venerdì 13 febbraio 2015

Io, antifrenista.

Questa è la traduzione e adattamento dell'articolo di Robert Moore Jr. apparso nel suo blog. Dedicato a chi ascolta le idiozie antivacciniste e decide la propria salute e quella dei suoi cari con molta leggerezza e basandosi su ragionamenti illogici. Ho adattato l'articolo alla realtà italiana e reso più "scorrevole".
Buona lettura

==

Ho preso una decisione seria e basata sulle evidenze. Non voglio discuterla ma farla conoscere a tutti. Siete pregati di rispettarla, non voglio sentire quei professoroni che mi avvertono dei fantomatici pericoli della mia scelta, a casa mia comando io.
Sto smontando i freni della mia automobile.
Non è una decisione avventata, vi spiego perché.
Qualche settimana fa ho visto un incidente automobilistico, due persone si sono trovate allo stesso momento ad un incrocio, tutte e due hanno fatto una grande frenata e subito dopo si sono scontrate. Nessun ferito grave per fortuna ma ho subito pensato che, se invece di frenare avessero sorpassato semplicemente l'incrocio, non sarebbe successo nulla. Sono stati i freni quindi a causare l'incidente!
A quel punto ho deciso di fare una ricerca e quello che ho trovato è stato sconcertante. Centinaia di persone, ogni anno, sono gravemente ferite da frenate inutili e ci sono casi in cui i freni, non funzionando, hanno investito anche altre persone, innocenti, bambini, famiglie intere: ditelo a loro che i freni sono sicuri e salvano le vite!!
È dimostrato che praticamente in TUTTI gli incidenti stradali, i conducenti delle autovettura avessero azionato i freni subito prima dell'incidente, servono altre prove?
Vi siete mai chiesti perché le multinazionali automobilistiche non rilasciano un certificato in cui si assumono tutte le responsabilità sull'uso dei freni? Avete mai visto un concessionario di auto dirvi che i freni sono sicuri al 100%? Non ve lo diranno mai!

Chi l'ha detto che i freni sono sicuri? I produttori di freni naturalmente e tutto questo i media non ce lo dicono.
Una volta stavo guidando sulla neve ed ho premuto leggermente i freni: ciò ha causato la completa perdita di controllo dell'auto, i miei freni avrebbero potuto uccidermi facilmente. Avete fatto caso poi alle pastiglie dei freni che scadono, ai dischi che si usurano? Non sentite quanti sobbalzi e rumori stridenti? E questi sarebbero "sicuri"?
Chissà perché qualche decennio fa i freni non li usava nessuno. Per diminuire la velocità delle auto si scalava di marcia o si usava il freno motore, sarà una coincidenza ma nel passato, quando usavano le marce o il freno motore non c'erano MAI incidenti causati dai freni ed oggi sempre più studi ci mostrano le scoperte sui metodi di frenata alternativi.
Io le ricerche le ho fatte ed ho scoperto che ci vendono schifezze.
I meccanici, le persone ai cui affidiamo il lavoro e la cura delle nostre macchine, sono pagati per cambiare ed installare i freni. Ogni freno da riparare sono soldi, cosa dovrebbero dire se gli chiedete se i freni devono essere installati? Chi vogliono prendere in giro? Voi pensate lo facciano per la nostra sicurezza ma prendere 49,99 euro per cambiare le pastiglie dei freni è proprio un bel guadagno. Fateveli montare voi i suoi freni!!

Ho parlato così con il mio meccanico e gli ho chiesto di smontarmi i freni e sono disgustato per quanto mi abbia trattato male.
Mi ha accusato di essere pazzo, anche ignorante però quando gli ho detto che la torsione di coppia che puoi mettere sui freni è limitata e gli ho mostrato i valori che ho trovato su internet mi ha guardato strano e mi ha detto che non sapeva di cosa stessi parlando, l'ignorante è lui! Ha detto che i freni che mi avrebbe montato escono dalla casa madre dopo accurati test e che il prodotto è standardizzato, come se tutte le macchine fossero uguali. Ha avuto anche il coraggio di dire che la mia scelta personale potrebbe avere conseguenze, che potrei influenzare la vita di chi sta attorno a me.


