giovedì 17 settembre 2009

Domande da porci

Il titolo è ambiguo?
Sì, lasciatemi passare un doppio senso perchè è legato alle decine di voci apocalittiche che si sono scatenate in questi mesi sul vaccino contro l'influenza H1N1, e sulla stessa influenza, detta comunemente "suina". In fondo in questo blog si analizzano le abnormità mediche ed in effetti attorno a questa influenza ci sono molte, troppe voci incontrollate che si rincorrono.

Questa è una sorta di FAQ alle decine di mail, comunicati, appelli catastrofici, nati soprattutto sul web a proposito dell'influenza H1N1 e del vaccino relativo.

Ho letto in un blog di una persona che scriveva di essere disposta a farsi portare in carcere pur di non farsi vaccinare. Questa persona, come tante altre, sta probabilmente vivendo un momento di fobia del virus e del vaccino. Non sarebbe meglio stare calmi e cercare di capire cosa sta succedendo?
Accennerò in breve a qualcuno dei dubbi e degli allarmi scatenati inutilmente soprattutto su internet perchè gli articoli sui vaccini saranno molto più esaurienti e completi.

L'influenza H1N1 è letale: FALSO. Questo tipo di influenza, già diffusa in varie parti del pianeta ed attesa come pandemia anche in Europa, è simile a quelle che abitualmente si diffondono nei mesi invernali nel nostro paese. Non sono stati dimostrati tassi di complicazioni più alti della normale influenza stagionale nè un aumento della mortalità. Mancano alcune sicurezze: nei paesi che hanno visto nascere i primi focolai dell'infezione, moltissimi dati non sono attendibili per via della scarsa organizzazione sanitaria. Molti dei contagiati vivevano in zone rurali e difficilmente raggiungibili, molti casi non sono stati registrati e quindi manca una stima attendibile delle complicazioni della malattia. Questa influenza si trasmette da uomo ad uomo. L'unico vero timore è che il virus possa "mutare", cambiare cioè le sue caratteristiche, sfuggendo così sia all'identificazione precoce, che all'azione dei vaccini. Questo evento non è ancora accaduto nè è detto che accada. In Italia ad esempio, si contano fino ad oggi circa 2300 casi di contagio, assolutamente in linea con quelli abituali da influenza stagionale. L'unico caso italiano di decesso, ha riguardato una persona già affetta da altre patologie ed appartenente a categoria a rischio. Esistono anche casi di complicazioni gravi (ma non letali) in soggetti giovani e non a rischio. Questo è il vero motivo di interesse suscitato da questo virus: queste complicazioni in soggetti non a rischio, sono fortuite o possono rappresentare un pericolo? Fino ad oggi non è emerso nessun dato particolarmente allarmante.

Anche l'influenza annuale comunque può causare decessi e complicazioni gravi e letali, sono casi rarissimi, previsti e conosciuti.

L'influenza "suina" causa sintomi gravissimi: FALSO. Febbre alta, tosse, raffreddore, malessere, brividi di freddo, dolori articolari, mal di pancia. Sono questi i sintomi dell'influenza "suina" o H1N1. Praticamente identici a quelli dell'abituale influenza stagionale.

Non esistono cure per il virus H1N1: VERO. Non esistono cure che guariscono l'infezione di un virus in assoluto, non solo per quanto riguarda questa influenza. Esistono gli antivirali che riescono a diminuire l'aggressività di un virus e quindi possono (non sono sempre efficaci) ridurre le sue complicazioni. Per il resto la terapia è sintomatica, cura cioè i sintomi eventuali della malattia.

Il vaccino contiene il pericolosissimo mercurio: FALSO/?. Il mercurio contenuto nei vaccini non ha mai dimostrato di provocare danni. Parleremo in ogni caso del mercurio negli articoli adatti di prossima pubblicazione. Qui basti sapere che il normale vaccino per l'influenza NON contiene mercurio o suoi derivati in molte delle sue formulazioni. Per quanto riguarda il vaccino per l'influenza H1N1 non sono stati annunciati ancora gli ingredienti completi, quindi una risposta non è possibile allo stato attuale. Aggiornamento (05/10/09): Il vaccino per l'influenza H1N1 conterrà Thimerosal (derivato del mercurio) solo nelle confezioni multidose.

Il vaccino contiene un adiuvante mortale, MS59: FALSO. Il vaccino per l'H1N1 contiene, come tanti altri vaccini, delle sostanze che contribuiscono alla sua azione. Tra queste, vi è l'MS59, il cui nome più comune è squalene. Questo è un olio, poco solubile in acqua, che ha questo nome perchè è estratto per l'uso industriale dall'olio di fegato di squalo ma praticamente tutti gli organismi viventi lo producono, uomo incluso. L'azione dello squalene nel vaccino è quella di trattenere i principi attivi nel sito di iniezione permettendo così al corpo di avere il tempo di preparare la reazione immunitaria, prima che il vaccino venga distrutto dalle difese stesse. E' quindi un adiuvante importantissimo e fondamentale per il funzionamento della vaccinazione. Aumenta l'attivazione di cellule ad azione immunitaria. Non sono mai stati segnalati casi di tossicità o pericolosità di questa molecola. La dose di squalene somministrata, oltretutto, è davvero esigua.

La vaccinazione è obbligatoria per tutti: FALSO. Allo stato attuale, la vaccinazione non è obbligatoria per nessuno. Saranno messe a disposizione le prime dosi pronte di vaccino, per le categorie a rischio o essenziali per la comunità (forze dell'ordine, sanitari, ecc...). Non c'è nessun obbligo nemmeno per loro, si tratta solo di una misura precauzionale: se l'ondata influenzale dovesse essere particolarmente aggressiva, assicurare i servizi essenziali sarà necessario.
Ho letto di campi di concentramento per chi rifiutasse la vaccinazione, fosse comuni, camice di forza, in questi giorni su internet si legge di tutto. Più che dall'influenza, bisognerebbe guardarsi dall'ignoranza e dalla follia collettiva. Nel sito del ministero della salute, è scritto a chiare lettere: "La vaccinazione è raccomandata a:" e seguono le categorie per le quali è consigliata una vaccinazione.

Le autorità stanno allarmando la popolazione: FALSO. Portatemi un caso di comunicato ufficiale allarmante. Gli unici allarmi sono stati divulgati da siti internet, blog e "passaparola" incontrollati. Le autorità sono state chiare: la pandemia è in corso, l'influenza non è particolarmente aggressiva per le persone in buona salute e non a rischio e presto sarà disponibile la vaccinazione per le categorie più esposte e per chi volesse effettuarla. Le dichiarazioni delle autorità non hanno mai allarmato, ma anzi tranquillizzato, la popolazione. Parlare quindi di allarme da parte delle istituzioni o "complotto" per obbligare tutti al vaccino, è falso.

"Una malattia meno potente di quelle stagionali per la quale ad oggi ogni allarmismo è ingiustificato". M. Sacconi (Ministro del welfare)

"si deve sottolineare che per come si sta evolvendo non c' è nessun rischio particolare". F. Fazio (Ministro della salute)

"Sarebbe quindi più blando di quello che provoca l' influenza stagionale, responsabile nel nostro Paese di circa ottomila morti all' anno senza finire in prima pagina. H1N1 non è aggressivo". G. Rezza (infettivologo Ist. sup. Sanità).

questa malattia va affrontata con tranquillità. G. Milillo (segretario nazionale FIMMG, la federazione dei medici di famiglia)

E' pericoloso mangiare carne suina o avere contatti con gli animali: FALSO. L'influenza H1N1, non si trasmette da animale a uomo ma da uomo ad uomo. Contagi da animale a uomo, sono conosciuti da decenni (sono noti alcuni casi di contagio maiale/uomo) ma sono rimasti isolati. Nel tempo il virus ha mutato le sue caratteristiche ed ora quello di cui parliamo è un virus "umano" contagiabili da persona a persona.
Sono sufficienti quindi le normali precauzioni utili in tutti i casi simili. Il pericolo, solo teorico, è che il virus suino muti (cambi la sua struttura e quindi le sue caratteristiche di contagio). Evento che finora non è successo e non è possibile prevedere.
Oltretutto il virus non resisterebbe a temperature di cottura e congelamento o a lunghi periodi in ambiente esterno o alla stagionatura dei salumi, quindi il pericolo (solo teorico) risiederebbe in contatti ravvicinati con suini.

Effetto collaterale di questa fobia del contagio animale/uomo è stato l'abbattimento di milioni di animali senza motivo.

Situazione attuale

I dati aggiornati al 14 settembre 2009 riportano che:

Nel mondo il numero dei casi fatali è stato 3.503;

maggiormente colpiti sono stati il Brasile con 657 casi fatali, gli USA con 593, l’Argentina con 512, il Messico con 211 e l’India con 176 casi fatali;
In Europa il numero dei casi confermati è pari a 50.778 di cui 136 sono morti;
In Italia il numero dei casi confermati è pari a 2.186 di cui 1 è morto.

Aggiornamento del 18/10/09 per l'Italia:
Più di 15.000 casi totali (H1N1+stagionale); 2948 casi confermati (per i quali cioè i test hanno confermato contagio da virus H1N1), 4 decessi.

Qui la situazione aggiornata dal nostro ministero della salute.

Categorie ritenute a rischio

Sono considerate a rischio, le persone affette da:


-malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio, inclusa asma, displasia broncopolmonare, fibrosi cistica e BPCO;

-malattie dell’apparato cardiocircolatorio, comprese le cardiopatie congenite ed acquisite;

-diabete mellito e altre malattie metaboliche;

-malattie renali con insufficienza renale;

-malattie degli organi ematopoietici ed emoglobinopatie;

-neoplasie;

-gravi epatopatie e cirrosi epatiche;

-malattie congenite ed acquisite che comportino carente produzione di anticorpi;

-immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV;

-malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinale;

-patologie associate ad un aumentato rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie, ad esempio malattie neuromuscolari;

-obesità con Indice di Massa Corporea (BMI) > 30 e gravi patologie concomitanti;

-condizione di familiare o di contatto stretto di soggetti ad alto rischio che, per controindicazioni temporanee o permanenti, non possono essere vaccinati.


Sono naturalmente ad alto rischio di contagio, tutte le persone che svolgono un'attività strettamente a contatto con altre persone.

Come ridurre il rischio di contagio

Esattamente come si fa per la normale influenza stagionale.
Consigli?

*evitare se possibile i luoghi affollati.
*lavare regolarmente e frequentemente le mani con acqua e sapone; in alternativa possono essere usate soluzioni detergenti a base di alcol o salviettine disinfettanti.
*evitare abituandosi a farlo, di portare le mani non pulite a contatto con occhi, naso e bocca.
*aerare regolarmente le stanze in cui si soggiorna.

*coprire la bocca e il naso con un fazzoletto di carta quando si tossisce e starnutisce e gettare il fazzoletto usato nella spazzatura, mai per strada.
*in caso di febbre superiore a 38°C, tosse, mal di gola, malessere, consultare telefonicamente il medico.

Per concludere quindi:

L'influenza A da virus H1N1, detta volgarmente "suina", non ha finora mostrato particolare aggressività e non ha causato una mortalità superiore a quella abituale delle influenze stagionali. Non ci sono motivi di allarme nè particolari precauzioni da prendere (se non quelle conosciute) per evitare il contagio.
La relativa vaccinazione NON E' obbligatoria per nessuno ma consigliata per chi appartiene a categorie a rischio, esattamente come qualsiasi vaccinazione antiinfluenzale.
Un eventuale contagio da influenza H1N1 ci procurerà febbre, raffreddore e qualche giorno a letto.
Fondamentalmente è tutto limitato a questo.

Qui le FAQ del nostro ministero della salute.
Qui la pagina del ministero della salute dedicata all'"emergenza influenza" con disponibilità di dati, contatti ed informazioni.

Altri dubbi potranno essere chiariti nei commenti al post.
Ci tengo a sottolineare comunque, che sarebbero accuratamente da evitare le discussioni sui vaccini e sulle loro caratteristiche in generale perchè di questo argomento si discuterà prossimamente. Questo post è dedicato a chi mi ha chiesto chiarimenti sulla prossima influenza.
Grazie.
:)

Aggiornamento 06/10/09: Per chi desiderasse più informazioni, sono disponibili tutti i dati relativi al vaccino H1N1 (è il report originale dell'emea), è un .pdf in inglese di oltre 50 pagine. Si tratta dei dati ufficiali di sperimentazione, tossicità, sicurezza, efficacia. Dei test su adulti e bambini, della sicurezza degli adiuvanti (come lo squalene) ed altro.
Qui invece, la scheda tecnica del FOCETRIA il vaccino per l'influenza pandemica (unica differenza con quello che sarà in distribuzione è il ceppo virale ma per il resto si tratta dello stesso vaccino già disponibile per il virus H5N1).

210 commenti:

  1. cosa c'è da allarmarsi per l'influenza A non lo so..

    la SARS e l'Aviaria sono estremamente più temibili

    per non parlare delle malattie tropicali, una per tutti: la Dengue

    saluti da un convalescente :)

    RispondiElimina
  2. [OT] WeWee, anche se non dovremmo parlare di vacicni in generale, dai un'occhiata a questo post, riportato da eSSSe ed, eventualmente, passa a commentare.[/OT]

    In argomento: ho sentito un'intervista a Silvio Garattini in cui sosteneva che il vaccino per questa influenza A non e' stato testato quanto sarebbe d'uso per i "normali" vaccini annuali, e quindi esprimeva qualche remora all'uso generalizzato.

    Non riesco a ritrovare il testo dell'intervista da nessuna parte in rete, in compenso ho trovato questo lancio dell'ANSA, in cui diceva sostanzialmente le stesse cose che hai scritto tu e denunciava una fretta eccessiva nel lancio della campagna di vaccinazione (facoltativa), motivata da interessi economici.

    RispondiElimina
  3. Terenzio il Troll,

    qui l'intervista a Garattini su La Stampa del 1° settembre.

    RispondiElimina
  4. L'intervista a Garattini devo averla letta anche io da qualche parte...

    Sono sostanzialmente d'accordo sui motivi economici che hanno causato questa sorta di allarme, l'unica cosa consolante è che mi pare tutto il sistema che organizza la salute in Italia, dal ministro all'ultimo medico di famiglia, abbia reagito benissimo (e non è così frequente), sminuendo l'allarme e spiegando la reale situazione.

    RispondiElimina
  5. Eccola, ora la rileggo, grazie.

    PS: Sul post linkato, mi hai linkato il blog. Ti riferisci al primo post?

    RispondiElimina
  6. WeWee,

    c'è qualche prova che questo sottotipo influenzale muti? E se sì, quali sono i tempi della sua mutazione genetica?

    In generale, è possibile, che tu sappia, avere mutazioni genetiche nei virus nel giro di pochi giorni in condizioni dell'ospite "ottimali"?

    RispondiElimina
  7. Non mi sono interessato molto alla vicenda "influenza suina" quindi potrei essere il Joe the plumber o il Mario Rossi della situazione. L'impressione che ho ricavato seguendo i titoli dei giornali e dei tg è stata molto contraddittoria.
    L'impressione era che da un lato si facessero affermazioni che potevano creare panico dall'altra si cercasse di tranquillizzare. Ripeto non ho seguito bene la vicenda quindi la mia domanda è :
    davvero l'allarmismo è dovuto solo ai mezzi di comunicazione? Nessun "aiutino" da qualche membro del governo?
    Così fosse sarei sollevato da un lato (bravo governo!) dall'altro terrorizzato dalla "fuffa" che riescono a creare i giornalisti dal quasi nulla.
    Comunque, anche se non ho seguito con attenzione, non mi è sfuggita la patetica ricerca del "primo morto italiano".Penoso.

    RispondiElimina
  8. Mamma mia che ginepraio che hai alzato...

    Una precisazione da un appassionato di virus.
    Le mutazioni possono avvenire in due modi, parlando di influenza, i cui nomi sono: antigenic drift e antigenic shift. Il primo caso è quello comune, la sequenza di RNA (perché il virus influenzale è ad RNA, non a DNA) cambia e le proteine che si formano sono diverse, ha una probabilità di avvenire bassa, ma per i virus che non hanno nessun meccanismo di correzione degli errori di traduzione, anche questa bassa probabilità è da considerare.

    Il secondo tipo invece è tipico dell'influenza: il virus contiene 8 frammenti di RNA, non è una unica catena, questo porta ad alcune considerazioni molto importanti per la nascita di una malattia letale: se due virus diversi (ad esempio A H1N1 "suino" e A H1N1 umano) infettassero la stessa cellula (ad esempio infettassero contemporaneamente un maiale) si potrebbero scambiare dei frammenti, causando la nascita di un virus nuovo, mai visto prima, potenzialmente molto più pericoloso. Il pericolo poi aumenta se facciamo il giochino con A H5N1 e A H1N1 suino, visto che l'aviaria ancora gira indisturbata: il risultato potrebbe essere un virus con la capacità infettiva di A H1N1 suino e la mortalità di A H5N1, con effetti devastanti. Non voglio nemmeno pensarci.

    La vaccinazione contro A H1N1 suino e l'influenza stagionale limiterebbero questo scenario, perché nella sciagurata ipotesi di prendersi l'aviaria, saremmo comunque immuni dalle altre due, scongiurando la nascita del "virus perfetto"

    Ah, per fortuna l'antigenic shift avviene solo se due virus diversi infettano la stessa cellula, quindi anche qui, ipotesi relativamente remota.

    RispondiElimina
  9. Acc, WeWee: ho sbagliato il link.

    Mi riferivo a questo qui.

    RispondiElimina
  10. Grazie della spiegazione Giuliano. Sui tempi di mutazione si sa qualcosa? Ed essi possono estendere ad ogni virus?

    RispondiElimina
  11. Ottimo lavoro Wewee ... ma si sa che non c'é peggior sordo di chi non vuol sentire ...

    RispondiElimina
  12. i tempi di mutazione di un virus sono... immediati, direi. Non a caso l'influenza è sempre nuova ogni anno, e la stessa H5N1 in breve tempo è mutata. Considerando che ogni virus ha i suoi tempi, giudica tu: ogni anno l'influenza cambia e bisogna cambiare il vaccino, i pazienti con HIV hanno cure che rallentano il virus ma non lo fermano perché al loro interno il virus nel tempo cambia, d'altro canto la varicella è sempre la stessa.

    Per la domanda su influenza direi che è possibile, ma poco probabile. Ovviamente per "poco probabile" intendo un caso su mille, non un caso su mille miliardi. Non ti so dire esattamente i tempi, ma influenza muta parecchio, purtroppo

    RispondiElimina
  13. Grazie ancora Giuliano, sono info utili per rispondere ad un paio di domande sull'ebolavirus che mi ha posto un caro amico biotecnologo (sulla carta XD)... ;)

    Terenzio il Troll, grazie a te per aver linkato il post in cui sono raccolte le inesattezze di Freda... Avevo bisogno di ridere un po' stamattina :P

    RispondiElimina
  14. Terenzio, te l'ho scritto anche lì: tu non mi vuoi bene.
    Vuoi "smontare" quel romanzo fantathriller che parla di "organismi viventi" dentro la cellula?
    Per favore...
    :)

    RispondiElimina
  15. Se mi devo basare sulla mia esperienza recente il vaccino non lo rifaccio non per i motivi spesso ridicoli dei complottisti, ma semplicemente perché fra una bella infuenzona che mi stronca per una settimana e tanti piccoli malanni che non sfogano e si trascinano per tutto l'inverno, preferisco la prima.

