venerdì 20 novembre 2009

Vaccini: Introduzione (I parte)

Dopo la "sbornia" provocata dall'influenza suina e dal suo vaccino, non ancora smaltita, iniziamo la serie di articoli dedicati ai vaccini, argomento d'attualità e scottante perle voci incontrollate che si sono sparse non solo in questi mesi ma da qualche anno.

Riterrei conclusa la serie di articoli riguardanti l'attuale pandemia influenzale ed il relativo vaccino. Tranne novità di rilievo infatti credo sia stato detto tutto.
Si può concludere comunque che tutti gli allarmi catastrofisti da una parte e dall'altra (provenienti da alcuni mezzi di comunicazione e dall'altra parte dai terroristi del complottismo web) si sono rivelati falsi ed inconsistenti e visto che lo si fa raramente devo ammettere invece che l'emergenza è stata ben gestita dal nostro governo che non ha mai alimentato gli allarmi preparandosi ad un eventuale e mai da escludere problema sanitario nazionale.
Chiuso argomento.
Ora discutiamo di vaccini in generale. Questo perchè si è visto che non si tratta di un tema ben conosciuto.


Come nel caso dell'omeopatia, vista la vastità del tema, l'argomento sarà diviso in quattro (forse in cinque) parti.
Si inizia con un'introduzione all'argomento vaccini, utile per chi voglia farsi un'idea e poi si entra nel merito della tossicità, dell'efficacia e dei "misteri" spesso infondati che accompagnano questi prodotti farmaceutici. Faccio una prima considerazione sulla demonizzazione di questi farmaci che tanto hanno dato alla specie umana: c'è chi arriva a diffondere allarmi incredibili, si arriva addirittura a definirli "armi di sterminio" e chi dice che abbiano l'obiettivo di decimare la popolazione mondiale. Possiamo affermare che come arma di sterminio di massa i vaccini hanno fallito completamente, sono inefficaci, visto che dopo decenni di vaccinazioni in tutto il pianeta la popolazione mondiale è addirittura aumentata. Per chi allarma il prossimo in malafede sarebbe bene smetterla, per chi lo fa per ignoranza è giunto il momento di informarsi.

È comunque singolare come una scoperta che ha rivoluzionato la vita dell'uomo sulla terra, che ha salvato milioni di vite umane e di bambini, oggi venga accusata di pericolo e danni inesistenti.

Lo ripeto così chiarisco la mia posizione: la stragrande maggioranza di informazioni che si trovano in rete e che si diffondono tramite mail, catene, social network, sono false, inutilmente allarmistiche ed infondate.

Senza nulla togliere all'evidenza che le industrie farmaceutiche hanno come obiettivo la vendita dei loro prodotti ed anche il vaccino è un prodotto farmaceutico, e senza smentire il noto e intrinseco ma rarissimo rischio di un effetto collaterale, posso tranquillizzare tutti, i genitori soprattutto, sull'efficacia e sulla sicurezza dei vaccini. Boicottare il pane perchè anche se bene di prima necessità è venduto dai fornai che ci guadagnano è una ragionamento da trogloditi.

I vaccini sono un bene dell'umanità e chiunque abbia qualcosa di costruttivo da dire prima di criticarli (perchè ce ne vogliono di elementi seri per criticare i vaccini) dovrebbe prima di tutto studiare meglio l'argomento e non fermarsi ai proclami catastrofici di alcune fonti inaffidabili.

I vaccini sono stati e restano una delle migliori invenzioni del genio umano. Punto.

Detto questo, entriamo nell'argomento.




Il primo articolo è l'introduzione al termine vaccino. Un po' di storia, cosa sono e da cosa sono composti i vaccini ed a cosa servono. Credo che qualche concetto di base lo abbiamo tutti, ma se ci fossero dubbi, non esitate a chiedere nei commenti.
Con il vaccino si inoculano dei virus vivi ma NON PATOGENI (inattivati, che sono stati resi inoffensivi), oppure parti del rivestimento del virus o qualsiasi altro elemento che consente al nostro organismo di prepararsi alla "battaglia". Invece di trovarsi impreparato e consentire così al virus di diffondersi e causare la malattia, la vaccinazione crea l'aumento delle nostre difese, degli anticorpi, specifici proprio per quel virus che quindi, in caso di attacco, ci troverebbe preparati e verrebbe subito distrutto. Utilizzare termini troppo tecnici o specialistici allontana chi desidera ricevere informazioni comprensibili. Per questo motivo si cercherà di utilizzare un linguaggio semplice e dei termini comprensibili a tutti.
Questo ed altro, qui di seguito.

L'articolo è scritto dal Dott. Giuliano Parpaglioni, biologo, ormai parte integrante dello staff di MedBunker, che ringrazio personalmente.



I VACCINI: INTRODUZIONE
di: Dott. G. Parpaglioni (biologo)


La nostra salute dipende dal nostro sistema immunitario, che è composto da cellule e molecole con le funzioni più disparate, le quali cooperano per il riconoscimento e la distruzione di quello che non fa parte dell'organismo, evitando così che agenti estranei possano danneggiarlo: se entra una scheggia sotto la pelle, dopo qualche tempo i globuli bianchi la circonderanno, isolandola dal resto del corpo; la pelle stessa è la prima barriera contro gli agenti esterni e, superata quella, una serie di poliziotti e armi sono pronti ad intervenire.
Molto in sintesi, esistono due tipi di immunità: innata e acquisita.

L'immunità innata dipende dalle difese aspecifiche, ossia quelle che agiscono contro l'intruso indipendentemente dalla natura dello stesso, sia parassita, fungo, batterio o scheggia di legno, e comprende alcune cellule come i macrofagi e, secondo alcuni, anche la pelle, come già detto sopra.
L'immunità acquisita invece è altamente specifica, ed è costituita da una serie di cellule e molecole capaci di riconoscere particolari strutture, e solo quelle, formando un'arma potentissima contro le infezioni, anche se purtroppo relativamente lenta ad avviarsi.

Nonostante l'enorme efficacia dell'immunità acquisita, infatti, essa è decisamente lenta e a volte può non essere abbastanza veloce per poter salvare una vita. In malattie come il vaiolo, ad esempio, i 15 giorni canonici da aspettare per avere una risposta della nostra arma più potente contro il virus sono decisamente troppi, e quando finalmente i combattenti sarebbero pronti, il fisico è troppo debilitato per recuperare, se non è addirittura già sopraggiunta la morte.
C'è da considerare, inoltre, che molto spesso i patogeni hanno una capacità molto alta di "cambiare aspetto", in modo da non essere più riconosciuti dal sistema immunitario. È ad esempio il caso dell'influenza: ci ammaliamo ogni anno perché ogni anno il virus è diverso da quello degli anni passati, non succede invece con la varicella perché il virus non ha questa capacità di cambiare, quindi il nostro sistema immunitario è pronto.

È ragionando in questo modo che Edward Jenner, nel 1796, riuscì a salvare la vita di milioni di persone. Già a quel tempo si sapeva che le persone sopravvissute al vaiolo non si potevano riammalare, egli inoltre osservò che tra le donne incaricate della mungitura delle vacche, ce n'erano alcune che si ammalavano di una forma lieve di vaiolo, contagiate dagli animali che mungevano.

Jenner fece un esperimento coraggioso, quasi folle: prese del pus da una delle piaghe delle mungitrici e lo inoculò in un bambino di 8 anni (a quel tempo molto probabilmente erano in molti a voler "prestare" il proprio figlio in cambio di moneta sonante), per poi infettarlo sei settimane più tardi col virus umano.
L'esperimento fu ripetuto molte volte e tutte le volte ebbe lo stesso risultato: il bambino era immune al vaiolo umano. Questi studi portarono ad una vaccinazione (da vaccino, cioè "di vacca") in massa della Francia napoleonica già nel 1806.

Al di là della dubbia eticità degli esperimenti fatti dallo scienziato inglese, è decisamente indubbia l'importanza di questa scoperta.
Quello che ha fatto Jenner è stato prendere un virus più blando del mortale Orthopoxvirus (il virus del vaiolo) ma molto simile come struttura (anche se lui non lo sapeva) e farlo vedere al sistema immunitario. Quando ha inoculato il virus umano, il nostro corpo lo ha riconosciuto immediatamente e attaccato, evitando così la malattia. La scienza ha fatto passi enormi da allora, ma il principio primo su cui si basa una vaccinazione è sempre quello: mostrare ai globuli bianchi del nostro corpo un patogeno in forma innocua in modo che quando (o se) si ripresenti il patogeno naturale sia pronto a combatterlo.

Al giorno d'oggi esistono molti tipi di vaccino, alcuni più efficaci di altri, ma tutti sono stati (o sono tutt'ora) importanti per la lotta contro le malattie. Il primo tipo di vaccino è quello inattivato, il cui esponente più famoso è l'antipoliomielite di Jonas Edward Salk (1914 -1995). In pratica questo vaccino è formato da virus interi conservati in formalina:
la formalina elimina ogni capacità di infettare dei virus ma li mantiene integri, in modo da poter essere riconosciuti dal sistema immunitario. Il difetto più grande di questo vaccino è nel modo di somministrazione: il virus della poliomielite è un virus gastroenterico, nel suo ciclo naturale passa dall'intestino e solo successivamente arriva al sangue e, più raramente, ai nervi, e il virus inattivato di Salk viene iniettato in vena.
Questo porta sicuramente ad una immunizzazione del soggetto (comunque ha bisogno di richiami), ma non lo protegge per le infezioni dell'intestino, dove, in caso di malattia, può covare il virus che si replica indisturbato, trasformando il vaccinato in un potenziale portatore sano capace di infettare altre persone.

Questo problema è stato superato dallo zuccherino di Albert Bruce Sabin (1906 - 1993) di cui vi invito a leggere la pagina di Wikipedia. Sabin mise a punto un virus "attenuato", capace di infettare ma non di replicarsi. Questo vaccino veniva (e viene) somministrato per via orale, facendo quindi fare al virus la sua strada naturale e immunizzando anche l'intestino. Il rischio, in questo caso, è che il virus subisca quella che viene chiamata "retromutazione", cioè che torni ad essere patogeno: è una eventualità rara, ma che comunque bisogna tenere in considerazione.

Questi due tipi di vaccini possono essere creati anche per mille altri patogeni, sia batterici che virali, ma non sono gli unici tipi.

Abbiamo ad esempio i cosiddetti "tossoidi", importanti per tetano e difterite. I batteri che causano queste due malattie di per se non sono un grosso problema: non si spostano molto dal luogo dell'infezione e risulterebbero praticamente invisibili, se non fosse per le tossine che producono, capaci di portare ad una morte molto brutta il malcapitato che dovesse infettarsi. Il vaccino viene sviluppato quindi contro le tossine di questi batteri, fissando in formalina solo quelle e inoculandole, in modo da farle riconoscere dal sistema immunitario e poter approntare una pronta difesa nel caso di un'infezione.
Per inciso, un malato di tetano non viene trattato con il vaccino, sarebbe perfettamente inutile: il vaccino ha bisogno di tempo per funzionare, almeno 15 giorni, tempo che il malato non ha, inoltre le tossine sono già nel corpo e il sistema immunitario si è già attivato contro di loro. Se la malattia durasse un paio di mesi guariremmo da soli...
Ad un malato di tetano si iniettano direttamente anticorpi (le immunoglobuline) contro la tossina, in modo da immunizzare artificialmente la persona affetta e dare tempo al corpo di rispondere contro il batterio e le sue tossine.
Inoltre è possibile creare artificialmente i "bersagli", con metodiche di laboratorio, oppure inoculare "frammenti" di patogeno, in modo da creare un vaccino sicuro (un frammento generalmente non fa danni) contro i bersagli che abbiamo deciso noi... in fin dei conti l’unica arma veramente efficace che abbiamo per contrastare i microrganismi è il nostro sistema immunitario, e bene o male va allenato. Ogni possibilità è una nuova arma a nostro favore.

===========


Cerchiamo allora di riassumere i vari tipi di vaccino, come sono preparati e come agiscono:




Al giorno d’oggi esistono vaccini di diversi tipi, più o meno efficaci ma tutti utili a contrastare molte malattie ancora oggi ritenute molto pericolose.

