venerdì 20 febbraio 2009

MedBunker, le scomode verità

Ed eccomi mio malgrado, a diventare un "debunker", uno di quelli che passano il loro tempo a smontare passo per passo i deliri, le bugie e le allucinazioni di altri che invece queste allucinazioni le creano.
Di mestiere faccio il medico, uno di quelli che non viaggia gratis e che per lavorare si è spostato a migliaia di km. di distanza dal luogo d'origine. Sono sposato ed ho un figlio, più curioso di me.

Da anni, appassionato di internet, seguivo varie vicende che sulla rete crescono come funghi (ops...ma sempre sui funghi si va a finire?) attirato dalla mia innata curiosità. Quando per la prima volta mi sono imbattuto su un caso di medicina, la mia curiosità si è unita alle mie conoscenze.

Girando per la rete, scopro che esistono decine e decine di guaritori, santoni, geni incompresi e talenti sprecati, tutti dicono di aver trovato la cura per il cancro (soprattutto questo, chissà perchè) ma anche per altre malattie, ci sono frati, suore ed anche un ex medico, che sostengono ed applicano le loro teorie capaci di curare e guarire (si, guarire, lo garantiscono tutti) i tumori maligni.

C'è chi cura con la cartilagine di squalo, chi con il peperoncino, chi con l'aglio, la vitamina C, il bicarbonato, l'aloe, l'origano, la forza della mente, gli integratori, non manca proprio nulla e tutti, nessuno escluso, giurano di avere ragione.

Naturalmente poi, al momento della prova dell'efficacia, NESSUNO riesce a fornirne una (UNA SOLA) convincente, tutto si basa sul passaparola, su testimonianze false, ben che vada approssimative, sul fascino dell'alternativo, sull'odio per le multinazionali del farmaco.
Stupito per queste affermazioni, sono andato subito a studiare quello che sosteneva tutta questa gente, a leggermi le parole scritte di loro pugno nei siti web ed analizzare i video a testimonianza degli incredibili successi. Tante imprecisioni, imperfezioni, distrazioni, tante...troppe. Tante bugie.
Ho pensato allora di dirlo a tutti: "Guardate che questo non convince, non solo si basa su una teoria senza logica nè basi biologiche, ma quello che presenta in pubblico, è alterato, è sbagliato...è falso.
Nel sito internet che pubblicizza una delle cure alternative più idiote che esistano sono stato espulso appena ho annunciato di aver trovato falsità nelle video testimonianze.

Tutto è iniziato qui. Espulso perchè ho scoperto che un guaritore taroccava i video.
In questo blog si analizzerà tutta la documentazione messa in pubblico dai "guaritori", cercando di andare per ordine, provando a non intervenire sui dati oggettivi (lasciandoli come li ha voluti il suo creatore) ma limitandosi alla spiegazione tecnica, alla "traduzione" nel linguaggio corrente e non scientifico.

Lo scopo del blog? Mettere in guardia tutti da chi approfitta del dolore del prossimo o avvertire che la cura per il cancro non esiste ancora.

Naturalmente partiremo dal racconto di tutta la storia, la biografia degli autori delle teorie analizzate, le loro vicende.
Il blog è aperto a tutti, sono gradite testimonianze, collaborazioni, traduzioni ed aiuti, non sono gradite maleducazione ed inciviltà.
Ogni post sarà dedicato ad un caso, così da non disperdere l'analisi in mille considerazioni.

Un ultimo pensiero, prima di iniziare, va a tutti i malati di cancro, umili e sofferenti esseri umani che compiono una lotta pesantissima per continuare a fare quello che facevano. Un abbraccio ai loro cari, spesso sofferenti come il malato, costretti ad essere forti anche se provati da un'esperienza durissima.
Tutti i miei sforzi vanno a loro, questo blog è per loro.

Buona lettura.

28 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. WeWee, è possibile contattarti privatamente?

    RispondiElimina
  3. Si, meglio alla mia mail:

    wewee1@hotmail.it

    Ciao.