    RispondiElimina
  16. Io il vaccino per l'influenza non l'ho mai fatto, sono in buona salute, ho un ottimo sistema immunitario ed essendo giovane (e bello :D) non ho mai avuto grossi problemi (al massimo un paio di giorni di astenia e raffreddore), però quest'anno ci sto pensando seriamente, più per le persone con le quali vengo a contatto che per me.

    RispondiElimina
  17. Segnalo questo articolo di una "Wewee americana", che a dire il vero è un pelino più drammatico, anche se di base dice le stesse cose: i ricoveri in ospedale per una città come la mia sarebbero un centinaio su diversi mesi, nulla di eccezionale. Il sito citato però insiste molto di più sull'utilità del vaccino. In particolare poi sottolineo il passaggio sulla pericolosità di questa maiala per i più giovani, robusti, sani, belli e intelligenti, tema a me caro :-P :

    There were 5011 hospitalizations and 302 deaths, 39% among those aged 25 to 49, in contrast to the usual flu where 90% of the deaths are in people over age 65.-

    Se ho ben capito, la tesi di WeWee è che il dato sia falsato da errate valutazioni iniziali in Messico. Ho capito bene?

    Quanto al panico: se solo questi cretini di giornalisti, invece di dire il numero di morti per influenza, dicessero il tasso di mortalità e lo paragonassero alle altre influenze, sarebbe tutto più semplice.

    RispondiElimina
  18. @WeWee
    Soltanto alcuni chiarimenti se posso:

    "Anche l'influenza annuale comunque può causare decessi e complicazioni gravi e letali, sono casi rarissimi, previsti e conosciuti."

    Io direi che "causa" più che "può causare". La mortalità dell'influenza è documentata statisticamente ogni anno, no?

    Poi, riguardo gli allarmismi, è assolutamente corretta la posizione adottata dalle istituzioni che non hanno mai diffuso panico. Piuttosto, alla diffusione del panico hanno provveduto, con una mancanza di professionalità imbarazzante e tangibile, i media (TV e giornali cartacei in prima linea) con titoli tipo "nuova vittima dell'influenza" a caratteri cubitali salvo poi, in minuscolo, scrivere "ma era cardiopatico, tubercolotico e aveva 90 anni".

    Chiaramente ironizzo, ma il tenore di molti servizi ed articoli è proprio quello.

    RispondiElimina
  19. Mi hai convinto: siccome sono giovane e bello (...) anch'io penso che mi vaccinerò!!! :D

    Scherzi a parte, lo aspettavo un tuo bel articolo chiarificatore sull'argomento. Settimana scorsa alla riunione dei genitori per l'apertura dell'asilo nido se ne sentivano di ogni.
    Se permetti, stampo l'articolo e lo do alla direttrice da apporre in bacheca.

    RispondiElimina
  20. @Wewee: oltre che ringraziarti per l'articolo assai utile come riferimento, avrei un suggerimento:
    ho notato che in molti tuoi post usi separare il soggetto dal suo verbo con la virgola.

    Es. "L'unico caso italiano di decesso, ha riguardato una persona già affetta [...]"
    oppure:
    "L'influenza H1N1, non si trasmette da animale a uomo ma da uomo ad uomo"

    Questo uso della virgola è errato, ma non per pignoleria, bensì semplicemente perché complica (enormemente) la lettura. Come regola generale è sempre meglio che il soggetto e il suo verbo siano leggibili il più possibile insieme.

    E ora una pignoleria :P "né" vuole l'accento grave.

    RispondiElimina
  21. @ markogts:

    vado a dare una lettura.

    @ kempeitai:

    "Io direi che "causa" più che "può causare". La mortalità dell'influenza è documentata statisticamente ogni anno, no? .

    Sì, può causare nel senso che non causa *necessariamente* decessi o complicazioni gravi.

    Piuttosto, alla diffusione del panico hanno provveduto, con una mancanza di professionalità imbarazzante e tangibile, i media .

    Lo penso anche io. Ora si è aggiunta una catena che gira su Facebook e che mi hanno già inviato 8 volte, a firma di...Romina Power...vabbè...

    @ McG:

    Se permetti, stampo l'articolo e lo do alla direttrice da apporre in bacheca. .

    No.




    Sisi, certo...
    :)

    RispondiElimina
  22. Questo uso della virgola è errato .

    Io, penso che tu abbia ragione...
    :P

    Il mio "problema" è che scrivo mentre penso...cioè, non preparo gli articoli a tavolino, mi documento, preparo una traccia e poi scrivo...e spesso le virgole sono le pause del mio pensiero.
    Cercherò di migliorare.
    Grazie, a, te.
    :D

    RispondiElimina
  23. Bon, mi pare che hai detto tutto.

    Un piccolo contributo debunkerista ironico.

    Ma sbaglio o sono i complottisti a vantare le proprieta' taumaturgiche della cartilagine di squalo?
    E poi si scagliano lancia in resta contro un prodotto estratto dal medesimo squalo?

    :D

    Saluti
    Michele

    RispondiElimina
  24. Ps: giovane e bello???


    MUHAHAHAHAHAHA :D :D :D

    Ok ok, smetto :P

    Saluti
    Michele

    RispondiElimina
  25. sarà anche giovane e bello...
    ma s'è già palesato come interista. Se c'è una giustizia divina, suina lo colga U_U

    l'articolo ci stava tutto, purtroppo passano sia i giornali iperallarmistici, sia mail complottare sulla suina T_T
    per dire, gente che scrive "un virus è solo un ammasso di proteine e DNA" e una pallottola è solo un ammasso di ioni metallici...

    wewee, non è che ti metti a fare il corrispondente scientifico per qualche giornale? non fare il modesto...
    (perchè meglio degli attuali ci vuole poco, mi ca per altro =P)

    RispondiElimina
  26. Il vaccino contiene il pericolosissimo mercurio: FALSO/?. Il mercurio contenuto nei vaccini non ha mai dimostrato di provocare danni. Parleremo in ogni caso del mercurio negli articoli adatti di prossima pubblicazione. Qui basti sapere che il normale vaccino per l'influenza NON contiene mercurio o suoi derivati in molte delle sue formulazioni

    Credo che qui sia poco chiaro: prima si dice che il mercurio nei vaccini non c'è; poi si dice che il mercurio è presente, ma non sono mai stati dimostrati dei danni provocati dal mercurio contenuto nei vaccini; ed infine si dice nuovamente che il mercurio non c'è.

    RispondiElimina
  27. Hanmar: "E poi si scagliano lancia in resta contro un prodotto estratto dal medesimo squalo?"

    Ma squale, squello?

    RispondiElimina
  28. Mi viene in mente una battuta di Woody Allen che ho risentito di recente (ricostruzione a memoria molto lacunosa e altamente inattendibile):

    Erano alcuni giorni che sentivo questi disturbi ma non mi decidevo di andare dal medico e farmi fare costose analisi per sapere che avessi. Scoprii che il mio amico John aveva gli stessi disturbi e lo convinsi a farsi visitare. Pensavo infatti che scoperto cosa avesse lui avrei potuto curarmi allo stesso modo. 150 dollari di analisi e saltò fuori che aveva una banale colite guaribile in qualche giorno. Presi un farmaco da 25 dollari e fui molto contento dei soldi che avevo risparmiato. Due giorni dopo la moglie di John mi chiama annunciandomi la morte del marito! Sconvolto corsi dal medico a farmi fare tutte le analisi possibili ed immaginabili perché chissà cosa non avevano visto in John e che probabilmente avevo pure io. Pagai 300 dollari per sentirmi dire che avevo la colite. Telefonai alla moglie di John per sentire come se ne fosse andato. L'aveva investito un'auto!

    RispondiElimina
  29. yos,
    a quanto ho capito io WeWee dice:
    _ c'è quantità minima di mercurio nei vaccini (in generale, non in ogni vaccino);
    _ non ci sono dimostrazioni che quelle quantità di mercurio provochino danni;
    _ nel vaccino influenzale non c'è mercurio;
    _ nel vaccino per A H1N1 non si sa con esattezza cosa ci sia.

    Right?

    RispondiElimina
  30. WeWee: "Il mio "problema" che scrivo mentre penso"

    Mai fare due cose insieme; le strategie possbili sono:
    - prima pensa e poi scrivi
    - prima scrivi e poi pensa.

    Un nanomungo fresco di giornata a chi indovina quali blogger adottano quest'ultima tecnica.

    RispondiElimina
  31. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  32. AAAAAA puttanata girasi

    L’IRONIA NEL SUO MIGLIOR STILE
    2000 persone contraggono l’influenza suina e ci si mette la mascherina…
    25 milioni di persone con AIDS e non ci si mette il preservativo…
    PANDEMIA DI LUCRO
    Che interessi economici si muovono dietro l’influenza suina?
    Nel mondo, ogni anno, muoiono milioni di persone, vittime della malaria,
    i notiziari di questo non parlano…
    Nel mondo, ogni anno muoiono due milioni di bambini per diarrea che si potrebbe evitare con un semplice rimedio che costa 25 centesimi..
    I notiziari di questo non parlano…
    Polmonite e molte altre malattie curabili con vaccini economici, provocano la morte di 10 milioni di persone ogni anno.
    I notiziari di questo non parlano…
    Ma quando comparve la famosa influenza dei polli… i notiziari mondiali si inondarono di notizie… un’epidemia e più pericolosa di tutte, una pandemia!
    Non si parlava d’altro, nonostante questa influenza causò la morte di 250 persone in 10 anni…
    25 morti l’anno!!
    L’influenza comune, uccide ogni anno mezzo milione di persone nel mondo.
    …Mezzo milione contro 25.
    E quindi perché un così grande scandalo con l’influenza dei polli?
    Perché dietro questi polli c’era un “grande gallo”.
    La casa farmaceutica internazionale Roche con il suo famoso Tamiflu, vendette milioni di dosi ai paesi asiatici.
    Nonostante il vaccino fosse di dubbia efficacia, il governo britannico comprò 14 milioni di dosi a scopo preventivo per la sua popolazione.
    Con questa influenza, Roche e Relenza, ottennero milioni di dollari di lucro.
    Prima con i polli, adesso con i suini:
    e così adesso è iniziata la psicosi dell’inflluenza suina. E tutti i notiziari del mondo parlano di questo.
    E allora viene da chiedersi: se dietro l’influenza dei polli c’era un grande gallo, non sarà che dietro l’influenza suina ci sia un “grande porco?”.
    L’impresa nord americana Gilead Sciences ha il brevetto del Tamiflu.
    Il principale azionista di questa impresa è niente meno che un personaggio sinistro, Donald Rumsfeld, segretario della difesa di Gorge Bush, artefice della guerra contro l’Iraq…
    Gli azionisti di Roche e Relenza si stanno fregando le mani … felici per la nuova vendita milionaria.
    La vera pandemia è il guadagno, gli enormi guadagni di questi mercenari della salute…
    Se l’influenza suina è così terribile come dicono i mezzi di informazione, se la Organizzazione Mondiale della Salute (diretta dalla cinese Margaret Chan) è tanto preoccupata, perché non dichiara un problema di salute pubblica mondiale e autorizza la produzione farmaci generici per combatterla?
    DIFFONDI QUESTO MESSAGGIO COME SE SI TRATTASSE DI UN VACCINO, PERCHE’ TUTTI CONOSCANO LA REALTA ’ DI QUESTA “PANDEMIA”.
    Dr. Carlos Alberto Morales Paità
    Nuova influenza: impunità garantita alle case farmaceutiche per i danni del vaccino

    RispondiElimina
  33. Credo che qui sia poco chiaro

    Provo a spiegarmi meglio:

    - In molti vaccini ERA contenuto un derivato del mercurio.

    - Non è stato MAI dimostrato un danno da mercurio contenuto nei vaccini. Ne riparleremo.

    -Da qualche anno si sta in ogni caso, per precauzione eliminando il mercurio da tutti i vaccini (ormai solo in pochi ne contengono ancora per esempio quello per l'epatite).

    - Nei normali vaccini influenzali vi sono alcuni tipi contenenti mercurio altri no.

    - Nel vaccino per l'H1N1 non posso saperlo perchè ancora non sono stati resi noti gli ingredienti.

    A tu capì?
    :D

    RispondiElimina
  34. Drakkar: in realtà concordo "completamente a metà" con la "puttanata": che ci sia chi fomenta il panico per vendere più vaccini, secondo me, è fuori di dubbio. E pure sulla nostra miopia sulle tragedie del terzo mondo c'è poco da dubitare. Beh, Rumsfeld, dài, è istrionico, sta a questi messaggi come il prezzemolo alle polpette. :-)

    Scherzi a parte, per me questa ennesima malattia nata da bestie tenute in condizioni immonde è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso: sto cercando di diventare vegetariano (con notevoli difficoltà).

    RispondiElimina
  35. Specifico: non per panico da maiale, ma per protesta contro questi metodi di allevamento.

    RispondiElimina
  36. @markogts

    per me quel messaggio continua ad essere la dimostrazione che a questo mondo più cazzate spari più passi per un gran pensatore..

    RispondiElimina
  37. theDRaKKaR,
    e noi ce ne freghiamo dei "pensatori fuffa": checché ne dicano, il mondo continua a girare nella sua naturale direzione e l'importante è fare (con la testa) ;)

    RispondiElimina
  38. ma.. a queste, che paiono anche grandi pensate, si risponde sempre nello stesso modo: come fai a distinguere da una pandemia che non farà morti, da una che ne farà?
    E ancor più, come distingui da una presunta pandemia che non ha fatto danni perchè si sarebbe estinta da sola, da una che non ha fatto danni proprio grazie a quel cordone sanitario, quei controlli, quei vaccini?

    Sono rischi, e come tali bisogna trattarli. Ci si arma, si minimizzano le possibilità nefaste, certo senza allarmismi catastrofisti,ma anche senza pensare che tutto è rose e fiori e lo sarà sempre e comunque.
    O la volta che viene una nuova Spagnola (e se è successo... prima o poi succederà di nuovo), avrai preferito dare miliardi alle cattive aziende farmaceutiche e pararti le chiappette, o ridergli in faccia finchè il morbo falcidia?

    @markogts
    forza e coraggio. Io, ad abbandonare i beneamati suini e bovini, non ce la farei proprio :D

    RispondiElimina
  39. @Terenzio:
    - prima scrivi e poi pensa.
    Un nanomungo fresco di giornata a chi indovina quali blogger adottano quest'ultima tecnica.


    Se ti tieni il nanomungo posso addirittura indicarti un forum dove si cita spesso WeWee e dove tutti gli utenti sembrano essere conformi alla regola "prima scrivi e poi pensa". In questi giorni si sono lanciati in una versione piu' sofisticata : "prima vi dimostro che i vaccini sono inutili, poi cerco i dati".

    RispondiElimina
  40. Tié, io sono categoria a rischio e mi vaccino per prima, alla faccia vostra (non è vero, si vaccinerà per primo WeeWee in quanto medico).
    WeeWee dai che se mi becco l'influenza andrò a finire sui giornali!

    RispondiElimina
  41. L'economa domestica, ma Lei lo fa in quanto ha un'età saggia, vero? :D :D :D :D :D :D :D

    RispondiElimina
  42. @ yari.davoglio

    Claro que sì!!!! Ti immagini il titolone sul giornale "L'economa domestica ha l'influenza porcellina"?

    RispondiElimina
  43. L'economa domestica, su "Il Giornale"? Be', almeno Feltri avrebbe qualcosa di interessante da proporre ai suoi elettori... :P
    Uh, che ideona!!! Perché non ti cucchi questa influenza e contagi i vari complottisti? Così stanno nel lettuccio e noi non leggiamo nuove castronerie e falsità in giro per il web :P (Tanto lo sai che noi NWO abbiamo l'antivirale universale...)

    Tornando in topic, mi sto facendo un sughetto con cipolle e salsicce di suino che, naturalmente sono infette... Ne volete un po'? :D

    RispondiElimina
  44. A giudicare dalle visite, l'argomento vaccino ed influenza è sentito...mamma mia...

    Questo è l'articolo più visitato da quando esiste MedBunker, 746 visite in un giorno.
    :)

    RispondiElimina
  45. Non è vero che le autorità non stanno allarmando la popolazione.
    In primo luogo si prevede la vaccinazione per il 40% della popolazione, poi spesso si è voluto lasciar intendere che il 100% della popolazione sarebbe stato vaccinato. Hanno richiesto la chiusura della scuola a settembre per evitare i problemi da contagio fra studenti, previa poi smentita dal ministro dell'istruzione al ministro della sanità. Hanno spostato la "pandemia italiana" da luglio ad agosto, da agosto a settembre e di recente parlano di generica previsione di crescita in parallelo con l'influenza normale nei mesi freddi.

    Inoltre tutti i TG mediaset ed in particolar modo studio aperto stanno continuando a creare panico con notizie non verificate!

    I blogger italiani, ma ho scoperto recentemente anche quelli francesi contestano alle TV tale psicosi generata sulla popolazione...ben eccettuati i cerebrolesi di luogocomune ed affini che parlano di fantacomplotto come loro solito.

    RispondiElimina
  46. PS: non guardare solo i comunicati ufficiali del ministero. Questi non vengono mai diffusi dai giornalisti incapaci dei telegiornali. Guarda invece le interviste che rilasciano vari ministri sull'argomento, le quali allarmano la popolazione benchè non abbiano alcun valore formare di comunicato ministeriale!

    RispondiElimina
  47. @ yari.davoglio

    Uh, che ideona!!! Perché non ti cucchi questa influenza e contagi i vari complottisti? Così stanno nel lettuccio e noi non leggiamo nuove castronerie e falsità in giro per il web (Tanto lo sai che noi NWO abbiamo l'antivirale universale...)

    Ohmamma, mi ricorda le novelle di Verga che parlavano del colera e del "contravveleno".
    Ehmmm Yari, non è cattiveria, ma di farmi un mesetto di ospedale non è che ne abbia tantissima voglia, poi le rianimazioni sono così noiose...Per far fuori i complottisti dobbiamo trovare un altro metodo.
    E anche per far cambiare i titoli a Feltri (ma Rocco ci sta dando una mano per questo).

    RispondiElimina
  48. @Thhh
    "wewee, non è che ti metti a fare il corrispondente scientifico per qualche giornale? non fare il modesto...
    (perchè meglio degli attuali ci vuole poco, mi ca per altro =P)"

    Assolutamente d'accordo

    RispondiElimina
  49. Consiglio gli articoli del blog di Anna Meldolesi:

    http://annameldolesi.italianieuropei.it/

    Per ora non c'è motivo di impanicarsi, e infatti le autorità non lo hanno fatto (sono i media che per loro natura sono ansiogeni). C'è qualche motivo di preoccupazione per il fatto che, a prescindere dalla gravità dei sintomi dell'influenza, una sua massiccia diffusione per via dall'alto livello di contagiosità (mi scuso per la terminologia poco corretta) potrebbe causare comunque molti più morti dell'influenza stagionale, ed è questo a spiegare le pressioni per il vaccino (oltre le ovvie implicazioni economiche).
    Ci sarebbe poi il fatto che il virus potrebbe mutare e diventare più aggressivo, ma preoccuparsi per questo è molto prematuro. Solo che le autorità ci devono pensare.

    RispondiElimina
  50. Io credo che le autorità una volta tanto si stiano invece comportando bene. Avvertono in tempo dell'arrivo dell'influenza, preparano le scorte di vaccini ed antivirali, le mettono a disposizione prima di tutto per i servizi pubblici essenziali e consigliano la vaccinazione a chi è a rischio invitando alla calma.
    Le scuole sono iniziate regolarmente, non vedo mascherine e filtri anti NBC in giro oltretutto.

