la conservazione dei 72 chili della sostanza patogena classificata come arma biologica in modo sicuro separandola da tutte le altre sostanze secondo le rigorose regolamentazioni del livello di biosicurezza, ma ha lasciato che venisse mischiata con il virus dell’influenza comune e l’ha inviata dai suoi stabilimenti di Orth nel Donau.

    A febbraio quando un membro dello staff al BioTest nella Repubblica Ceca ha testato su dei furetti il materiale destinato ai vaccini candidati, i furetti sono morti. Questo incidente non è stato seguito da alcuna investigazione da parte dell’OMS, né dell’UE o delle autorità sanitarie austriache. Non c’è stata alcuna indagine sul contenuto del materiale virale, e non vi è alcun dato sulla sequenza genetica del virus messo in circolazione.

    In risposta alle domande del parlamento il 20 maggio Alois Stoger, ministro della sanità austriaco ha rivelato che l’incidente non era stato trattato come un errore di biosicurezza, come avrebbe dovuto essere, ma come un’infrazione del codice veterinario. È stato mandato un medico veterinario al laboratorio per una breve ispezione.

    Il dossier della Burgermeister rivela che la messa in circolazione del virus sarebbe stata un passo essenziale per provocare una pandemia che avrebbe permesso all’OMS di dichiarare una pandemia di livello 6. Elenca le leggi e i decreti che avrebbero permesso all’ONU e all’OMS di prendere il controllo degli Stati Uniti nel caso di una pandemia. Sarebbero inoltre entrate in vigore leggi che richiedono di osservare l’obbligo di vaccinazione negli Stati Uniti in condizioni di pandemia dichiarata.

    La Burgermeister sostiene che l’intera questione della pandemia di “influenza suina” si poggia su un’enorme menzogna e che non esista virus in natura che rappresenti una minaccia per la popolazione. Porta le prove che inducono a credere che sia l’influenza aviaria che l’influenza suina siano state in effetti bioingegnerizzate in laboratorio usando i finanziamenti forniti dall’OMS e da altre agenzie governative, insieme ad altri. Questa “influenza suina” è un ibrido in parte dell’influenza suina, in parte dell’influenza umana e in parte dell’influenza aviaria, una cosa che può solo venire da un laboratorio secondo molti esperti.
    L’asserzione dell’OMS che l’“influenza suina” si sta diffondendo e che deve essere dichiarata la pandemia ignora le cause fondamentali. I virus che sono stati messi in circolazione sono stati creati e messi in circolazione con l’aiuto dell’OMS, e l’OMS è enormemente responsabile della pandemia in primis. In aggiunta i sintomi della presunta “influenza suina” sono indistinguibili da quelli della comune influenza e del raffreddore. L’“influenza suina” non provoca la morte più spesso di quanto faccia la comune influenza.

    [La Burgermeister] nota che i dati relativi ai decessi registrati per l’“influenza suina” non sono coerenti e che non c’è chiarezza in merito a come è stato documentato il numero dei “decessi”.


    Continua.....

    RispondiElimina
  16. OMICIDIO di MASSA = Genocidio
    Una giornalista accusa l’OMS e l’ONU di bioterrorismo e dell’intento di provocare un massacro

    Seguito:
    Non c’è potenziale per una pandemia a meno che non vengano effettuate vaccinazioni in massa per usare l’influenza come un’arma con il pretesto di proteggere la popolazione. Esistono motivi ragionevoli per credere che i vaccini obbligatori saranno contaminati deliberatamente con malattie che sono progettate specificamente per provocare la morte.

    Viene fatto riferimento ad un vaccino approvato della Novartis contro l’influenza aviaria che ha ucciso 21 persone senza tetto in Polonia durante l’estate del 2008 e che aveva come “misura primaria di outcome” un “tasso di eventi avverso”, rientrando pertanto nella definizione di arma biologica dello stesso governo statunitense (un agente biologico progettato per causare un tasso di eventi avversi, ossia morte o lesioni gravi) con un delivery system[1] (iniezione). [la Burgermeister] sostiene che il medesimo complesso di società farmaceutiche internazionali e di agenzie governative internazionali che hanno sviluppato e messo in circolazione il materiale della pandemia abbia tratto profitto dall’aver causato la pandemia mediante contratti per la fornitura dei vaccini. I media controllati dal gruppo che sta ingegnerizzando l’intero ordine del giorno dell’ “influenza suina” sta diffondendo notizie false per convincere la popolazione degli Stati Uniti a sottoporsi alle pericolose vaccinazioni.

