sabato 22 dicembre 2012

La fine del mondo

La fine del mondo non c'è stata.
Sicuri?

Sicuri sicuri??

La notizia che sia stata approvata la proposta della "gruppo tecnico interregionale medicine complementari, coordinato dalla regione Toscana", ovvero il fatto di dover regolare l'attività dei professionisti delle "medicine complementari" (omeopatia, agopuntura, osteopatia ed altre) assomiglia all'apocalisse.
Non tanto per quello che dice perchè in realtà cambia poco, già tutti gli ordini dei medici italiani hanno un albo per praticanti le medicine complementari che richiede, per l'iscrizione, particolari requisiti di legge e di formazione. Non è questa quindi la notizia ma la "fonte" della proposta.
Si tratta del già citato "gruppo tecnico" toscano che regola l'attività di diversi ambulatori pubblici negli ospedali della sua regione nei quali si praticano medicine "non convenzionali". Non mi dilungo.
Si sappia solo che questo gruppo è formato da 17 rappresentanti delle regioni (e 17 sono anche i professionisti che lavorano nel centro di medicina complementare toscano "Fior di prugna") e che non sarebbe un caso se questo numero ricorra così tante volte.
Che sia già "curioso" (sono buono, è Natale) che in un ospedale pubblico si pratichino cose come l'omeopatia o i "martelletti fior di prugna" (o la coppettazione...) è sicuro, ma che vi sia una ragione profonda che spieghi il ricorrere del numero 17 nel caso del centro toscano è ancora più curioso. Secondo il bollettino del centro Fior di prugna infatti:
"il 17 ha un profondo significato esoterico e iniziatico: è formato dall’uno - che rappresenta l’unità, l’essere creatore, Dio, il polo radiante e in poche parole il Serpente Ourobouros - mentre il sette rappresenta sapienza, conoscenza, saggezza e ricerca delle verità. Nei tarocchi il 17 simboleggia l’equilibrio fra uomo e creazione e ha una valenza molto positiva, mentre nella cultura popolare e nella Smorfia gli si è attribuito un significato negativo..."
Avete capito bene. Considerate le basi di partenza, possiamo dire che la desiderata "regolamentazione" degli operatori del "non convenzionale" assume un significato importante, direi quasi paranormale.



In ospedale e nella regolamentazione delle medicine non convenzionali, quindi, finalmente abbiamo l'ingresso trionfale dei tarocchi, dell'esoterismo e della "Smorfia". Se non è questa la fine del mondo...

Io intanto vado a procurarmi una tunica ed il pendolino, c'è la crisi (cit.).

Ne approfitto per augurare a tutti i miei lettori buone feste, soprattutto serene e senza stress. Visto come si sta mettendo la situazione degli ospedali italiani, sappiate che vi ho voluto bene.
Ohmmmmm.....

Aggiornamento: Per ridarvi il buon umore sappiate solo che Andrew Wakefield, il profeta dell'antivaccinismo, l'ex medico autore di una delle frodi scientifiche più vergognose della storia, è stato insignito del premio "Golden duck award" quale ciarlatano dell'anno (ha preceduto il principe Carlo d'Inghilterra, noto seguace dell'omeopatia), contattato, il vincitore non ha ancora ritirato il premio.

 

75 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Continuerò a spendere qualche soldo in più e a farmi visitare da privati medici.

    Ah poi non vi lamentate se Monti vuole tagliare la sanità. Viste queste cose, non ha tutti i torti...

    RispondiElimina
  3. Salvo, come molti medici che conosco hai un senso dell'umorismo eccellente, evidentemente è indispensabile per non guastarsi di fronte alla malattia. Grazie di tutto e buone feste anche a te ;-)

    RispondiElimina
  4. Ascoltate dal minuto 02:45 al 3:30 circa:

    http://youtu.be/z4hODGKqXj4?t=2m45s

    "i medici se non fornivano risultati, venivano picchiati!"

    Adesso ho capito il segreto della medicina tradizionale cinese! Propongo il pestaggio a sangue a tutti i medici italiani che non riescono a guarire i malati!:-)))

    Ovviamente sto scherzando!

    RispondiElimina
  5. volevo augurarti buone feste, doc :)
    grazie per gli ottimi articoli, l'informazione che fai e' importante E SANA !!!!

    mc

    RispondiElimina
  6. Piccolo refuso e probabile ripetizione.
    Si tratta del cià citato "gruppo tecnico" toscano che già organizza

    Auguri NON omeopatici a tutti!!!

    PS Ma se uno fa gli auguri omeopatici, significa che sta augurando molto o poco???

    RispondiElimina
  7. Grazie yos, corretto.