    I giornali invece devono fare notizia e fa più notizia un virus mortale che un virus che provoca un raffreddore. O una ragazza che va a letto con il premier invece di una guerra, naturalmente.

    Una volta tanto devo ammettere che chi ci governa non sta sbagliando granchè.
    imho. Ma non prendiamo il discorso politico, limitiamoci all'influenza.

    RispondiElimina
  51. "Ma non prendiamo il discorso politico, limitiamoci all'influenza."

    Non ho capito.
    Temi l'influenza della politica o non vuoi influenzare i politici?

    Forse, da blogger ormai vaccinato, stai solo cercando di stroncare sul nascere la diffusione di un'epidemia di post off topic che porterebbero a febbrili discussioni su come stimolare l'immunita' parlamentare o se sia giusto limitare le piu' alte cariche batteriche dello stato.

    RispondiElimina
  52. @Terenzio il Troll: non ci ho capito "na fava" ma mi hai fatto ridere :-D

    RispondiElimina
  53. come stimolare l'immunita' parlamentare

    :P
    Bella.

    Anche se in parlamento ci sono virus che sono endemici solo grazie alla pompa protronica.


    PS: Ho trovato (finalmente!) lo studio che "gli oncologi non farebbero mai la chemioterapia". Naturalmente lo studio non dice questo ma ben altra cosa. E' talmente contorto però, che ci vorrà tempo per studiarlo bene.

    Non è che tu...
    ;)

    RispondiElimina
  54. L'AIDS fa più morti della suina, ma non viene sfruttata per creare psicosi alla gente.

    I vaccini della Sars e dell'aviaria comprati a milioni di euro di tasse italiane non sono serviti a nulla ed ora credo siano anche scaduti (report ha provato a scoprire dove siano finiti).
    Ben vengano altri vaccini utilissimi per il novello psicodramma, creato a quanto pare da nessuno, e non professato da giornali-giornalisti e ministri che spostano gli allarmi pandemia, la chiusura delle scuole.
    Il tutto è basato su casi di persone contagiate da una malattia e morti perchè erano affetti già da altre malattie più letali (per esempio la leucemia).

    Decine di migliaia di persone muoiono per malattie curabili con cure costose qui in occidente, solo perchè il loro paese terzomondista non se le può permettere.

    Malattie come l'ebola dovrebbero suscitare psicodrammi maggiori dato che disgrega tutti i tessuti della persona umana, se non sopraggiungesse la morte. Psicosi da malattia disgustosa assente.

    La meningite per ogni contagio fa un morto...ben diverso dalla suina. Ma niente psicosi.

    Le vendite del tamiflu e le quotazioni di certe aziende "dicono" siano spiccate alle stelle e non si indaga su questo fronte (conflitto di interessi fra ministri-ocse e tali aziende).

    Ora scoperto il genoma dell'AIDS ed a breve portebbe arrivare una cura, con conseguente calo delle donazioni di denaro per la ricerca sulle malattie pandemiche.

    ^_^ che facile usare lo stile complottista.

    Concordo con chi afferma che c'è qualcosa che non funziona in tutto ciò, specialmente quando per la terza volta spendiamo centinaia di milioni per pandemie-flop.

    Merita un'indagine internazionale il conflitto di interessi presunto o presupponibile fra chi dovrebbe prevenire veri casi di pandemia e chi ricava denaro da quotazioni in borsa e vendite di prodotti relativi a medicinali.

    RispondiElimina
  55. Sono morte tutte le persone contagiate dal virus A-H1N1 o H1N1 prima delal produzione del vaccino anti-H1N1 avvenuta in settembre?
    Falso.
    Misteriosamente la maggior parte delle persone contagiate prima della produzione del vaccino avvenuta in settembre son guarite lo stesso

    ^_^
    mannaggia che pandemia spaventosa!

    RispondiElimina
  56. mother, l'ebolavirus non diviene uno "psicodramma" per il semplice (e schifoso) fatto che è "confinato" in Paesi lontani da quelli opulenti.
    Pancia piena e teste vuote...

    RispondiElimina
  57. ma.. mother, hai letto l'articolo?
    in genere "commento" è da intendersi "commento all'articolo", quindi fare domande a cui è già stato risposto... :)
    il concetto di rischio non ci è amico, eh?

    comunque, miscellanea: l'AIDS non ha fatto colpo sulla popolazione? non è stata degnata dai giornali?
    cerco le copertine con "AIDS - peste del secolo"?
    piuttosto, è diminuita molto la sua percezione come pericolo negli ultimi tempi, da malattia incurabile a malattia cronica con un trattamento.
    In realtà, è diminuita troppo, dato che in alcune categorie sta aumentando di nuovo l'incidenza...

    -ah, da quando in qua la meningite fa un morto per contagiato? alziamo un po' le percentuali?-
    ma soprattutto... ah già, l'anno scorso mica c'è stata uan psicosi per meningite, con i tg che segnalavano ogni singolo caso per mesi e mesi.
    Mafia degli antibiotici? o ignoranti giornalisti in caccia di scoop a tutti i costi?

    RispondiElimina
  58. @mother:
    I vaccini della Sars e dell'aviaria comprati a milioni di euro di tasse italiane non sono serviti a nulla ed ora credo siano anche scaduti (report ha provato a scoprire dove siano finiti)

    Potrei essere disinformato io, ma non mi risulta esistano questi vaccini

    La meningite per ogni contagio fa un morto...ben diverso dalla suina. Ma niente psicosi.

    Assolutamente falso, sia per la presunta mortalità sia per il "niente psicosi". Ricordo ancora un paio d'anni fa la corsa al vaccino contro la meningite (a livelli assolutamente normali)

    Ora scoperto il genoma dell'AIDS ed a breve portebbe arrivare una cura, con conseguente calo delle donazioni di denaro per la ricerca sulle malattie pandemiche.

    Hanno scoperto la "struttura" del genoma, non il genoma, che si conosce da anni. Sì, è un enorme passo avanti, ma non è l'unica strada che si percorre e tutti insieme andranno a formare i nuovi farmaci, e si spera presto un vaccino

    Misteriosamente la maggior parte delle persone contagiate prima della produzione del vaccino avvenuta in settembre son guarite lo stesso

    Il vaccino non "cura" le persone, previene il contagio. Ma di questo parleremo con i post sui vaccini.

    E per inciso, le "pandemie flop" sono tali proprio per le misure prese contro di loro. E questa suina non è affatto flop, visto che è stata riconosciuta dall'OMS e da un po' siamo a livello 6 (il livello che indica pandemia conclamata). Poi la mortalità è un altro discorso.

    RispondiElimina
  59. Mother:

    ma tu stai commentando l'articolo (che spero abbia letto) o ti stai sfogando?
    Perchè mi pare tu abbia un po' travisato le cose.

    L'AIDS fa più morti della suina, ma non viene sfruttata per creare psicosi alla gente.

    No? Cioè quando la gente chiedeva tazzine usa e getta al bar e la televisione ci propinava spot con il contagiato circondato dall'alone blu non lo ricordi? La peste del secolo non la ricordi più? Ci siamo "abituati" è questa l'unica differenza, ma il panico c'è stato eccome.

    I vaccini della Sars e dell'aviaria comprati a milioni di euro di tasse italiane non sono serviti a nulla ed ora credo siano anche scaduti

    Se gli stati non avessero fatto scorta e fosse scoppiata un'epidemia mortale come l'avresti presa? Come un complotto dei governi per decimare la popolazione no?
    Cioè "piove, governo ladro".

    Una nazione civile deve essere pronta a qualsiasi evenienza, anche la peggiore, poi se tutto passa, bene, meglio per tutti, ma almeno abbiamo la sicurezza che c'è qualcuno che alla gente ci pensa...

    Il tutto è basato su casi di persone contagiate da una malattia e morti perchè erano affetti già da altre malattie più letali .

    L'ho scritto anche io, quindi?

    Decine di migliaia di persone muoiono per malattie curabili con cure costose qui in occidente, solo perchè il loro paese terzomondista non se le può permettere.

    Certo, lo sappiamo, quindi? Che c'entra con l'influenza?
    Se è per questo da noi si muore ancora di tubercolosi per la quale esiste anche un vaccino. E allora? Che c'entrano questi discorsi demagogici con l'influenza? Sai chi può fare discorsi di questo tipo? Chi muove le chiappe dalla poltrona e va a prendersi la malaria per aiutare gli altri, non chi "aiuta" gli altri davanti al PC con il caffè davanti ed accusa tutti i "cattivi" di non aiutare i poveri.
    Prendi le valigie e vai in Africa come ho fatto io. Poi, solo dopo, puoi parlare.

    Malattie come l'ebola dovrebbero suscitare psicodrammi maggiori dato che disgrega tutti i tessuti della persona umana, se non sopraggiungesse la morte. .

    Sbagliato. L'ebola da noi, fortunatamente, non è arrivata. Quella sì che sarebbe una tragedia, altro che psicosi, non avresti nemmeno il tempo e la forza di "psicoticizzare"...

    La meningite per ogni contagio fa un morto...ben diverso dalla suina. Ma niente psicosi.

    Sbagliato ancora, la meningite non uccide tutti i contagiati, sarebbe una strage. Sbagliato anche il discorso della psicosi, due anni fa l'Italia ha vissuto la psicosi meningite per un numero di casi uguale a quello degli anni precedenti, cerca pure sui giornali se vuoi...

    che facile usare lo stile complottista.

    Facilissimo. Basta scrivere quello che passa per la testa senza ragionare, così sembriamo contro il sistema ed informati, senza renderci conto che facciamo semplicemente il gioco del sistema che tanto combattiamo: ignoranza e disinformazione.

    L'ideale per avere un popolo bue.

    RispondiElimina
  60. Io non mi farò vaccinare per i seguenti motivi:

    1) Mi disgusta il condizionamento a cui ci sottopongono i veri porci di questo paese: buona parte dei giornalisti.
    2) Ritengo di essermela sempre cavata bene anche nelle peggiori influenze facendomi i canonici 3 giorni di letto curato con frutta e paracetamolo.
    3) Cosa contengono i vaccini? Vista le grandi differenze di opinione anche tra medici, beh, lascio fare al mio organismo.

    Saluti! Anzi, Salute!

    RispondiElimina
  61. Forse bisognerebbe considerare anche l'aspetto economico. Credo che un vaccino alla fine costi meno di una persona con l'influenza, fra indennità di malattia (dovuta dal quarto giorno di malattia), medicine, ricoveri in caso di complicazioni etc.

    Ciao
    VB

    RispondiElimina
  62. @Yari.Davoglio
    Forse per l'Italia si potrebbe prendere ad esempio la leptospirosi.

    @thhh
    Ma guarda che lo condivido l'articolo, ci mancherebbe. Anzi colgo l'occasione per ringraziare l'autre.
    Quello che non condivido è la campagna pubblicitaria data alla malattia, al pari delle precedenti Sars ed Aviaria.
    L'articolo, prendendo in considerazione i soli annunci ministeriali, sembra sminuire l'azione di terrore generata sulla popolazione, specialmente anziani.
    In realtà per tali persone val più quanto detto nei telegiornali della sera nelle interviste a medici o ministri piuttosto che nei comunicati stampa del ministero (chiuderemo tutti gli areoporti con i paesi colpiti, dovremo girare con la mascherina come in Messico, chiudere scuole, non baciarsi a scuola, ...).
    Da questo punto di vista non si può valutare l'azione del governo nei comunicati che pochi leggono, ma si deve vedere anche quanto detto nelle interviste, ovvero nei comunicati non ufficiali che tutti vedono nei tg.

    Aids: "cerco le copertine con "AIDS - peste del secolo"?"
    L'AIDS è stata una delle pesti-pandemie del secolo.
    Anche per l'AIDS si è creata disinformazione, di due tipi:
    1) la disinformazione non complottista. Es: aids trasmissibile anche attraverso le tazzine del caffè dei bar
    2) la disinformazione complottista: vedi LC e la teoria che l'AIDS l'hanno inventata gli Stati Uniti.
    Rimane il fatto che l'AIDS è stata una vera pestilenza dall'alto tasso di mortalità, ben diverso dalle recenti Sars, aviaria, suina.
    Facciamo un esempio simile.
    Maremoto di sumatra: è stato una catastrofe, ha provocato centinaia di migliaia di morti morti in una decina di nazioni diverse.
    A seguito del maremoto è stato esteso anche in quei lidi il sistema di controllo di formazione dei maremoti basato su boe galleggianti.
    Dal 2004 ci saran stati una decina di sismi a Sumatra e ognuno è stato seguito da una falsa segnalazione di maremoto da parte del sistema di controllo. A suon di falsi allarmi avverrà prima o poi che un allarme verò verrà scambiato dalla popolazione per un falso allarme, vanificando la funzione della "rete di sicurezza contro i maremoti".
    Il problema è che c'è qualcosa che non funziona nel meccanismo di rilevamento della formazione di maremorti, il quale si sta dimostrando un colossale flop-fallimento.

    Meningite: ogni tanto ci sono giornalisti che pubblicano notizie di contagiati da meningite. Mai l'OCSE ha dichiarato la pandemia meningite, anche se magari sarebbe interessante scoprire in quanti paesi questa fa vittime. Mai un governo ha speso centinaia di milioni per un medicinale-vaccino contro la meningite.

    RispondiElimina
  63. @Giuliano
    Si mi correggo. Per la Sars, curabile con antibiotici come normalissima polmonite il governo ha previsto la profilassi di "visita di un medico + questionario" per tutti coloro che arrivavano in aereo dai paesi colpiti.
    Una pericolossissima pestilenza curabile come una normale polmonite.
    Per quanto riguarda l'aviaria il governo ha fatto scorta per 50 milioni di tamiflu e Relenza (credo siano 2-3 milioni di dosi visto che dovrebbe costare 20dollari il farmaco).

    Quanto al concetto di pandemia, credo sia sbagliato.
    Dichiarare il livello pandemico massimo una malattia che si diffonde in tutte le nazioni del mondo, ma fa pochissimo danno a mio parere è sbagliato.
    Come dire che l'erpes è una malattia pandemica di livello 6 che tutti dovrebbero temere.

    Una pandemia è tale quando si diffonde in tutte le nazioni, ma ha anche caratteristiche di gravità tali da renderla preoccupante per la popolazione.
    Io prima della vaccinazione di massa non vedo tassi di mortalità o altre caratteristiche relative alla malattia tali da dover informare e spaventare la popolazione affinchè midifichino il loro stile di vita o quanto meno non vedo caratteristiche che siano peggiori rispetto ad una normale influenza stagionale
    A mio parere non sarebbe stato male se la notizia se fosse rimasta nella sola stampa specialistica, senza il traumatico salto con relativa diffusione di bufale e falsi miti nella stampa ordinaria o quanto meno non vedo per quale motivo debba esserci un salto così traumatico dalla stampa specialistica per dottori come voi la descrivete a quella generica per la popolazione subissata di richieste di chiusura di areoporti, cittadini del messico che giravano tutti con la mascherina, richieste di chiusura delle scuole, ecc...


    Segnalo anche:
    il servizio di report sull'aviaria
    http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E90230,00.html
    il servizio di report sui medicinali al mercurio, che magari vi può interessare:
    http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E90013,00.html

    Saluti

    RispondiElimina
  64. @weewee
    Una nazione civile deve essere pronta a qualsiasi evenienza, anche la peggiore, poi se tutto passa, bene, meglio per tutti, ma almeno abbiamo la sicurezza che c'è qualcuno che alla gente ci pensa...
    ---------
    WeeWee appunto, è proprio questo il problema.
    Pre-vaccinazione dove sono i tassi di mortalità che dovrebbero indurre in governo a credere la Suina una malattia pericolosa per il popolo italiano?

    RispondiElimina
  65. @mother: la SARS è un'infezione virale, non è curabile con gli antibiotici e non è affatto una "normale polmonite", qualunque cosa voglia dire (l'influenza può dare polmoniti, lo staffilococco può dare polmoniti, la tuborcolosi è anche una polmonite... devo continuare?) e siamo stati fortunati a riuscire ad arginarla.

    L'aviaria è ancora attiva e in Egitto continua a fare danni: http://www.who.int/csr/don/2009_08_31/en/index.html

    Riguardo alla definizione di pandemia, poco importa quello che credi che sia giusto tu, importa la definizione data dall'OMS, che puoi trovare qui:
    http://www.who.int/csr/disease/avian_influenza/phase/en/index.html.
    E sì, l'Herpes (con la h) è pandemico e sì, c'è possibilità che faccia danni seri anche quello stupido virus che fa prudere il labbro ogni tanto (mai sentito parlare di encefalite erpetica?).

    Mi sono sgolato più volte e l'ho fatto anche qualche post sopra, sul perché, nonostante la bassa mortalità, la vaccinazione è una buona cosa, non mi va di ripetermi.

    Chiudere le scuole è un'azione preventiva scartata, mi sembra, ma era un'azione possibile, i farmaci servono per forza, perché bisogna essere pronti, e la popolazione va informata, certo non terrorizzata, ma è meglio che si sappia che c'è un nuovo ceppo influenzale in giro. Se rimanesse nella letteratura specializzata non si potrebbe fermare un eventuale aggravamento delle cose, che per fortuna ora sembra lontano.

    Magari rileggi il mio primo commento a questo post, può esserti utile

    RispondiElimina
  66. dove sono i tassi di mortalità che dovrebbero indurre in governo a credere la Suina una malattia pericolosa per il popolo italiano?

    Non ci sono. Infatti il governo non ha allarmato la popolazione e sta preparando le scorte di vaccino in caso di bisogno, l'alternativa sarebbe non far nulla o lasciare ad ognuno libera iniziativa (e quindi vai di mascherine, accaparramento e psicosi). Gli unici che stanno allarmando la popolazione sono Studio Aperto e complottisti vari, ma se qualcuno pende dalle loro labbra per informarsi sulla salute che vuoi farci...qualche maligno potrebbe dire che si tratta di selezione naturale.

    Piccolo inciso: SE il virus H1N1 diventasse pericoloso, sarebbero cavoli amarissimi per tutti ma proprio amarissimi e forse non sarebbero utili nemmeno quelle scorte.

    RispondiElimina
  67. SE il virus H1N1 diventasse pericoloso, sarebbero cavoli amarissimi per tutti ma proprio amarissimi e forse non sarebbero utili nemmeno quelle scorte.

    Hai ragione il doppio di quello che pensi

    RispondiElimina
  68. Aggiungerei che molti confondono l'antivirale Tamiflu con il vaccino... Due cose completamente diverse...

    RispondiElimina
  69. mother, la SARS ha una mortalità del 10-15% e, come ti ha già detto Giuliano, gli antibiotici non servono.
    ancora così innocua?
    Non si è diffusa, forse per un suo ciclo naturale, forse per le misure di contenimento.
    10-15%, che ne dici, è abbastanza per preoccupare, per una malattia a trasmissione uomo-uomo per via aerea, che dimostri una buona diffusione?

    per la meningite: se intendi l'ultima di cui s'è parlato, data da N. meningitidis, ci sono 1500 casi di meningite da neisseria all'anno negli USA, spesso e volentieri l'infezione è asintomatica e, anche in caso di meningite conclamata, è letale nel 10% dei casi, se trattata (fonte: Murray).