    RispondiElimina
  4. Bel lavoro, WeWee.
    Ancora, grazie.

    RispondiElimina
  5. Grazie per tutto il tempo che dedichi a questa truffa del bicarbonato.
    (Oltre al tempo che dedichi a salvare vite umane)


    Yos

    RispondiElimina
  6. Complimenti e auguri di buona fortuna WeWee, sono contento che sei riuscito a fare tutto questo.

    .Alphetto

    RispondiElimina
  7. hai tutto il mio supporto morale e la mia stima. Grazie per quello che fai (e benvenuto tra i "debunker").

    RispondiElimina
  8. Wewee grazie. C'era bisogno di un posto come questo.

    RispondiElimina
  9. Ho assistito alla squallidissima vicenda su Luogocomune.
    Chiaramente hai tutta la mia solidarietà, anche se, come purtroppo ti sei reso conto a tue spese, se per quei mari vai, quei pesci (o meglio, ban) prendi.

    RispondiElimina
  10. Meglio un ban per aver detto la verità che un complimento per aver creato una falsità.
    :)
    Grazie mille.

    RispondiElimina
  11. Ed eccomi mio malgrado, a diventare un "debunker", uno di quelli che passano il loro tempo a smontare passo per passo i deliri, le bugie e le allucinazioni di altri che invece queste allucinazioni le creano.

    Consiglio

    Non so per te quanto sia onorevole definirti "debunker" ma immagino che se sei un medico e il tuo fine è salvaguardare la vita umana i tuoi strumenti siano la scienza e la logica, idem per polemizzare e contrastare pratiche mediche non riconosciute ufficialmente...

    Gli strumenti del "debunking" invece sono "use of the ridicule", pseudo-logica, speculazione, aggressione e violenza psicologica & company...

    Comunque hai fatto bene a mettere "debunker" tra virgolette, potrebbe essere un monito a tutti di ciò che ti stai apprestando a fare...

    RispondiElimina
  12. @ The Comedian
    @ stuarthwyman

    Per me essere "debunker", "complottista" o "pinco pallino" non interessa nulla, non appartengo a nessuna categoria, ho solo cercato (con un po' di ironia) di definire il mio passaggio da una sponda "neutra" nella quale mi riconoscevo ad una "di parte" nella quale mi hanno messo quelli "dall'altra parte", visto che amano trovare categorie di appartenenza.

    Il sito Luogocomune non lo conoscevo, me lo ha segnalato un collega come sito dove poter scambiare due chiacchiere, ho visto la notiziona della cura sul cancro e l'ho letta con vero interesse, salvo poi scoprire che era tutta una bufala.
    Da quel momento ho solo ricevuto insulti, accuse, sospetti ed attacchi, anche alla mia persona.

    Gli unici che mi hanno sostenuto pubblicamente e privatamente sono quelli che poi (ma non li conoscevo prima...) mi hanno anche invitato nei loro blog/forum.
    Visto che da un lato mi hanno trattato a pesci in faccia, preferisco discutere con gente che mi tratta da persona perbene.

    Tutto qua.

    Da notare che non ho mai accusato Simoncini o altri (nemmeno il maleducato Mazzucco) di niente, ma appena per una volta ho detto che nel sito di Simoncini c'erano documenti FALSI e MANIPOLATI, ecco che la scure della censura è stata calata sulla mia testa.

    Da notare pure che mi ero messo a DISPOSIZIONE COMPLETA per esaminare con l'aiuto degli amici di Simoncini tutto il suo materiale.
    Hai letto una sola risposta?
    Hai letto commenti...?

    Come avrei dovuto definire il video di Lorna se non FALSO? Dammi un altro termine...errato? Distratto? Incompleto?
    E le altre testimonianze? Ne ho messa una su questo blog, le metterò tutte, una ad una anch'esse FALSE, come dovrei definirla, secondo quei paladini della "libertà"?
    Come ha detto fefochip "toppata"?
    Ma ridiamo o piangiamo?

    Ma una volta, chi truffava i malati, non era messo alla gogna?