Ne ho avuto abbastanza di lui, sto cercando un nuovo meccanico.
Il problema è che molti meccanici sono pagati e sponsorizzati dall'industria automobilistica e che tutti, guardacaso, insistono affinché io non tolga i freni dalla macchina e cosa dovrebbero dire visto che dai freni della mia macchina dipende il loro guadagno? Avete mai visto un meccanico mettere i freni alla propria auto? Ci sono ricerche che dimostrano che il 79% dei meccanici non usa i freni!
Siamo andati sulla Luna (anche su questo ci sarebbe da discutere) e non abbiamo trovato un modo per evitare i freni? Ma a chi vogliono darla a bere?
La maggiorparte di loro non ha voluto nemmeno tenere la macchina in officina per controllarla dicendo che senza freni potevo causare danni alla loro struttura o alle altre macchine, cretinate! A loro semplicemente non piace chi crede a tecniche di frenata alternative.
Ora, chiaramente, anche il governo è coinvolto e dice che io DEVO avere i freni, che non è una cosa che riguarda solo me e che con la mia decisione posso danneggiare gli altri. Cosa ne è quindi della libertà di scelta? Dov'è la libertà?!?
Se chi usa i freni lo fa perché sono sicuri e si sente protetto, di cosa si preoccupa?

Vi invito allora a fare le vostre ricerche.
Non basta ascoltare il ministero dei trasporti o le grandi case automobilistiche multinazionali. Ho preso una decisione personale per la mia famiglia, ho detto NO ai freni.
Useremo rimedi naturali, come la gravità, il mettere i piedi a terra per fermare l'auto ed i rimedi popolari come l'uso del freno motore. Dopotutto, se funzionava già con me da bambino quando andavo in bicicletta, funzionerà con i miei figli nella mia macchina.
Non ho mai sentito nessuno, tra quelli che hanno tolto i freni della macchina, dire di essere morto ma ci stiamo svegliando e siamo sempre di più.

Vi prego di essere rispettosi nei commenti.
Il prossimo articolo tratterà dei danni ormai scientificamente dimostrati delle cinture di sicurezza.


NOTA: Questo è un post satirico, si prega di non modificare la vostra automobile. Non sono un meccanico e non ho competenze di ingegneria, ho un'idea molto vaga e probabilmente sbagliata sul funzionamento del motore e quindi le mie parole non devono essere considerate attendibili.
Grazie.

58 commenti:

  1. Piccolo commento tecnico: l'espressione "torsione di coppia" non ha senso e tutta la frase non sta in piedi, io la cambierei in "la coppia frenante che possono esercitare i freni è limitata" ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me sembra invece che l'uso di un'espressione senza senso come quella è del tutto giustificato, perché tratteggia l'ignoranza scientifica dei vari anti-questo e anti-quello della vita reale ;-)

      Elimina
    2. Ipotizzo che sia voluto, per imitare i complottisti che come "prova" del complotto del momento, portano cose prese qui e là che in realtà non hanno senso ;) (o almeno, io l'ho interpretato così :) )

      Elimina
    3. Non sta in piedi esattamente come certi discorsi complottisti, quindi l'espressione è più che azzeccata.

      Elimina
    4. tommy the biker è un preciso...

      Elimina
  2. Piccolo "starfalcione" tecnico a parte l'articolo è strepitoso, complimenti all'autore originale e al traduttore che ne ha ben reso lo spirito :)

    Il ragionamento di fondo (prima di un incidente la gente usa i freni QUINDI i freni causano incidenti alla gente) entra di diritto nel mio "arsenale" di ragionamenti illogici da sfoderare di fronte ai soliti "geni incompresi" che tendono a mischiare mele con pere nelle loro elucubrazioni.