VACCINO CON MICRORGANISMI INATTIVATI
È fatto da batteri uccisi o virus inattivati (cioè incapaci di riprodursi). L’inattivazione virale avviene spesso tramite formaldeide, che lascia la struttura proteica inalterata e quindi non interferisce con il riconoscimento degli epitopi da parte delle immunoglobuline. L’inoculazione del vaccino porta alla produzione di IgG (immunoglobuline G), con una scarsa memoria, quindi c’è bisogno di inoculi ripetuti (i richiami).
Uno dei vaccini inattivati più famosi è il vaccino antipoliomielite di Salk: virus inattivati in formalina e somministrati per via parenterale in grosse quantità e più volte.

VACCINO CON MICRORGANISMI ATTENUATI
È come nell’esperimento di Jenner: si usano patogeni che replicano nell’uomo ma per qualche motivo non sono gravi, o perché sono adattati ad un organismo diverso, oppure perché sono stati fatti crescere in cellule diverse da quelle che usano normalmente come bersaglio. La vaccinazione con patogeni attenuati porta molti vantaggi ma anche molti più rischi: il vaccino più famoso è di nuovo antipolio ed è stato sviluppato da Sabin. La somministrazione di questo vaccino è molto più simile ad un’infezione vera (per via orale o per inalazione) e fa produrre, oltre le IgG, anche IgA, che impediscono l’infezione virale anche a livello intestinale, impedendo quello che può succedere con il virus di Salk: una persona infetta con il virus della poliomielite può essere un portatore sano, perché il virus replica nel suo intestino ma è fermato nel sangue (dalle IgG). I lati negativi di questo tipo di vaccinazione sono facilmente intuibili: dopotutto si usano patogeni vivi, il pericolo di ammalarsi proprio a causa del vaccino non può essere trascurato.

ALTRI TIPI DI VACCINO
Oltre all’utilizzo di patogeni inattivati e attenuati esistono molti altri tipi di vaccino, anche questi con punti a favore e punti contro. Tossoidi: si usano per il tetano e la difterite. In queste infezioni l’importante non è evitare il diffondersi del patogeno nell’organismo, che per sua natura non è portato a farlo, quanto limitare o meglio annullare l’azione delle tossine da essi prodotti. Per questi vaccini si usano tossine fissate in formalina.

Vaccini a subunità: non serve inoculare un intero virus o un intero batterio, spesso basta inoculare una sua parte, un frammento di parete o una proteina esterna, perché venga riconosciuta dagli anticorpi e possa creare immunità. Ad esempio è usato questo tipo di vaccino per la Neisseria gonorreae, l’immunità è data dall’inoculo delle sue fimbrie, parti importanti per l’adesione alle cellule dell’ospite; per lo Streptococcus pneumoniae contro la capsula; per Hepadnavirus contro il cosiddetto antigene Australia, un complesso che comprende alcune proteine esterne del virus.

Vaccini sintetici: identificando un epitopo e il gene che lo produce posso far produrre quell’epitopo inserendolo in un plasmidie e legandolo ad un carrier. Poi inoculo in un coniglio, creando così degli anticorpi protettivi contro quell’epitopo. Ci sono inoltre anche altre possibilità, come quella di utilizzare le tecnologie del DNA ricombinante o quella di creare piante transgeniche che producano il vaccino, in fin dei conti l’unica arma veramente efficace che abbiamo per contrastare i microrganismi è il nostro sistema immunitario, e bene o male va allenato. Ogni possibilità è una nuova arma a nostro favore.



Com'è fatto un vaccino



Oltre al principio attivo (i virus o le altre formulazioni di cui abbiamo scritto), il vaccino deve contenere altri ingredienti. Alcuni sono semplici eccipienti, utili a mantenerne il colore, la fluidità, la conservazione, altri sono principi che ne aumentano l'efficacia o che contribuiscono ad evitare pericolosissime infestazioni dei flaconi del farmaco.
In generale, si sta tendendo ad eliminare da tutti i vaccini del mondo i derivati del mercurio (conosciuti in maniera specifica come Thimerosal), ne parlermo in un prossimo articolo. Lo si è deciso a scopo "precauzionale" nonostante l'evidente mancanza di pericolosità di questi composti.
Nei vaccini è contenuta acqua per preparazioni, conservanti (come la formaldeide), acido citrico, residui di antibiotici (neomicina, è un residuo della coltivazione cellulare che così non rischia di essere infetta), emulsionanti (evitano la formazione di aggregati, grumi, per intenderci), disinfettanti adiuvanti (che migliorano e velocizzano la risposta immunitaria) come il "famigerato" squalene che in tanti anni di utilizzo non ha mai dimostrato effetti tossici o sospetti.

Nessuna delle sostanze contenute nei vaccini quindi ha mai dimostrato tossicità o pericolosità alle dosi somministrate. Tutti i vaccini, come tutti i farmaci, prima di essere commercializzati devono essere testati e poi approvati. Si segue inoltre l'andamento della vaccinazione per scoprire eventuali eventi avversi di qualsiasi tipo in seguito a somministrazione di vaccino.

Sono inutili comunque tante parole, la migliore prova della mancanza di tossicità è l'elevatissimo numero di vaccinazioni effettuate ogni giorno nel mondo da decenni che hanno provocato in pochi, isolati casi, alcuni effetti collaterali, la maggioranza dei quali banali, passeggeri e risolvibili facilmente.

Sono conosciuti anche dei danni gravi da vaccino, come ne esistono per qualsiasi sostanza assunta ma sono, in proporzione, un evento rarissimo.

Ecco per esempio gli eccipienti contenuti nel vaccino trivalente per il MORbillo, ROsolia e PARotite, dal nome MORUPAR che è quello che si somministra ai bambini più piccoli:
Eccipienti: soluzione salina stabilizzante q.b. a 0,5 ml. Il vaccino contiene non più di 10 mg/dose di neomicina solfato (residuo del processo di produzione).

O quelli del POLIOVAX, il vaccino iniettabile di Sabin:
Eccipienti: 2.fenossietanolo 5 mg formaldeide 25 mcg Terreno 199 q.b. a 1 ml

Queste sono le sostanze che "accompagnano" nella soluzione da somministrare, il principio attivo, costituito dal virus attenuato, da sue parti o da quello che abbiamo già spiegato prima.
Come si vede, nulla di "nascosto", è scritto tutto nella scheda tecnica, probabilmente sono contenute molte più sostanze tossiche (pericolose?) in tanti di quegli alimenti che consumiamo ogni giorno e nell'aria che si respira in certe città.

Ed ecco un vaccino che contiene derivati del mercurio (che comunque vanno progressivamente scomparendo), quello per la difterite ed il tetano, detto per questo bivalente, il DIFTAVAX:
Eccipienti: Idrossido di alluminio, mercuriotiolato sodico, soluzione isotonica di cloruro di sodio.

Il mercuriotiolato sodico è il famigerato Thimerosal tanto pubblicizzato dai proclami catastrofisti degli antivaccinisti. Per ora ci fermiamo qui, di cose da dire ce ne sono tante.

Alla prossima.

92 commenti:

  1. Grande "zio" WeWee!!! E grande il dottor Parpaglioni.

    RispondiElimina
  2. Finalmente qualcosa di chiaro! Peccato che non lo leggeranno proprio coloro a cui è diretto.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Per onor di cronaca, il mio post si ferma alla prima frase "Ogni possibilità è una nuova arma a nostro favore.", lo schemino riassuntivo è opera di WeWee

    RispondiElimina
  5. Quando ero bambino, ricordo, mi capitava abbastanza spesso di incontrare miei sfortunati coetanei, resi deformi dagli esiti della poliomielite. Di uno ero anche diventato amico. Poi sono arrivati Salk e Sabin. Quanti ne vedete, oggi, di bambini così? E quante persone hanno il viso "butterato dal vaiolo"? E quanti, in Italia, muoiono soffocati dalla difterite?
    Lo so che è un ragionamento un po' banale, ma stamattina mi hanno dovuto estrarre un dente. E mentre lo facevano, pensavo a quali orrende sofferenze si andava incontro anche per una cosa così banale prima che inventassero l'anestesia. E poi mi hanno prescritto degli antibiotici, che mi proteggono dal rischio di morire di setticemia, che una volta avrei corso. E mi hanno anche dato un antidolorifico, nel caso sentissi dolore. Di fronte anche a queste cose, tutto sommato semplici, credo che chi denigra la medicina e i medici sia solo da disprezzare. Profondamente.

    RispondiElimina
  6. Errata corrige: WeWee mi ha fatto notare che ho poca memoria e lo schemino è sempre opera mia, preso però da un blog tecnico dedicato alla microbiologia. Me smemorato :-P

    RispondiElimina
  7. Come al solito, ottimo articolo!
    Sul mio blog ho messo in fila i link a tutti i tuoi articoli sul tema infl.A così i miei5 lettori possono farsi un'idea :)

    Intanto, or ora sul corriere c'è questo articolo:
    http://bit.ly/kVUSF
    Non capisco questo passaggio "Perché il contratto fra il Ministero della Salute e la multinazionale Novartis, produttrice del vaccino Focetria, prevede l’esonero per quest’ultima da ogni responsabilità per eventuali danni da vaccinazione anche imprevedibili e inattesi. Eccetto ovviamente quelli che potrebbero derivare da omessi controlli sulla sua preparazione." Insomma, responsabile o no? Se si, di cosa?

    RispondiElimina
  8. ottimo articolo, rivedete un po' la formattazione, che su FF qua e là ci sono degli "a capo" gratuiti :D

    ah, del Sabin ricorderei anche l'altra nota positiva: essendo un patogeno vivo e infettivo, può diffondersi dal vaccinato a altri individui come il virus normale, estendendo la vaccinazione e facendo dei "richiami".

    RispondiElimina
  9. @Thhh:
    ah, del Sabin ricorderei anche l'altra nota positiva: essendo un patogeno vivo e infettivo, può diffondersi dal vaccinato a altri individui come il virus normale, estendendo la vaccinazione e facendo dei "richiami".

    Questa mi mancava. Io sapevo che i virus attenuati sono incapaci di replicare, ma possono infettare le cellule. L'infezione senza la replicazione basta per la diffusione del ceppo attenuato?

    RispondiElimina
  10. oltretutto così sarebbe un vaccino "infettivo". Che senso avrebbe? Non mi torna...

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. @ enrico:

    Dopo aver letto (noiosamente, lo ammetto) il contratto Novartis/ministero, ho capito (spero bene) che in risposta alla richiesta urgente della fornitura di vaccini la Novartis ha incluso una clausola contrattuale: in caso di richiesta di risarcimenti per eventuali danni da vaccino, sarà lo stato che risarcirà la Novartis delle somme pagate (tranne in caso di difetto di fabbricazione). Non so se questa è una norma "regolare" dei contratti di questo tipo (o di quelli che si fanno in casi di emergenza) o se si tratta di una particolarità sui generis.

    Nel frattempo il virus è mutato, in Norvegia. Per ora nessun allarme ma era quello che si temeva.

    RispondiElimina
  13. Molti neanche si rendono conto di come sia cambiata la vita da quando è stata introdotta la vaccinazione. Ammalarsi prima significava morte o menomazione grave, e se invece ti andava bene rimanevi comunque segnato per sempre dal vaiolo. E' sostanzialmente questione di ignoranza pura: poichè non lo abbiamo vissuto sulla nostra pelle, lo vediamo distante e non appartenente a noi, esattamente come i negazionisti dell'olocausto.

    Ma per dare un'idea di quanto siano assurdamente convinti della maleficità dei vaccini questi complottisti, ho chiesto ad una tizia per quale motivo le aziende farmaceutiche introdurrebbero assurdamente sostanze tossiche per l'uomo nei vaccini, ovviamente senza tirarmi in ballo l'assurdità della decimazione della popolazione mondiale, in quanto, come giustamente si riporta in questo articolo, dall'introduzione della vaccinazione la popolazione è aumentata a dismisura. Ebbene questa persona è riuscita a darmi la risposta più idiota sentita finora: secono lei infatti le aziende farmaceutiche avrebbero molte scorie da smaltire derivanti dai processi di produzione, e quindi ci starebbe utilizzando come pattumiere viventi. Questa gente vive completamente distaccata dalla realtà, per loro il mondo è un romanzo di spionaggio, di fantascienza, di gente brutta a cattiva che vuole ammazzarli. Davvero patetico. Spero per i loro figli che si ravvedano in qualche modo.