    RispondiElimina
  70. -ah, e per la meningite esiste già uno stretto protocollo di profilassi per gli ambulanzieri, il personale che ci entri in contatto, le persone con cui ha avuto contatti il paziente... e il protocollo pare funzioni, dato che il meningococco è arginato benbene da anni.
    Quello che invece non possiamo sapere per le nuove pandemie.

    RispondiElimina
  71. Grazie per avermi (immuno)depresso... ora vado a comperare la mascherina FFP3 (sperando di farcela a respirarci attraverso)! ;)

    RispondiElimina
  72. "L'unico caso italiano di decesso, ha riguardato una persona già affetta da altre patologie ed appartenente a categoria a rischio".

    Ahi ahi! scusa la correzione linguistica, ma "la virgola non va mai tra soggetto e verbo"! è una cosa che vedo sempre nei giornali, ma continua a infastidirmi (insieme all'infinitamente più grave analfabetismo numerico!).

    http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=5534&ctg_id=93 (linkato da wikipedia alla voce "virgola").

    RispondiElimina
  73. Ahi ahi! scusa la correzione linguistica, ma "la virgola non va mai tra soggetto e verbo"! .

    Mi hanno già rimproverato. Un po' di pietà!
    :)

    RispondiElimina
  74. Generalmente non commento, non avendo competenze mediche, ma leggo tutti i post e tutti i commenti. A quanto ho potuto capire il tamiflu non è un vaccino ma un farmaco. C'è qualcuno di così gentile da riassumermi su cosa si basano le ipotesi di complotto riguardanti il tamiflu che si trovano su YT, FB etc...
    Grazie,
    michele

    RispondiElimina
  75. Chiedo scusa ,ma qui è assente un contraddittorio,come faccio io a formarmi un'opinione se non ho risposte a quesiti tra virgolette complottisti?

    Perche a me non escono gli smile?

    RispondiElimina
  76. @mother:
    Pre-vaccinazione dove sono i tassi di mortalità che dovrebbero indurre in governo a credere la Suina una malattia pericolosa per il popolo italiano?
    Credo che tu non abbia ben compreso che le variabili legate alla pericolosita' sono tre:
    1. la mortalita'
    2. la trasmissibilita'
    3. la probabilita' di mutare

    Semplifichiamo trascurando il punto 3 poiche' per loro natura le mutazioni sono eventi aleatori e nessuno puo' prevedere ne il se ne il quando.

    Restano i punti 1 e 2: se la mortalita' e' bassa ma la trasmissibilita' e' elevata si ha come conseguenza un rapido diffondersi della malattia, la quale non cambiera' il rischio individuale di morire, ma aumentera' in valore assoluto il numero di soggetti infetti ovvero a rischio.
    E conseguentemente il numero di decessi in valore assoluto.
    Una malattia ad elevata mortalita' e a bassa trasmissibilita' sara' viceversa piu' preoccupante per il singolo nel caso in cui contragga la malattia, ma meno allarmante per la popolazione dato che le due caratterisctihe di cui sopra la renderebbero autolimitante.

    RispondiElimina
  77. @max

    ma non solo.. l'ossessione per la mortalità dell'influenza è una cosa tutta dei complottisti

    ciò che spaventa nelle malattie è il costo che un sistema paese deve sostenere, costo che può pure distruggerlo..

    per esempio una epidemia a bassa mortalità, ma ad alta morbilità paralizzerebbe un paese fino nei servizi più essenziali (anche quelli salva-vita)

    quindi la vaccinazione ha senso anche se l'epidemia ha bassi tassi di mortalità

    RispondiElimina
  78. Mi hanno già rimproverato. Un po' di pietà!

    morrai tra virgole e tormenti muahaahahahah

    RispondiElimina
  79. No... morirà tra i miei tormenti!!!! Congiuntivi, a me!

    RispondiElimina
  80. Scusate ma mi sta venendo un pensiero... Qui mi sà che i vaccini non si sà quanto siano effettivamente utili in questa influenza suina, ed è chiaro le aziende spingano comunque a produrli per guadagnare dei soldi, come è naturale che sia. Quindi nessun complotto, semplicemente una cosa abb. logica.
    Poi magari sono utili, magari no.

    Ecco quindi perchè non farò il vaccino, come non lo ho mai fatto, nemmeno nel caso della meningite che colpì un posto qui vicino, e che finì in tutti i giornali dato vi furono dei morti....
    p.s. Ho scritto: "non si sà quanto sia utile"...
    Per "utile", si intende il diminuire le possibilità di contagio, giusto? Così mi sembra di aver capito da Giuliano.
    Saludos :D

    RispondiElimina
  81. Ciao a tutti e ennesimi complimenti per l'ennesimo ottimo post.

    Due o tre cosette.

    - Credo che la posizione di Mother sia in realtà molto meno "cospirazionista" di quel che sembra e che sia più che altro orientata a sottolineare l'ennesimo eccesso di allarmismo dei media. Posizione che, peraltro, condivido.

    Bene fanno le autorità a predisporre le necessarie contromisure, ma, come da copioni già visti, la gente comune si fa prendere da un moderato panico in pieno stile "l'ha detto la tivvuù".

    - La lettera del Dott. Carlos Alberto Morales Paitan (in Italia circola una versione con il cognome errato).
    Il medico esiste.
    La lettera circola almeno da aprile nei blog di mezza america latina, ma non sono riuscito a trovare conferma né smentita della sua paternità.
    Qualcuno sa se la lettera è davvero sua? Avrebbe voglia qualche medico dei presenti di scrivergli per accertarlo?

    I contenuti infatti sanno più di proclami in perfetto stile luogocomunense che non di avvertenze sanitarie o di autentica denuncia degli (inevitabili) interessi economici in gioco.

    - Infine giro per conto della mia dolce somaresca metà un dubbio a sua volta giratole da una nostra cara amica, un po' preoccupata anch'ella delle grancasse mediatiche: è opportuno, nell'ottica delle normali misure di prevenzione da adottare in questa stagione (e senza attacchi di panico personale) permettere a un bambino affetto da problemi asmatici di frequentare piscine e simili luoghi d'iincontro?

    Un grazie a WeWee e a tutto lo staff per il consueto ottimo lavoro.

    RispondiElimina
  82. @Giuliano
    La SARS è un'infezione virale, non è curabile con gli antibiotici e non è affatto una "normale polmonite", qualunque cosa voglia dire (l'influenza può dare polmoniti, lo staffilococco può dare polmoniti, la tuborcolosi è anche una polmonite... devo continuare?) e siamo stati fortunati a riuscire ad arginarla.
    ----------
    La terapia è la stessa raccomandata per ogni altra forma di polmonite atipica di natura virale o di causa non determinata. E’ raccomandata la somministrazione di antibiotici per prevenire eventuali infezioni batteriche. Inoltre nei casi gravi è richiesta terapia di sostegno impegnativa quale ossigenoterapia, ventilazione assistita, rianimazione. Sono stati inoltre utilizzati alcuni agenti antivirali, ma la loro efficacia è al momento ancora da dimostrare.
    http://www.ministerosalute.it/malattieInfettive/paginaFAQMalattieInfettive.jsp?id=27&menu=strumentieservizi&numeroFaq=9#9


    Riguardo alla definizione di pandemia, poco importa quello che credi che sia giusto tu, importa la definizione data dall'OMS, che puoi trovare qui:
    http://www.who.int/csr/disease/avian_influenza/phase/en/index.html.
    ----------------
    Grazie della segnalazione.
    Io continuo a ritener logico che contino varie caratteristiche: la percentuale di vittime rispetto ai contagiati, il periodo per portare alla morte un individuo tipo (ovvero che non sia debilitato da altre malattie), la velocità di diffusione da uomo a uomo o da animali a uomo, altre caratteristiche che possono aggravare la percezione delle persone verso la malattia.
    Un virus che uccide in breve tempo dal contagio, aerobico ed a alta diffusione mi sembra logicamente ben peggiore di un virus che fin'ora ha ucciso una piccola parte di contagiati e lascia il tempo al malato di giungere in ospedale per le cure.
    Un esempio sugli aspetti che peggiorano la percezione del paziente: basti pensare ad un virus che fa comparire bubboni od espettorare sangue ed uno che invece provoca vomito o diarrea.


    E sì, l'Herpes (con la h) è pandemico e sì, c'è possibilità che faccia danni seri anche quello stupido virus che fa prudere il labbro ogni tanto (mai sentito parlare di encefalite erpetica?).
    ------------
    tuttavia benchè sia diffuso e soddisfi un certo numero di livelli OCSE riguardo la pandemia, non tutti quelli che hanno avuto l'herpes almeno una volta nella vita sono poi morti per encefalite erpetica. A livello comune non è percepita come pandemia, benchè diffusa geograficamente.
    A ciò si aggiunge che non vi sono servizi televisivi pressanti ed allarmistici su tale malattia.

    Aggiungerei che molti confondono l'antivirale Tamiflu con il vaccino... Due cose completamente diverse...
    -------------
    Si concordo, benchè fin'ora i contagiati da febbre suina sembra siano stati curati con tale medicina (-.-' fidandosi delle notizie di studio aperto).
    In realtà più in alto invitavo anche a verificare che effettivamente siano aumentate le vendite dei suddetti medicinali.


    @weewee
    Non ci sono. Infatti il governo non ha allarmato la popolazione e sta preparando le scorte di vaccino in caso di bisogno, l'alternativa sarebbe non far nulla o lasciare ad ognuno libera iniziativa
    -------------
    Beh ho un'opinione diversa da te nella prima parte, non nella seconda riguardo ai complottisti.

    @theDraKKar
    ma non solo.. l'ossessione per la mortalità dell'influenza è una cosa tutta dei complottisti
    Secondo me è l'ossessione per la mortalità del vaccino una cosa tutta dei complottisti.
    -------------
    Qui trovate tanto materiale per ampliare l'articolo. Se la prendono con il vaccino, non con l'influenza.
    http://www.youtube.com/user/moksha75ar

    RispondiElimina
  83. @max(L)
    Credo che tu non abbia ben compreso che le variabili legate alla pericolosita' sono tre:
    1. la mortalita'
    2. la trasmissibilita'
    ...
    ---------
    Si le variabili legate alla pericolosità di una malattia sono tre, e per me sembra più logico che una definizione di pandemia di livello massimo debba tenere conto anche di queste, in modo tale che un virus catastrofico che sia diffuso in tutte le nazioni ed abbia tutti e tre i punti di pericolosità rientri nel grado massimo di pandemia.
    L'alternativa ovvia è che il livello massimo di pandemia così come professato dai media si svuoti di parte delle caratteristiche di malattia pericolosa che dovrebbe contraddistinguere come massimo.


    @brain_use
    - Credo che la posizione di Mother sia in realtà molto meno "cospirazionista" di quel che sembra e che sia più che altro orientata a sottolineare l'ennesimo eccesso di allarmismo dei media. Posizione che, peraltro, condivido.
    ----------
    Finalmente uno che non è prevenuto nel leggere cosa scrivo...
    Beh ma d'altra parte l'ho anche scritto che non condivido l'allarmismo generato su una malattia che non mantiene quanto previsto nelle peggiori previsioni.
    Ho anche scritto un altro concetto che ripeto: i comunicati del ministero (come l'emanazione delle leggi) non se li guarda la persona comune.
    La persona comune guarda l'intervista al medico od al ministro sulla tv.
    Tuttavia l'unica "cosa complottista" che credo di aver scritto è un dato semplice: è la terza volta che un virus viene percepito come catastrofico dall'informazione data nei mezzi di informazione e si rileva in seguito assai meno di quanto paventato
    Il motivo per cui lo scrivo è un concetto semplice spiegato sopra nell'esempio del maremoto.
    Secondo me si notano diverse forme di complottisti:
    1) gli sciachimisti (potevano mancare?!)
    2) il complottista con l'ossessione per la mortalità dell'influenza
    3) il complottista con l'ossessione per la mortalità del vaccino (tendenzialmente NWOrder)
    Oltre all'opinione che si può avere sull'argomento od alle versioni complottiste non credo si dovrebbe trascurare l'aspetto economico o gli eventuali conflitti di interessi.
    Vedi l'esempio di quanto fatto da report nel caso Rumsfeld e Aviaria (H5N1)
    http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E90230,00.html
    Ricordo su quest'ultimo servizio di report anche un post di attivissimo Attivissimo sul disinformatico.
    http://attivissimo.blogspot.com/2006/05/aviaria-invenzione-di-rumsfeld.html


    Finaly 9 settembre 2009
    http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE5880JO20090909

    RispondiElimina
  84. @mother: infatti, per la SARS, antivirali e antibiotici per prevenire sovrinfezioni batteriche, ma non per curare la SARS (anche perché cure specifiche credo non ne esistano)

    Una Pandemia è un'infezione diffusa a livello globale, non c'entra nulla il grado di pericolosità. Ebola non è (e probabilmente non potrà mai essere) pandemica, nonostante sia forse la malattia infettiva più letale al mondo.

    L'uso comune vuole che dire "sono depresso" in luogo di "sono triste" sia una cosa corretta, quando la depressione è una vera e propria malattia. L'uso comune vuole che si dica "non bevo acqua gasata perché sto a dieta" quando l'acqua, gasata o no, apporta 0 calorie, ed è forse l'unica cosa che non può fare ingrassare (e ingrassare vuol dire accumulare grasso). L'uso comune (se esiste) di pandemia diventa una cosa terribilmente spaventosa fomentata dai giornalai idioti delle televisioni, quando è "solo" un'infezione diffusa a livello planetario.

    RispondiElimina
  85. Articolo interessante.
    Ho aggiunto il blog agli altri feed presenti nel mio: _ww.riosaeba78.altervista.org
    Se vuoi puoi ricambiere ^^

    RispondiElimina
  86. C'è qualcuno di così gentile da riassumermi su cosa si basano le ipotesi di complotto riguardanti il tamiflu che si trovano su YT, FB

    Il Tamiflu (oseltamivir) non è un vaccino, è un farmaco antivirale che contribuisce a limitare la diffusione del virus nel nostro organismo, diminuendo così i sintomi. Non è un farmaco efficacissimo nel trattamento e nella prevenzione dell'influenza, non sempre infatti funziona (la sua efficacia è dimostrata nel 50/65% dei casi).

    I proclami complottisti riguardano le scorte fatte da numerosi governi per fronteggiare le epidemie influenzali. Secondo alcuni, vista la non totale efficacia del farmaco, l'acquisto di ingenti quantitativi di antivirale da parte dei governi, sarebbe frutto solo di accordi più o meno sottobanco con le industrie farmaceutiche che producono questi farmaci.

    Non mi esprimo più di tanto per questo argomento. Non posso sapere se le scorte sono partite da accordi segreti e sospetti tra rappresentanti dei governi ed industrie farmaceutiche, a me fondamentalmente non sembra granchè sospetto che uno stato si procuri scorte di una sostanza che ha qualche effetto in caso di situazione fuori controllo...
    Ma tutto è possibile...

    RispondiElimina
  87. @mother

    : è la terza volta che un virus viene percepito come catastrofico dall'informazione data nei mezzi di informazione e si rileva in seguito assai meno di quanto paventato

    per fortuna.. per fortuna!

    ti rendi conto che se la SARS fosse stata più infettiva staremmo a piangere come vitelli

    CI STA ANDANDO DI LUSSO ragazzi, non sarà sempre così

    RispondiElimina
  88. tanto per provare a spiegare..

    l'influenza aviaria H5N1, quella che aveva fatto parlare di sè diciamo, su 400 contagi ne ha uccisi 250 (fonte www.epicentro.iss.it/focus/flu_aviaria/influenza_aviaria_new.asp)
    quello che ci va' di lusso è che non è riuscita a fare il salto di specie completamente: infetta (a fatica) l'uomo dagli uccelli, ma non riesce a dare infezione uomo-uomo.
    comunque, sui giornali leggevi di stragi di uccelli non solo in relazione alla pericolosità nell'uomo, ma anche per gli uccelli stessi: il virus per gli allevamenti era una digrazia, quindi capisci che si preferiva sacrificarne un "lotto" piuttosto che tutti.

    la SARS invece aveva una mortalità molto minore (10-15%), ma si trasmetteva uomo-uomo.

    Sì, i giornali eccedono nell'allarmismo, siam d'accordo tutti mi pare :)
    purtroppo, non ci puoi fare niente. le autorità han fatto proclami più "calmi", ma la stampa preferisce gli scoop.
    Ti faccio un paragone, con l'accensione dell'LHC. Quante volte è stato detto che la probabilità era ridicola, eppure quanto ci hanno marciato i giornalisti?
    Poi tutti a piangere la povera bimba indiana che si è suicidata, terrorizzata dalla fine del mondo. E chissà di chi è la colpa.
    i giornali gonfiano le notizie, anche senza che ci pensi l'azienda farmaceutica, e nonostante i richiami a una vesione più calma :)

    ot: qualcuno mi insegna qual'è il codice per i link, perfavore?

    RispondiElimina

  89. ot: qualcuno mi insegna qual'è il codice per i link, perfavore?


    facci l'esempio con il sito del Corriere:
    Il sito internet del corriere è:
    www.corriere.it

    E voglio che il link corrisponda alla parola "Corriere",

    il codice è:
    [a href="www.corriere.it/"]Corriere[/a]

    Basta sostituire le parentesi quadre con i segni maggiore(">") e minore ("<")

    RispondiElimina
  90. Sulla "La Stampa" c'è un articolo che cita le stime del virologo Fabrizio Pregliasco

    RispondiElimina
  91. una bambina si è suicidata per l'esperimento a Ginevra? Oh mio dio...

    RispondiElimina
  92. E' purtroppo morta per complicazioni da influenza A una donna.

    Anche in questo caso si trattava di una donna già sofferente per altri problemi (broncopolmonite, quindi ad alto rischio).

    Io credo che se già da ora pensassimo a migliorare le nostre difese non sarebbe male.
    Occhio al freddo, niente follie, poco alcol, tanta frutta e verdura e poco fumo di sigaretta. Un'altra cosa che secondo me è fondamentale è che, nel caso fossimo affetti da problemi respiratori (anche transitori, faringiti, bronchiti...) dovremmo aumentare le precauzioni. Non dico mascherine ma occhi molto aperti, a quanto si vede, le complicanze di questa influenza, se sovrapposte a qualcosa di già esistente, sono molto pesanti.
    In poche parole, tranquilli ma all'erta.
    ;)

    RispondiElimina
  93. nel caso fossimo affetti da problemi respiratori dovremmo aumentare le precauzioni.

    Quindi niente piscina al bimbo dei miai amici?

    RispondiElimina
  94. è opportuno, nell'ottica delle normali misure di prevenzione da adottare in questa stagione (e senza attacchi di panico personale) permettere a un bambino affetto da problemi asmatici di frequentare piscine e simili luoghi d'iincontro? .

    Mi ero perso la tua domanda brain, scusami, non riesco a seguire tutto purtroppo.

    Io in piscina mio figlio lo manderei, anche se fosse affetto da asma.
    Naturalmente in un periodo di crisi in aumento o se in bimbo fosse raffreddato lo eviterei.

    Il contatto con gli altri aumenta le nostre difese immunitarie, i bimbi iperprotetti sono deboli. Nel caso della piscina per esempio, presterei particolare attenzione a come si cura la salute del bimbo e non tanto al contatto con gli altri. Prima di uscire fuori, asciuttissimo e ben coperto, soprattutto nelle vie aeree (sciarpa per esempio). Questo in inverno, naturalmente...
    :)

    RispondiElimina
  95. Non seriamente:
    On n'en fait jamais assez pour se protéger de la Grippe A (H1N1). Mais vous en avez pas marre des 1500 spots par jour à la télé ? Lavez vous les mains, éternuez dans votre manche...
    La Team LTV Prod va plus loin et vous divulgue ses conseils pour vous éviter d'être contaminés.