    Ce n'è un altro molto carino che vi consiglio, ho sperimentato di persona la sua efficacia nel far capire ai suddetti "geni" che stavano solo sparando 'zzate (avviso, non è mio e non ricordo chi fosse l'autore): "oggi ho tagliato il prato mentre mi bevevo una birra, dopo mezz'ora il prato era tagliato e la birra era finita, QUINDI la birra ha tagliato il prato!"

    RispondiElimina
  3. Geniale. Vado a far disinstallare i freni, e forse anche le luci ;-)

    RispondiElimina
  4. Geniale. Vado a far disinstallare i freni, e forse anche le luci ;-)

    RispondiElimina
  5. l'espressione "torsione di coppia" non ha senso e tutta la frase non sta in piedi

    Ma guarda che l'ho scritta apposta. La traduzione dall'inglese si riferiva ad un concetto molto tecnico ma sostanzialmente corretto, io ho pensato "ma un classico è quello che dice qualcosa che SEMBRA tecnico ma in realtà non significa nulla", allora ho inventato un concetto che non so nemmeno cosa significhi (e se significhi qualcosa) e l'ho scritto.
    Tanto che l'antifrenista considera ignorante il meccanico che non capisce di cosa stia parlando...
    :)

    Come quando gli antivaccino dicono: "fatevi iniettare voi quei vaccini che contengono feti abortiti" perché hanno letto che alcuni virus sono coltivati in cellule umane che derivano da feti abortiti e donati alla ricerca oltre 60 anni fa.
    ;)

    RispondiElimina
  6. Aaah, ecco! Pensavo fosse una svista, perché "torque" viene spesso tradotto impropriamente come "torsione", ed è un errore che scappa spesso pure ai traduttori professionisti, purtroppo.

    Chiedo venia per non aver colto la sottigliezza, allora :)

    RispondiElimina
  7. E vabbè anche io vado a disinstallare i freni ma ovviamente il freno a meno lo tengo perché non si sa mai nella vita ;-)

    RispondiElimina
  8. Ah! Lo sapevo! Lo sapevo che era tutto un complotto delle case automobilistiche e dei meccanici...ma vi dirò di più, vi dirò la VERA verità che ho scoperto indagando di persona, ignorando i venduti al potere e sperimentando di persona, andando di garage in garage e convincendo gli automobilisti a provare il mio rimedio infallibile che previene QUALSIASI inciente: sostituire la benzina (o il gasolio o il gas) con l'acqua! Provare per credere: fate il pieno d'acqua e non avrete MAI PIÙ alcun incidente...
    Svegliaaa!!! 111!!! 1!!

    :D

    RispondiElimina
  9. C'è poco da ridere. Quelli che non mettono la cintura perché "la zia del cugino si è salvata senza in un incidente pauroso e se l'avesse allacciata sarebbe morta" l'ho già sentita più di una volta.

    RispondiElimina
  10. Se uno non vuole mettersi la cintura sinceramente chi se ne frega: in caso di incidente è solo lui a farsi male (almeno, salvo dinamiche così bizzarre da meritare un posto nella compilation di "1000 modi per morire"...). Per me è mera selezione naturale. Chiamatemi pure cinico e senza cuore, ma se uno si comporta volutamente in modo idiota e poi ci lascia le penne non dico "poveretto", dico "te la sei andata a cercare".

    Il problema casomai sono quelli che non _fanno mettere_ le cinture ai propri figli, in base a ragionamenti idioti (come l'esempio che hai fatto tu). Per loro, dove non arriva il buonsenso arriva la legge facendo volare sanzioni e cazziatoni... sperando solo che la legge sia più svelta della sfiga e dell'incoscienza dei genitori (ahimé non sempre è così, e in questo caso sì che dico "poveretti").

