martedì 20 settembre 2016

Quando la pseudoscienza infiltra le istituzioni.

Annunciato un po' in sordina, è stato organizzato per il 29 settembre 2016 un convegno dal titolo infinito:
"Le Medicine Tradizionali, Complementari e Non Convenzionali nel Servizio Sanitario Nazionale per l’uguaglianza dei diriti di salute oltre le esperienze regionalistiche: Salutogenesi e Prevenzione, Formazione a Proflo Defnito, Buona Pratica Clinica, Ricerca Clinica No-Proft. Criticità, esigenze sociali, prospetive future: un confronto interdisciplinare".
Dietro questo romanzo intricato c'è semplicemente un incontro di medici alternativi di tutti i tipi: omeopati, ayurvedici, agopuntori, fitoterapeuti, operatori di...medicine energetiche e così via.
Niente di strano, ognuno è libero di incontrarsi e parlare di quello che vuole ma c'è qualcosa che suona male, molto male. L'incontro si svolgerà in un'aula del Senato della Repubblica, istituzione per eccellenza ed è organizzato dal vicepresidente della commissione salute del Senato.

Questo è quello che mi suona male, malissimo.
Leggendo il programma del convegno, inoltre, si nota come tra i moderatori degli interventi vi sia il dott. Roberto Gava, omeopata, noto esponente dell'antivaccinismo italiano, che promuove l'omeopatia come cura dell'autismo. Alla fine, il logo della AMCP (Associazione per la medicina centrata sulla persona) che, nella sua pagina internet, parla tranquillamente di omeopatia per fermare le epidemie, di arte sacra tibetana e di meridiani Shiatsu. Stiamo parlando di medicina, salute e persone o di usanze folkloristiche e colorate?

È normale tutto questo?
È normale che l'istituzione promuova le vaccinazioni e la salute e nello stesso tempo promuova chi diffonde cattiva informazione e false credenze?
Perché allora non organizzare un convegno sulla difesa delle città dagli attacchi dei draghi?
A quando un convegno su come difendersi dai rapimenti alieni?



In un'epoca di progresso scientifico e di particolare attenzione alla salute, è giusto che le istituzioni ospitino e promuovano incontri su pratiche pseudoscientifiche?
Sappiamo che l'omeopatia non ha alcuna base scientifica e si basa su teorie ottocentesche, sappiamo che non funziona in nessuna patologia. Sappiamo anche che pratiche come l'osteopatia, la chiropratica o l'omotossicologia non hanno anch'esse basi scientifiche né hanno mostrato di funzionare nella maggioranza dei casi.

L'unica terapia, tra quelle ospitate, che mostra un'efficacia accertata (con dei limiti che gli stessi operatori riconoscono) è la fitoterapia.

Poi l'agopuntura: cerca da anni, in tutti i modi, di vendersi come pratica scientifica. Perché siede accanto agli altri? Perché si mescola con omeopati, antivaccinisti ed operatori...energetici? Il dott. Giovanardi, che parteciperà allo stesso convegno e che in una discussione avvenuta in questo blog in passato ci teneva a sottolineare che l'agopuntura sarebbe una pratica scientifica, che gradualmente vuole modernizzare il suo linguaggio, cosa ci fa in un convegno tra operatori energetici,  antivaccinisti ed omeopati?

Non lo so, ognuno si dia le sue risposte. A me piacerebbe che la medicina oggi fosse solo nell'interesse del paziente, mi piacerebbe anche che si evitasse di spacciare per medicina delle vere e proprie stregonerie ma questo è il mondo perfetto che vorrei, la realtà è ben diversa. Quello che invece pretendo da cittadino e da operatore della salute è l'impegno, da parte delle istituzioni, di promuovere solo pratiche mediche con buone prove di efficacia, di diffondere solo cultura medica e non superstizioni e di sforzarsi per lasciare ai nostri eredi una nazione evoluta, moderna, non una regione europea dove ancora parliamo di "energie", "memoria dell'acqua" e "meridiani".
Favorendo la diffusione di falsa medicina e superstizioni (cosa sono le "energie" se non superstizioni ottocentesche?) si confonde e danneggia il cittadino, si sprecano soldi e risorse, si fa cattiva informazione e si favoriscono i privati che vendono illusioni e l'ottundimento della popolazione.

Contro questa iniziativa si è mosso il Cicap (Comitato Italiano per il Controllo delle Pseudoscienze) ed il suo appello è stato raccolto da Walter Ricciardi, presidente dell'Istituto Superiore di Sanità: "No alle pratiche antiscientifiche nelle istituzioni":

Ed ha ragione: basta.