    ....e quello è il sito intelligente di informazione libera?
    Ma dai...sono davvero basito, senza termini per definire una cosa del genere.

    Questo blog non ha nulla a che vedere con Luogocomune che non ho intenzione di frequentare mai più (perchè se Mazzucco dice che la madonna di Lourdes ha guarito un malato ed io provo che non è vero, potrebbe uccidermi, non si sa mai...), questo blog esiste per far capire alla gente disperata che prima di abboccare all'esca dei truffatori bisogna TOCCARE con mano quello che propongono e non ABBOCCARE alle esche che buttano i "siti di libera informazione".

    Nella mia città d'origine, una volta è venuto un guaritore filippino, lo hanno preso a badilate sui denti...ed hanno fatto bene.

    Non sono stati dei "debunker" (che schifo di termine) ma dei padri di famiglia.
    Io sono un medico che lavora 16-20 ore al giorno per 4-5 giorni la settimana e salvo qualche vita umana con onore ed orgoglio e sono pure un padre di famiglia e quella gente viscida la combatterò fino alla morte, perchè è quello che ho scelto di fare...e non saranno quattro esaltati a farmi cambiare idea...

    Non sono arrabbiato, sono disgustato di come si dia spazio e credito a dei venditori di acqua senza scrupoli.

    Ciao.

    RispondiElimina
  13. @stuartwhyman

    Guarda che la definizione "debunker" non è qualcosa di brutto o mefistofelico come credono i complottisti (ivi incluso tu), è decisamente tutt'altro, riassumibile in queste poche parole:

    Debunking è l'atto del confutare, basandosi generalmente su metodologie scientifiche. In soldoni, mettere in dubbio e smascherare le affermazioni false, pretenziose e anti-scientifiche. Vedasi sacro verbo pataccaro (o complottista).

    RispondiElimina
  14. Esiste la teoria ufficiale, chi l'attacca è un complotttista, chi la difende è un debunker.

    Non c'è niente di male o di sbagliato nell'essere uno o l'altro, e se ti consideri un debunker in un campo, in un altro puoi benissimo essere un complottista.

    In questo caso, palesemente i complottisti di luogocomune sono in torto e tu debunker hai ragione.

    Non ci sarebbe stato nulla di male se non la situazione fosse stata gestita in un atmosfera di vera e propria di caccia alle streghe.

    Credo che in seguito a questa vicenda e all'espulsione a raffica di chiunque non fosse d'accordo con redazione (ovvero tutti i medici, chissà come mai), non tornero più su quel sito.

    Grazie WeWee per combattere l'ignoranza e la testardaggine in questo campo così importante.

    buona fortuna
    Mykelyk

    PS: E grazie di aver sfoltito i mie preferiti, più tempo libero per me ;-)

    RispondiElimina
  15. Esiste la teoria ufficiale, chi l'attacca è un complotttista, chi la difende è un debunker.

    Non è esatto.
    E' più rispondente la definizione di underek.

    Esistono affermazioni scientifiche, storiche e fattuali, che un certo mondo, definito cospirazionista, appunto, prende di mira per diverse ragioni.

    Tuttavia il metodo di questi ultimi è quanto di più distante si possa immaginare dal metodo scientifico e si basa su dicerie, impressioni, illazioni e a volte autentiche falsificazioni.

    Nascono dunque da parte dei cosiddetto debunkers attività di confutazione (basate nuovamente sul metodo scientifico) di tali affermazioni pressapochiste, irrazionali, fallaci, a volte palesemente false.

    Tutto qui: niente partite di calcetto sulla "versione ufficiale si/versione ufficiale no": la "versione ufficiale" è essa stessa una invenzione logica dei cospirazionisti.

    Credo che all'argomento dedicherò un post:troppo frequente questa errata interpretazione pseudo-calcistica.

    RispondiElimina
  16. Esistono affermazioni scientifiche, storiche e fattuali, che un certo mondo, definito cospirazionista, appunto, prende di mira per diverse ragioni.