    RispondiElimina
  14. Giuliano: SMOMorato?

    In ogni caso, complimenti.

    RispondiElimina
  15. Aggiungo anche i miei complimenti al dott Parpaglioni.

    RispondiElimina
  16. Anche se cio' che scrivo puo'  scioccarvi in modo grave, me ne dispiace, ma e' utile che lo sappiate, perche'... "uomo avvisato...e' mezzo salvato"..... tutto cio' in 10 Punti di riflessione:


    Tutto cio' che si dice da parte degli "enti" preposti alla salute umana, medici allopatici compresi, su raffreddore od influenza (qualsiasi) e' completamente FALSO ! 

    Premessa:
    Fra aprile e maggio di quest'anno, l'OMS ha modificato i criteri per definire la pandemia, cancellando dal proprio sito le precedenti condizioni necessarie per proclamare una Pandemia che parlavano di infettivita' e mortalita' molto elevate
    In altri termini, se i criteri per giustificare la dichiarazione di pandemia fossero rimasti invariati, l'H1N1 non li avrebbe soddisfatti, avendo bassa mortalità.
    La differenza ?
    In condizioni di pandemia l'OMS può non solo consigliare ma imporre ai 149 stati che aderiscono al protocollo sanitario (fra cui l'Italia) una determinata profilassi, ad esempio rendendo obbligatorio il vaccino.
    Un'altra anomalia è che l'OMS ha raccomandato almeno due dosi consecutive del vaccino H1N1, mai successo con i vaccini precedenti, ai quali si andrebbe ad aggiungere quello per l'influenza stagionale. Per quanto molti tendano a minimizzarlo, è ovvio che il rischio di possibili effetti collaterali così si moltiplica per tre ed i governi debbono comprare il doppio delle dosi sottraendo ulteriori risorse finanziarie alla sanità.

    1 - I virus NON sono le cause di queste "malattie" (vedi punto 5)  e quindi i vaccini a virus, quelli della A o suina od H1N1 che ne contengono 4.....sars, aviaria, suina, e stagionale...! .....
    ......NON sono assolutamente utili, ma  cosi le case farmaceutiche (Big Pharma) creranno le future e VERE Pandemie per la depressione immunitaria (immunodepressione) che questi vaccini attivano....in OGNI soggetto vaccinato...e non in tutti facilmente avvertibili.... con le conseguenze del caso !
    vedi anche: 
    http://www.mednat.org/vaccini/dannivaccino.htm 

    OLTRE alle decine di MORTI per i vaccini, gia' segnalati anche dalla stampa internazionale...nella sola Europa, i primi dei quali sono stati da noi riportati nell'articolo sull'Influenza Suina nel ns Portale, continuano ad arrivare segnalazioni dei danni di questi vaccini:

    Child paralysed by Flu Mist in the US
    http://www.theflucase.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1706%3Achild-paralysed-by-flu-mist-in-the-us&catid=1%3Alatest-news&Itemid=64&lang=en
     
    Nine students in the US rushed to hospital after swine flu jab
    http://www.theflucase.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1705%3Anine-students-in-the-us-rushed-to-hospital-after-swine-flu-jab&catid=1%3Alatest-news&Itemid=64&lang=en
     
    Swedish woman got the "swine flu" in spite of vaccination against it.
    http://www.theflucase.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1689%3Aswedish-woman-got-the-qswine-fluq-in-spite-of-vaccination-against-it&catid=1%3Alatest-news&Itemid=64&lang=en

    Donne in gravidanza abortiscono, dopo il vaccino della suina !
    Al 17/11/2009 in Italia segnalate 200 reazioni al vaccino......e lo stillicidio continua....di cui gia' 2 morti...
     
    CONTINUA

    G. Paolo Vanoli - Giornalista, specializzato in Sanita' -  Consulente in Scienza della Nutrizione e Medicine - per altri particolari di cio' che ho affermato vedi su: www.mednat.org 
     
     

     

    RispondiElimina
  17. 2 - In Agosto girava una curiosa storia su vari siti d'informazione u.s.a. riguardo un agente del Mossad arrestato dall'F.B.I. dopo un lungo inseguimento. Da queste fonti si apprende che il motivo dell'arresto sarebbe il tentativo di divulgazione da parte di questo agente di informazioni top secret: a detta sua, infatti, la Baxter stava programmando in Ucraina il rilascio deliberato di una versione -infettiva- del suo vaccino per lo  H1N1, in pratica una vera e propria arma biologica. 
    Alla luce di queste informazioni quest'articolo (e altri sul web riguardo lo strano caso "ucraino") assume altri contorni da approfondire. 
    Ecco alcuni link riguardo l'agente del mossad: 
    http://www.huffingtonpost.com/2009/08/14/man-suspected-of-makingt_n_259330.html
    http://www.abovetopsecret.com/forum/thread493785/pg1 
    http://www.unfictional.com/joseph-moshe-mossad-bioweapon-swine-flu-vaccine-westwood 

    3 - Dai mass media:
    E’ curioso vedere che quando qualcuno muore di influenza suina, pur avendo pre-esistenti problemi di salute ben diagnosticati, viene presentato come morto da influenza suina – senza alcun dubbio. Ma se qualcuno muore dopo il vaccino ed aveva pre-esistenti problemi di salute, allora è morto a causa dei suoi pre-esistenti problemi di salute – senza alcun dubbio....
    I morti ormai ci sono oltre agli handicappati resi tali dai vaccini per l'influenza suina, la colpa non e' del vaccino ma di altre malattie.....ed i mass media non ne fanno cenno oppure relegano l'informazione in un piccolo trafiletto invece di dare il giusto risalto dato che si vuole vaccinare il 40% della popolazione.....italiana...
    Che truffa e che porcheria questa pandemia di PAURA !
    E poi cosa dire del fatto che il Ministro della Salute Sacconi ha la moglie che lavora nei quadri dirigenti della FARMINDUSTRIA, ne e' il Direttore generale !
    il presidente della Repubblica e quello del Consiglio Italiani, lo sanno ? pensiamo di si, quindi di fatto, sono "conniventi" sul problema dei conflitti di interesse....del Ministro della "Salute".

    4 - La Medicina Naturale da migliaia di anni, cura il raffreddore sistemando l'aspetto termico ed intestinale della malattia: raffreddore = eliminazione del muco prodotto nell'organismo che avviene specialmente nei cambi di stagione per le variazioni ionoatmosferiche le quali inducono quelle ionocorporee attivando i meccanismi di eliminazione del muco autoprodotto.
    Per l'influenza e' quello stesso meccanismo Ionoatmosferico + ionocorporeo, che induce l'eliminazione anche delle infiammazioni latenti esistenti nelle viscere, intestino, peritoneo, tessuti ecc. 
    Essa e' un processo BENEFICO di guarigione da stati di infiammazioni preesistenti e magari non avvertiti, ma esistenti.
    http://www.mednat.org/cure_natur/influenza_raffr.htm 
    http://www.mednat.org/cure_natur/catarro_tosse.htm 
    ecc.

    CONTINUA

    RispondiElimina
  18. 5 - I virus (che sono SOLO proteine tossiche a DNA eterologhe e non esseri viventi e neppure volano nell'aria !) quindi NON centrano per nulla nulla ! 
    vedi:  http://www.mednat.org/cure_natur/virus.htm 
    http://www.mednat.org/germi_teoria.htm 

    6 - Infatti le tecniche di guarigione da questi due problemi identici, con sintomi diversi, sono: per la Medicina Naturale:
    1 - riordino dell'alimentazione che in quel periodo (e non solo) deve essere CRUDISTA vegetariana + succhi di frutta vera.
    2 - riordino delle termica corporea, mediante clisteri di acqua e camomilla
    3 - riposo a letto per almeno 2 giorni per poter fare le reazioni termiche adatte (caldo-fredde)
    4 - in caso di febbre alta, 7 frizioni fredde con reazione calda a letto.
    Queste le semplici tecniche RISOLUTIVE e non esiste convalescenza da farmaco....
    Nelle forme lievi della crisi di eliminazioni (influenza), perche' cosi' si chiamano le malattie di questo tipo, e' possibile anche farle in piedi e lavorare lo stesso, facendo a  casa comunque quelle tecniche, quindi questo comportamento e' anche un notevole risparmio per la societa', per mancanza o ridotta dei tempi della malattia e per la convalescenza inesistente.

    7 - Info sui vaccini per l'influenza:
    1 - siccome NON sono i virus le cause di quelle"malattie".....
    vedi le FALSITA' sull'influenza suina, A, H1N1
    http://www.mednat.org/vaccini/influenza.htm 
    http://www.mednat.org/vaccini/influenza_suina.htm 
    http://www.mednat.org/vaccini/influenza_suina2.htm 
    http://www.mednat.org/vaccini/influenza_suina3.htm 
    http://www.mednat.org/vaccini/influenza_suina4.htm 

    http://www.mednat.org/vaccini/vaccini_base.htm 
    http://www.mednat.org/vaccini/vaccini_base2.htm 
    http://www.mednat.org/vaccini/vaccini_base3.htm 
    http://www.mednat.org/vaccini/vaccini_base4.htm 

    8 - Di fatto le vaccinazioni servono solo ad intossicare con  il contenuto dei vaccini, metalli tossici, prodotti cancerogeni, sostanze tossiche, nanoparticelle comprese, antibiotici, ecc.......
    vedi: 
    http://www.mednat.org/vaccini/contenuto_vaccini.htm 

     .....oltre ad  infiammare di piu' + oltre a creare immunodepressione per tutta la vita del soggetto vaccinato, per le gravi sollecitazioni alle quali e' indotto il sistema immunitario, ecc.
    vedi: 
    http://www.mednat.org/vaccini/immunodepressione_vaccino.htm 
    http://www.mednat.org/vaccini/immunodepressione_vaccino2.htm 

    ......oltre a creare mutazioni genetiche nei mitocondri, trasmissibili alla prole....
    vedi:
    http://www.mednat.org/vaccini/mutaz_dai_vaccini.htm 
    http://www.mednat.org/vaccini/mutazioni_genetiche.htm 
    http://www.mednat.org/vaccini/mutaz_genetiche_vaccini.htm 

    CONTINUA

    RispondiElimina
  19. 10  - E' tutto un vantaggio, NON seguire le "direttive farmacologiche o vaccinatorie" dettate dalle case farmaceutiche, di cui gli enti governativi sono solo dei lacche'...loro rappresentanti, altro che autorita' sanitarie, sono propagatori dell'unica malattia grave umana = l'ignoranza !
    vedi:
    http://www.mednat.org/ministero_informato.htm 

    Basta pero' utilizzare le semplici e poco costose e non invasive, tecniche della Medicina Naturale, per stare sempre bene.
    PROVARE per CREDERE !
    vedi: CURE NATURALI
    http://www.mednat.org/cure_natur/cure_nat_base.htm 
    http://www.mednat.org/cure_natur/cure_nat_base2.htm 
    http://www.mednat.org/cure_natur/cure_nat_base3.htm 


    Quando alla fine ci si e' rimessi dall'influenza (ma potrebbe essere la giusta dieta per TUTTI) seguire questa dieta alimentare:

    Mangiare principalmente e ad ogni pasto, FRUTTA VERDURA fresca e/o essicata (la piu' varia possibile) + semi di qualsiasi tipo (pochi semi ogni giorno) + riso integrale o semi integrale + legumi cotti (pochi)  + ogni tanto pesce crudo (quello a forma di pesce) + alghe cotte e crude essicate.
    Nel caso di colon irritato frullare il tutto.
    In inverno, riscaldare i cibi a 30 gradi oppure utilizzare brodi naturali ad ogni pasto importante.
    Fare 4 o 5 pasti al giorno, pulire l'intestino 1 volta alla settimana od assumere delle erbe emolienti 1 volta alla settimana.
    Bere acqua la piu' pura possibile, latte di riso, poco quello di soia, molti succhi di frutta cruda e fresca (di tutti i tipi a seconda del gusto e/o delle necessita' di ognuno) , spremuti a freddo o frullati.
    Ogni tanto un pasto (ogni 15 giorni) come e di cosa  piace, ma con parsimonia. 
    Cosi' starete sempre bene.