Alla prossima.

AGGIORNAMENTO (20/09/16, 18:20) : La risposta del sen. Romani, organizzatore del convegno.

31 commenti:

  1. La cosa triste è che l'unica medicina "alternativa" che potrebbe avere un qualche interesse viene sommersa dalle altre. Il risultato è che l'ultima volta che sono andato a prendere una pomata all'arnica che uso per i massaggi a momenti mi veniva dato un farmaco omeopatico, ed io non lo avevo chiesto. Dimenticavo: l'omeopatico si può scaricare mentre il fitoterapico viene considerato un cosmetico e non si può scaricare...

    RispondiElimina
  2. Ma quindi dato l'intervento dell'ISS possiamo sperare che questo "convegno" venga sospeso?

    RispondiElimina
  3. Ho letto il programma ed ho capito: se riesco a ripetere, velocemente e per 10 volte, "continuum psicopatobiografico", guarirò dalla SM...o morirò nello sforzo

    Mamma mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra vi siano più risultati anche recitando in ginocchio "salutogenesi" (cit. dal programma).

      Elimina
  4. I moderatori mi sembrano in maggioranza persone universitarie e come tali spero che diano una visione fondata della situazione delle medicine alternative.
    In qualunque scienza empirica, non verificare vie alternative è limitante, quindi il tema non è tanto che se ne parli, ma con quali toni se ne parlerà e quali saranno gli eventuali contraddittori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spero che diano una visione fondata della situazione delle medicine alternative

      In un convegno per promuovere le medicine alternative, del quale è organizzatore un medico alternativo (omeopata) e tra i moderatori c'è un noto alternativo antivaccini, in che "visione fondata" speri?
      :)

      Elimina
  5. Crediti ECM ???
    Scusa Salvo, ma quando ho letto nell'angolo in alto a sinistra della locandina che questo evento è accreditato ECM a momenti casco dalla sedia.
    Considerato che l'ECM sarebbe il processo previsto per i sanitari (medici e IP) per mantenersi aggiornati, rispondere ai bisogni dei pazienti ecc. e per i medici è pure un obbligo deontologico, tutto ciò considerato CHI si è permesso di accreditare ECM una simile boiata?

    RispondiElimina
  6. Assurdo. Vergognoso.
    Medicina centrata sulla persona? Perché, noi medici su cosa la centriamo? Mah.
    Spero che dopo il pittoresco Fertility day il Ministro Lorenzin intervenga (a proposito). Gli ordini no eh?
    E comunque medicina omeopatica e medicina ayurvedica sono due ossimori.

    RispondiElimina
  7. Istituzionali?

    http://www.fondoest.it/content/fisioterapia

    scaricare le brochures per capire - mica c'è solo l'omeopatia istituzionale....

    RispondiElimina
  8. Non capisco alla fine chi partecipa. Se la suonano e se la cantano da soli oppure è possibile iscriversi? Insomma a chi è rivolto questo "simposio"? Anche perché vorrei capire se gli speaker saranno pagati.

    RispondiElimina
  9. Ho letto la risposta del Sen. Romani e mi sono chiesta con che coraggio potesse dire che "l'omeopatia può aiutare i pazienti oncologici a sopportare gli effetti della chemioterapia".
    Non conoscendo il soggetto, mi sono informata qui: https://it.wikipedia.org/wiki/Maurizio_Romani
    Vabbè, allora continuiamo così, facciamoci del male.

    P.S. Anche "continuum psicopatobiografico" è scritto nel programma, insieme ad altri termini sconosciuti all'Accademia della crusca, è tutto così "petaloso"...mi metterei davvero in ginocchio, per fortuna sono in sedia a rotelle ^_^

    RispondiElimina
  10. A me ha sconcertato la risposta:
    robabilmente non ricorda che a livello nazionale Regioni come la Toscana, o più di recente il Piemonte, hanno inserito proprio l'omeopatia e l'agopuntura all'interno dei loro sistemi sanitari regionali
    come dire: milioni di mosche non possono sbagliarsi...

    RispondiElimina
  11. Fitoterapia imparagonabile al resto... ci sono montagne di studi VERI a riguardo. Basti pensare alla bromelina o all'estratto di arnica. Due degli esempi più lampanti.