    Non vedo una grande differenza da "versione ufficiale", dove con questo termine si intenda in modo più generico la versione comunemente ritenuta corretta.

    Tuttavia il metodo di questi ultimi è quanto di più distante si possa immaginare dal metodo scientifico e si basa su dicerie, impressioni, illazioni e a volte autentiche falsificazioni.


    Non so come intepretare questa frase.
    Tu dici che i complottisti usano metodi non validi.
    Intendi che il termine complottista implica che la persona segua un metodo pressapochista (che quindi è a tutti gli effetti un insulto), oppure intendi che tutti i complottisti seguano metodi non validi e quindi neghi anche solo la possibilità che la "versione ufficiale" possa essere errata (anche solo in parte)?

    Ovvero:
    complottista è un insulto?
    Oppure:
    tutti i complottisti sono degli incompetenti? (sinceramente ritengo che la maggior parte lo siano, ma TUTTI? E la versione ufficiale è giusta SEMPRE? wtf?)

    Oppure non ho semplicemente capito o_O.


    Nascono dunque da parte dei cosiddetto debunkers attività di confutazione (basate nuovamente sul metodo scientifico) di tali affermazioni pressapochiste, irrazionali, fallaci, a volte palesemente false.


    Come sopra ribaltato:
    Debunker è un complimento per mostare la capacità logica della persona, oppure i debunkers sono infallibili?


    Tutto qui: niente partite di calcetto sulla "versione ufficiale si/versione ufficiale no": la "versione ufficiale" è essa stessa una invenzione logica dei cospirazionisti.


    Sinceramente non mi sembra, di solito è abbastanza chiaro il concetto di versione ufficiale, se hai un esempio di come questo concetto venga abusato mi interesserebbe sentirlo.


    Credo che all'argomento dedicherò un post:troppo frequente questa errata interpretazione pseudo-calcistica.


    Aspetto il post!

    Tuttavia un paio di commenti.

    Mi sembra che tu dai per scontato che i complottisti sono i "cattivi" e i debunkers i "buoni".

    La cosa divertente che altri considerano la cosa invertita.

    Entrambe le parti si vantano della propria logica e correttezza ed entrambe accusano l'atra di logica formale.

    Per forza di cose i complottisti sono in errore il 99 e più percento delle volte (altrimenti il mondo sarebbe difficilmente vivibile), ma questo non implica TUTTI i complottisti siano in errore.

    Io ero un appassionato lettore di luogo comune sapendo benissimo che la maggior parte degli articoli sono cumuli di stronzate, ma alcuni li ho ritenuti interessanti.

    Un consiglio:
    Se vuoi avere una discussione logica con un complottista, non devi partire prevenuto, altrimenti semplicemente ignoralo, internet, e il mondo, è grande.

    mykelyk

    RispondiElimina
  17. @Michele:
    "Non ci sarebbe stato nulla di male se non la situazione fosse stata gestita in un atmosfera di vera e propria di caccia alle streghe."

    Vedi, io le cose le avevo prese proprio così: era stato proposto un caso, se ne discuteva, chi era a favore portava le sue ragioni, chi contro le sue.
    E poi si tiravano le somme.

    Invece hai visto com'è andata.
    Chi era a favore non ha portato nessuna ragione ma ha PRETESO di averla, chi era contro (per esempio io) ha portato le sue ragioni che sono state totalmente ignorate, anzi, ridicolizzate (è l'esatto inverso del processo che farebbe un ragionamento logico).

    La mia unica colpa è stata quella di non aver analizzato bene il contesto.
    In quel sito NON vogliono sapere la verità MA vogliono dire quello che pensano, senza discussione, senza obiezioni, senza contradditorio.
    Ero nel posto sbagliato.
    Ed il primo che si mette contro è fuori.

    L'unica perplessità che mi è rimasta è cosa renda piacevole il discutersi addosso, cioè, la discussione è interessante e costruttiva se ci sono spunti diversi, se ognuno porta la sua esperienza, non se tutti sanno la stessa canzonetta a memoria...