    A proposito, piccolo ot: ho notato con piacere che ci sono ragazzini e ragazzi ben più diligenti dei loro genitori sulla questione cinture, forse le pubblicità-shock ed i corsi per il CIGC a scuola (ormai soppressi purtroppo) a qualcosa sono serviti! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è se non muore. Diventa un invalido a carico del SSN, cioé di tutti.

      Elimina
    2. Già. Se proprio volesse andare senza cintura dovrebbe avere una assicurazione che copra tutte le spese mediche derivate dall'incidente, più eventuali invalidità permanenti.
      (Questo solo per gusto di discussione. Personalmente ritengo che lo stato abbia diritto-dovere di istruire e obbligare il cittadino ai comportamenti corretti)

      Elimina
  11. Splendida traduzione! Mi hai evitato una gran fatica, ora posso condividerlo..
    Sulla questione cinture, ogni volta che vado all'asilo a riprendere mia figlia resto sconvolta dal numero di genitori e nonni che non usano i seggiolini e lasciano bimbi di 2/3/4/5 anni allo stato brado nelle loro auto.. Forse avranno letto l'equivalente di questo articolo sui seggiolini????
    In una discussione l'altro giorno una mamma è arrivata a dire che le malattie infettive in età pediatrica sono utili e servono.. Scontrandoci con soggetti del genere mi sa che neanche la sottile ironia può far qualcosa!

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  13. Bellissimo. L'ho riportato sul mio forum :)

    RispondiElimina
  14. Non è del tutto vero che se un tizio non si mette la cintura sono solo fatti suoi.
    Se muore, sì, sono fatti suoi.
    Ma se in seguito all'incidente viene ricoverato in ospedale per settimane? Chi lo paga? Lo paghi tu. E magari se avesse indossato la cintura sarebbe stato fuori in 2 giorni.
    Stessa cosa per il casco.

    Quindi la questione riguarda, eccome, il resto della società.

    RispondiElimina
  15. @tommy the biker
    Purtroppo non so darti riferimenti precisi, ma io avevo letto che in caso di incidente, se gli occupanti non hanno la cintura, è colpa del guidatore. Insomma, in caso di incidente, fra colpe e risarcimenti, sono volatili per diabetici per chi guida.

    RispondiElimina
  16. @Federica Bianchi: vero, non l'avevo vista da questo punto di vista (perdona il gioco di parole), anche se _penso_ che senza cintura le chances di sopravvivenza siano così poche che il problema sia di entità modesta (idea mia eh, se ci fossero statistiche in merito ben venga, sarei curioso di leggerle).
    Sicuramente però apprezzerei molto una legge che imponga l'invio della fattura delle spese mediche a chi fa un incidente senza cintura o senza casco (anzi, io andrei anche oltre inserendo "senza casco e/o e senza abbigliamento tecnico adeguato").

    @ilcomizietto: beh, francamente mi pare anche giusto così. Scusa, se qualcuno sale in auto con te e non vuole mettersi la cintura, dato che è la TUA auto, è tuo diritto _imporgli_ di metterle (auto mia regole mie, si dice); non ti sai imporre? Se si boccia te ne assumi le responsabilità. Ti imponi ma il passeggero è categorico? Se la fa a piedi :)

    Io ho sempre fatto così, in auto ma sopratutto in moto (sulla quale esigo casco E abbigliamento consono, nei limiti delle possibilità di ciascuno). Preferisco sentirmi dare dell'antipatico o del paranoico (beh un po' paranoico lo sono, visto che mi metto la tuta tipo Valentino Rossi pure per fare la spesa...) che avere sulla coscienza le ossa o la vita di qualcuno!