    RispondiElimina
  12. Buongiorno a tutti, è il mio primo commento su questo Blog e purtroppo non è improntato all'allegria ... perchè in questi tempi di tagli alla Sanità promuovere un convegno del genere dalle aule del Senato è proprio come suonare la lira mentre Roma brucia.
    Quand'ero all'Università, nelle aule della Facoltà (di Medicina e Chirurgia oltretutto), si sono organizzati più volte convegni di omeopatia o di psicoanalisi (in uno di questi convegni uno psicoanalista junghiano ci voleva insegnare davvero a difenderci dai draghi, draghi archetipici beninteso!), con tanto di punti di frequenza per attività esterne agli studenti che andavano..che dire, un po' si protesta, un po' si ride e un po' però ci si arrabbia..


    RispondiElimina
  13. Come maghi e imbonitori ricorrono a dimostrazioni alle quali sono invitati scienziati e ogni eminenza cattedratica ad assistere e certificare le loro "meraviglie" (purche' NON si tratti di prestigiatori o altri professionisti capaci di scoprire i trucchi e le frodi) anche i ciarlatani delle medicine alternative ricorrono a onorevoli ed altre eminenze completamente INCOMPETENTI in ambito medico e di ricerca scientifica (tranne quelli che parteggiano per loro, beninteso...)per dare credibilita' alle loro truffe.

    Mi sa che nel form di partecipaizone sara' scritto "astenersi scettici, ricercatori, prestigiatori, Di Grazia e Attivissimo..."

    E poi la buffonaggine dell'Onorevole e ' senza pari... criticare il CICAP perche' non e' composta da "soli" medici... certo... Veronesi e' un medico pischello qualsiasi di provincia... ma perche', nel "convegno" sono tutti medici?? Lui in promis non lo e' e neppure la stragrande maggioranza dei relatori "alternativi".
    Allora e' vero, e' come quando un prestigiatore vuole assistere alle "vere magie" di un saltimbanco truffatore...

    Perche' mi viene da pensare Parlemento=fregatura agli italiani?

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che vergogna

      proibizionismo, magia e corruzione i 3 fondamenti dello stato?
      nah non è colpa dello stato, la colpa è del DENARO e di conseguenza tutte le cose che si compiono in suo onore.

      (edit)

      Elimina
  15. Dottor Salvo, io sto dalla sua parte ma la sua critica sa di inquisizione. Preferisco la massima attribuita per errore a Voltaire "Non sono d'accordo con quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo". Dare spazio perché si parli di qualcosa non significa promuoverlo o essere d'accordo, anche perché bisogna vedere come il convegno verrà presieduto e se ci saranno dei "disclaimer". Infine, mi risulta che alcune "discipline" sono considerate non scientifiche in Italia ma vengono insegnate in università in altri paesi occidentali. Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo. Ma Voltaire non diceva che a parte difendere fino alla morte il tuo diritto a dirlo io ti pago di tasca mia anche per dire tutto quello che vuoi.

      Elimina
    2. Dare spazio perché si parli di qualcosa non significa promuoverlo o essere d'accordo, anche perché bisogna vedere come il convegno verrà presieduto e se ci saranno dei "disclaimer".

      Mi pare di averlo scritto all'inizio, non vedo problemi nel fare (come accade continuamente) conferenze su qualsiasi tema, lo trovo nell'ospitarle nelle "stanze" delle istituzioni.
      Non stiamo parlando di un dibattito ma di un'iniziativa che ha lo scopo ufficiale di inserire queste discipline all'interno del SSN.
      A me sapere che chi comanda stia facendo di tutto per mettere omeopati, antroposofici ed "operatori energetici" DENTRO gli ospedali sa di vero e proprio interesse di categoria contro gli interessi dei cittadini.
      L'omeopatia non è medicina, perché dovrebbe entrare negli ospedali?
      L'omeopatia, in tutto il mondo, sta USCENDO dai vari SSN, perché da noi dovrebbe entrare?
      E perché ospitare dentro le istituzioni un medico (Roberto Gava) che è ufficialmente e continuamente CONTRO gli interessi del cittadino (è un antivaccinista), dello stato e della medicina?
      E poi, non so se ricorda la storia (drammatica) di Clara Palomba, ecco, quella storia, in questo convegno, ci entra, subdolamente ma ci entra in pieno.
      Insomma, parlino quanto vogliono ma NON a nome di tutti noi.

      Elimina
    3. L'organizzatore è il Senatore Maurizio Romani (che è - aggravante! - laureato in medicina e chirurgia) che, tra l'altro, ha presentato come primo firmatario il DDL "Disposizioni in materia di riconoscimento della medicina omeopatica". Questo è Maurizio Romani. Roba da vergognarsi.