    Comunque, fondamentalmente a me di Luogocomune, dei complottisti e dei debunker importa poco, il mio impegno ora è qui, chi si imbatte nel venditore di bicarbonato, deve sapere che da oggi c'è l'altra campana.
    Chiunque, anche di Luogocomune, voglia chiarimenti o spiegazioni, le troverà qui.

    Poi naturalmente se un utente di Luogocomune vuole curarsi con il bicarbonato, nessuno potrà fermarlo, nemmeno Dio.

    Saluti!

    RispondiElimina
  18. @Michele:

    Complottista non è un insulto, ma il modo di identificare un certo tipo di forma mentis che trova sempre, anche davanti all'evidenza (vedi le scie cOmiche) il modo di credere alla verità alternativa che più gli aggrada.

    Questo non vuol dire che non esistano i complotti, che non esista il male, che la verità sia sempre trasparente.

    Ma vuol dire che occorre investigare i fatti con coerenza e metodo scientifico per dimostrare la consistenza delle proprie tesi.

    Ed è proprio questo che i complottisti non fanno. Mai, per quel che ho visto sinora.

    I "debunkers" di contro non sono certo infallibili, ma il termine significa pressapoco "smontatori", non "sostenitori della teoria ufficiale". E questo è appunto quello che fanno i debunker: smontare le idiozie dei complottisti e svelarne eventuali trucchi.

    Ma non vorrei andrae troppo OT e abusare dell'ospitalità di WeWee.
    Riprenderemo meglio il dibattito in altra sede: prometto che pubblicherò un post il più presto possibile (miniera permettendo) e te lo segnalerò!

    RispondiElimina
  19. Underek:

    Debunking è l'atto del confutare, basandosi generalmente su metodologie scientifiche. In soldoni, mettere in dubbio e smascherare le affermazioni false, pretenziose e anti-scientifiche. Vedasi sacro verbo pataccaro (o complottista).

    Stuart:

    Bravo! ...mi hai appena dato la definizione con la quale si vorrebbe spacciare la disinformazione dei "debunker"!
    Ora che hai messo i puntini sulle "i" ti piacerebbe chiarirmi perchè sui siti di "debunking" undicisettembrino si trovano congetture, speculazioni, etichette(...vedi "complottisti"!), insulti, censure, decontestualizzazioni ecc.?

    ...poi vai a vederti le origini del "debunking" vero e proprio e leggiti le critiche del metodo pseudo-scientifico (...e non scientifico come si vorrebbe far credere) da essi utilizzato...

    Studiati i vari metodi di "debunking" utilizzati per "vincere" i dibattiti con la dialettica...

    "debunking" = "politica del discredito"

    Suvvia Underek, vorrai mica venire a dirci che il "debunking" inteso come quello che conosciamo sia immocalato e vaido scientificamente?!!

    Weewee

    Grazie per la replica, quella discussione sinceramente non l'ho seguita, tuttavia scarterei l'ipotesi per cui Mazzucco ti abbia bannato per un fattore di comodo...

    Il tuo blog come vedi ha piena visibilità e confesso che incuriosito dalla vicenda sono arrivato a te per mezzo di un utente che ha postato il link su quell'articolo di luogocomune...

    I "debunker" questo non lo avrebbero permesso...

    E il lo0ro fake-blog ne è la prova vegetante...

    RispondiElimina
  20. @Stuart:
    piantiamola con 'sti battibecchi inutili e divagatori e (qui) OT.

    Prometto che sarai il primo a ricevere informazione e invito a dibattere sul concetto di "cospirazionista" e "debunker" in sede più adeguata.

    RispondiElimina
  21. Buon lavoro dottore! E non si lasci scoraggiare dalle inevitabili minacce, insulti, ecc. che le scaricheranno addosso gli auto-definitisi "cercatori di verità".