    Deux autres spots sont disponibles sur leur espace Dailymotion : Prévention Contacts Physiques et Prévention Poignées de Portes

    http://www.koreus.com/modules/news/article7691.html

    RispondiElimina
  96. @Giuliano
    ecco un articolo sul fatto, ma io ci scommetterei che se ne leggerà di analoghi entro tre anni. e bisogna ringraziare gente come giacobbo...

    graçias yos! messo in atto i tuoi insegnamenti :D

    RispondiElimina
  97. @WeWee

    Si legge in vari siti Internet che la vitamina D avrebbe un ruolo nel prevenire e/o mitigare le malattie respiratorie. Tu confermi?

    RispondiElimina
  98. Si legge in vari siti Internet che la vitamina D avrebbe un ruolo nel prevenire e/o mitigare le malattie respiratorie. Tu confermi? .

    Certo.
    La vitamina D (in realtà la sua versione biodisponibile) si attiva tramite le radiazioni ultraviolette. Non per niente l'inverno (minore quantità di sole, temperature più basse ed altri fattori) è la stagione tipica dell'influenza. Esistono anche diversi studi a riguardo.
    Era anche uno dei rimedi delle nostre nonne (esporre i bambini malati "al sole") così come un rimedio dei vecchi medici di campagna i "bagni di sole".
    L'esposizione al sole favorisce la sintesi della vitamina D che ha un ruolo nell'aumento e nell'attivazione delle difese immunitarie, oltre ad altri effetti e poi una dimostrazione contraria: chi sta troppo tempo lontano dalla luce del sole, sviluppa carenze del sistema immunitario.

    Incerto invece il ruolo di una somministrazione esogena (un'integrazione insomma, delle compresse, iniezioni....) di vitamina D. Non sembra cambiare di molto la suscettibilità al virus.
    Certo però che la vitamina D NON E' un antivirale o un vaccino, aiuta a rinforzare le nostre difese. E non è poco.
    :)

    RispondiElimina
  99. ci scommetterei che se ne leggerà di analoghi entro tre anni. e bisogna ringraziare gente come giacobbo... .

    Beh, ho letto da qualche parte che esistono anche in Italia dei "gruppi di sopravvivenza" che si stanno organizzando in luoghi isolati con scorte di cibo, animali, semi...cosa da catastrofe di fine secolo.
    Sbaglio o più che per l'influenza suina bisognerebbe trovare un vaccino per i danni da Giacobbo e catastrofisti vari?

    Io capisco i timori, ma questa è psicosi collettiva...

    RispondiElimina
  100. @Wewee:

    La vitamina D (in realtà la sua versione biodisponibile) si attiva tramite le radiazioni ultraviolette. Non per niente l'inverno (minore quantità di sole, temperature più basse ed altri fattori) è la stagione tipica dell'influenza. Esistono anche diversi studi a riguardo.

    Diamine io di sta cosa non ne sapevo nulla... che la vit D facesse bene al sistema immunitario ok, che dipenda dal sole ok, che l'influenza prendesse soprattutto d'inverno ok, ma non avevo collegato le due cose! Ho sempre pensato che il motivo della stagionalità della malattia fosse da attribuire al virus, la maggior parte delle volte termosensibile, che in inverno ha più capacità infettiva.

    Per chi dovesse notare che A/H1N1 si è propagato d'estate rispondo subito: c'è differenza tra la AH1N1 suina e la A/H1N1 umana: questa si è dimostrata termoresistente.

    RispondiElimina
  101. Beh, ho letto da qualche parte che esistono anche in Italia dei "gruppi di sopravvivenza" che si stanno organizzando in luoghi isolati con scorte di cibo, animali, semi

    ehm ma... se qualcuno di loro è portatore del virus? :)

    RispondiElimina
  102. Grazie per la risposta, WeWee!
    Gentilissimo.

    Insisto anche su questo, allora:

    - La lettera del Dott. Carlos Alberto Morales Paitan (in Italia circola una versione con il cognome errato).
    Il medico esiste.
    La lettera circola almeno da aprile nei blog di mezza america latina, ma non sono riuscito a trovare conferma né smentita della sua paternità.
    Qualcuno sa se la lettera è davvero sua? Avrebbe voglia qualche medico dei presenti di scrivergli per accertarlo?

    Se non avete voglia, gli scrivo io.
    Ma credo rispoderà più facilmente a un medico che a un... somaro!

    RispondiElimina
  103. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  104. Elena ha commentato...
    Ma per avere i benefici della vitamina D bisogna proprio esporsi al sole, abbronzandosi, o basta stare alla luce? Usare quasi sempre creme con filtro solare su viso e mani, fa quidi male?
    21 settembre 2009 15.05

    RispondiElimina
  105. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  106. La dose giusta di vitamina D è l'equivalente di 10 - 15 min di sole al giorno SENZA creme.
    Fonte:
    www.dottorperuginibilli.it/index.php/integratori/293-vitamina-d-una-medicina-solare

    Poi attendi le news alal tua domanda da wewee o chi per esso :D

    RispondiElimina
  107. @WeWee

    Non ti facevo seguace della vitamina D :-)))
    Dunque è bene integrare durante il periodo invernale? e se si in che forma si deve assumere la D e come si calcolano le UI necessarie?

    RispondiElimina
  108. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  109. @Santiago: non è "bene integrare", normalmente non ce n'è bisogno, almeno negli adulti. Se proprio vuoi assumerne di più (rispetto a quella che sintetizzi tu, intendo) puoi mangiare olio di fegato di merluzzo, pesci grassi... In fondo è un derivato del colesterolo...
    http://www.valori-alimenti.com/cerca/colecalcifenolo-vit-d.php

    RispondiElimina
  110. due precisazioni: se la vitD è troppa è tossica (e su questo non ci piove, non come la vitC che è ancora in discussione), e 100 UI di vitD = 2,5 microg

    RispondiElimina
  111. mi avete fatto venire in mente l'argomento integratori (vitaminici, minerali, proteici)

    a quando un bell'articolo? visto che si parla di dubbia efficacia "di una somministrazione esogena (un'integrazione insomma, delle compresse, iniezioni....) di vitamina D" mi viene in mente la domanda a livello più generico: serve prendere vitamine (per es.) in pastiglie?

    RispondiElimina
  112. molto in sintesi: sì, serve, in condizioni particolari. Normalmente, con una dieta adeguata, non ce n'è alcun bisogno. A dosi di "una pastiglia al giorno" non dovrebbero far male (non sono un medico! Non prendete questa frase come permesso), soprattutto in condizioni stressanti (sforzi fisici, stress mentali... insomma, quando c'è più bisogno di queste cose e invece non si ha tempo (o voglia) di mangiare adeguatamente)

    RispondiElimina
  113. ok, quindi ha senso il fatto che io prenda il multicentrum (trademark!) in convalescenza da polmonite dopo una terapia antibiotica? oppure non serve a una benemerita ceppa, come dice qualcuno in giro, anche medici?

    RispondiElimina
  114. Io qualche volta prendo il supra... e devo dire che un certo speed me lo da ma lo ottengo anche col ginseng

    RispondiElimina
  115. In generale:

    una persona in buona salute, con una vita attiva che passa almeno 10-15 minuti "fuori casa" esposto al sole (anche con un cielo nuvoloso, i raggi UV arrivano sulla nostra pelle) e con una dieta varia, non ha bisogni particolari di integrazione vitaminica.

    Quello che ci serve lo assumiamo con la dieta, un'eventuale integrazione sarà per la maggiorparte espulsa dal nostro organismo.

    Se ci riferiamo a questo periodo di "panico" influenza secondo me unire a tutto questo anche un'integrazione di vitamine (tutte le essenziali, un multivitaminico di quelli conosciuti va benissimo con i suoi dosaggi) non facciamo male e sfrutterei soprattutto l'azione della C come antiossidante, della D e del gruppo B.

    Ma in linea di massima l'integrazione vitaminica non serve a nulla se non ad ingrassare le odiose multinazionali.
    :P

    RispondiElimina
  116. una persona [...] con una vita attiva che passa almeno 10-15 minuti "fuori casa" esposto al sole e con una dieta varia, non ha bisogni particolari di integrazione vitaminica.

    ok, come studente universitario sotto esami, direi che dovrei prendermi varie dosi di multivitaminico XD

    RispondiElimina
  117. Ah! E poi liquidi, liquidi e liquidi...le mucose orofaringee ed in generale quelle di tutto il corpo sono la prima barriera alle infezioni...averle poco idratate vuol dire aprire la porta ai batteri ed ai virus...

    RispondiElimina
  118. Usareq ausis empre cereme con filtro solare su viso e mani, fa quidi male? .

    No, non fa male. Esporsi al sole non vuol dire ustionarsi e tutti noi conosciamo i danni dell'eccesso di esposizione solare. In tutto bisogna usare il buon senso. L'esposizione per fini "estetici" non serve alla sintesi della vitamina D e quindi le creme solari sono "obbligatorie". Per beneficiare delle radiazioni UV per fini "immunitari" e di stimolazione delle varie funzioni dell'organismo, non serve l'esposizione prolungata o diretta, basta semplicemente che i raggi solari colpiscano la nostra pelle. Quello che si ottiene insomma con una bella passeggiata di 20 minuti. E durante una passeggiata fare a meno di creme solari si può.

    RispondiElimina
  119. Usareq ausis empre cereme

    credevo fosse latino, cavolo mi stavo ammazzando, ma non riuscivo a tradurlo minimamente, :)

    liquidi, liquidi e liquidi...le mucose orofaringee ed in generale quelle di tutto il corpo sono la prima barriera alle infezioni...averle poco idratate vuol dire aprire la porta ai batteri ed ai virus...

    ecco questa è un'altra cosa interessante: perché avere le mucose poco idratate vuol dire aprire eccetera? quanto acqua bisogna bere al giorno, è vero che due litri è il minimo sindacale? ci sono persone in cui è controindicato bere troppo? ma soprattutto, staremo mica diventando Corriere Salute? ^___^

    RispondiElimina
  120. @theDRaKKaR: sul perché risponderà Wewee, è roba di immunologia troppo spinta per un biologo che ha solo superato l'esame di tale materia senza altre esperienze, potrei fare solo supposizioni :-D
    Sull'acqua però rispondo volentieri. Sì, due litri dovrebbe essere il minimo sindacale. O meglio, il minimo fisiologico è almeno un litro, ma bevendo solo un litro d'acqua al giorno dovresti evitare di sudare più del normale (tipo evita di camminare sotto il sole d'estate, giusto per riallacciarci alla discussione sulla vitamina D), e visto che le scorte d'acqua all'organismo servono, si consigliano due litri come optimum di garanzia di benessere.
    Anche sulla domanda su Corriere Salute lascio rispondere WeWee :-P

    RispondiElimina
  121. Da buon "complottista" sono tuttavia perfettamente d'accordo con quest post (stranamente :D). E inoltre sono perfettamente d'accordo che i media hanno "pompato" egregiamente il tutto diffondendo eventualità che non hanno nulla di straordinario rispetto agli altri anni; naturalmente tutto ciò può portare come conseguenza ad un maggiore vendita di vaccini visto e considerato che la suggestione "indotta" con tutti questi inutili (non per chi li genera in quanto ha ovviamente il suo scopo) bombardamenti allarmistici, spinge i più disinformati e/o dubbiosi alla somministrazione, cosa che ovviamente non dispiace proprio al profilo economico di chi vende; diciamo che generare un allarme perfettamente inutile ma tuttavia ben spinto è ascrivibile ad un buon profitto perchè altrimenti non mi spiego perchè tutto questo casino quest'anno, alle porte della stagione fredda, su un virus che porta con sè solo le tipiche mutazioni stagionali (almeno questo mi è sembrato di capire) e può mietere vittime nelle medesime proporzioni dei suoi predecessori. A Messina (la mia città) è morta una donna di 46 anni curata all'ospedale Papardo; ieri a Matrix c'era la sorella in collegamento....risultato: nessuno si spiega come sia potuto succedere, nemmeno la sorella stessa che è un medico (difatti afferma che i medici hanno fatto tutto quello che potevano ma và!). Io aggiungo, per coloro che hanno sentito questa notizia e si chiedono "come mai" sia successo che - escludendo quelle indeterminabili/determinabili complicanze che un influenza può portare nell'organismo ospite le quali talvolta possono condurre a morte oppure un inevitabile errore umano - che in tale ospedale (in cui ci lavora mia madre fra l'altro) più del 50% dei medici non vuole o non sà svolgere con la dovuta accortezza e consapevolezza il suo lavoro; quindi metterei anche questo elemento nel calderone oltre a tutto il resto ovviamente. D'altronde nel messinese 1 medico su 4 si candida alle elezioni, s'intrufola in politica etc..etc. Personalmente facendo fede ad un mio ideale sono dell'opinione che un medico se vuol fare il *Medico* deve fare il *Medico* e basta anche solo e soltanto per quanto concerne la profonda dedizione e sacrificio che l'ambito della medicina, visto la sua vastità e complicatezza, richiede constantemente; ed è proprio questo secondo me che differenzia un medico che ha passione da uno che non la ha.
    Cavolo...la gazzetta del sud prodotta proprio nel messinese, pubblica quasi ogni santo giorno per adesso riferimenti allarmistici all'influenza "A"!

    Bah...ottimo post comunque, molto istruttivo, thanks.

    RispondiElimina
  122. @ Davide: un motivo per vaccinarsi (per alcune categorie) questa volta c'è: si parla di un virus con estrema virulenza. C'è il concreto rischio che l'ondata di contagi si concentri in due-tre settimane invece dei due-tre mesi della tipica influenza. Ora, inevitabilmente, un tot permille di popolazione avrà bisogno di ricoveri ospedalieri. Se proprio in quel momento l'80% dei medici e infermieri si ritrova a letto con l'influenza, la situazione diventa critica.

    RispondiElimina
  123. @markogts:

    si parla di un virus con estrema virulenza..

    Sì ? quindi possiede un livello più alto di trasmissibilità rispetto ai suoi predecessori stagionali...o è tutto un vociferare?

    RispondiElimina
  124. Un appunto su Giovanna Russo: ieri sera a Matrix la sorella ha affermato che la stessa Giovanna è entrata in condizioni "sane" in ospedale e non menziona affatto nè di persona nella puntata quando gli viene chiesto da Vinci nè qui
    http://www.98cento.it/cronaca/2684-a-matrix-lo-qsfortunato-casoq-di-giovanna-russo-la-sorella-qcontinuo-ad-avere-fiducia-nei-mediciq.html che la sorella deceduta avesse una (bronco)polmonite. Poi se una persona può essere sana con una polmonite beh...io domani divento berlusconi :)

    RispondiElimina
  125. @ Davide: ero convinto di averlo letto qui, ma adesso mi rendo conto che la memoria mi ha giocato un brutto scherzo. Fattostà che da qualche parte avevo letto che esistono pochissime persone con gli anticorpi per questa influenza, essendo sensibilmente diversa da quelle "solite". Inoltre, il fatto che si sia diffusa rapidamente in estate in luoghi caldi dimostra che è molto infettiva anche "fuori stagione", quindi figurarsi quando arriverà la stagione fredda e umida.

    Chiaramente, non trovando più la fonte di quanto sto dicendo e rendendomi conto di andare a memoria, non giuro sulla sensatezza e fondatezza di quello che sto scrivendo. Casomai ripasso se trovo qualche link.

    RispondiElimina
  126. @ WeeWe

    La cura del sole, come veniva chiamata un tempo, ha permesso a molte persone affette da disturbi più o meno gravi di guarire in modo pressocchè naturale . In quell'epoca il sole non era una moda, come oggi. Oggi il sole significa abbronzatura, eccesso di "fashion" e tumori alla pelle, ovviamente (il classico caso dello "scemo che si ingozza di zucchero" come diciamo qui in Sardegna). Come dire, se l'acido acetilsalicilico divenisse una moda, avremmo molta gente con lo stomaco bucato e una vendita di gastroprotettori abnorme. Paragone assurdo, ma mi pare che renda un pochetto.
    _____________
    Insomma, ma la donna morta a Messina era malata o no, prima di contrarre il virus della porchetta? Mi pare che si siano formati due fronti: i Catastrofisti, che vogliono una morte SOLO per il virus e i Normalisti, che invece confermano la pericolosità del virus solo nei confronti di persone già deboli.
    _________________
    Infine una domanda: qualcuno mi sa dire QUANTI servizi televisivi sono stati trasmessi per morti da semplice influenza nel 2008? E quante morti da influenza ci sono state? Grazie.
    _______________
    Ogni giorno che passa mi domando se l'inventore della TV avrebbe immaginato che tutto il sistema avrebbe fatto una fine così misera.

    RispondiElimina
  127. @markogts:

    Sì infatti..si è diffusa praticamente non ti dico in piena estate, ma subito dopo il periodo di picco estivo. A basse temperature visto che il virus *ama* il freddo, immagino l'impatto...

    RispondiElimina
  128. Eccolo, forse l'ho letto su un giornale locale: http://www.ilgiornaledelfriuli.net/2009/09/16/influenza-suina-tutto-quello-che-e-necessario-sapere-in-50-domande-e-altrettante-risposte/

    "6. Questo virus è più aggressivo?

    Il virus dell’influenza A non è più aggressivo, certo è più rapido nella diffusione rispetto a quello stagionale. Il motivo è legato alla mancanza fra la popolazione degli anticorpi sufficienti per fronteggiarlo. A parità cioè di pericolosità si ammalano più persone e quindi risulta particolarmente difficile evitare la comparsa di episodi più gravi, pur se nella maggioranza dei casi si tratterà di situazioni lievi o moderate. Secondo le stime dell’Organizzazione mondiale della sanità nei prossimi mesi sarà coinvolta a vari livelli una persona su tre."

    Ancora mi manca invece il riferimento alla diffusione fuori stagione.

    RispondiElimina
  129. @markogts:

    Ok perfetto, grazie mark :)

    @Kempetai:

    Insomma, ma la donna morta a Messina era malata o no, prima di contrarre il virus della porchetta?

    Sua sorella dice di no. Per il resto posso dirti: BOH!! Alcuni l'attribuiscono a 3 cause:

    1) Aumento dell'aggressività del virus
    2) Attacco del virus in un fisico già particolarmente compromesso (broncopolmonite come si dice nel ns caso)
    3) Mediocre operatività medica.

    Troverei in una quarta ipotesi un associazione della seconda con la terza visto che conosco il Papardo (ci ha lavorato mio padre e attualmente ci lavora mia madre) anche se la sorella ribadisce un ottimo operato da parte dell'attività medica nonostante un codice verde di una pressione 90/40 e la mancanza di personale atto a portare il paziente nella sala per fare i raggi (afferma di aver accompagnato lei la sorella che aveva grosse difficoltà respiratorie)...anche se quest'ultime non incidono tuttavia sul decesso e possono succedere nonostante al Papardo accadano un pò troppo spesso oltre che su 4 ascensori 2 sono fuori uso da oltre 1 anno (cosa riverificata un mese fà a distanza di 1 anno e più) :)

    RispondiElimina
  130. qualcuno mi sa dire QUANTI servizi televisivi sono stati trasmessi per morti da semplice influenza nel 2008? E quante morti da influenza ci sono state? .