    G. Paolo Vanoli - Giornalista, specializzato in Sanita' -  Consulente in Scienza della Nutrizione e Medicine - per altri particolari di cio' che ho affermato vedi su: www.mednat.org 
     

    RispondiElimina
  20. Se anche avessi avuto qualche dubbio residuo sulla inconsistenza delle ragioni di chi sostiene la intenzionale nocività del vaccino antiinfluenzale, i messaggi che precedono questo, con la loro insulsa autoreferenzialità, li avrebbero fatti dissolvere come neve al sole.
    E certo non aiutano i "consigli" terapeutici e dietetici.

    RispondiElimina
  21. @ G. Paolo

    Anche se cio' che scrivo puo' scioccarvi in modo grave, me ne dispiace,

    No, non ci hai scioccato proprio per nulla, di gente che ha scritto idiozie come quelle che hai scritto tu ne è passata molta per questo blog.

    Pronto ad essere scioccato tu stesso? Ebbene, di imbecilli che si bevono le tue stronzate su questo blog ce ne sono davvero poche. E tutte quelle che se le bevono di solito vanno via dopo aver insultato a manca e a destra. Tu quanto ci metterai?

    RispondiElimina
  22. @Vanoli: ti prego, dimmi cosa vuol dire che i virus sono "SOLO proteine tossiche a DNA eterologhe", anche mesi fa l'avevi scritto e sono rimasto col dubbio. Non ti preoccupare, usa anche termini tecnici che li capisco. Per convincerti ti do anche ragione sul fatto che l'OMS ha cambiato la definizione di pandemia (non so il mese, ho potuto verificare solo per il 2008): basta andare su www.archive.org e mettere la pagina della pandemia attuale e dà tutte le versioni precedenti.

    Ti prego, spiegami quella cosa dei virus!

    RispondiElimina
  23. Anche se cio' che scrivo puo' scioccarvi in modo grave

    Nessuno shock Vanoli, l'ignoranza non crea shock, solo la consapevolezza che su internet si trova di tutto anche uno come te, che si autodefinisce dottore senza esserlo e che fa copia incolla spammando i siti di tutta Italia sperando di guadagnare qualche centesimo di euro con chi casca nella trappola di visitare il tuo sito.

    I tuoi messaggi sono CONTRO le regole e quindi andrebbero cancellati, però in questo caso voglio lasciarli qui, come esempio di disinformazione e grezza ignoranza.

    Ecco, tu potresti essere una "guida alle bufale del web", la gente in cerca di informazioni potrebbe cercarle nel tuo sito, se ci sono vuol dire che sono false.
    Che dici, è una buona idea?
    :D
    In ogni caso, questo è un esempio di come un individuo totalmente senza preparazione, si permetta di "dire la sua" sulla salute degli altri. Non sarebbe meglio per te dedicarti all'altro tuo sito, quello sui trasporti?

    O meglio, non è più redditizio il tuo sito sessonudo.net?

    Il porno tira più dei vaccini che io sappia...

    In ogni caso, come complice di Simoncini, non posso dire che tu mi stia simpatico, questo per essere sincero sino in fondo.

    A proposito Vanoli, la macchina antigravità è ancora in funzione "nei tuoi laboratori"?

    E gli stessi, hanno finito le ricerche sul Monossido di diidrogeno che ormai ha invaso tutto il nostro pianeta?
    :D

    Detto questo, invito tutti a NON rispondere ai messaggi perchè dal prossimo verranno cancellati.

    Grazie.

    RispondiElimina
  24. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  25. @WeWee: no, ti prego, fammi spiegare prima che roba sono le "proteine tossiche a DNA eterologhe", per favore! Poi cancella quel che vuoi, ma questa la voglio sentire. Please!

    RispondiElimina
  26. Beh, se vuole spiegartelo...il problema è che non lo sa nemmeno lui.

    Questi sono gli stessi messaggi che incolla in tutti i siti che incontra, sembra un roBOT, è solo pubblicità.

    Scrive sciocchezze, le infarcisce di termini scientifici per farlo sembrare uno "che ne capisce" ma in realtà non sa nemmeno lui quello che vuol dire.

    Non ci credi?

    Aspettiamo...
    ;)

    PS: Però a qualcosa serve, mi ha fatto venire in mente un articolo sulla terapia con urina che trova in Vanoli il massimo esponente in Italia. Certo, se gli effetti su di lui sono questi...
    :D

    RispondiElimina
  27. Nooo... è arrivato anche qui con le sue facezie?

    RispondiElimina
  28. Vanoli, le tue opinioni sarebbero da inserire nel book "La vergogna della specie". (Non cercatelo, non è ancora stato materialmente scritto...)

    RispondiElimina
  29. Non è "vergogna della specie" né ignoranza.

    Ma sfruttare la depressione, la tristezza, l'ignoranza di chiunque abbia problemi seri per RUBARE loro i soldi.

    E questi, tra non molto tempo, la pagheranno CARA E AMARA.

    RispondiElimina
  30. Oh, il vanolicchio e' venuto a spammare ancora qui per indurre qualcuno ad andare su suo sito spazzatura, cosi' da permettergli di guadagnare con la pubblicita' di cui e' zeppo il suo sito.
    Invito quindi tutti a non visitare il sito spazzatura del vanolicchio (G.Paolo) !!!!!

    RispondiElimina
  31. Volevo segnalarvi questo articolo di giornale:
    Padova. Influenza, quarantenne si vaccina e muore pochi giorni dopo
    http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=81104&sez=NORDEST

    Reazione allergica?

    RispondiElimina
  32. @ boom,

    se io domani mangio un piatto di pasta e poi vado a giocare a pallone ma mi coglie un infarto, non significa che sia stato il piatto di pasta ad ammazzarmi. I giornali diffondono allarmismo insinuando il dubbio nella gente senza neppure verificare gli esiti delle analisi o i referti medici. Se questo comportamento di solito non fa danni, in casi come questo ne fa eccome. Le reazioni allergiche si manifestano immediatamente, non alcuni giorni dopo (WeeWee correggimi se sbaglio).

    RispondiElimina
  33. Grezzo,

    le reazioni allergiche si manifestano da pochi minuti a poche ore.

    Quello che i media non fanno dopo aver lanciato queste notiziuole allarmistiche, è informare dei risultati delle autopsie che, finora, guardacaso, escludono correlazioni tra decessi e vaccini.

    RispondiElimina
  34. Metto qualche dato non riportato prima:
    1) si trattava di vaccino per influenza normale e non suina.
    2)
    -titolo dell'articolo: "Padova. Influenza, quarantenne si vaccina e muore pochi giorni dopo"
    -finale dell'articolo: "E il vaccino sarebbe quindi estraneo al decesso".

    Un evidente caso di disconnessione mentale del cervello del giornalista fra titolo e finale articolo

    RispondiElimina
  35. boom,

    stavo per sottolinearlo io :P
    L'articolo da te linkato è il classico caso di notizia scoop che appena letta fa flop. E la stampa nostrana ne è piena di questo modo di scrittura... Questo non è giornalismo serio, ma "giornalismo" da Novella 2000!

    RispondiElimina
  36. OK, il pirlotto di turno e' arrivato, ha raccolto la sua dose giusta e meritata di sterco, adesso spero che se ne torni nelle fogne in cui abita.
    GP, SMETTILA DI LUCRARE SULLE DISGRAZIE ALTRUI, DIMOSTRA UN BRICIOLO DI DIGNITA', SE NE HAI ANCORA!

    @WeWee, Giuliano:
    complimenti ripetuti ma meritati per la chiarezza! anche a chi, come me, di medicina ne capisce pochino riuscite a spiegare certe cose in modo chiaro e comprensibile!
    Continuate cosi'!

    RispondiElimina
  37. @ WeWee.

    Leggevo che la poliomelite è considerata sostanzialmente estinta in europa e Italia. Mi pare qui che l'ultimo caso riscontrato risalga al 1988.

    Beh, domando, che bisogno c'è di continuare a vaccinare obbligatoriamente i bambini di tre mesi?

    Riguardo l'antitetanica: se la malattia conclamata è curabilissima, che bisogno c'è di vaccinare? Io personalmente l'ultima volta che ho fatto il richiamo ho avuto febbre e ingrossamento delle chiandole che stanno sopra i genitali e una impossibilità a muovere la gamba.

    RispondiElimina
  38. @Yari volevo capire cosa poteva aver provocato i sintomi citati dall'alrticolo, ma a pensarci bene non ho nemmeno la certezza che il giornalista abbia effettivamente verificato che nel caso in questione si siano verificati i sintomi citati.

    Comunque a cosa può essere dovuto un calo delle piastrine nel sangue?

    RispondiElimina
  39. Kempeitai, non voglio rubare il mestiere a WeeWee, comunque per quanto rigurda la poliomilelite, e' sostanzialmente estinta in europa ma non nel resto del mondo. Esiste quindi ancora una possibilita' di contagio, soprattutto se si tiene in conto la questione dell'immigrazione e della globalizzazione.
    Per quanto riguarda il tetano, sara' anche curabile, pero' e' una malattia mortale. Meglio non prenderala

    RispondiElimina
  40. @ kempeitai:

    La poliomielite non è stata eradicata, lo è come malattia endemica in Europa (mi pare che l'ultima epidemia sia stata in Olanda nel 1992 proprio in seguito ad un rifiuto di vaccinazione di un gruppo religioso) ma persistono molti focolai. Per esempio in Nigeria ed India ne esistono ancora diversi casi (quasi mille casi in Africa nel 2008).
    La polio è davvero una brutta malattia e per questo la vaccinazione secondo me è ancora giustificata. Se non ricordo male però proprio la polio è la prossima malattia per la quale l'OMS ha come obiettivo l'eradicazione dal pianeta.

    Sul tetano: anche questa è una malattia molto insidiosa (io personalmente ho visto almeno 3 persone morire di tetano) che inizialmente può essere non riconosciuta e che soprattutto negli anziani può avere un decorso imprevedibile e letale, anche qui credo che la vaccinazione sia più che giustificata. La non vaccinazione la giustificherei in individui giovani e sani che abitano in centri ben attrezzati (città con ospedali vicinissimi) e che vivano in condizioni salubri.

    RispondiElimina
  41. io personalmente ho visto almeno 3 persone morire di tetano

    Cristo santo... io non credo che resisterei a vedere una cosa del genere... Volevo fare medicina un tempo, qualcosa mi dice che ho fatto bene a far biologia...

    RispondiElimina
  42. io non credo che resisterei a vedere una cosa del genere...

    Ti assicuro che si vede di peggio (se c'è un peggio alla morte...ma spesso le situazioni sono emotivamente pesantissime) chi ha lavorato in un reparto di oncologia pediatrica (io ho fatto solo un tirocinio di 3 mesi) sa di cosa parlo.
    :(

    E' un discorso totalmente OT ma in effetti potrei scrivere qualcosa sulle emozioni che si provano e qui si entra anche nel discorso dell'"umanità del medico" che spesso è nascosta dietro una corazza d'acciaio necessaria in questi casi e che poi si presenta in tutti gli altri contesti, anche quelli meno drammatici.
    Lasciamo stare...

    RispondiElimina
  43. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  44. Un avviso a wewe, se elimini questo commento sei un censuratore bello e buono.

    Bene. Detto questo non mi importa quello che hai scritto dopo. Lo elimino immediatamente.

    Impara a comportarti civilmente in casa d'altri.

    E se insisti un bel ban non te lo toglie nessuno.

    RispondiElimina
  45. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  46. In casa d'altri..qui facciamo una questione di casa..quando c'è gente che viene tenuta all'oscuro..tu censuri..avanti cosi' avanti..adesso bannami dai che ci godo..fai vedere a tutti di cosa sei capace

    RispondiElimina
  47. Morupar, il più inutile dei vaccini, è un esempio infelice mio caro WeWee. E' stato ritirato nel 2006 su ordine AIFA a causa delle gravi reazioni allergiche che provoca.