    RispondiElimina
  22. @stuartwhyman

    quoto quanto detto da Brain use, neanch'io voglio continuare questa argomentazione qui, per rispetto verso WeWee, e per rispetto verso i suoi lettori. Se passi fra una mezzoretta dal mio blog, trovi un post dedicato, in cui ti rispondo/puoi replicare.

    ciao

    RispondiElimina
  23. Bravissimo, lodevole iniziativa. Purtroppo finché la magistratura non compie il suo dovere verso questi squallidi personaggi non si può far altro che mettere in guardia più persone possibile.

    RispondiElimina
  24. Vorrei fare alcune precisazioni sulla “Storia di Simoncini” che come giornalista ho seguito da vicino.

    1 - Il paziente che e' morto era stato ricoverato 30 giorni prima in ospedale per emorragia intestinale, (perdita di sangue dall'ano) la stessa per la quale e' morto 30 giorni dopo e 2 giorni dopo l'iniezione di acqua basica con un ago di 3 cm (badate bene 3 cm) effettuata dal dott. Simoncini sotto lo sterno e NON vicino all'intestino, cioe' ben 20 cm distanti dal "luogo" ove e' avvenuta all'interno dell'intestino , parte NON toccata dall'iniezione del sott. Simoncini) l'emorragia che ripeto e' stata intestinale come quella di 30 giorni prima.
    2- Nessuno parla della puntura fatta nell'addome (paracentesi - vi e' l'autopsia che lo ha confermato) effettuata nell'ospedale da un medico che e' stata quella con tutta probabilita’ che ha scatenato l'emorragia, ma questo NON si deve dire in quanto si deve “dare addosso” al dott. Simoncini, perche' vi sono “Ordini dall'alto” di soffocare sul nascere questa nuova terapia che sta dando dei risultati positivi a tutti quelli che si avvicinano specie a quelli che non hanno subito la Chemio !
    Ed per fare il "soffocamento" si sono avvalsi di “giudici indottrinati” che hanno nascosto il fatto della paracentesi effettuata in ospedale, dando la colpa al Simoncini.
    3 - Simoncini era un medico che lavorava in ospedale (e' anche diabetologo)e viveva normalmente come qualsiasi medico di oggi.
    Un bel giorno si e' svegliato dal suo torpore (indottrinamento) e ha creduto di poter aiutare i malati in modo piu' completo e risolutivo di come l'oncologia fa normalmente, cioe' o lasciandoli morire od uccidendoli prima del tempo, eccettuati quelli che vengono operati chirurgicamente , che quelli almeno possono vivere di piu' che non gli altri.
    Si e' rimesso in discussione e ha “rischiato TUTTO”, la sua vita tranquilla, il suo stipendio (e' stato licenziato) la sua faccia e la sua credibilita' (e' stato accusato di tutto e di piu’)
    Ha subito attacchi di ogni genere ed ha speso i suoi averi (denaro) in legali per difendersi ed ha passato circa 3 anni in condizioni veramente difficili lui e la sua famiglia, altri che far soldi.... !
    Solo successivamente, visto che in Italia non era ascoltato, si e' recato all'estero ovviamente pagato dai Centri che lo chiamavano per fare conferenze ed istruire altri medici ad utilizzare la sua terapia. Ormai nel mondo sono molti i paesi ove medici ufficiali utilizzano la sua terapia, che lo ripeto e' nata anche con la mia collaborazione teorica, fin dalle origini.
    Qualcuno ha detto che egli si faceva pagare 20 milioni per una cura di 7 giorni - e' vero che il paziente pagava nei primi tempi quella cifra perche' doveva essere ospitato in clinica privata ed essere assistito nell'atto chirurgico per immettere i cateteri in loco per le perfusioni di acqua basica, da 3 medici + clinica + atto chirurgico.
    Lui si prendeva solo una piccola parte della somma il resto era per il chirurgo + anestesista + clinica + sala operatoria ed amennicoli vari.
    Oggi ha escogitato l’utilizzo di un “porter” che permette al paziente si lavorare e farsi la cura da solo in casa propria, quindi il paziente paga solo le visite di controllo presso i medici che collaborano con Lui.
    Questo sono le semplici e chiare registrazioni dei FATTI avvenuti, che come giornalista ho seguito a suo tempo, molto da vicino.
    Le sue visite (e' anche un'oncologo) a domicilio anche fuori Roma per tutto un giorno o mezza giornata, costavano al paziente 400.000 lire – l’oncologo Veronesi per soli 20 minuti chiedeva a suo tempo 500.000 lire.....
    e' tutto dire.
    Quindi prima di fare affermazioni verificate di persona, la mafia oncologica controlla l'Oncologia mondiale e non permette a nessuno di fare cose che sono in contrasto con i suoi de$$$$$$$sideri !
    Buona riflessione
    per particolari sulla Cura del cancro con la Medicina Naturale vedi:
    http://www.mednat.org/cancro/cancro_base.htm