    E' lo stesso discorso che si fa ad ogni inizio d'estate. Tutti i telegiornali che parlano del caldo "eccezionale" con gente che si tuffa nelle fontane e ghiaccioli sulla fronte. Ma se ogni anno c'è un'ondata di caldo "eccezionale", cosa ci sarebbe di "eccezionale"?
    E se tutti sanno che quando c'e caldo bisogna bere tanto e non eccedere con cibo ed alcool, perchè lo ripetono ogni anno chiamando a consulto il Prof. Marcelloni Mazzanti vien dal Mare?

    Sarà che i TG hanno bisogno della "notizia" e la creano quando non c'è?
    ;)

    RispondiElimina
  131. ciao wee wee. puoi dare un occhio a questo articolo? http://www.disinformazione.it/influenza_porcina.htm
    che ne pensi?

    RispondiElimina
  132. ^_^ non posso che condividere il cambiamento di rotta dell'informazione televisiva con intervista a Fazio che spiega come il virus si stia dimostrando OGGI ben sotto le previsioni di diffusione e incidenza sulla popolazione.
    Insomma, finchè non c'è allarme non deve passare la filosofia dell'allarmismo.
    Se non ci sarà allarmiso le previsioni di diffusione hanno sbagliato il loro compito, proprio come fu per sars ed aviaria (casi negativi noti, nulla da dire su casi positivi o negativi di altre malattie).

    Tra l'altro mi sembra che una questione quasi mai trattata qui e più in generale nei forum è quella del test per accertare la presenza del virus.
    Molto spesso i test hanno una certa percentuale di successo (a parte le analisi del sangue che accertano la presenza del virus).
    Per esempio nel caso della donna di Messina, prossimamente verrà eseguita l'autopsia per accertarsi appieno che la causa del decesso sia da imputare effettivamente al virus H1N1.
    L'aspetto curioso della vicenda è che il meccanismo di contagio sarebbe questo: i famigliari di ritorno dall'estero, i quali tutt'ora stanno bene e non hanno subito alcuna conseguenza, sarebbero stati il veicolo per il contagio della donna.
    (beh sempre che l'informazione non sbagli a riportare anche questi fatti...)

    http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE58L0CB20090922

    RispondiElimina
  133. che ne pensi? .

    Che ne devo pensare...
    E' molto deprimente come qualcuno si metta a pontificare di biologia, patologia e medicina dopo aver letto qualcosa su internet o su "Donna Moderna" quando io dopo decenni di studio e lavoro ho ancora mille dubbi e poche sicurezze.
    In quell'articolo c'è un concentrato di ignoranza e conoscenza preistorica della medicina di oggi unico.
    Dall'AIDS ai microbi che sono "risposta alla malattia e non causa" sembra scritto dalla penna e calamaio di un contadino di fine '800.
    Deprimente...

    Però a queste persone chiederei di non limitarsi a scrivere ma di iniettarsi un po' di sangue infetto dal virus HIV o di prendere un brodo di bacillo della tubercolosi e berselo tutto di un sorso, così può dimostrare che il bacillo della tubercolosi è la risposta e non la causa della malattia.
    Nel senso che in risposta a quelle sciocchezze gli fa prendere una bella paura...

    RispondiElimina
  134. Ma almeno studiare i postulati di Koch, prima di mettersi a scrivere...

    Capisco che uno mi venga a sollevare dubbi sull'efficacia di certi psicofarmaci. O che mi dica che si è fatto la vaccinazione antiinfluenzale ed è stato male comunque. O che il farmaco x abbia effetti collaterali orribili. Ma questa gente si mette a dire che TUTTA la scienza medica degli ultimi due secoli sbaglia. Insomma, un po' di misura, perbacco!

    E' la stessa radice che si ritrova nelle teorie compllottiste in genere. Non basta dire che Bush si è guadagnato la rielezione inventandosi le "armi di distruzione di massa" irakene. No, bisogna farla necessariamente fuori dal vasino tirando in ballo torri gemelle minate, missili negli aerei ecc ecc.

    Mi chiedo se alla fine lo scopo di queste esagerazioni non sia proprio quello di screditare una sana e necessaria critica al potere in un caso e alla ricerca scientifica/medica nell'altro. Complottisti complottatori?

    RispondiElimina
  135. @WeWee:

    Anche se OT ti mando un riferimento che forse potrebbe interessarti http://www.centroitalianoparapsicologia.org/Attualita/articoli.asp?id=13

    Fra il CICAP e il CIP c'è sempre stata una guerra. Scrissi al presidente del CIP (Corrado Piancastelli) chiedendo lui se c'erano evidenze scientifiche che confermassero l'autenticità della sua medianità e lo stesso mi mando una sorta di "documentazioni" degli studi fatti su di lui che comprovano la sua dote. Che siano veri o no non lo sò, ci sono dei nomi di effettivi medici iscritti all'albo coinvolti e vari centri che hanno indagato sul fenomeno. Mi piacerebbe poter scavare più a fondo per verificare questa cosa, se lo desideri ti farò avere dei riferimenti che lo stesso Piancastelli mi ha spedito per posta. :D

    RispondiElimina
  136. @WeWee: io non glielo farei bere il micobatterio, rischi che viene digerito e che lui prenda questa come una conferma. Però un unguento spalmabile sotto al naso...

    RispondiElimina
  137. grazie weewee. 'sto sig. pamio è stato invitato a una manifestazione "culturale" della mia città e ha pure fatto il pienone!! con sta storia della libertà di parola e blablabla qui non si rendono davvero conto di che danni stanno facendo!

    RispondiElimina
  138. ciao a tutti!
    santi numi!
    mi scrive una mamma che mi chiede cosa deve fare per il vaccino per sua figlia (malattia rara miodegenerativa)che deve assumere dei cortisonici..... relata refero (lo so posso dirle che non sono un medico e ci mancherebbe pure che mi azzardassi a dire alcunchè come consiglio medico ma è una questione delicata, cioè tra noi mamme cerchiamo di passarci le info corrette e questo vuol dire documentarsi o ricorrere appunto agli esperti ;))
    insomma questa mamma sembrava avere le idee chiare finchè un altro genitore non le ha inviato questa lettera aperta di Romina Power a Sacconi e Fazio:

    http://www.hercole.it/index.php?option=com_content&task=view&id=11505&Itemid=131

    ora
    Wee Wee te la sentiresti di fare una articolo per il nostro blog (nulla di che nè lungo, magari con dei link se ti torna meglio) dedicato a tutti quei genitori che devono decidere sul vaccino?
    Penso ad esempio a quei bimbi con la Sma, con problematiche respiratorie o immunodepressi o sotto terapia antiepilettica.... insomma continuano a parlare di categorie a rischio e quali sono?

    p.s. risponderò all'e-mail con calma, intanto grazie e alla faccia delle battaglie... i troll di caverna ho trovato altrochè - Terenzio non mi riferivo a te eh, parlo della scuola....

    RispondiElimina
  139. Ciao a tutti,riguardo la discussa vitamina c sarei curioso di sapere cosa ne pensa Wee Wee di un libro scritto dal dottore Thomas E.Levy che raccoglie solo studi scientifici pubblicati,ne cita 1200 ma ve ne sono molti altri.

    Vi linko il libro http://www.libreriauniversitaria.it/vitamina-malattie-infettive-tossine-via/libro/9788875078003 spero ne possa nascere un'interessante discussione e perchè no un articolo.

    RispondiElimina
  140. Wee Wee te la sentiresti di fare una articolo per il nostro blog (nulla di che nè lungo, magari con dei link se ti torna meglio) dedicato a tutti quei genitori che devono decidere sul vaccino? .

    Ho ricevuto decine di mail di mamme che chiedono informazioni sui vaccini. Qualcuna dimostra di non aver letto nemmeno questo articolo (mi chiedono se è vero che il vaccino è obbligatorio, se l'influenza è pericolosa, se è vero che il vaccino causa l'autismo, ecc...) altre mi fanno domande interessanti, per questo avevo l'intenzione di scrivere un'altro articolo "dedicato ai genitori", il mio problema è che sono con l'acqua alla gola, quindi per ora sto pubblicando cose già pronte e che ho in "archivio" e non so se riesco...spero di poter scrivere un articolo per il tuo blog (contattami) o di scriverne uno qua che tu potrai linkare...

    cosa ne pensa Wee Wee di un libro scritto dal dottore Thomas E.Levy che raccoglie solo studi scientifici pubblicati,ne cita 1200 ma ve ne sono molti altri. .

    Quel libro non lo conosco, ho cominciato a documentarmi sugli usi "scientifici" della vitamina C e ci sono piccoli spiragli interessanti riguardanti il suo effetto citotossico.
    Un articolo? Forse, se riesco...gli argomenti sono praticamente infiniti e fra un po' o prendo un vice WeWee o una segretaria...
    :P

    PS: Oggi è stato stabilito il record di accessi al blog (siamo sulle 2000 visite fino a questo momento) e credo anche di sapere chi ne è piacevole responsabile...
    Che potenza...
    ;)

    RispondiElimina
  141. insomma questa mamma sembrava avere le idee chiare finchè un altro genitore non le ha inviato questa lettera aperta di Romina Power-

    Dottore, scusi, è normale avere attacchi di bile con fantasie omicide quando si leggono queste cose? ;-)

    Romina Power, mica pizza e fichi...

    RispondiElimina
  142. Dobbiamo rassegnarci al fatto che c'è gente che non vuole credere a quello che viene spiegato in questo post (fatto benissimo,a mio parere),ma che preferisce credere a quello che trova scritto su disinformazione.it.Non capirò mai questo genere di atteggiamento,che porta a dare più credito a chi è totalmente incompetente in un dato settore,e bolla come "inaffidabile" chi invece in quel settore ci lavora.
    Chissà perchè nessuno pretende mai di andare a spiegare a un ingegnere,a un architetto,a un elettricista,come devono fare il loro lavoro,però moltissime persone pretendono di spiegare ai medici come devono svolgere la loro professione...Ormai ho sentito un'infinità di volte la frase "i medici,cosa vuoi che ne capiscano (di medicina e malattie,sottinteso)!".Però non ho mai conosciuto nessuno che,dall'alto della sua convinzione che i medici siano incompetenti,abbia rifiutato di farsi curare quando ne aveva davvero bisogno e si trovava in pericolo di vita.Misteri della fede...
    Tutto questo solo per dire che ormai mi sto profondamente stancando delle persone che leggono questo post,dopo che gliel'ho indicato io in seguito alle loro domande,e alla fine mi vengono a ribattere che però altrove hanno trovato scritto questo e quello,e che quindi ciò che sta scritto qui non è attendibile.Serve dire altro?Che facciano come credono,io sono convinta che non vogliamo guardare in faccia la realtà,e che consapevolmente preferiscano vivere nel loro limbo fatto di complotti e di gente che parla di cose che non conosce minimamente.
    WeWee,scusami per lo sfogo,stai facendo un ottimo lavoro.

    Una studentessa di medicina che si è rotta di chi pretende di saperne più di lei senza aver mai aperto un libro di biologia.

    RispondiElimina
  143. @giuliar
    "e bolla come "inaffidabile" chi invece in quel settore ci lavora"

    E' il complotto!!

    "Una studentessa di medicina che si è rotta di chi pretende di saperne più di lei senza aver mai aperto un libro di biologia."

    Ma i libri di biologia sono studiati apposta per circuire le vostre deboli menti, e così plagiarvi. Le evidenze con cui vi confrontate ogni giorno non contano, anzi...forse sei anche tu nel complottone.

    Questo, in sintesi, le argomentazioni che si sentono più volte....
    :D :D :D

    Dai, se fà per ridere... ;)

    RispondiElimina
  144. @giuliar

    Solo per dirti che il fenomeno è molto più generale di quanto tu non creda, e riguarda, penso, tutti i campi dello scibile.
    Frequento (un po' per divertimento e un po' per cercare di arginare questo straripamento di idiozie) diversi forum di natura tecnica in cui sono fortemente competente. In questi forum, ingenui sedicenti inventori sostengono di saper realizzare macchine che la scienza ha già da tempo dimostrato essere impossibili e che, messi davanti all'evidenza, reagiscono o insultando nei modi più vari, oppure, se sono un po' più educati, accusando di pessimismo e "negatività" chi tenta di farli ragionare. Comunque, il tratto che contraddistingue tutta questa gente è la totale ignoranza dell'argomento che pretenderebbero di trattare, e non è assolutamente limitato al campo medico, nel quale non sono competente, ma per cui nutro grande ammirazione e di cui riconosco gli impressionanti progressi. Auguri per i tuoi studi!

    RispondiElimina
  145. @Riccardo (D.O.C.)
    "Comunque, il tratto che contraddistingue tutta questa gente è la totale ignoranza dell'argomento che pretenderebbero di trattare"

    Me ne accorgo ogni giorno di più...più sono ignoranti,nel senso che ignorano le basi dell'argomento in questione,e più credono di saperne e pretendono di essere ascoltati.E' assurdo...

    Grazie per la solidarietà,non mi sento confortata (come si può esserlo,di fronte a certe realtà così desolanti?),ma almeno so di essere in buona compagnia.

    E magari facessi parte del fantomatico complotto!Almeno mi pagherebbero per bene per assicurarsi il mio silenzio e la mia adesione,e non sarei costretta a fare lezioni private a mocciosi viziati,per portarmi a casa una manciata di euro da usare per qualche libro,qualche concerto,una cena con gli amici...(ovviamente scherzo ;-) per quanto riguarda la mia futura professione,nessuno riuscirà mai a corrompermi,in nessun modo).

    RispondiElimina
  146. @ giuliar:
    Non capirò mai questo genere di atteggiamento,che porta a dare più credito a chi è totalmente incompetente in un dato settore,e bolla come "inaffidabile" chi invece in quel settore ci lavora. .

    Io credo di averlo capito. La prima fase che si vive è la tua: incredulità e sbigottimento. Io pensavo: ma se quando si discute di fisica io non apro bocca (non capisco nulla di fisica...) per evitare brutte figure e per non dire sciocchezze, perchè chi non ne capisce di medicina non solo la bocca la apre ma pretende pure di avere ragione?
    Mi arrabbiavo pure...

    Poi tramite questo blog ho avuto a che fare con tanti "somari" e sono passato alla fase del compatimento.
    Hai mai provato ad insegnare ad un mulo (senza offesa per i muli) a cantare?
    Impossibile. Eppure il mulo continua a ragliare, per lui, quello è il suo canto.

    Chi parla con saccenza di argomenti che non conosce (perchè è naturale non conoscerli, mica nella vita puoi occuparti di tutto) è fondamentalmente un ignorante. Spesso si aggiunge anche la testardaggine e la frustrazione. Molte volte si tratta di persone che volevano proseguire gli studi, che sognavano la carriera scientifica, che adoravano il loro pediatra e volevano essere come lui, ma per vari motivi non lo sono, fanno tutt'altro.

    Ecco che si improvvisano medici, guaritori, scienziati.

    E' inutile provare a "convincerli", non ne hanno intenzione nè si convinceranno mai.

    La cosa migliore è informare la gente...se poi la gente preferisce seguire Romina Power per la propria salute, piuttosto che un medico...beh, l'hanno voluto loro.
    :)

    per quanto riguarda la mia futura professione,nessuno riuscirà mai a corrompermi,in nessun modo .

    Tranquilla, se la tua professione la intraprendi con passione ed amore, non avrai MAI la minima tentazione di farti corrompere. Fare il medico bene è una fortuna ed una sorta di benedizione divina, il corrotto è un povero perdente ed un vero medico non sarà mai un perdente...
    :)

    RispondiElimina
  147. Intervista a Paolo Grossi.

    Però ho trovato solo l'intervista fattagli da un sostenitore di Giuliani -.-' (si noti l'uso della musica in sottofondo per alterare la percezione dell'intervista secondo i dettami della scienza della comunicazione)

    Vi segnalo il video:
    http://www.youtube.com/watch?v=fB0RqN8kuXk

    RispondiElimina
  148. Beh, Grossi dice quello che è nella realtà.

    Però è anche sbagliato scrivere frasi come: "l'influenza suina NON costituisce un pericolo per la salute", come ho visto in quel video, perchè PUO' costituire un pericolo per la salute. Bisogna semplicemente non lasciarsi trasportare dal panico, da Studio Aperto e da Romina Power.

    RispondiElimina
  149. wewee, non so se hai tempo, ma ti invito ad ascoltare questa radio locale, puoi farlo anke via internet, il venerdì verso le 14. http://www.radiogammacinque.it/
    il presidente di questa cooperativa, chiamato DOTTORE con deferenza da tutti i suoi radioascoltatori, dispensa consigli, anzi precetti per ogni disturbo. è lui che cura quasi tutto con l'acido ascorbico.....
    ah, per la cronaca il DOTTORE è laureato in veterinaria....

    RispondiElimina
  150. Se riesco ad ascoltarla lo farò e se sarà possibile fare una telefonata...la farò.
    :)

    Però se è laureato in veterinaria E' un dottore.
    Si occupa di animali...anche questo è vero...
    :P

    RispondiElimina
  151. scusa Wee ma io mi sarò anche spiegata male però la mamma che mi ha scritto con la quale sono in contatto da un anno ne ha passate di tutti i colori senza contare che ha visto in maniera repentina sua figlia perdere tutte le facoltà motorie e poi non esser più in grado di deglutire e parlare.... non è una cosa comica, credo. finalmente solo di recente ha trovato un ospedale e un equipe competente per questa patologia che ha avviato una terapia sperimentale grazie alla quale la bimba è tornata in possesso di tutte le facoltà e riesce persino a disegnare..... ma, sospesa la terapia, ogni effetto scompare.... non sta scritto da nessuna parte che tutti devono studiare medicina, sapete?
    e nessuna domanda è stupida, soprattutto se in ballo c'è la salute del proprio figlio che ha una aspettativa di vita entro i 20 anni, se tutto va bene....e non serve una laurea per capire che se ci arriva chissà in quali condizioni sarà. rimango molto meravigliata perciò dei commenti successivi al mio intervento.

    Quindi wee wee la domanda è: questa bambina si deve vaccinare o no? (molto semplicemente?)

    RispondiElimina
  152. ... non sta scritto da nessuna parte che tutti devono studiare medicina, sapete?
    e nessuna domanda è stupida
    .

    Infatti nessuno ti ha detto che la domanda che hai fatto fosse stupida. Inoltre, come sai bene, non è permesso (e secondo me non è nemmeno corretto) dare consigli medici qui e via internet in generale. Se hai l'esigenza di una risposta personale (e questo vale per tutti anche se in generale non rispondo a domande su casi personali) sai come contattarmi.

    rimango molto meravigliata perciò dei commenti successivi al mio intervento. .

    Credo di essere l'unico medico qui dentro, quindi i commenti successivi al tuo intervento sono, giustamente, slegati dal tuo. Senza considerare che un commento o una richiesta possono pure sfuggire (a me capita spesso).

    Quindi wee wee la domanda è: questa bambina si deve vaccinare o no? (molto semplicemente?) .

    Considerando che la mamma di questa bambina ha cominciato ad avere dubbi sulla vaccinazione dopo aver letto le farneticazioni di Romina Power (!) che quindi deve rappresentare per questa signora una cantante degna di considerazione scientifica, le consiglierei di rivolgersi a lei e non a me per avere risposte sulla salute della figlia.
    Se invece vuole seguire i consigli della scienza la risposta è in questo blog, basta leggerlo.
    Sua figlia fa parte di una categoria a rischio e quindi andrebbe vaccinata.
    Romina Power permettendo, naturalmente.

    RispondiElimina
  153. wewee, se mai farai una telefonata alla radio che ti dicevo trova il modo di registrarla o trascriverne il contenuto!!