    Ma se uno fa gli auguri omeopatici, significa che sta augurando molto o poco???

    Dipende.
    Se li fai omeopatici e basta, praticamente non li stai facendo. Se mentre li fai saltelli cento volte sul posto si dinamizzano e frantumi i timpani di chi li riceve, oltre a sembrare un po' strano.

    In ogni caso sbagli quindi, l'ideale è non usare mai il metodo omeopatico.
    ;)
    Ciao!

    RispondiElimina
  8. Mah, io invece di fronte a queste notizie ho sempre meno voglia di sorridere e sempre più di emigrare.

    Ad ogni modo: Buon Natale ai normopensanti che frequentano questo blog.

    RispondiElimina
  9. di fronte a queste notizie ho sempre meno voglia di sorridere e sempre più di emigrare.

    Infatti c'è poco da ridere, ma è una cosa talmente ridicola che personalmente la voglio prendere con leggerezza. Ho troppa fiducia nel genere umano per arrabbiarmi anche di fronte all'idiozia dei singoli.

    RispondiElimina
  10. Il mondo non può finire, fino a che non troveranno una cura omeopatica.
    Assumendola noterai che il mondo non finirà, questa è la prova certa che il farmaco funziona.

    Ti stimo :)

    RispondiElimina
  11. Se mentre li fai saltelli cento volte sul posto si dinamizzano
    La dinamizzazione!!!
    Dimentico sempre che c'è anche quella!

    RispondiElimina
  12. Ciao dottore!
    Tanti auguri di buon natale e buon anno.
    Mi aspetto un 2013 intenso di scontri tra scienza e ciarlataneria, considerando che siamo entrati in una nuova ERA, e le nostre coscienze sono giunte ad un livello di consapevolezza moooolto più alto... (Anche se non le penso queste cose, mi sto vergognando nello scriverle...)
    E tanti auguri ai frequentatori di questo blog, tutte persone molto interessanti.

    RispondiElimina
  13. Io sostituirei il termine "curioso" con "gigantesca stupidaggine", rende bene l'idea...

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. Il tuo comportamento è vergognoso:
    Il dott. Wakefield, nello scorso mese di marzo e' stato riabilitato dalla High Court of London. Caso mai quel premio se lo meritava il giornalista che si era occupato a suo tempo del caso e che lo aveva calunniato ingiustamente, tale Brian Deer, anzi mi auguro che vada in galera per diffamazione, la causa è in corso !

    RispondiElimina
  16. Il dott. Wakefield, nello scorso mese di marzo e' stato riabilitato dalla High Court of London.

    Falso.
    Wakefield resta un ex medico inviso alla comunità scientifica mondiale per le sue falsità. Non è stato riabilitato proprio per niente.
    Forse ti confondi con il suo collega Walker Smith.

    mi auguro che vada in galera per diffamazione, la causa è in corso !

    Falso.
    La causa è stata archiviata e Deer è stato nominato "giornalista dell'anno".

    Il tuo comportamento è vergognoso

    Invece di cercare notizie su giornalini ridicoli, cerca bene e documentati, sono temi molto delicati e non è bene farsi plagiare, in fondo basta un po' di impegno (e per questo non ti fornisco neanche i riferimenti, cercateli da solo), non è difficile, così si evita di insultare il prossimo facendo doppie figure ridicole.
    :)
    Auguri.

    RispondiElimina
  17. ''Falso.
    Wakefield resta un ex medico inviso alla comunità scientifica mondiale per le sue falsità. Non è stato riabilitato proprio per niente.
    Forse ti confondi con il suo collega Walker Smith.''

    Come al solito ''ometti'', non stai facendo un buon servizio alla causa. Perché c'è una bella differenza dal dire ''Forse ti confondi con il suo collega Walker Smith,'' e non spiegare invece chi è questo signore''.

    ''La causa è stata archiviata'' non vuol dire nulla, vista la corruzione all'interno della magistratura, e se è stato insignito giornalista dell'anno ancora meno. Anche Obama ha vinto il nobel della pace dopo aver aumentato di 50.000 unità le truppe in Afghanistan ed è responsabile di centinaia di morti in Pakistan dai suoi amati droni.

    '' Invece di cercare notizie su giornalini ridicoli, cerca bene e documentati, sono temi molto delicati e non è bene farsi plagiare, in fondo basta un po' di impegno (e per questo non ti fornisco neanche i riferimenti, cercateli da solo), non è difficile, così si evita di insultare il prossimo facendo doppie figure ridicole.''

    Leggo anche il tuo blog !