    RispondiElimina
  17. Ti segnalo quest'articolo che è più o meno sullo stesso stile: https://lucadifino.wordpress.com/2014/05/11/vaccini-e-ponti-vaccini-bufale-disinformazione/ (ma forse lo conosci già perché gira da un po')

    RispondiElimina
  18. @Federica Bianchi, non esageriamo però:
    Se ci fosse certezza o (davvero) alta probabilità di incidente e che tale incidente avesse (sempre con alta probabilità) come esito un costo maggiore per tutta la comunità, costo evitabile semplicemente mettendo l cinture, avresti ragione.
    Detta come l'hai detta, invece, qualcuno potrebbe arrivare all'assurdo di emettere leggi che inmpediscano alle persone di uscire di casa quando piove, specie di sabato sera, senza scafandro da palombaro, che sennò poi prendono freddo e gravano sul SSN stando a casa in malattia anche fino a martedì...
    Preciso che sono di quelli che la cintura la mette(va) praticamente sempre già anni prima che fosse obbligatoria per legge. Tuttavia sostengo anche la necessità di non americanizzarci troppo (stile "mind your step" su ogni gradino); nello specifico, la cintura non previene gli incidenti, mentre controlli a campione sulla quantità di alcol nel corpo dei guidatori (specie il sabato sera) forse sì. Per dire. Poi quando vedo gente senza cintura, un poco sobbalzo. Però ricordo che quando le cinture manco c'erano sulle macchine anche i miei genitori hanno guidato senza col sottoscritto nel sedile di dietro libero di rotolarsi da una parte all'altra (certo, altri tempi e altro traffico. Anche altre auto e altre strade, però). Poi concordo: non mettere le cinture a sé è da "poco responsabili"; non metterle ai figli (da piazzare su rialzi adeguati) è da criminali.

    Comunque, restando in topic: se metti l'acqua nel serbatoio vedrai che il tasso di incidenti si riduce a zero davvero...

    ;)

    RispondiElimina
  19. la dottoressa Mereu colpisce ancora

    http://www.aice-epilessia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=138%3Ainsulta-le-persone-con-epilessia&catid=1%3Abanner

    RispondiElimina
  20. Sbronzo di Riace,
    un medico che pensi che insultare un epilettico, trattandolo come un impostore, aiuti?? Sembra impossibile che accada davvero, sono basito...! Però un momento, leggo da : http://terapiaverbale.jimdo.com/

    "(...)E' diplomata in Medicina olistica (...) diplomata in Grafologia. Ha seguito il corso di Medicina omeopatica(...)"

    Ah beh, allora è normale...

    RispondiElimina
  21. Avevo letto anche questo sui seggiolini per bimbi :D

    http://persephonemagazine.com/2014/04/i-will-not-follow-the-herd/

    Satira eccellente, di quella che ti fa fare un sorriso amaro all'idea che ci sia gente che DAVVERO ragiona così

    RispondiElimina
  22. Guga,
    bella lì.

    Chissà se a qualche antivaccinista quella storia ricorda qualcosa - anche solo per sintesi estrema:

    "a) Kids with autism have overwhelmingly spent time in car seats.

    b) Car seats trigger autism in otherwise healthy children.

    c) The Amish don’t use car seats and don’t have Autism.

    d) As seat belt usage has increased, so has autism.
    "
    E, naturalmente: "Seat belts don’t even work"

    :D :D :D

    RispondiElimina
  23. Metodi alternativi di frenata è geniale, qua da ragazzini avevamo un detto quando andavamo in bici, "se ti partono i freni e sei in discesa, usa i freni a muro" ;)

    RispondiElimina
  24. Metodi di frenata alternativi?
    Per iniziare, proverei a montare pastiglie dei freni sempre più piccole e sottili, ma non sarebbe sufficiente: rimane ancora troppo principio attivo.
    Lasceri quindi installato sulla macchina solo l'impianto idraulico (senza freni, ovviamente, ma con piccoli ugelli in prossimità delle ruote) nel quale circola acqua provienente da lavaggi - diluiti - di pastiglie e dischi.
    Non occorre dilungarsi sul perché di questa soluzione tecnica: lo sanno tutti che il problema/pericolo dev'essere curato con ciò che causa il pericolo stesso, e quindi nulla può essere più efficace di spruzzare le ruote con acqua venuta a contatto coi freni per ottenere un arresto sicuro e naturale del veicolo!