    RispondiElimina
  25. @ G. Paolo Vanoli

    Devo fare anche io alcune precisazioni:

    1 - Il paziente che e' morto era stato ricoverato 30 giorni prima in ospedale per emorragia intestinale,
    In questo blog non possiamo fare processi, per il caso che esamini, il processo è stato già tenuto ed i giudici hanno emesso la loro condanna.
    Ci fermiamo lì.

    vi sono “Ordini dall'alto” di soffocare sul nascere questa nuova terapia

    Un'altra cosa che vorrei evitare nel blog è parlare di "ordini dall'alto", complotti e grandi cospirazioni.
    Sono argomenti che non c'entrano con l'oggetto del blog e che, sinceramente, non mi interessano.

    quindi il paziente paga solo le visite di controllo presso i medici che collaborano con Lui.


    L'ultimo paziente con il quale ho parlato mi ha parlato di 10.000 euro di spese. Oltre a quelle sue personali di vitto, alloggio e viaggio, per un totale di circa 14.000 euro.
    Un ricovero in ospedale per fare chemioterapia è gratuito.
    Quindi non tocchiamo il tasto del valore economico o Simoncini perde di brutto.

    Le sue visite (e' anche un'oncologo) a domicilio anche fuori Roma per tutto un giorno o mezza giornata, costavano al paziente 400.000 lire – l’oncologo Veronesi per soli 20 minuti chiedeva a suo tempo 500.000 lire.....
    e' tutto dire.

    Infatti, è tutto dire, Simoncini si faceva pagare praticamente quanto Veronesi (un professore universitario, titolare di cattedra, conosciuto in tutto il mondo), quindi non può permettersi di criticare nemmeno questo.

    Buona riflessione

    Io faccio una sola riflessione: qui si discute di fatti e non di fantabubbole, se ho creato questo blog l'ho fatto per smentire le fantasie e creare certezze.
    La prossima volta limitiamoci a quelle.
    Grazie e ciao.

    RispondiElimina
  26. Ciao WeWee, dubito che commenterò molto i tuoi post perché non ho competenze scientifiche adeguate a dare opinioni utili, ma di certo lo leggerò con grande interesse, avendo ammirato molto (tramite il sito di Attivissimo) il tuo atteggiamento su Luogocomune. Ti faccio sin d'ora i complimenti per la scientificità, per l'impegno, per la disponibilità a parlare in pubblico di questo argomento, pur conscio della quantità di insulti che rischi di ricevere dagli adepti (sostenitori non è il termine adeguato) delle "cure alternative"

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono benvenuti, ricorda però che discutere significa evitare le polemiche, usare toni civili ed educati, rispettare gli altri commentatori ed il proprietario del blog. Ti invito, prima di commentare, a leggere le regole del blog (qui) in modo da partecipare in maniera costruttiva ed utile. Ricorda inoltre che è proibito inserire link o indicare siti che non hanno base scientifica o consigliare cure mediche. Chi non rispetta queste semplici regole non potrà commentare.
I commenti che non rispettano le regole potranno essere cancellati, anche senza preavviso. Gli utenti che violassero ripetutamente le regole potranno essere esclusi definitivamente dal blog.

Grazie per la comprensione e...buona lettura!