      Elimina
  16. @Epsilon74
    i partecipanti al simposio sono dei contribuenti come lei immagino, quindi perché negare loro l'uso di locali istituzionali? Io non sono mica d'accordo con tutte le iniziative, le leggi ecc che fa lo stato ma mi tocca pagare le tasse anche per cose che non condivido, per non parlare degli sprechi.
    @ Salvi Di Grazia
    Lei sa meglio di me che stabilire cosa sia "scientifico" e cosa no è tema filosofico e non scientifico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei sa meglio di me che stabilire cosa sia "scientifico" e cosa no è tema filosofico e non scientifico.

      Davvero?
      Io sapevo che fosse scientifica una cosa che soddisfa le regole del metodo scientifico, tutto ciò che non lo fa o non può farlo (o non vuole farlo) è pseudoscienza o ciarlataneria (truffa).
      Nelle pratiche presenti in quel convegno solo una ha basi scientifiche (la fitoterapia), le altre sono pseudoscienza pura e nota, senza bisogno di scomodare la filosofia.
      Sostenere che un globulo di zucchero non curi le malattie non è filosofia, è scienza (ma anche semplice e banale buon senso e cultura di base).
      :)

      Elimina
    2. Mi ha fatto impressione questa sua frase:
      "Lei sa meglio di me che stabilire cosa sia "scientifico" e cosa no è tema filosofico e non scientifico."

      Un modello scientifico è dominante perché si approssima meglio alla realtà fino a prova contraria.
      Ma da dove deriva la sicurezza circa l'approssimazione al reale? La risposta è che deriva dalla pratica, che significa che una teoria scientifica deve essere in grado di spiegare i fenomeni e fare previsioni sugli stessi.

      Per farle un esempio banale, nella pratica è dimostrato che abitare in una casa inagibile o bere detersivo siano comportamenti a rischio.. Lei li adotterebbe lo stesso perché in fondo le leggi della statica o della fisiologia sono argomento filosofico e non scienza? Penso che nemmeno gli antichi sofisti glielo consiglierebbero!

      Elimina
    3. Ho detto che stabilire cosa sia "scientifico" è tema filosofico perché se ne discute in Filosofia della Scienza, appunto. La definizione più famosa è quella di Popper il quale nel 1976 definì non scientifica la teoria darwiniana dell'evoluzione anche se poi cambiò un po' idea nel 1978. Insomma se ne discute.

      Saluti

      Elimina
  17. "Io non sono mica d'accordo con tutte le iniziative, le leggi ecc che fa lo stato ma mi tocca pagare le tasse anche per cose che non condivido"

    Non vorrei intendessi dire che se si pagano le tasse si ha il diritto a frodare, imbrogliare e truffare la buona fede di chi - a torto o a ragione - vedesse il sedicente guaritore come un medico esperto e la sedicente cura come prassi accettata dalla scienza.

    Troverei anche alquanto seccante dover rinunciare persino a protestare perché tu paghi le tasse.

    Non è che magari vengo a scoprire che certi delinquenti la fanno franca per anni perché pagano le tasse eh?!...

    RispondiElimina
  18. Non preoccuparti è tutto normale: chi ha organizzato il convegno è pseudointelligente :-D

    RispondiElimina
  19. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  20. C'entra relativamente, ma non sapete le volte che per difendere l'omeopatia i miei interlocutori tirano in mezzo la fitoterapia. Visto che quest'ultima ha qualche efficacia, per un contorto ragionamento mentale allora anche la prima funziona. Messi alle strette, il loro ragionamento è che siccome entrambe si contrappongono alla medicina "ufficiale", allora devono avere uguale efficacia...

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono benvenuti, ricorda però che discutere significa evitare le polemiche, usare toni civili ed educati, rispettare gli altri commentatori ed il proprietario del blog. Ti invito, prima di commentare, a leggere le regole del blog (qui) in modo da partecipare in maniera costruttiva ed utile. Ricorda inoltre che è proibito inserire link o indicare siti che non hanno base scientifica o consigliare cure mediche. Chi non rispetta queste semplici regole non potrà commentare.
I commenti che non rispettano le regole potranno essere cancellati, anche senza preavviso. Gli utenti che violassero ripetutamente le regole potranno essere esclusi definitivamente dal blog.

Grazie per la comprensione e...buona lettura!