    RispondiElimina
  25. Io da anni dormo sul divano in salotto. Ho saputo che il letto e la camera da letto sono i posti più pericolosi al mondo: vi muore oltre il 90% delle persone! Meglio evitarli...

    RispondiElimina
  26. Mancano studi ben fatti (controlled, double blind ecc) anche sulla utilità del paracadute nel prevenire traumi dovuti alla forza di gravità, vedi: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC300808/

    RispondiElimina
  27. E i sedili?! nessuno ha fatto presente che tutti quelli che hanno azionato i famigerati freni ERANO SEDUTI!! quindi colpa loro... Oltre che i freni smonto anche i sedili.

    RispondiElimina
  28. @Di Grazia:un classico è quello che dice qualcosa che SEMBRA tecnico ma in realtà non significa nulla

    A tal proposito ricordo ancora e rido ogni volta che mi viene in mente, di avere letto questa :
    “l’HIV non esiste, infatti nessuno è mai riuscito a codificarne le frequenze”...
    non ricordo se fu prima o dopo la famosa vicenda del pericolosissimo monossido di diidrogeno..tanto per capire di chi stiamo parlando.

    RispondiElimina
  29. Per quanto riguarda i bambini sono al limite del paranoico. Al primo ho insegnato (ed e' il primo a riprenderemi) che "la macchina non si muove finche' TUTTI non hanno le cinture" e di rigore tutti e due devono essere seduti sui seggiolini e ben cinturati.
    Di contro, ho dovuto dotare 4 auto (2 mie e 2 dei nonni) dei seggiolini (per un totale di 8 seggiolini di categorie adeguate), per un esborso non proprio irrilevante, ma che per me continua a non avere prezzo. Poi vedo una cabrio, con 2 genitori, rigorosamente non cinturati, un piccolo in braccio alla madre, davanti, e due bimbi piu' grandi che giocano nel divanetto dietro. E ho pregato il loro angelo custode di non distrarsi mai, neppure per un secondo...

    RispondiElimina
  30. Poi vedo una cabrio, con 2 genitori, rigorosamente non cinturati

    Beh, io ho letto parecchie volte "da piccoli i genitori ci portavano in macchina sulle ginocchia e non è mai morto nessuno". La percezione del pericolo per noi umani è molto relativa... :)

    RispondiElimina
  31. Io invece spero che l'angelo custode un attimino si distragga.

    Non fraintendetemi: non gli auguro certo la morte, ci mancherebbe! Però qualche settimana di gesso magari servirebbe a fargli capire come ci si deve comportare quando si gira in auto.

    Con me ha funzionato: agli inizi della mia "carriera" motociclistica, in un incidente del cavolo (ero sotto ai 50 all'ora) mi sono fracassato gomito e spalla perchè ero senza protezioni, ad eccezione di casco e guanti.

    Oggi, avendo bene in mente il ricordo di quell'incidente, mi metto la tuta (quella alla Valentino Rossi, per capirci) pure se devo andare a fare la spesa... e frega niente delle frecciatine ("ma stai andando in pista?", ecc ecc), perchè grazie a questa mia piccola paranoia tutte le botte successive (a velocità decisamente più elevate) mi hanno causato al più qualche livido :)

    RispondiElimina
  32. Devo dire che una mia collega radiologa non voleva usare le cinture di sicurezza perché aveva visto diversi casi di trauma sternale da cintura dopo incidente. (Non sono riuscita a convincerla che SENZA la cintura al paziente non sarebbe neanche stata fatta la radiografia perché invece che in pronto soccorso sarebbe andato direttamente all' obitorio). Peraltro è a stessa collega che faceva il test delle sue allergie con le boccette: una boccetta in ogni mano, braccia tese in fuori: se senti il braccio pesante il contenuto della boccetta è il tuo allergene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero sinceramente che la sua collega nel frattempo sia stata radiata.