    RispondiElimina
  154. Lo squalene è un problema quando è iniettato direttamente nel circolo sanguigno. Infatti, il sistema immunitario in quella sede non riesce a riconoscere tale sostanze e la tratta da corpo estraneo quindi combattendola. Questo genera in tutto l'organismo una reazione autoimmune che provoca (lo dimostrano studi) malattie autoimmuni a lungo termine.
    Stessa cosa per i virus spenti. Perchè è sbagliato immettere virus direttamente in circolo sanguigno, perchè il sistema immunitario umana è fatto in modo da contrastare un virus o altro intruso gradualmente, coinvolgendo prima le difese esterne, Iniettare i virus direttamente in vena è criminale, perchè si sovverte il modo in cui il sistema immunitario naturalmente agisce.
    Che il mercurio faccia male lo dimostrano infiniti studi. Inoltre nel tuo post, non si cita assolutamente il fatto che il mercurio è veramente tossico quando riesce a superare la barriera encefalica. Non tutti hanno una barriera encefalica particolarmente sviluppata o efficace, tanto è vero che molti soffrono di sindrome da glutammato quando mangiano un semplice piatto di fagioli, altri invece no.
    Le cosiddette morti improvvise degli infanti e l'autismo sono in aumento esponenziale nel mondo. L'80% delle morti improvvise avviene entro 1-2 settimane dalla somministrazione di vaccino. Coincidenza anche questa?
    Vaccinare poi bambini piccoli è doppiamente criminale, perchè non hanno reni sufficientemente sviluppati da poter smaltire le concentrazioni di metalli tossici e altre sostanze introdotte, in tempi brevi, come gli adulti.
    Una cosa giusta la dici pero': il virus non si trasmette da animale a uomo. Infatti questo passaggio intermedio, che permette ad un virus di fare il salto di specie è stato completamente saltato, in quanto il virus (combinazione di segmenti di dna di 3 differenti virus di cui uno aviario, uno suino e uno umano) è stato chiaramente creato in laboratorio.

    RispondiElimina
  155. i questi infiniti studi sulla pericolosità dello squalene potresti portare qualche link (di riviste serie, non di controinformazione o mazzucco)?

    RispondiElimina
  156. Avevo chiesto di non discutere di vaccini in generale o si creerebbe il caos. Non è stato recepito il messaggio, ok.

    @ clear sky:

    scusami se mi permetto, ma non ho mai letto una tale serie di "errori" messi così di fila. In pratica non ne hai azzeccata una e stavolta le hai dette (probabilmente copiate, perchè sono sempre le stesse) belle pesanti.
    Se non fosse che discutiamo di salute potrei dirti di studiare un po', capire i meccanismi dei vaccini, la loro azione e le loro capacità e poi riparlarne ma purtroppo è "grazie" a commenti come il tuo che in giro l'ignoranza ha ormai preso il sopravvento sulla ragione.

    Dovrei scrivere un post lunghissimo per rispondere a tutte le tue affermazioni (sbagliate), ne prendo qualcuna al volo ed uso un po' di ironia o rischio di essere offensivo:

    Lo squalene è un problema quando è iniettato direttamente nel circolo sanguigno.

    I vaccini non sono iniettati direttamente nel circolo sanguigno. Quindi lo squalene non è un problema, seguendo la tua affermazione. Ho già scritto nell'articolo che lo squalene è comunque una sostanza normalmente presente nel nostro organismo e che produciamo al suo interno.
    Poi mi spieghi perchè quello prodotto da noi sarebbe "inoffensivo" e quello inoculato no.

    Questo genera in tutto l'organismo una reazione autoimmune che provoca (lo dimostrano studi) malattie autoimmuni a lungo termine.

    Ah, ci sono studi? Me ne mostri uno solo tra i tanti? Grazie.

    è sbagliato immettere virus direttamente in circolo sanguigno

    Infatti sarebbe un errore mortale. I vaccini non si iniettano direttamente nel circolo sanguigno. Non lo sapevi? Visto a cosa serve il mio blog?
    ;)

    Iniettare i virus direttamente in vena è criminale

    Aridaje.
    I virus NON si iniettano direttamente in vena. Però scusami, scrivere cose così allarmanti e catastrofiche e non sai nemmeno come si iniettano i vaccini?
    :)

    Che il mercurio faccia male lo dimostrano infiniti studi.

    Certo, non c'è bisogno di studi, l'intossicazione da mercurio è conosciuta da secoli. Ma che il mercurio CONTENUTO nei vaccini faccia male non lo dimostra nemmeno UNO studio.
    Se ne conosci mostrameli, per favore.
    Ah, lo sai che in una scatoletta di tonno c'è mercurio? Ed anche nel pesce spada (tantissimo)?
    Mi scriveresti un messaggio terroristico sul pesce spada alla griglia?

    Non tutti hanno una barriera encefalica particolarmente sviluppata o efficace

    Certo. Conosco anche persone che non hanno i capelli ed un mio amico poverino ha la voce che quando parla sembra una signorina.

    Le cosiddette morti improvvise degli infanti e l'autismo sono in aumento esponenziale nel mondo.

    Verissimo.
    Gli scienziati però non stanno capendo perchè pur eliminando il mercurio dalla maggioranza dei vaccini, l'autismo invece di diminuire aumenta.
    Boh...

    L'80% delle morti improvvise avviene entro 1-2 settimane dalla somministrazione di vaccino. Coincidenza anche questa?

    Noi di MedBunker crediamo di no.
    Posso anche dirti che questa storia è nascosta dalle bieche multinazionali lobbistiche farisaiche del farmaco e viadicendo perchè non si trova uno studio che sia UNO che evidenzia quello che dici.

    Vaccinare poi bambini piccoli è doppiamente criminale

    Io lo avevo detto che bisognerebbe vaccinare dal morbillo e dalla rosolia dai 40 anni in poi. Non mi hanno ascoltato.

    Ti consiglio comunque di inviare questo tuo commento a Romina Power, che ultimamente è molto impegnata nella cura della salute nazionale.

    il virus (combinazione di segmenti di dna di 3 differenti virus di cui uno aviario, uno suino e uno umano) è stato chiaramente creato in laboratorio

    No, non la mandare, sarebbe troppo anche per lei.
    :D


    Qui, per regolamento se non si tratta di esperienze personali, ogni affermazione che non è riconosciuta, deve essere accompagnata da referenze precise o passa il primo che capita e dice che i vaccini si fanno in vena.
    Saluti!

    RispondiElimina
  157. In vena o no, mi risulta che entrino nel sangue. Non sono un medico certamente, ma le iniezioni non sono fatte per rimanere sull'epidermide.

    Con i miei grossi limiti (di non addetto ai lavori) ma con buona volontà, Io riporto informazioni che puoi trovare liberamente sul sito del dr Mercola, che è appunto un dottore iscritto all'albo americano.
    Il fatto che questo virus sia composto di 3 segmenti di dna diversi e di virus che provengono da posti agli antipodi del mondo a te fa ridere, a me invece preoccupa. Intanto non hai smentito questa informazione.
    La contaminazione dei vaccini della Bakter di non molto tempo fa, è anche questo un fatto (uno dei tanti).

    Vedi con tutta la fantasia del mondo, sarebbe impossibile inventarsi tutte queste cospirazioni, se non fosse sempre che spuntano fatti inoppugnabili avanti agli occhi di tutti. E le industri farmaceutiche si ingrassano sempre di piu' grazie alle fobie diffuse dai mass media (controllati) e dalla compiacenza di governi ladroni e infami, che acquistano milioni di dosi di vaccino senza ormai neanche piu' consultare il proprio popolo. E non li acquistano con soldi loro, no si ci vanno anche ad indebitare ed il debito pubblico cresce, cresce sempre..(chissà perchè?=)

    RispondiElimina
  158. Riguardo alla libertà di prendere il vaccino, guarda quello che vogliono fare in america e in gran bretagna, poi ne riparliamo.

    RispondiElimina
  159. Rileggendo questa tua affermazione, non so se ridere o piangere:
    "Non esistono cure per il virus H1N1: VERO. Non esistono cure che guariscono l'infezione di un virus in assoluto"

    Certo non esistono cure, esiste solo un sistema immunitario sano che facilmente ha la meglio sul virus. E allora perchè la medicina punta sempre sui vaccini (che inoltre non hanno dimostrato statisticamente alcun beneficio e questo lo si puo' provare facilmente). Perchè il medico non consiglia di esporsi al sole, stando all'aria aperta (produzione di vitamina D), di mangiare sano, di non al6terare il sonno. Perchè quando vado dal medico, tutto cio' che sa fare è prescrivermi medicine?
    La classe medica dovrebbe vergogmarsi.

    RispondiElimina
  160. Non sono un medico certamente, ma le iniezioni non sono fatte per rimanere sull'epidermide.

    E allora se non sei un medico evita accuratamente di scrivere sciocchezze di medicina.
    Il bello è che insisti. Evidentemente non temi nemmeno le figuracce.

    Io riporto informazioni che puoi trovare liberamente sul sito del dr Mercola, che è appunto un dottore iscritto all'albo americano.

    Anche Simoncini era un dottore iscritto all'albo, Mercola è conosciuto solo per essere uno dei più grandi cazzari del web. Altro di lui non si sa.


    Il fatto che questo virus sia composto di 3 segmenti di dna diversi e di virus che provengono da posti agli antipodi del mondo a te fa ridere, a me invece preoccupa. Intanto non hai smentito questa informazione.

    Il virus è attualmente considerato come totalmente suino, all'inzio della sua comparsa, non essendo un virus conosciuto, si era IPOTIZZATA la sua derivazione dai tre tipi di influenza ma le ultime ricerche lo identificano
    come virus con genoma totalmente suino.
    La certezza non ce l'hanno nemmeno i virologi che hanno il virus in laboratorio e tu la prendi da Mercola che il virus nemmeno lo vede da lontano?
    Per tua informazione comunque, pure se il virus fosse stato una combinazione di tre genomi provenienti da chissà dove, non cambiava nulla nella storia "naturale" della pandemia perchè per un virus le mutazioni sono avvenimenti assolutamente normali.

    fatti inoppugnabili avanti agli occhi di tutti.

    L'unico fatto inoppugnabile che sta emergendo da questa storia è che l'ignoranza è una brutta bestia (in alternativa lo è la sete di denaro, ma lasciamo spazio alla buonafede).

    le industri farmaceutiche si ingrassano sempre di piu' grazie alle fobie diffuse

    Quindi uno come te che lancia falsi proclami catastrofisti o come Mercola che parla di cose che nemmeno sa come sono fatte, sono i primi complici delle industrie farmaceutiche.
    La fobia ce l'hai tu con queste affermazioni da film di fantascienza di serie B.

    Riguardo alla libertà di prendere il vaccino, guarda quello che vogliono fare in america e in gran bretagna, poi ne riparliamo.

    Bravo. POI ne riparliamo.

    Certo non esistono cure, esiste solo un sistema immunitario sano che facilmente ha la meglio sul virus. E allora perchè la medicina punta sempre sui vaccini

    Perchè senza vaccini tu oggi saresti potuto essere paralizzato dalla poliomielite, così come uno dei tuoi famigliari morto per difterite. Oppure, a scelta, un tuo parente anziano morto per un influenza. Semplicemente per questo.

    che inoltre non hanno dimostrato statisticamente alcun beneficio e questo lo si puo' provare facilmente

    Guarda, tutte le persone che sono passate da qui a dire che era facile provare che il vaccino non aveva dimostrato benefici, sono scomparsi nel nulla rossi di vergogna, se vuoi farlo anche tu, "provalo facilmente" o taci.

    Perchè il medico non consiglia di esporsi al sole, stando all'aria aperta (produzione di vitamina D), di mangiare sano, di non al6terare il sonno. Perchè quando vado dal medico, tutto cio' che sa fare è prescrivermi medicine?

    Cambia medico, semplicemente. Se ti tieni quello che hai vuol dire che ti trovi bene.

    La classe medica dovrebbe vergogmarsi.

    Sì. Di lavorare "anche" per gente come te.
    Ma la speranza è l'ultima a morire.

    Ora però ti avviso: questo è l'ultimo post in cui ti ho permesso di scrivere sciocchezze ed affermazioni false ed infondate.

    Dal prossimo cancello direttamente.

    Grazie.

    RispondiElimina
  161. Su Mercola ti posso aiutare io, Wewee: è un dottore disinteressato e integerrimo.

    Certo, clearsky, se hai dottori come questi e ti prescrivono solo (le loro) medicine, càmbiali!

    Con i miei grossi limiti (di non addetto ai lavori) Ecco, allora che ne dici di ascoltare invece di pontificare?

    RispondiElimina
  162. Vende anche pentole, lettini abbronzati, coltelli della salute, lampadine, radiosveglie, formaggio, pesce e frutta.
    Da Romina Power a Mercola, scadiamo sempre di più.

    Evvai...

    RispondiElimina
  163. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  164. Cercando di capire il discorso vaccini in vena, ho trovato questo pdf molto interessante, che descrive per filo e per segno le varie strategie dei vaccini, la differenza tra vaccini di microbi vivi o inattivati, ai ricombinanti e conuigati, oltre alla descrizione delle severe norme di produzione e ammissione al mercato.

    PDF che pero' non mi ha chiarito perche' i vaccini non vengano iniettati direttamente in vena. Aiutino?

    RispondiElimina
  165. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  166. grazie di aver censurato il mio post, vedo che in questo blog chi dissente, viene stroncato..bene

    clear sky, come da avvertimento i tuoi commenti saranno cancellati fino a quando userai termini offensivi, volgari, diffamatori. Sei andato inoltre ripetutamente contro le regole del blog.

    Hai ripostato un commento che avevo cancellato e questa è un'altra violazione (grave) delle regole.

    Alla prossima sarai bannato.

    RispondiElimina
  167. Il primo ad attaccarmi personalmente sei stato tu. Hai anche attaccato insulsamente un medico serio e preparato come Mercola. I primi dieci anni di sito web, Mercola non ha venduto nulla dal suo sito. Ha dovuto cominciare a proporre prodotti perchè big-Pharma lo attaccava legalmente ad ogni minima possibilità. E' davvero vergognoso il modo in cui Mercola e Simoncini siano stati da te attaccati. Che hai da dire a riguardo?

    Infine mi vuoi rispondere o no alla domanda (tu che sei medico!) il vaccino nel sangue ci va o no? Grazie.

    RispondiElimina
  168. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  169. a censurare sei veloce..a rispondere molto meno..

    RispondiElimina
  170. Clear sky, la censura è necessaria quando si offende gratuitamente. Quanto a Mercola, io ho postato due link molto espliciti. Povero Mercola vittima dell'FDA? Convinto tu...

    Comunque prima di nominare Simonicini invano su questo sito, ti consiglio caldamente di leggerti la storia di come è nato questo blog, di chi ha bannato chi, di chi ha paura del confronto; capirai di avere torto marcio e di stare facendo una figura fantastica, meglio di Zelig.

    RispondiElimina
  171. markogts, le tue risposte, sebbene sarcastiche e pungenti, sono sicuramente corrette.
    Vorrei chiederti quand'è l'ultima volta che il tuo medico ti ha sottolineato l'importanza di mantenere un buon livello di vitamina D nel corpo, per rafforzare il sistema immunitare e combattere le infezioni virali o batteriche? Ebbene, Mercola, il tanto vituperato da te (voi), non manca occasione di offrire molteplici informazioni sull'importanza di questa vitamina e su molteplici altre cose necessarie al benessere e alla salute.
    Vorrei sapere, quale medico, quando ti visita una ferita, ti dice che per cicatrizzarla velocemente devi aumentare l'apporto di vitamina C.
    Vorrei sapere quale medico ti dice che i dentrifici in commercio fanno male e che basta lavarsi i denti con semplice acqua e un'aggiunta di un po' di bicarbonato?
    Ebbene Mercola ti dirà tutte queste cose..
    Saluti..

    RispondiElimina
  172. Se hai domande ponile educatamente.
    Se non conosci un argomento perchè non te ne occupi discutine senza fare proclami allarmistici ed affermazioni infondate.

    Se segui queste regole sei benvenuto, se non le sai seguire qui non ci stai. Sia chiaro.

    Il primo ad attaccarmi personalmente sei stato tu.

    Attacco chiunque allarma la gente senza cognizione di causa. Le mail di mamme preoccupate le ricevo io, non tu. Le pazienti che non sanno cosa fare perchè leggono su internet sciocchezze le tranquillizzo io non tu. Mi sarei anche rotto di ripetere sempre le stesse cose.
    Io non faccio l'avvocato e non mi permetterei MAI di dare consigli legali delicati a chiunque.

    Hai anche attaccato insulsamente un medico serio e preparato come Mercola.

    Mercola è un medico che vende pentole e frullatori nel suo sito. E' stato pure ammonito due volte dall'ordine dei medici per aver diffuso informazioni ILLEGALI. Vedi tu chi è insulso.

    E' davvero vergognoso il modo in cui Mercola e Simoncini siano stati da te attaccati. Che hai da dire a riguardo?

    Che ognuno dovrebbe fare il mestiere per cui è portato. Mercola il venditore di padelle e Simoncini il venditore di bicarbonato. Simoncini inoltre è anche uno che sperimenta le sue idee folli ed inefficaci su gente che soffre e quindi merita molto di più di un semplice attacco (ed in effetti la magistratura lo ha già attaccato).

    il vaccino nel sangue ci va o no? Grazie.

    TUTTO ciò che assumi "va" nel sangue. Anche quello che mangi.
    Tu hai parlato di INIEZIONI IN VENA. Ed i vaccini non vanno in vena. Se non sai nemmeno come si somministrano i vaccini, con quale autorità pretendi di pontificare sui loro effetti?

    Hai dubbi?
    Qualcosa non ti torna?
    Chiedi e ti sarà risposto.

    Ma non provare QUI a fare terrorismo che qui si parla di salute, non di cretinate.

    @ markogts:

    la somministrazione in vena dei vaccini sarebbe prima di tutto INUTILE per lo scopo della maggioranza dei vaccini.
    Un farmaco viene somministrato in vena per sfruttare l'azione velocissima (in pochi secondi il farmaco arriva al cuore e da lì passa in tutto il corpo attraverso il flusso sanguigno). Non solo: l'azione stessa del vaccino è molto più efficace se vi è un assorbimento graduale. La via intradermica o intramuscolare è quella perfetta che ha un tempo di assorbimento diluito, graduale, locale.

    Senza contare la possibilità più elevata di gravi reazioni allergiche per la via endovenosa.

    Si desidera invece l'effetto opposto per le immunoglobuline (che non sono vaccini ma "anticorpi") che devono avere invece un effetto veloce e curativo e quindi possono essere fatti (anche se raramente) in vena.

    RispondiElimina
  173. Io non ho fatto nessun allarmismo comunque. L'allarmismo lo fa la tv. Per me dall'influenza si guarisce sostenendo il sistema immunitario (e questo funziona benissimo anche in fase di prevenzione).
    Il fatto che mi sia espresso incautamente sulla "vena" non vuol dire che quello che ho detto perdesse di validità. Infatti la sostanza è che le sostanze tossiche del vaccino vengono rilasciate nel sangue e da qui si vanno ad accumulare nell'organismo. Sfruttare uno scambio di parole una volta (mi riferisco sempre alla vena) puo' passare ma batterci il chiodo ogni volta nel tentativo di smontare cio' che di ragionevole ho da dire è stupido,e infantile e sa molto di attacco personale.