    RispondiElimina
  18. ''La causa è stata archiviata'' non vuol dire nulla, vista la corruzione all'interno della magistratura

    LOL, ammetto che la tua è un'arrampicata sugli specchi favolosa con doppio carpiato (se poi ci mettiamo pure che "ometto" siamo all'avvitamento antigravitazionale), di quelle che si leggevano agli esordi di questo blog, bei tempi.

    In genere queste cose mi infastidiscono molto perché avrei apprezzato molto di più che tu avessi ammesso di aver detto delle sciocchezze (sicuramente perché le tue fonti sono sciocche), scusandoti a maggior ragione per l'insulto che mi hai rivolto (che non avrebbe avuto motivo di esistere anche se non avessi detto le due sciocchezze, chiaramente).

    Non mi va comunque di discutere ora e per questi motivi quindi chiudiamo il discorso e tanti auguri, vado a preparare gli antipasti.

    Naturalmente chiudiamo il discorso è un modo per dirti gentilmente di evitare di commentare ulteriormente sull'argomento, visto il tuo atteggiamento.

    Saluti.

    RispondiElimina
  19. Buon natale a tutti!
    Da "la Repubblica" di oggi:
    Secondo il documento approvato dalla Conferenza delle regioni, iI medici che in Italia esercitano l'agopuntura, la fitoterapia e l'omeopatia sono oltre 20.000, mentre i cittadini che ricorrono a queste terapie sono intorno al 20% della popolazione.
    La domanda è: di quel 20%, quanti saranno quelli che non hanno nulla, e per cui quindi omeopatia e agopuntura vanno benissimo?

    RispondiElimina
  20. Ma il Golden Duck sarà mica in pirite (Fool's gold, l'oro degli sciocchi)? ;)
    Buon Natale! :)

    RispondiElimina
  21. Quanto mi piacciono i vaccariani, prendono per oro colato fesserie che si potrebbero sbugiardare con 20 secondi di google, non si danno la pena di verificare e quando li sbugiardi tirano fuori tutte le storie complottarde! Potrei capire se fossimo ancora come 20 anni fa, quando chiunque poteva sparare balle senza nessuna possibilità di smentita, ma ora è assurdo!

    Peccato per il ban, in certi casi madau era divertente. Lo troverete sul sito di vaccaro a lamentarsi per la censura da parte del cattivissimo medico allopatico che teme la verità! Tanti auguri, dottore! Vabbè, tu sei sicuramente in uno chalet svizzero o in un hotel a 8 stelle di Dubai come ricompensa per il tuo lavoro di disinformatore per Big Pharma, no?

    RispondiElimina
  22. Mi vergogno di appartenere alla classe medica. Indubbiamente se il 'fior di prugna' è contattabile dal SSN la 'colpa' è di quel 20% di medici che irridono gli RCT e ignorano il termine di appropriatezza delle cure, considerando che le alternative saranno sempre appropriate perchè nel rapporto rischi - benefici i rischi sono dati solo dalla perdita di tempo. Cataratta, decompressione del tunnel carpale e chissà quanto altro, saranno a carico del cittadino che non dovrà sborsare un centesimo per le decisioni dei 17 del 'gruppo tecnico'toscano. In tempi di magra mi vergogno ancor più di essere medico.
    Buone (ma sempre più folli per molti colleghi) feste.

    RispondiElimina
  23. Da Toscano, amante della mia Regione, campanilista come pochi, fiero sostenitore della bellezza naturale toscana, dei suoi monti, delle sue colline e del suo mare, delle sue bellezze artistiche, delle sue bellezze culturali e della sua cucina, il fatto che la mia regione sostenga delle pratiche di magia mi fa vergognare di esserlo.

    RispondiElimina
  24. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  25. ho eliminato il commento perchè ho visto che avevi già calcio rotato il troll e quindi era superfluo...

    RispondiElimina
  26. Non condannerei a priori una sperimentazione che integri le cure tradizionali con cure cure alternative. L'omeopatia dispone anche di farmaci che utilizzano principi attivi in dosi rilevabili, ad esempio nei prodotti a base di vischio. Ho sentito parlare di cliniche che utilizzano nella cura dei tumori di malati terminali, oltre alle cure tradizionali, anche prodotti a base di vischio e aloe arborescens. Sembra che vi sia allungamento delle aspettative di vita. Il costo di tali prodotti generalmente è contenuto. Ho sentito anche parlare dell'agopuntura che ha effetti antidolorifici e a differenza dei farmaci è praticamente priva di effetti collaterali. Ovviamente sperimentazione deve anche significare che laddove non si abbiano risultati apprezzabili non si debba continuare.

    RispondiElimina
  27. Corrado, è la prima volta che entri in questo blog?

    RispondiElimina
  28. No, veramente avevo già avuto una lunga discussione sul virus HIV, ma è molto tempo che non intervenivo.