      Elimina
  33. venduto!! c'è un filmato su youtube che dimostra l'efficacia dei metodi alternativi!
    informati!!!
    https://www.youtube.com/watch?v=2s13X66BFd8

    RispondiElimina
  34. meraviglioso!!!!! Me lo hanno segnalato oggi, è avvero geniale!

    RispondiElimina
  35. Lettura Ironica ma contro gli integralisti antivaccinisti vale quanto un drappo rosso davanti agli occhi di un toro , quanto raccontare barzellette ai criminali della strage di Charlie Hebdo.
    Ci troviamo dinnanzi a persone deboli senza certezze che ascoltano solo la Paura.
    Quindi niente storielle o ragionamenti, diamogli la paura .
    Basta col politically correct facciamogli passare i nostri argomenti usando il loro Linguaggio.
    Se lei per motivi etici non se la sente di passare immagini di bimbi devastati dalla polio perche non vaccinati non si preoccupi prima o poi qualcun altro lo farà nel frattempo la seguirò ancora nella sue veste di blogger umoristico.
    Saluti

    RispondiElimina
  36. Anche nella mia auto hanno montato i freni, ma io freno con la forza di volontà e la macchina si ferma sempre, e la dimostrazione è che sono qui a scriverlo, ancora vivo. Mi scappa sempre di schiacciare un po' il pedale del freno, ma poco, per riflesso condizionato (mi hanno rovinato quelli delle scuole guida).

    RispondiElimina
  37. ....comunque più di una volta l'ABS (con 4 freni a disco, anche con ammortizzatori scarichi) e la mia destrezza (normali riflessi) mi hanno ed hanno evitato spiacevoli ricordi, più del dovuto. ;)

    RispondiElimina
  38. Salve, volevo dirvi che ho fondato un gruppo di antifrenisti che hanno trovato un metodo di frenata alternativo valido ed efficace, di cui i giornali non parlano naturalmente. Noi usiamo il metodo di frenata alla Fred Flinstones. Il metodo è sicuro perchè fa uso di prodotti esclusivamente naturali (i propri piedi) e veniva usato dai nostri antenati fin dal paleolitico. Per ora nel gruppo siamo io e mio cognato, fatemi sapere se siete interessati

    RispondiElimina
  39. FANTASTICO!!! PS PURE IO SONO 'ANTIFRENISTA'... E DALLA NASCITA! ;-)

    RispondiElimina
  40. Gli incidenti più gravi avvengono fra vetture che vanno veloci, quindi la velocità causa gli incidenti

    RispondiElimina
  41. Ci si vaccina in via preventiva, mentre si frena quando l'ostacolo è vicino e visibile. Pertanto ritengo che Lei abbia costruito un castello di sabbia. Indipendentemente dal fatto che io sia favorevole o no alle vaccinazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  42. io creto (sic!) che la vera chiave della pericolosità della componentistica stia nei motorini d'avviamento: disinstallando quelli, gli incidenti significativi diventerebbero davvero irrilevanti. Mi rendo disponibile per creare un movimento di sensibilizzazione al problema

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono benvenuti, ricorda però che discutere significa evitare le polemiche, usare toni civili ed educati, rispettare gli altri commentatori ed il proprietario del blog. Ti invito, prima di commentare, a leggere le regole del blog (qui) in modo da partecipare in maniera costruttiva ed utile. Ricorda inoltre che è proibito inserire link o indicare siti che non hanno base scientifica o consigliare cure mediche. Chi non rispetta queste semplici regole non potrà commentare.
I commenti che non rispettano le regole potranno essere cancellati, anche senza preavviso. Gli utenti che violassero ripetutamente le regole potranno essere esclusi definitivamente dal blog.

Grazie per la comprensione e...buona lettura!