    I cittadini degli USA subiranno danni e lesioni sostanziali ed irreparabili se verranno obbligati a sottoporsi a questa vaccinazione [di efficacia] non provata senza il loro consenso secondo il Model State Emergency Health Powers Act, il Natonal Emergency Act, la National Security Presidential Directive/NSPD 51, la Homeland Security Presidential Directive/HSPD-20, e l’International Partnership on Avian and Pandemic Influenza.

    La Burgermeister accusa coloro che sono menzionati nelle sue allegazioni di aver attuato e/o accelerato a partire dal 2008 negli USA l’implementazione di leggi e regolamentazioni ideate per togliere ai cittadini statunitensi i loro legittimi diritti costituzionali di rifiutare un’iniezione. Queste persone hanno creato disposizioni o hanno lasciato in essere disposizioni tali da rendere criminale il rifiuto di un’iniezione contro i virus pandemici. Hanno imposto altre sanzioni eccessive e crudeli come l’imprigionamento e/o la quarantena nei campi FEMA impedendo al tempo stesso ai cittadini americani di presentare domanda di risarcimento per lesioni o morte causati dalle iniezioni forzate. Questo viola le leggi che disciplinano la corruzione federale e l’abuso di ufficio, come pure [quelle] della costituzione e della Bill of Rights. Attraverso queste azioni, gli accusati citati hanno gettato le basi di un genocidio di massa.

    Usando l’ “influenza suina” come pretesto, gli accusati hanno prepianificato la strage della popolazione statunitense per mezzo della vaccinazione forzata. Hanno installato una rete estesa di campi di concentrazione FEMA nonché identificato siti per tumulazioni di massa, e sono stati coinvolti nell’ideazione e nell’attuazione di uno schema per consegnare il potere in tutta America ad un sindacato criminale internazionale che usa l’ONU e l’OMS come una facciata per coprire le attività criminali organizzate influenzate da un racket illegale, in violazione alle leggi che disciplinano il tradimento.

    Continua....

    RispondiElimina
  17. anche mangiare troppe banane non fa piu defecare

    RispondiElimina
  18. 'a Giampaolo...cambia subito registro o cancello i tuoi interventi.

    Scrivere qui di campi di concetramento, tumulazioni di massa, genocidio e compagnia bella per quanto riguarda i vaccini è come parlare di micio al topo.

    Se non ti vuoi vaccinare non lo fare, ma non puoi terrorizzare il prossimo con idee insensate ed infondate che servono solo a riempire la bocca.

    I proclami allarmistici falli nei siti deliranti, qui si discute di medicina e cose serie.
    Questo è l'ULTIMO avvertimento che ti faccio, ti avrò avvertito decine di volte, ma visto che non hai la CORTESIA di ascoltarmi, dalla prossima volta in poi i tuoi interventi di questo tipo saranno CANCELLATI senza preavviso e senza commenti.

    Compris?
    ;)

    Approfittare di chi cerca di essere gentile con tutti è da maleducati.
    Ciao.

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono benvenuti, ricorda però che discutere significa evitare le polemiche, usare toni civili ed educati, rispettare gli altri commentatori ed il proprietario del blog. Ti invito, prima di commentare, a leggere le regole del blog (qui) in modo da partecipare in maniera costruttiva ed utile. Ricorda inoltre che è proibito inserire link o indicare siti che non hanno base scientifica o consigliare cure mediche. Chi non rispetta queste semplici regole non potrà commentare.
I commenti che non rispettano le regole potranno essere cancellati, anche senza preavviso. Gli utenti che violassero ripetutamente le regole potranno essere esclusi definitivamente dal blog.

Grazie per la comprensione e...buona lettura!