    Proprio innocuo non era...

    RispondiElimina
  48. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  49. @ Wewee

    Vorrei sottoporti un'umile supplica:
    dato che lo scopo del tuo blog è quello di informare la gente, e non di combattere contro i matti che non vogliono vivere nella realtà, banna Truther1, magari il blog viene un po' meno divertente, ma ci sarà più spazio per i veri curiosi.

    ciao ciao

    RispondiElimina
  50. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  51. E' stato ritirato nel 2006 su ordine AIFA a causa delle gravi reazioni allergiche che provoca.

    L'esempio del Morupar (come degli altri vaccini) è riferito agli ingredienti, non alle reazioni, ho copiato gli ingredienti contenuti in vari tipi di vaccino, compresi quelli con derivati dal mercurio.

    In ogni caso il ritiro è stato precauzionale (sono state reazioni accadute in quantità compatibile con le previsioni OMS e mai gravi). Questo oltretutto dimostra per l'ennesima volta che chi controlla (e bene) c'è.

    RispondiElimina
  52. @ Santiago

    Vero: il Morupar è stato ritirato perchè erano stati registrati casi di reazioni allergiche (4 gravi in italia nel 2006, tutte senza esito mortale), che comunque erano in lineaa con i limiti imposti dall'OSM (c'è da notare che i vaccini venduti erano però più di un milone).
    Il ritiro di questo vaccino è stato fatto soprattutto perchè in commercio esistevano (e ovviamente esistono ancora) altri vaccini trivalenti che davano meno casi di reazioni allergiche.

    Queste info le ho raccattate dal ministero della salute e dall'AIFA, penso siano esatte.

    ciao ciao

    RispondiElimina
  53. come il "famigerato" squalene che in tanti anni di utilizzo non ha mai dimostrato effetti tossici o sospetti

    Qui c'è un'inesattezza, sicuramente dovuta a scarsa informazione, non voglio parlare di malafede: lo squalene è accusato di provocare gravi sindromi autoimmunitarie come la GWS, gulf war syndrome. Studi pubblicati (WeWee, te li ho già postati in altro 3d) dimostrano senza ombra di dubbio che le decine di migliaia di marines USA affetti da GWS sono positivi agli ASA, anti squalene antibody tant'è che il test ASA è usato per diagnosticare la sindrome. Altrettanto certo è che tutti i soldati colpiti da GWS erano stati inoculati con vaccino anti antrace contenente squalene, sostanza all'epoca non approvata FDA.

    Inoltre lo squalene inoculato ai ratti da laboratorio provoca loro artrite reumatoide, altra malattia autoimmunitaria. Lo so che la dose è alta e che i ratti sono predisposti ma intanto succede (anche questo studio l'ho già postato).

    In conclusione trovo scorretto e intellettualmente disonesto accettare pedissequamente e acriticamente le teorie preconfezionate dall'establishmnet farmaceutico, quello che ci vaccinerebbe anche contro i pidocchi e le melanzane se fosse possibile. Ci sono vaccini e vaccini: quelli che salvano vite da vaiolo, polio, difterite ecc sono i benvenuti, il rischio/beneficio è favorevole. Altri come quello per la suina, rosolia, parotite, morbillo e altre malattie da quattro soldi sono inaccettabili. E' meglio farsi la malattia che rischiare danni da vaccino.

    Lo sai che i casi di encefalite da morbillo degli ultimi anni sono stati tutti provocati dal vaccino pressappoco con la stessa incidenza della malattia? Rischio beneficio sfavorevole quindi no al vaccino.

    Un'altra precisazione sul poliovax: quello somministrato negli anni 1950/1960 era contaminato da SV40. Oggi si ipotizza ed esistono pubblicazioni in merito, che SV40 è implicato in gravi forme tumorali come i mesoteliomi. Tumori che si sviluppano dall'interazione amianto+SV40.

    I vaccini non sono caramelle e vanno assunti se e solo se esiste la necessità, se il rapporto rischio/beneficio è completamente favorevole, non per rimpinzare le tasche di qualcuno.

    RispondiElimina
  54. Wewee ha scritto
    In ogni caso il ritiro è stato precauzionale (sono state reazioni accadute in quantità compatibile con le previsioni OMS e mai gravi). Questo oltretutto dimostra per l'ennesima volta che chi controlla (e bene) c'è

    Chiron, oggi Novartis, non credo l'abbia presa bene e se hanno ritirato ben 5,5 milioni di dosi e le hanno buttate in discarica, sento puzza di bruciato nonostante le minimizzazioni di AIFA.

    E poi inutile fare i distinguo fra eccipienti e vaccino. Nel vaccino ci sono e ne fanno parte gli eccipienti e i conservanti e gli antibiotici e proteine di uovo, di pollo, certe volte di scimmia, virus sconosciuti derivanti dai letti di coltura... questo sono i vaccini. Che ti metti a dire WeWee?

    RispondiElimina
  55. Avrei anche un'altra cosa da dire circa le tue "minimizzazioni" a senso unico WeWee. Tu hai postato un articolo contro l'argento colloidale ionico portando ad esempio quattro imbecilli che in barba ad ogni cautela hanno assunto ACI a oltre 150 ppm per una vita e sono diventati blu come i puffi. Se vuoi ti spiego il perchè e il percome questo è accaduto ma il tuo principio è fuorviante, per salvaguardare i tuoi vaccini minimizzi e riduci i casi gravi a mere statistiche zerovirgolaperiodico, per dare addosso all'ACI, concorrente degli antibiotici, invece esalti i casi peggiori e te ne freghi dei milioni di persone che lo assumono senza problemi.

    L'ACI va assunto in concentrazioni non superiori a 10 ppm (prudenziale, il rischio inizia oltre 50ppm) altrimenti gli ioni Ag si riaggregano in molecole e alla lunga, ma molto alla lunga, ti dipingono di blu.

    RispondiElimina
  56. @Santiago: guarda che dello squalene abbiamo già parlato parecchio, e poi cribbio, aspetta il post giusto! Questa era un'introduzione, su, fate rimanere in topic pure le baggianate per favore... Come pure l'ACI... che piffero c'entra? Posta lì no?

    Comunque, giusto per la cronaca, l'argento non è concorrente degli antibiotici. Uno è un disinfettante, gli altri... sono antibiotici. Se non conosci la differenza fatti un giro, Wikipedia aiuta, certe volte.

    RispondiElimina
  57. lo squalene è accusato di provocare gravi sindromi autoimmunitarie come la GWS, gulf war syndrome.

    Assolutamente falso. E' stata ipotizzata questa correlazione da un solo studio che rilevava anticorpi antisqualene in soldati USA. La stessa correlazione è stata poi smentita da numerosissimi altri studi, anche perchè...:

    Altrettanto certo è che tutti i soldati colpiti da GWS erano stati inoculati con vaccino anti antrace contenente squalene

    Non è vero che il vaccino antiantrace conteneva squalene. Questo ha chiuso il discorso.

    La ricerca che correlava gli ASA (anticorpi antisqualene) nei soldati con la GWS (sindrome della guerra del golfo) è stata oggetto di numerose critiche per errori di metodo. In ogni caso è stato osservato che quegli anticorpi sono presenti normalmente (a livelli elevati) in diverse persone sane. Inoltre si è anche ipotizzato che l'aumento degli anticorpi poteva essere dovuto alle tracce della manipolazione di provette e strumenti utilizzati per la preparazione del vaccino (grasso cutaneo e sudore contengono squalene).

    In conclusione trovo scorretto e intellettualmente disonesto accettare pedissequamente e acriticamente le teorie preconfezionate dall'establishmnet farmaceutico

    Io prima di accettarle "pedissequamente" studio e poi traggo conclusioni. Questo naturalmente dopo aver già studiato 11 anni medicina. Ma si sa, la cultura non è mai abbastanza.
    Devo dire che finora sono davvero poche le evidenze che qualcuno lassù nelle alte sfere della sanità ci voglia eliminare dalla faccia della terra.
    Ma se tu ne sei convinto non voglio certo portarti sulla retta via, sei adulto (vaccinato?) e puoi pure "camminare da solo".

    Altri come quello per la suina, rosolia, parotite, morbillo e altre malattie da quattro soldi sono inaccettabili.

    Sì, infatti un anno fa, la signora (e non è l'unica) che "si è fatta" la rosolia in gravidanza faceva salti di gioia. Sapessi come era felice...

    I vaccini [...] solo se esiste la necessità, se il rapporto rischio/beneficio è completamente favorevole, non per rimpinzare le tasche di qualcuno.

    Penso la stessa cosa e lo pensa anche l'OMS, guarda un po' ma è un luogo comune: anche le automobili dovrebbero essere acquistate solo se esiste la necessità e non per rimpinzare le tasche a qualcuno. Ma tant'è, sempre più gente le compra, inquinando l'ambiente, facendo vita sedentaria e provocando tumori e malattie broncopolmonari.

    Chiron, oggi Novartis, non credo l'abbia presa bene e se hanno ritirato ben 5,5 milioni di dosi e le hanno buttate in discarica, sento puzza di bruciato

    A me se Chiron l'abbia presa bene o male non interessa nulla. Se quel vaccino era meno sicuro di un altro hanno fatto bene a ritirarlo.
    E poi non ho capito...se lo tengono c'è un complotto perchè lo tengono, se non lo tengono c'è un complotto perchè lo ritirano...

    Tu hai postato un articolo contro l'argento colloidale ionico portando ad esempio quattro imbecilli che in barba ad ogni cautela hanno assunto ACI a oltre 150 ppm per una vita e sono diventati blu come i puffi.

    L'articolo era indirizzato proprio ai "quattro imbecilli" (tra i quali un senatore statunitense) che per chissà quale scopo si sono rovinati la vita.
    Se tu credi che l'ACI su di te abbia un effetto benefico puoi berne pure a litri io non lo farò mai.
    Non c'è nemmeno bisogno di spiegare procedure, concentrazioni e così via, visto che per quanto mi riguarda l'ACI è solo un modo di complicarsi la vita convincendosi di assumere chissà quale rimedio per chissà quali scopi correndo il rischio (se sei imbecille) di diventare un Puffo.

    Se stai bene non hai bisogno di nulla, se stai male non è certo l'ACI che ti salva la vita.

    E poi qui siamo abbondantemente OT.

    Però una domanda te la farei (sei un consumatore di ACI mi pare di capire...) per mia curiosità: in poche parole (non andiamo fuori argomento) perchè lo assumi?

    Grazie.

    RispondiElimina
  58. In conclusione trovo scorretto e intellettualmente disonesto accettare pedissequamente e acriticamente le teorie preconfezionate dall'establishmnet farmaceutico, quello che ci vaccinerebbe anche contro i pidocchi e le melanzane se fosse possibile.

    Nessuno lo fa, noi ci basiamo sui fatti dati dalle pubblicazioni scientifiche peer reviewed, e gli studi dicono altro rispetto a quello che dici tu

    RispondiElimina
  59. @Santiago

    Quello che dici sullo squalene non è "vero".
    Cioè, metre sembra vero che vaccinati nella prima guerra del golfo abbiano anticorpi anti-squalene, non è per niente vero che questo si possa mettere in relazione alla cosiddetta sindrome del golfo.

    Ora, non so che articoli hai mandato a wewee, ma io mi sono fatto una ricerchina in PubMed, che è IL sito da consultare per cercare pubblicazioni nel campo biologico-medico.

    Se noti, tutti gli articoli che propongono una connessione tra vaccini e sindrome del golfo sono abbastanza datati (arrivano fino al 2002 se nn sbaglio: vado a memoria). I più recenti, e sono molti, e fatti da svariati istituti di ricerca), smentiscono questa ipotesi.

    Tra l'altro Nessuno ha mai detto "lo squalene (o i vaccini) hanno causato la Sindrome del Golfo": veniva semplicemente proposta l'associazione vaccino-sindrome, ma sempre nelle discussioni degli articoli, nella parte in cui, in genere, i ricercatori fanno delle speculazioni e suggeriscono modelli per spiegare i loro dati.