    RispondiElimina
  174. Riguardo alle affermazioni infondate, ti riferisci sempre e comunque a quelle che contrastano quello che dici tu?

    RispondiElimina
  175. Le mamme preoccupate farebbero bene a preoccuparsi di far giocare i loro figli all'aperto e assicurarsi che non mangino schifezze e girino alla larga dai mc donald.

    RispondiElimina
  176. Per me dall'influenza si guarisce sostenendo il sistema immunitario

    Non c'è nemmeno bisogno di sostenerlo. Non esiste cura per l'influenza, quindi se la prendi e come accade quasi sempre guarisci, è tutto merito del tuo sistema immunitario.

    Il fatto che mi sia espresso incautamente sulla "vena" non vuol dire che quello che ho detto perdesse di validità.

    Quello che hai scritto non ha validità a prescindere dalla tua affermazione sulla vena. Ti ho detto che hai elencato una serie di strafalcioni e di affermazioni campate in aria incredibile.
    Avevo chiesto comuque e lo ripeto, di non discutere di vaccini in questo post perchè fra un paio di settimane al massimo inizierà la serie degli articoli sui vaccini e se cominciamo ora con le discussioni che ne conseguono questo blog diventa il blog dei vaccini.

    le sostanze tossiche del vaccino vengono rilasciate nel sangue e da qui si vanno ad accumulare nell'organismo.

    Questa è un'ovvietà. Tutto si accumula nell'organismo, anche l'inquinamento che respiri, che mangi e che assorbi attraverso la cute ed anche le sostanze nutritive.
    Se colleghi il concetto di sostanza tossica al vaccino devi dimostrare però che i vaccini siano pericolosi o che lo siano più di una scatoletta di tonno o di un bicchiere d'acqua.

    Se vuoi puoi iniziare da qui: visto che da quando sono stati inventati, nel mondo sono ormai miliardi le persone che hanno ricevuto un vaccino, mi elencheresti alcune epidemie o una malattia provocata incontestabilmente dai vaccini? A cosa sarebbe dovuta di preciso?

    Riguardo alle affermazioni infondate, ti riferisci sempre e comunque a quelle che contrastano quello che dici tu?

    Le affermazioni sono infondate nei confronti della medicina e dell'evidenza, non nei miei confronti, io non sono mica la Bibbia della scienza.

    Se possibile mantieniti nell'argomento dell'influenza suina. Dei vaccini ne riparleremo perchè il discorso è troppo ampio e soprattutto prima, ti converrà leggere gli articoli che credo ti informeranno un po' meglio rispetto a quello che hai letto finora.

    RispondiElimina
  177. Permettimi di parlare ancora di questa vaccinazione, non si puo' non parlarne visto che le case farmaceutiche hanno già fatto bottino pieno, prima ancora che la suina abbia cominciato a fare niente.

    Un sacco di gente è rimasta lesa dai vaccini, o peggio sono morti, in passato.
    L'autismo non è collegato solo al thimerosal, probabilmente, ma queste cose son molto difficile da stabilire. -Sicuramente inoculare la popolazione giovane di 60 vaccini obbligatori in 18 anni (come succede in america) non aiuta a capire l'origine dell'autismo.
    Per quanto riguarda il tonno o i grandi pesci predatori, infatti sono 2 anni che non li tocco proprio. Compenso con integratori purificati di omega3 (che ci posso fare se hanno reso il pesce immangiabile ai nostri giorni?)
    Come discorso generale posso dirti:
    La scienza si pone su un livello che semplicemente non puo' permettersi quando da' per sicuro che i vaccini non causino significativi effetti deleteri a lungo termine. Sappiamo che il nostro corpo è fatto in un certo modo e si è evoluto cosi' perchè in se' è perfetto per quello che dovremmo essere iin quanto specie umana, se no non stavam qui, quindi perchè rischiare di introdurvi sostanze che non vi dovrebbero essere. Questa presunzione della scienza io dico che è luciferina..

    Sappiamo ancora molto poco del corpo umano (se cosi' non fosse i medici sarebbero capaci oggi nel 2009 di curare una prostatite cronica, cosa che invece non riescono assolutamente a fare. Ho dovuto provvedere da solo infatti.

    Dietro la vaccinazione contro la suina c'è un'enorme spinta della governance globale mondiale, stanno minacciando la gente con la legge marziale in america. Qui in Italia fanno terrorismo con la tv, implicando cosi' la necessità di prendere un vaccino assolutamente non testato e quindi ancor piu' pericoloso. Vogliamo ricordarlo anche alla gente che segue il tuo blog, che in caso di morte o di altra menomazione la casa farmaceutica non sarà passibile di responsabilità (i nostri schiavetti al governo hanno infatti dato carta bianca a big-pharma) e quindi l'onere del risarcimento (se mai ci sarà) cadrà interamente sullo stato.
    Dire queste cose non è allarmismo è dire quello che sta succedendo. Se poi alla gente piacciono sempre le favolette, bhe questo è un problema loro.
    Per concludere, dai un'occhiata a questo video:
    http://www.youtube.com/watch?v=B4SmFxyust0

    RispondiElimina
  178. Riguardo alle domande sul mio medico, caschi molto bene, sto pensando di cambiarlo perché appunto è della scuola "un problema, una pillola, avanti un altro".

    Comunque va detto che negli ultimi cinque anni sono passato da lui una volta all'anno circa, solo per farmi firmare la carta per il congedo per malattia per l'influenza stagionale, quei tre-quattro giorni all'anno. Per il resto, quando vado a donare sangue, mi segue il medico di là che mi dà sempre buoni consigli appunto su pressione, colesterolo e stile di vita in generale. Che poi sono sempre quelli: tanta attività fisica, non mangiare porcherie ma tanta frutta e verdura, scopare tanto e con un partner fidato.

    Però il fatto che esistano medici incapaci non significa che allora devo curarmi l'influenza con l'acqua agitata e il tumore con il bicarbonato.

    A proposito delle tue affermazioni sulle vitamine: un'alimentazione equilibrata dovrebbe, per definizione, apportarne la giusta quantità. L'eccesso di vitamina C se ne va comunque per i reni, il corpo non ha capacità di accumularne. Per la vitamina D, il problema mi risulta non essere quello di assumerla, ma di metabolizzarla tramite esposizione al sole. A me piace sciare, penso che basti come apporto di UV invernale.

    Sulle tue affermazioni sui vaccini discordo completamente, cmq per rispetto della volontà di Wewee, non ribatto, mi limito, sul tema della suina, a dire che in Italia non è obbligatorio vaccinarsi, in ogni caso le dosi disponibili per il vaccino non coprono tutta la popolazione, almeno non in tempo per il picco previsto verso Natale. Se sei una categoria a rischio e una settimana di malattia sono un problema (lavoro, famigliari a carico), ti consiglio di vaccinarti. Io non mi vaccino, perché una settimana sotto le coperte a cazzeggiare in internet li considero una benedizione. Cambierò atteggiamento chiaramente se il virus dovesse mutare in qualcosa di più serio.

    RispondiElimina
  179. AAAh....clear_sky...

    Mi ricordi tanto antonello...
    :D :D :D

    RispondiElimina
  180. markogts ti ringrazio ma vaccinati tu..io alla mia pelle ci tengo.
    Se ci fossero 56 milioni di malati di influenza e io fossi sano non mi andrei a vaccinare neanche in quel caso pensa un po'.
    Tu dici le vaccinazioni in italia sono libere? Ah si a me risulta che in molte regioni vige l'obbligo di vaccinazione per i bambini. Devi far valere i tuoi diritti se vuoi far crescere tuo figlio senza vaccinarlo, se no te lo tolgono pure (crudeltà pura). In pratica lo stato si appropria del corpo dei nostri figli, con la presunta scusa di volere il loro bene.

    Quanto alla vitamina C, bisogna assumerne di piu' nel momento in cui hai necessità e no non basta il supradyn. Inoltre bisogna conoscere tante di quelle cose, se no è tutto inutile. PEr esempio evitare gli zuccheri (questo vale in generale per una vita sana), se no la vit C che immetti viene vanificata.

    PEr quanto riguarda la vit D, lo sai che occorrono 48 prima che venga assorbita dalla pelle? Se nel frattempo ti lavi con il sapone (al petrolio) sei punto e d'accapo, hai perso la possibilità di assorbirla.

    PEr quanto riguarda lo scopare molto se alludi che faccia bene alla prostata, questa è una stronzata totale.
    Quello che fa male alla prostata sono lo stress, il fumo, l'alcool e l'alimentazione sbagliata, non certo un po' di astinenza sessuale.
    Se pensi che la maggior parte degli animali non si accoppia per quasi tutto l'anno, capisci che questo consiglio datoti dal tuo medico è l'ennesima cavolata.
    Ciao.

    RispondiElimina
  181. Su un altro forum ho trovato questo link

    http://www.luogocomune.net/site/modules ... toryid=451

    RispondiElimina
  182. Massimo,il link non funziona...e visto la fonte, forse è meglio così... :)

    RispondiElimina
  183. Ma perché a voi complottisti piace sempre mescolare le carte? Ho parlato della non obbligatorietà delle vaccinazioni contro l'influenza suina (mi autocito, forse impari a leggere prima di rispondere: mi limito, sul tema della suina). Perché devi cambiare argomento che pure Wewee ha chiesto ripetutamente di non toccare qui? Per poter scrivere cavolate sui vaccini senza che qualcuno ti risponda? Notare che continui a non capire quello che ho scritto. Non ho detto che c'è da vaccinarsi se ci sono tanti casi in giro, ho detto che il vaccino ha senso se uno non può permettersi di stare male. O ti piacerebbe avere gli ospedali con l'80% di personale assente per malattia proprio quando c'è il picco di ricoveri per complicazioni legate all'influenza stessa?

    Sulle scopate: se tu hai problemi con la prostata, mi dispiace per te, ma il resto del mondo, me compreso, non vive in un mondo prostato-centrico. Io non ho alluso a niente, dico solo che fare sesso regolarmente fa bene, lo dimostrano varie ricerche scientifiche: specifico che non me l'ha detto nessun medico di persona. Il paragone con gli animali va benissimo, a patto che lo fai con quelli a noi più simili, cioé scimpanzè e bonobo, che trombano allegramente mane e sera.

    RispondiElimina
  184. Un sacco di gente è rimasta lesa dai vaccini, o peggio sono morti, in passato.

    Cosa intendi per "un sacco di gente". Potresti indicare delle percentuali?
    Così ci facciamo un'idea di quello che vuoi dire.

    La scienza si pone su un livello che semplicemente non puo' permettersi quando da' per sicuro che i vaccini non causino significativi effetti deleteri a lungo termine.

    Invece può farlo per il semplice motivo che in decine di anni sono state vaccinate miliardi di persone senza un numero di danni significativo. E' questo il muro più difficile (diciamo impossibile) da superare per chiunque sparga allarmi sui vaccini.


    Sappiamo che il nostro corpo è fatto in un certo modo e si è evoluto cosi' perchè in se' è perfetto per quello che dovremmo essere iin quanto specie umana, se no non stavam qui, quindi perchè rischiare di introdurvi sostanze che non vi dovrebbero essere.

    Qui siamo all'ABC e poi mi si chiede perchè mi stanco...
    Chiedi ai nostri avi che morivano a 35 anni o ai nonni che vedevano falcidiati i 3/4 dei fratelli da malattie ridicole (oggi) o a chi muore di tetano perchè si punge con una spina di rosa, chiedilo al ragazzo che deve cammminare con la stampella perchè il papà non l'ha vaccinato per la poliomielite o chiedilo a quei genitori che hanno visto morire il figlio per il morbillo, dato che lo zio, medico ha sconsigliato il vaccino per "una malattia così banale...".

    Forse capirai perchè è una conquista della civiltà "l'introduzione di sostanze nel nostro organismo".

    Sappiamo ancora molto poco del corpo umano

    Parla per te, please...
    ;)

    stanno minacciando la gente con la legge marziale in america.

    Davvero? Dove posso trovare questa notizia?

    implicando cosi' la necessità di prendere un vaccino assolutamente non testato e quindi ancor piu' pericoloso.

    Davvero il vaccino non è testato?
    Cosa mi dici...mi dai la fonte di questa notizia??

    Dire queste cose non è allarmismo è dire quello che sta succedendo.

    In effetti è più ignoranza che allarmismo.
    Detto questo ti ripeto che SE FAI AFFERMAZIONI NON RICONOSCIUTE DALLA SCIENZA E NON PERSONALI DEVI INDICARE LA FONTE DI QUESTE AFFERMAZIONI.

    Chiaro?
    ;)
    Grazie.

    RispondiElimina
  185. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  186. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  187. Marko, ti ho forse chiamato anti-cospirazionista? Perchè tu mi devi mettere l'etichetta di cospirazionista? Perchè vuoi fare in modo da farmi risultare meno simpatico alla gente? Perchè non lasci che la gente, si faccia le sue idee semplicemente guardando quello che ho da dire..

    Ho rimarcato che ci sono già vaccini obbligatori, perchè voglio rimarcare Il fatto che nessuno, dico nessuno deve permettersi di decidere io nel mio corpo o nel corpo dei miei figli cosa ci devo mettere, hai capito Marko?

    RispondiElimina
  188. Marko, ti ho forse chiamato anti-cospirazionista? Perchè tu mi devi mettere l'etichetta di cospirazionista?

    Non sono io che ti metto un'etichetta, sei tu qua che ti comporti come un cospirazionista. E' un mero fatto di definzioni. Un tipico tratto di cospirazionista: non saperne nulla di un dato argomento e accusare uno che quell'argomento l'ha studiato per anni e ci lavora, di essere corrotto/incompetente/videodipendente e come prova dire che "lo sanno cani e porci".

    Perchè vuoi fare in modo da farmi risultare meno simpatico alla gente? Perchè non lasci che la gente, si faccia le sue idee semplicemente guardando quello che ho da dire.. -

    Tranquillo, la mia speranza è proprio che "la gente" si faccia un'idea leggendo quello che scrivi.

    Ho rimarcato che ci sono già vaccini obbligatori, perchè voglio rimarcare Il fatto che nessuno, dico nessuno deve permettersi di decidere io nel mio corpo o nel corpo dei miei figli cosa ci devo mettere, hai capito Marko?

    Fino a prova contraria, IN NESSUN PAESE è obbligatoria la vaccinazione contro l'influenza suina. Il resto è Off Topic , hai capito clear_sky? Ci rivediamo quando Wewee posterà un articolo apposta sui vaccini in genere, così ci facciamo una risata anche sulla tua affermazione che di tetano non si può morire, ok?

    RispondiElimina
  189. clear_sky:

    Purtroppo il tuo commento era pieno di insuti ed imbecillità e quindi non potevo lasciarlo e l'ho cancellato, ma ti assicuro che sarebbe perfetto come manifesto del bravo complottista ignorante (ignorante non è un insulto eh? E' colui che ignora...).

    Per quanto riguarda le tue affermazioni credo per te sia il caso di studiare un po' se ti interessano certi argomenti di medicina. Hai una cultura medica davvero scadente.

    Per quanto riguarda invece il tuo comportamento ti avevo avvertito (tre volte) di non insultare, di non utilizzare termini incivili e di non fare affermazioni idiote senza fonti.
    In un colpo solo hai infranto tutte le regole.

    Procedo con il ban.

    Saluti.

    RispondiElimina
  190. bannata la controparte, evito di commentare.
    una sola nota sullo scopare (e sul pesce al mercurio): anche mi riducesse l'aspettativa di vita di 10 anni, non cambierei le mie abitudini.

    sorridiamo, questa gente si sta chiudendo in un mondo odioso e triste, e per di più si auto-esclude i piaceri della vita.

    RispondiElimina
  191. Ma del resto, gente che considera FONTI un video su youtube... O.o !!

    RispondiElimina
  192. sorridiamo, questa gente si sta chiudendo in un mondo odioso e triste, e per di più si auto-esclude i piaceri della vita. .

    Ho sempre il dubbio che siano in malafede perchè non posso credere che una persona, dotata di normale intelligenza e logica, si beva una tale quantità di baggianate e provi pure a diffonderle (tanto ne è sicura).

    Cioè, se tu affermi che guarisci dalle malattie con le punture di spighe di grano o sei mentalmente instabile o lo dici perchè ti conviene, chissà per quale motivo.

    Insisto spesso sull'ignoranza e va bene, ne sono ancora convinto, ma l'ignorante raramente è così insistente e convinto, in genere ascolta chi ha qualcosa in più da dire...
    Misteri della rete.

    RispondiElimina
  193. Wewee, stai sottovalutando l'aspetto religioso. Quando uno CREDE in una cosa, è disposto a rischiare il ridicolo e la vita propria (figurarsi quella altrui) per la propria fede. Nessuno dubita, e la storia ci insegna, che ciò sia vero per le fedi che noi comunemente consideriamo tali, ma lasciami dire che il complottismo è altrettanto "religioso". L'ho visto con le scie chimiche. Un classico dello sciachimista, una volta messo all'angolo argomentativo, è dire: "cosa cambia a te, lasciamelo credere". E nell'ambito del tuo blog i problemi sono analoghi, salvo che si rischia anche la salute, propria e altrui, oltre alla figura di...

    Mettiti nelle loro scarpe: ok, stai rischiando la vita perché non ti sei vaccinato contro il tetano e stai facendo delle ca$$ate immani con la salute dei tuoi figli, ti sei fatto buggerare migliaia di euro per boccette di acqua energizzata: è più facile ammetterlo o è più facile trovare un blog che lo dica e vomitarci sopra insulti e ragionamenti "sposta-paletti"?

    RispondiElimina
  194. No, cioe': cribbio!
    Vado in trasferta qualche giorno e qui si scatena un bel flame!
    E quando torno, e' gia' tutto finito: non vale.

    "ma l'ignorante raramente è così insistente e convinto, in genere ascolta chi ha qualcosa in più da dire...
    Misteri della rete.
    "

    Secondo me, non e' tanto questione di ignoranza, ma c'entra parecchio anche l'ideologia.

    Non e' bene parlare degli assenti e dei bannati (a proposito, prima o poi devo aprire un blog: "il girone dei bannati"), ma: "sappiamo che il nostro corpo è fatto in un certo modo e si è evoluto cosi' perchè in se' è perfetto per quello che dovremmo essere in quanto specie umana...". Anche: "Questa presunzione della scienza io dico che è luciferina".

    Secondo me, queste due affermazioni definiscono in pieno un certo "programma" ideologico, una determinata visione del mondo.
    Soprattutto, quel "dovremmo".

    Tu, WeWee, e tu, Markogts, state parlando su di un piano completamente diverso rispetto a quello da cui parla Clear_sky (a proposito, e solo per curiosita' personale, e' un riferimento alle scie chimiche? Probabilmente, sono solo io che sono deviato e paranoico).

    Inutile, temo, chiedergli quale dovrebbe essere questo status ottimale della specie umana.

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono benvenuti, ricorda però che discutere significa evitare le polemiche, usare toni civili ed educati, rispettare gli altri commentatori ed il proprietario del blog. Ti invito, prima di commentare, a leggere le regole del blog (qui) in modo da partecipare in maniera costruttiva ed utile. Ricorda inoltre che è proibito inserire link o indicare siti che non hanno base scientifica o consigliare cure mediche. Chi non rispetta queste semplici regole non potrà commentare.
I commenti che non rispettano le regole potranno essere cancellati, anche senza preavviso. Gli utenti che violassero ripetutamente le regole potranno essere esclusi definitivamente dal blog.

Grazie per la comprensione e...buona lettura!