    Inoltre, sostenere che lo squalene (nelle quntità e nei modi di somministrazione dei vaccini) possa far male, è semplicemente assurdo: da anni milioni di persone si sono vaccinate con vaccini contenenti squalene eppure niente sindrome del golfo di massa.

    ciao ciao

    RispondiElimina
  60. "Non è vero che il vaccino antiantrace conteneva squalene."

    Ah, questa mi mancava, e io che mi sono pure letto l'articolo (noiosissimo)...Ma che razza di sistema di referee hanno usato?

    C'è un complotto!

    RispondiElimina
  61. Potrei avere la lista dei vaccini contenenti squalene che sono stati somministrati prima di quello odierno per l'h1n1?

    RispondiElimina
  62. Ma che razza di sistema di referee hanno usato?

    In realtà in quello studio i ricercatori non concludevano affatto che gli ASA derivassero dal vaccino, lo ipotizzavano perchè non trovavano altre spiegazioni. E' stato qualcun altro a manipolare le conclusioni diffondendo la voce che "il vaccino aveva causato la GWS".

    Tant'è che dopo qualche anno GLI STESSI AUTORI di quello studio ne fecero un altro che dimostrò che alcuni lotti di vaccino provocavano aumento di anticorpi antisqualene mentre altri no, giustificando così l'ipotesi del problema di fabbricazione (e quindi quella che vedeva la presenza di tracce di squalene dovute ai contatti tra provette e cute di chi preparava i flaconi di vaccini).

    RispondiElimina
  63. @Giuliano
    ti traggo direttamente il passaggio da Microbiologia Medica, Murray et altri, V edizione, pag.600
    ...è stato attenuato (cioè, reso meno virulento) attraverso passaggi in colture cellulari umane o di scimmia. L'attenuazione ha prodotto un virus che può replicarsi nell'orofargine e nel tratto intestinale, ma non può infettare i neuroni.
    Un ulteriore vantaggio del vaccino vivo è che è eliminato con le feci per settimane e può essere trasmesso per stretto contatto. Questo permette nuove immunizzazioni o reimmunizzazioni favorendo così l'immunizzazione di massa.

    RispondiElimina
  64. @WeWee
    Assolutamente falso. E' stata ipotizzata questa correlazione da un solo studio che rilevava anticorpi antisqualene in soldati USA. La stessa correlazione è stata poi smentita da numerosissimi altri studi, anche perchè...:

    Nel frattempo sono nate associazioni e sono state intentate class action contro il governo USA per chiedere cospicui risarcimenti.

    Non è vero che il vaccino antiantrace conteneva squalene. Questo ha chiuso il discorso.

    Non è vero quello che dici caro WeWee. Questo tono da "ha parlato Zarathustra" è irritante e basta.

    Sì, infatti un anno fa, la signora (e non è l'unica) che "si è fatta" la rosolia in gravidanza faceva salti di gioia. Sapessi come era felice...

    I salti di gioia li ha fatti il feto casomai dunque il vaccino facciamolo alle sole femmine che alla pubertà non abbiano mai contratto la malattia e siamo a posto, anzi inoculiamo la malattia stessa che non da complicanze. Che senso ha vaccinare tutti a tappeto a soli 15 mesi di vita se non vendere vendere vendere.

    se lo tengono c'è un complotto perchè lo tengono, se non lo tengono c'è un complotto perchè lo ritirano...

    Alla fine sei te il complottista. Hai proprio un chiodo fisso nel cervello... preoccupante... Se lo hanno ritirato con così tanta facilità non credo sia stato per quattro o cinque reazioni allergiche peraltro dall'esito favorevole. Se rientrava negli stanard di sicurezza OMS perchè l'hanno ritirato? Ripeto, per me hanno taciuto qualcosa. A pensar male si fa peccato ma ci si azzecca semre (G. Andreotti)

    L'articolo era indirizzato proprio ai "quattro imbecilli"

    Quei quattro imbecilli non contano un tubo, conta la tua faziosa tendenza ad esaltarli perchè si tratta di ACI mentre tendi a minimizzare quel che ti comoda come le reazioni avverse ai vaccini perchè di vaccini si tratta. Altrettanto fazioso.

    Se stai bene non hai bisogno di nulla, se stai male non è certo l'ACI che ti salva la vita.

    Questa è solo la tua opinione e le opinioni, come dice Tinto Brass...

    Questa che segue non è un opinione mia ma dei tuoi colleghi ricercatori USA. Se leggi bene l'articolo vedrai che lo studio è corretto ed è stato correttamente eseguito. Un ricercatore che contamina i campioni col sebo... ma fatemi il piacere di non dire cretinate.

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10640454

    Nemmeno quella sui ratti artritici è opinione mia ma dei tuoi colleghi ricercatori e si trova su American Jurnal of Pathology vol. 156 n° 2 del giugno 2000 titolo "The Endogenous Adjuvant Squalene Can Induce a
    Chronic T-Cell-Mediated Arthritis in Rats"

    Gradirei altrettanta precisione sulle fonti delle affermazioni che tu e altri postate. Le fonti cari signori, si citano le fonti. Non siete vescovi e non vi è dovuta nè fede nè obbedienza. Oppure si?

    Infine io non uso ACI, non ne ho bisogno, ma conosco gente che lo usa a 5-8 ppm, non sono diventati blu, se lo producono in casa con appositi generatori, stanno bene e sono liberi di farlo quanto vogliono. Ma il concetto di libertà qui non trova asilo.

    Infine un richiamo al rasoio di Occam che molti di voi non sembrano nè conoscere e tantomeno applicare.

    @Giuliano
    Nessuno lo fa, noi ci basiamo sui fatti dati dalle pubblicazioni scientifiche peer reviewed, e gli studi dicono altro rispetto a quello che dici tu

    Tu ti basi sugli studi che sono d'accordo con te e non accetti studi altrettanto attendibili che ti smentiscono quindi cosa vuoi che ti dica? Che 1000 esperimenti favorevoli non ti danno mai ragione ma un solo esperimento sfavorevole ti da definitivamente torto.

    RispondiElimina
  65. Ho trovato solo questi (quelli degli anni precedenti credo sia complicato trovarli ma vedrò di cercare un vecchio prontuario a casa), non ho altre liste, se dovessi trovarle le posterò.

    Trovi tutte le classi di vaccini, sia quelli a subunità (senza squalene, indicati per i bambini) che quelli con squalene (adiuvati):

    Vaccini "split" (a frammenti virali, non adiuvati):

    -Vaxigrip (generico, 2006-07)
    -Inflexal V (2009/10)

    Vaccini per bambini (a subunità, non adiuvati):

    -Influpozzi a subunità (generico)
    -Agrippal S1 (2006/07)

    Vaccini adulti ed anziani (adiuvati):

    -Influpozzi adiuvato (2006/07)
    -Fluad (2006/07)
    -Adiugrip (2009/10)

    RispondiElimina
  66. (e quindi quella che vedeva la presenza di tracce di squalene dovute ai contatti tra provette e cute di chi preparava i flaconi di vaccini)

    Questa mi era sfuggita WeWee e mi fa tanto ridere, ma tanto. Negli USA i ricercatori non hanno i guanti di lattice, non usano mascherine e tute e spargono saliva, sudore, capelli, peli e cellule epiteliali nei campioni perchè non si possono permettere le costose cappe da laboratorio. E infine, udite udite, analizzavano non il contenuto delle provette ma l'esterno. O ci infilavano dentro le dita?

    Ma è una barzelletta o cosa? Non prendermi per i fondelli, se scherzi dimmelo che scherzo anch'io e ci facciamo due risate.

    RispondiElimina
  67. @ Santiago

    Sei sempre il solito, a queste tue obiezioni (squalene) ti è già stato risposto più volte in altri articoli.

    La quantità conta, per cui smettila di citare il lavoro sui ratti e leggilo, compresi materiali e metodi.

    Ribadisco 1. Ci sono un sacchissimo di articoli recenti che mostrano come la vaccinazione delle reclute non correli con la sindrome del golfo.

    NO! non ti do i link. Vai su pubmed, immetti come parola chiave la suddetta sindrome e leggi gli articoli recenti. Ce ne sono parecchi, dicono tutti la stessa cosa.

    Ribadisco 2. Non c'è nessuna "epidemia" di sindrome del golfo nonostante il Fluad venga venduto da anni (milionate di vaccino ogni anno!). Ma non basta questo?

    E poi, riguardo agli studi "di parte", c'è un bel modo per sapere se uno studio è più o meno credibile: guardare
    a)l'impact factor della rivista
    b)quante volte è stato citato (usa ISI Web of knowledge per trovarlo)
    Certo, questi criteri non sono "definitivi" ma aiutano.

    ciao ciao

    RispondiElimina
  68. Grazie WeeWe,è come temevo.

    Lo squalene (attendo smentita) come mi dice un amico viene utilizzato solo sugli anziani che lo "sopportano" meglio grazie alla scarsissima risposta immunitaria che non permette reazioni autoimmuni.

    RispondiElimina
  69. Nel frattempo sono nate associazioni e sono state intentate class action contro il governo USA per chiedere cospicui risarcimenti.

    Perchè la GWS è stata provocata dallo squalene? Mostrami un documento ufficiale che lo dimostra.

    Non è vero quello che dici caro WeWee. Questo tono da "ha parlato Zarathustra" è irritante e basta.

    Un grande: prima fai un'affermazione e poi quando ti viene smentita ti irriti.
    Bello fare le pulci, chiedere riferimenti, studi e prove e quando si viene smentiti ci si irrita e si diventa isterici.

    Via di fuga comoda ma banale.

    Facciamo così: mi riporti uno studio che correla la GWS allo squalene?
    Grazie.

    il vaccino facciamolo alle sole femmine che alla pubertà non abbiano mai contratto la malattia e siamo a posto

    Ahh ecco, prima il vaccino per la rosolia era inutile, ora...facciamolo alle donne. Come vedi hai fatto un'affermazione pericolosa, se non ci fossi stato io a correggerti...
    ;)

    Se lo hanno ritirato con così tanta facilità non credo sia stato per quattro o cinque reazioni allergiche peraltro dall'esito favorevole. Se rientrava negli stanard di sicurezza OMS perchè l'hanno ritirato?

    Non so se ti rendi conto di essere andato in tilt. Lo hanno ritirato, ti si spiegano i motivi che tu non accetti, quindi chissà perchè lo hanno ritirato...
    :D

    Quei quattro imbecilli non contano un tubo

    Qui decido io chi conta.
    Quegli "imbecilli" contano esattamente come te. Oltre a darmi del fazioso, hai altri argomenti o possiamo chiudere la discussioni qui?

    Questa è solo la tua opinione

    Che vale sicuramente molto ma molto di più della tua, non ti conviene fare i confronti che poi ti "irriti".
    :)

    Un ricercatore che contamina i campioni col sebo... ma fatemi il piacere di non dire cretinate.

    Lo dice l'OMS e tutte le ricerche fatte finora. Dall'altra parte c'è Santiago ed un'idea su chi dice le cretinate io ce l'ho.

    E' inutile innervosirsi, basta solo un bagno di umiltà ed il riconoscere i propri limiti.

    Se hai dubbi (ed a quanto pare ne hai tanti, uniti a tante lacune, com'è comprensibile) posso chiarirteli con piacere, sono un medico e questo blog è indirizzato proprio a chi di medicina non mastica nulla.

    La polemica però mi annoia quindi ti invito (ti ricordo che sei già stato richiamato due volte) a moderare i toni ed a non provocare più.

    Grazie.

    RispondiElimina
  70. Lo squalene (attendo smentita) come mi dice un amico viene utilizzato solo sugli anziani che lo "sopportano" meglio

    Non è proprio così. Intanto non c'è nessuna dimostrazione di reazioni autoimmuni provocate dalllo squalene contenuto nei vaccini (è anche evidente mi pare, viste le milioni di vaccinazioni nel mondo) e poi i vaccini adiuvati vengono utilizzati anche nei bambini ed anche nelle donne in gravidanza. Quelle sono indicazioni di massima, non controindicazioni sulle classi di età da vaccinare.

    RispondiElimina
  71. Santiago, libertà di cosa? C'è qualcuno che ti impedisce di prendere ACI? Non mi pare, sei in una democrazia e per lo stato puoi anche mangiare sabbia di cava e nessuno te lo impedisce. Ciò non toglie che come ti ha già spiegato un medico l'ACI non è un concorrente di un bel niente e non ha nessun senso usarlo. Sui vaccini continui ad avere un'idea tutta tua che come vedi non è condivisa da persone che parlano con cognizione di causa e infine contravvieni alle regole imposte da WeeWee di non esporre consigli medici nei commenti, epure l'amministratore del blog ancora non ha cancellato tuoi commenti. Come vedi, nessuno sta limitando la tua libertà. Ma d'altronde la paranoia è insita in chi crede in questo tipo di complottismo.

    RispondiElimina
  72. Non prendermi per i fondelli, se scherzi dimmelo che scherzo anch'io e ci facciamo due risate.

    C'è poco da ridere Santiago.

    Io però non posso ripetere gli stessi concetti centinaia di volte, mi sono stancato davvero. Fai come ho fatto io: cerca, studia, leggi, comprendi e poi esponi i tuoi eventuali dubbi.

    Se saranno attinenti e cortesi sarò lieto di dirimerli altrimenti nisba, mica mi pagano per stare qui a risponderti...deve essere un piacere per me non una noia mortale...

    Ciao.

    RispondiElimina
  73. P.S.: ma hai attivato la moderazione?!?

    RispondiElimina
  74. Ciao Santiago; non voglio entrare nella polemica (piu' che discussione, mi pare polemica ormai) anche perche' mi pare un po' sterile (ah ah ah!)

    Vorrei solo capire una cosa: in un altro post avevi linkato il medesimo studio sui ratti artritici ed avevo risposto facendo alcuni semplici conti, mostrando come la dose di squalene equivalente a quella somministrata nei ratti e che causerebbe quegli effetti in un bambino e' centinaia di volte quella contenuta in un vaccino.

    A tua volta mi avevi risposto ringraziandomi e, mi sembrava, ripetendo i medesimi conti egiungendo a risultati molto simili.

    Ora torni di nuovo con lo stesso medesimo argomento.
    Perche'?

    Hai scoperto un qualche buco nel ragionamento che venti giorni fa ci era sfuggito? Se e' cosi', ce lo puoi descrivere?

    Un'altra cosa, sia per te che per WeWee.
    Tu affermi che i soldati affetti da GWS hanno anche ricevuto un vaccino anti-antrace contenente squalene.
    WeWee afferma che cio' non sia vero, e che soltanto una parte di essi l'abbia ricevuto, mentre altri affetti da GWS siano stati vaccinati con un lotto di vaccini che NON conteneva squalene.

    Bene, strillarsi contro a vicenda non risolve nulla. C'e' un modo semplice per risolvere la questione: ciascuno dei due posti il riferimento alla propria fonte (lo so WeWee che se ne era gia' parlato di questo argomento, e credo di avere ancora i riferimenti: porta pazienza...)

    Per finire: quando avro' un po' di tempo, provero' a cercare i riferimenti relativi ai dati epidemiologici sulla popolazione civile in Iraq dopo la guerra. Non mi stupirei di scoprire che la GWS sia solo un effetto di selezione dovuto fondamentalmente al nostro razzismo, che ci fa notare una leucemia ad un ex marine tornato dalla guerra (poveraccio), ma ci fa passare inosservati dieci ragazzi Iracheni morti per la stessa ragione (poveracci pure loro).

    Come ho gia' scritto in un altro commento, con circa 1200 pozzi che hanno bruciato per mesi, 10000 munizioni all'uranio sparate, (forse) l'uso di armi chimiche, sicuramente approvigionamenti idrici inesistenti per alcuni mesi, mi sembra che di cause per una qualsiasi malattia a piacere ci sia di che sceglierne, senza tirare in ballo i vaccini.

    RispondiElimina
  75. ma hai attivato la moderazione?!?

    Sì, ho cancellato i messaggi di un disturbatore ed in attesa di attivarne il ban meglio moderare.

    lo so WeWee che se ne era gia' parlato di questo argomento, e credo di avere ancora i riferimenti: porta pazienza...

    Terenzio io di pazienza ne ho fin troppa ma ridurmi a ripetere mesi e mesi una cosa per poi sentirmela richiedere (dalla stessa persona) all'ennesima potenza farebbe passare la voglia a chiunque. Senza contare che c'è modo e modo.
    Oltretutto questi argomenti saranno trattati anche nei prossimi articoli sui vaccini.

    Comunque:

    Qui c'è lo studio (l'unico) che trova anticorpi antisqualene in soldati con GWS

    In questo studio gli stessi autori notano come gli anticorpi antisqualene siano presenti solo in militari vaccinati (per l'antrace) con alcuni lotti di prodotto ed assenti negli altri ipotizzando per la prima volta un difetto di fabbricazione.

    Qui invece si sperimentava lo squalene sugli animali, provandone la sicurezza. Lo stesso squalene è stato poi testato sugli uomini. Qui un abstract.
    Qui lo studio compiuto dalla stessa Novartis che ha testato anche l'eventuale risposta autoimmunitaria (che non c'è) che potrebbe essere rischiosa.

    In questo studio si esclude del tutto il legame squalene GWS.
    Se non bastasse c'è il lungo rapporto dell'FDA sullo squalene (è un .pdf) che tra le altre, riporta frasi come:

    -NESSUNO ha aggiunto squalene al vaccino per l'antrace per le nostre truppe. Non sono stati condotti esperimenti segreti.

    -Il vaccino per l'antrace NON contiene squalene come adiuvante. L'adiuvante è l'idrossido di alluminio.

    - La quantità minima di squalene rinvenuta in alcuni lotti è "the result of squalene in the oil of a fingerprint not completely cleaned from lab glassware", traduco per Santiago: "è il risultato dello squalene nell'olio delle impronte digitali non del tutto pulite dalle provette di laboratorio".
    - Di nuovo: Squalene is not added to anthrax vaccine or any US-licensed vaccine.

    E per concludere una nota particolare: sapete da dove è uscita fuori la notizia che i vaccini per l'antrace avrebbero causato la GWS?
    Da quale rivista? Da Vanity Fair.
    Vanity Fair.

    Saluti.

    RispondiElimina
  76. Vanity Fair? Ma allora è tutto vero!

    A parte gli scherzi, non vedo l'ora di leggere tutti i post sull'argomento vaccino.

    Solo una nota, avete notato che i complottisti farmaceutici sono più aggressivi di altre categorie dedite alle fregnacce che girano su internet? In questa categoria i tratti caratteristici come la decantata onniscienza, l'esaltazione del sapere mediocre e il far credere di essere le uniche persone che hanno capito tutto del mondo sono all'ennesima potenza. Ma quello che li accomuna fortemente ai comuni complottisti è sempre la caratteristica dell'affermazione che nega il concetto stesso della frase, ovvero il far credere all'interlocutore di essere solo una persona alla ricerca di risposte, mentre le risposte nella propria testa ce le ha già, e poco importa se sono completamente sballate, le difenderà a morte, perchè l'unica risposta che accetta è quella di cui è assolutamente convinto. Ignoranza mascherata da voglia di sapere.

    RispondiElimina
  77. avete notato che i complottisti farmaceutici sono più aggressivi di altre categorie dedite alle fregnacce che girano su internet?

    Ho una mia idea. Il complottismo "generico", quello sugli alieni, sulla fine del mondo o quello religioso non ha "esperti": non esiste uno "studioso di alieni" o un esperto del 2012 e quindi chiunque può dire la sua. Pure davanti alle fandonie più estreme non avendo di fronte chi può far valere un'opinione pesante, il complottista ha strada in discesa, in pratica la sua opinione a livello accademico, ha valore quanto quella di chiunque altro.

    Il complottista scientifico al contrario (medicina, meteorogia, astrofisica, storia...) quando ha qualcuno di fronte che non solo ribatte punto per punto ma che per posizione e conoscenze lo supera ampiamente e lo smentisce sonoramente, ha una sola via d'uscita: l'insulto, la denigrazione, il tentativo di portare la discussione nel flame.

    Gli esempi li ho visti in giro per la rete ma anche qui...
    Quante volte hanno detto (non chiesto, il complottista non fa domande, fa affermazioni) che lo squalene è tossico?

    Quante volte ho smentito portando tutti i riferimenti, linkando articoli, pubblicazioni, ricerche, studi.

    Appena compaiono gli studi, il complottista sparisce, non discute più scompare per un po' per poi riapparire dopo un po' di tempo con gli stessi quesiti come se nulla fosse accaduto.

    Ricordo di uno di questi che mi fece 12 (dodici) domande (manco a Berlusconi), di tutti i tipi, alcune complicatissime.

    Ho passato mezza giornata a cercare le notizie, a documentarmi.

    Quando ho scritto le risposte, da questa persona non è arrivato un commento, un'obiezione, un grazie, se proprio vogliamo, nonostante proseguisse nei suoi commenti.
    Come se nulla fosse accaduto.

    Il complottista (ricordiamoci che è un paranoico in fondo) non ha voglia di risposte ai suoi dubbi ha solo voglia di ESTERNARE le sue paure che lui sa NON esistere ma vuole condividere con gli altri per non sentirsi isolato.

    Il paranoico che teme di avere una malattia mortale non si chiude a casa aspettando la morte ma va al pronto soccorso per cercare aiuto SA di non aver nulla ma cerca aiuto.

    Quello che crede di essere spiato dal vicino, non chiude le serrande, telefona alla polizia DEVE far conoscere le sue fobie.

    Quello che crede di essere vittima del complotto SA che il vaccino o la medicina è un bene dell'umanità ma DEVE avvertire il mondo del pericolo incombente, è un messia: convertitevi, l'apocalisse è vicina.

    E quando rispondi ai suoi dubbi, lui probabilmente non avrà nemmeno letto quelle risposte e si troverà già in un altro forum a scrivere: "Visto? Gliene ho dette quattro, l'ho distrutto, l'ho demolito...".

    Fino alla prossima crisi.

    Amen.

    :D

    RispondiElimina
  78. Il "complottista" fa esattamente quello che dici tu.

    Ma chi invece ruba i soldi ai disperati, usando i "complottisti" come un gregge che gli dia "forza" e "notorietà"?

    Cosa fa un tizio così?
    E cosa subirà tra non molto?

    RispondiElimina
  79. Tu ti basi sugli studi che sono d'accordo con te e non accetti studi altrettanto attendibili che ti smentiscono quindi cosa vuoi che ti dica?

    Voglio che mi tu mi dia gli estremi degli articoli peer reviewed più recenti che trovi che mostrano che tu hai ragione, non devi dirmi nulla. In caso contrario, io mi baso su quello che c'è su pubmed, che è l'opposto di quel che affermi tu

    RispondiElimina
  80. WeWee ha commentato...

    "Il complottista scientifico al contrario (medicina, meteorogia, astrofisica, storia...) quando ha qualcuno di fronte che non solo ribatte punto per punto ma che per posizione e conoscenze lo supera ampiamente e lo smentisce sonoramente, ha una sola via d'uscita: l'insulto, la denigrazione, il tentativo di portare la discussione nel flame."

    PAROLE SANTE!
    Ciao!

    RispondiElimina
  81. ecco qua un nuovo articolo su LaStampa per i complottisti


    La vedo dura per il riassortimento tra i geni di H1N1 e H5N1 vista la difficoltà nel beccarsi l'aviaria. Sarebbe una sfiga tremenda e il tamiflu andrebbe a ruba, maledette multinazzionali!

    RispondiElimina
  82. Segnalo una pericolosa bufala che si sta diffondendo sulla rete.
    http://www.segnidalcielo.it/H1N1_Norvegia_mutazione.html

    In Norvegia la paura della popolazione continua a crescere in maniera esponenziale in vista della nuova possibile mutazione del virus dell'influenzale H1N1. A questo scenario di paura collettiva se ne è ora aggiunto un altro ancora più inquietante: i mezzi di comunicazione norvegesi hanno riferito di irruzioni della polizia presso i fornitori di prodotti medicinali alternativi; vere e proprie incursione pianificate contro la “medicina alternativa”.

    Nessuno riesce a comprendere come mai le autorità abbiano imposto queste simili restrizioni visto che sono molto note le virtù benefiche delle vitamine e dell'argento colloidale; queste sostanze hanno dimostrato la loro efficacia ad un prezzo competitivo. Tutto il mondo sa che la vitamina C, la vitamina D e l'argento colloidale rafforzano e proteggono il sistema immunitario, ma la polizia norvegese le hanno sottoposte a restrizione, assieme ad altri prodotti naturali.

    Da alcune indiscrezioni pare che il governo norvegese stia cercando di “proteggere” i cittadini affinché non scelgano protocolli terapeutici alternativi che non garantiscono - sempre secondo le autorità - sufficiente protezione contro i virus mutanti. È evidente che i governanti voglio convincere i norvegesi, privandoli delle “medicine alternative” e quindi con la forza, a vaccinarsi con un cocktail velenoso a base di mercurio, squalene ed altre sostanze chimiche estremamente dannose, un vaccino che non è stato neppure testato ufficialmente.

    Provate ad indovinare perché non è stato testato. Che risultati potevano scaturire da un simile miscuglio di veleni?

    Da indiscrezioni sembrerebbe che anche in certe zone della vicina Italia l'argento colloidale non sia più reperibile in alcune farmacie, neppure facendo richiesta presso i loro fornitori. Sarà un caso?

    La NASA, l'agenzia spaziale degli Stati Uniti, raccomanda l'argento colloidale ai suoi astronauti perché si è scoperto che è uno dei modi più efficaci per prevenire le malattie e la creazione di organismi virali di ogni tipo.

    Incrementare i livelli di vitamina C e D significa rafforzare il sistema immunitario. E questo certe lobby norvegesi lo sanno!

    Autore: Edoardo Capuano / Fonte: theflucase.com

    fonte: EC Planet

    RispondiElimina
  83. Incrementare i livelli di vitamina C e D significa rafforzare il sistema immunitario. E questo certe lobby norvegesi lo sanno!

    Ora sarà lotta tra le lobby norvegesi e le lobby delle arance.
    Speriamo non si uniscano alla guerra delle lobby anche quella dei gioiellieri (per l'argento) nè quella dei militari (per le scie chimiche che rilasciano il virus) e che soprattutto la lobby delle onoranze funebri non se ne approfitti, per non parlare della lobby dei bloggers che con queste cose ci campa.

    Ora che ci penso però: se con i virus le suddette lobby vogliono sterminare la popolazione (o con i vaccini, dipende dal tipo di complotto e dal tipo di lobby, non dimentichiamoci la lobby dei chimici e quella dei farmacisti) quando non ci sarà più nessuno sulla Terra, a chi venderanno farmaci quelli della lobby dei farmaci?

    Forse alla lobby dei sopravvissuti.

    Io penso che i complottisti ormai siano in corto circuito completo.
    Sempre che non esista pure la lobby dei complottisti...

    RispondiElimina
  84. Lol!
    G.Paolo Vanoli dal bicarbonato al dispositivo risparmia benzina non si fa mancare proprio nulla!
    (scie chimiche, piscioterapia, vaccini killer, orgoni, etc etc)

    RispondiElimina
  85. Mi hanno segnalato questo video su youtube: http://www.youtube.com/watch?v=CmedEmVmKSA

    Si sa nulla di questa notizia??

    RispondiElimina
  86. Mi hanno segnalato questo video su youtube:

    Complottismo da due lire.
    Stavo per scriverci un articolo un mese fa quando l'ho visto, poi è tanto ridicolo che ho rinunciato.

    Prima di tutto: hanno brevettato segretamente un virus per distruggere l'umanità e pubblicano il brevetto tranquillamente on line? Sbadati...e chi lo trova questo brevetto? Colui che parla nel video.

    In realtà il genio ha letto le procedure di coltivazione e moltiplicazione delle copie di virus per preparare il vaccino e non capendone un'emerita mazza, si è terrorizzato urlando come una gallina isterica.

    E' interessante però sapere chi è costui per capire se davvero si tratti di una gallina isterica.

    True Ott (l'intervistato) è un "fortunato" (proprietario di un sito che vende prodotti naturali on line) che oltre a trovare su internet (solo lui) il brevetto del virus creato in laboratorio, ha ottenuto e letto (sempre solo lui) tutti i documenti che proverebbero che John Kennedy sia stato ucciso. Chi l'ha ucciso? La famiglia Bush.

    Ma non è tutto.

    Lui ha scoperto (sempre e solo lui) che il Pentagono ha sviluppato un'arma per il controllo della popolazione che sarà diffusa via televisione. Attraverso delle onde "psichiche" chiunque guarderà la televisione sarà controllato dal governo.

    Tutto è manovrato da Lucifero.

    Era stato previsto pure da Paul Simon nella sua canzone "The sound of silence" come detto qui.

    Un tipo sereno ed affidabile non c'è che dire...

    D'altronde negli USA è conosciuto per essere uno psicopatico del genocidio.

    Io direi di tornare a dormire sonni tranquilli, noi che lo possiamo fare, lasciando a lui le paranoie e le ossessioni.

    RispondiElimina
  87. ..a proposito di Sindrome del Golfo... ho trovato due articoli interessanti, in uno [1]
    gli autori non hanno trovato nessuna associazione tra il titolo anticorpale antisqualene e la GWS (e in compenso hanno rilevato come per i soggetti esaminati nel famoso articolo citato da tutti i complottisti [2] l'esposizione allo squalene venne assunta ma mai verificata); nel secondo [3] sembrerebbe che gli anticropi antisqualene siano in realta' un ritrovamento normale in uomini e topi.

    [1] Christopher J Phillips et al.
    Antibodies to squalene in US Navy Persian Gulf War veterans with chronic multisymptom illness
    Vaccine. 2009 Jun 12;27(29):3921-6. Epub 2009 May 3
    http://tinyurl.com/yk6jowm

    [2] Asa PB, Wilson RB, Garry RF
    Antibodies to squalene in recipients of anthrax vaccine
    Exp Mol Pathol. 2002 Aug;73(1):19-27
    http://tinyurl.com/yb6khpc

    [3] Matyas GR, Rao M, Pittman PR, Burge R, Robbins IE, Wassef NM, Thivierge B, Alving CR.
    Detection of antibodies to squalene: III. Naturally occurring antibodies to squalene in humans and mice
    J Immunol Methods. 2004 Mar;286(1-2):47-67
    http://tinyurl.com/ygw9p9x

    RispondiElimina
  88. Una delle tante lettere ricevute, che indirizzo ai medici che li curano con il ns protocollo x i danneggiati dai vaccini (un solo medico ha in cura 4.00 danneggiati dai vaccini...)

    Buona sera e molti complimenti per i Vostro utilissimo sito, che ho
    conosciuto cercando informazioni sui danni da vaccinazioni. Ho 43 anni
    scrivo dalla provincia di Trento e, a causa di un viaggio in Africa che
    dovrò affrontare fra breve, una ventina di giorni fa sono stata
    vaccinata (credendo di fare il mio bene) contro tetano/difterite,
    epatite A, tifo e febbre gialla. Dobbiamo recarci in Africa, nella
    Repubblica Democratica del Congo per andare a prendere nostra figlia,
    che abbiamo appena adottato. Una meravigliosa emozione nella nostra
    vita... ma i vaccini che ho fatto mi stanno dando degli effetti
    collaterali molto brutti: i medici insistono che si tratta di un virus
    e/o di influenza e che i vaccini non c'entrano, ma io SO che prima
    stavo benissimo e che adesso sto male tutti i giorni, non posso neanche
    andare a lavorare: è iniziato tutto otto giorni dopo i vaccini con un
    fortissimo mal di schiena durato tre giorni e che ha colpito tutta la
    colonna vertebrale, e adesso ho nausea persistente, brividi di freddo
    (senza febbre fortunatamente), giramenti di testa, non riesco più a
    mangiare (ho perso 4 kg) mi sento come se fossi stata avvelenata.
    Il problema è che i medici negano l'evidenza e vorrei da voi un
    consiglio su come affrontare questa situazione, non so proprio cosa
    fare. Conoscete bravi medici naturopati nella mia zona disposti a
    credermi?
    Grazie per la cortese risposta che vorrete inviarmi

    dato che sono un giornalista e non faccio il medic ovviamente le ho indicato a chi rivolgersi (medico)....

    RispondiElimina
  89. un solo medico ha in cura 4.00 danneggiati dai vaccini...

    4 o 400?
    Presumo 4, visto che i vaccini non hanno un'alta incidenza di eventi avversi gravi o sarebbe sospetta un numero così elevato di "pazienti", quasi fossero stati allettati da quel medico con qualcosa di poco limpido...

    dato che sono un giornalista e non faccio il medic ovviamente le ho indicato a chi rivolgersi (medico)

    Ovviamente hai fatto bene, ci mancherebbe, ottimo consiglio, anche perchè quella persona ha sintomi che con le reazioni da vaccini non hanno nulla a che vedere. Aspetterà qualche giorno ed il suo malessere probabilmente passerà da solo.
    Ognuno faccia il suo mestiere, pensa che ci sono in giro ciarlatani che dicono di curare i danni dai vaccini con le cose più improbabili, in realtà sono solo degli approfittatori che cercano allocchi da spennare, che mondo eh?

    RispondiElimina
  90. "Caro Yari Davoglio,

    ti scrivo per ringraziarti personalmente riguardo alla mia pronta guarigione. Come sai, avevo questa malattia terribile che mi offuscava la vista e la mente e più cercavo soluzioni, più peggioravo. Da quando ho preso il concentrato che mi hai gentilmente fornito in modo GRATUITO e prontamente, mi sembra di essere uscito dal Medioevo. Ora m'è tutto più chiaro... Ancora non riesco a capire il motivo per cui non riuscivo ad informarmi sulla REALTA', costruendomi un mondo diverso da quello che, purtroppo, è. Finalmente, grazie alla SCIENZA, ho superato la stupidità, grave malattia che ottenebra le menti deboli."
    (Lettera inventata...)

    RispondiElimina
  91. WeWee: un solo medico ha in cura 4.00 danneggiati dai vaccini...
    4 o 400?

    NO ne ha seguiti e ne segue circa 4.000
    Dott. M. Montinari - Medico dirigente del reparto della Polizia di Stato di Firenze

    E' stato il primo medico al mondo che ha trovato e dimostrato le mutazioni genetiche indotte dai vaccini sul cromosoma 6 il braccio corto !
    E' il cromosoma che controlla il sistema immunitario !!!
    Con quello studio ha dimostrato le mutazioni genetiche e le immunodepressioni che i vaccini inducono ai soggetti vaccinati
    Ovviamente non tutti si ammalano, ma tutti hanno piu' o meno, a seconda dei soggetti piu' o meno gia' immunodepressi, gravi e/o leggere problematiche.

    RispondiElimina
  92. ha trovato e dimostrato

    ci sono 43 articoli firmati da un Montinari M, dal '51 al '09 (immagino non la stessa persona...)
    nessuno di questi parla di ciò che tu dici.

    cercando Massimo Montinari altresì, compare in cima il tuo bel sito, e poi siti affini e siti di compravendita di suoi libri.

    toh guarda, non me lo sarei maaaai aspettato.

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono benvenuti, ricorda però che discutere significa evitare le polemiche, usare toni civili ed educati, rispettare gli altri commentatori ed il proprietario del blog. Ti invito, prima di commentare, a leggere le regole del blog (qui) in modo da partecipare in maniera costruttiva ed utile. Ricorda inoltre che è proibito inserire link o indicare siti che non hanno base scientifica o consigliare cure mediche. Chi non rispetta queste semplici regole non potrà commentare.
I commenti che non rispettano le regole potranno essere cancellati, anche senza preavviso. Gli utenti che violassero ripetutamente le regole potranno essere esclusi definitivamente dal blog.

Grazie per la comprensione e...buona lettura!