    RispondiElimina
  29. Se un prodotto contiene dosi misurabili di principio attivo NON è omeopatico.

    RispondiElimina
  30. No, veramente avevo già avuto una lunga discussione sul virus HIV, ma è molto tempo che non intervenivo.

    Appunto, si è discusso tanto di fitoterapia (quello è se ci sono tracce rilevabili di erbe) e agopuntura, forse ti conviene leggerti un po' di articoli e commenti :-)

    RispondiElimina
  31. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  32. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  33. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  34. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  35. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  36. la grossa contraddizione che vedo è che prima parli di fenomeni quantistici, poi mi dici che da un seme di mela nasce un melo, è una legge sempre e comunque rispettata. Non so, perché andare a cercare il pelo nell'uovo (la misura quantistica del tavolo) quando ti basta sapere che se un uomo e una donna "dormono" insieme fanno un bambino e non un cocomero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai fregato la risposta!
      Ho avuto la tua stessa reazione alle parole di questo luminare della conoscenza.
      Quanto possono essere narcisiste le persone?

      Elimina
  37. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  38. Per mr exclusive ho invece una barzelletta che credo gli piacerà di più dell'articolo.

    Una ragazza straniera sta guidando la sua auto parecchio sopra i limiti di velocità quando un carabiniere spunta da dietro una curva e le mette in bella mostra la paletta:

    - Favorisca i documenti prego!

    La ragazza presa dal panico:

    - Do... documenti? Scusi, cosa è "documenti"?

    - I documenti sono quella cosa in cui si vede la sua faccia e che mi dimostra chi è lei!

    La ragazza fruga nella borsetta, tira fuori uno specchietto, lo apre, vede la sua immagine riflessa e lo porge al carabiniere che, guardandoci dentro esclama rilassato:

    - Beh, poteva dirlo che era un collega!

    RispondiElimina
  39. ancora meglio: lamenti che la medicina si è autolimitata a una certa scala di grandezze (approssimativamente: dai micrometri ai metri), portando poi come esempio di perfezione la conoscenza dei movimenti degli astri.
    Calcoli che si fanno bellamente in barba alla quantistica, e che si facevano ben prima che la quantistica fosse indagata.
    Esempio di coerenza interna nell'argomentare :D
    Altra cosa: da un seme di melo PROBABILMENTE nasce un melo. Se continuo a piantare il seme del probabile melo così nato, ogni volta probabilmente nascerà un melo. Sicuramente però, dato un lasso indeterminato di tempo, nascerà qualcosa che non è più un melo. Quindi delle due l'una: o il genitore di quello non era un melo (e sfata il tuo assioma da melo nasce melo) o ciò che identifichi come melo non è mai esistito ed è solo una convenzione per cui il primo sia IL melo e l'ultimo sia NON melo, per differenza.

    Questo per dire: che in ambito medico si conosca poco di statistica e di metodologia della ricerca è purtroppo dato di fatto. Fino a un paio di generazioni di medici fa' statitistica non compariva proprio nell'insegnamento, adesso c'é sebbene all'acqua di rose. Metodologia della ricerca continua a mancare totalmente, con il paradosso che i nuovi sono formati con gli strumenti ma non il ragionamento critico che ci sta dietro.
    Questo per quanto riguarda gl studiosi.
    Per quanto riguarda la materia in studio, medicina, dissento sulla sua non scientificità. Innanzitutto, scienza non è VERO, ma RICERCA DEL VERO.
    Più la materia è astratta più è facile comprenderne la scientificità -fisica su tutte- ma il fatto che sia più semplice fare vri avanzamenti in un ambito piuttosto che nell'altro non significa che nel secondo il metodo scientifico non ne abbia concessi (ti sfido infatti a dimostrarmi che la conduzione dell'impulso elettrico cardiaco non esista così come descritta, o che nei Parkinson non vi sia perdita di neuroni dopaminergici, o quello che vuoi)
    Bisogna essere più cauti, certo, perché stiamo parlando di definizioni che esistono solo in astratto per nostro uso e consumo (umano, cirrosi, nefrone), ma che non esistono di per sé (vorrei fare un esempio fisico, ma temo di sgarrare :D).
    Detto ciò, si rivelano comunque definizioni comode, perché nella grande maggioranza dei casi risultano utili.
    Quando avremo un elaboratore capace di prendere in considerazioni TUTTE le variabili, ben venga. Non fare nulla fino ad allora, sembra più stupido.

    RispondiElimina
  40. Non è che la pura coscienza sia il campo unificato stesso?

    Mmmmh... no
    http://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_del_tutto

    RispondiElimina
  41. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  42. Da un punto di vista quanto meccanico non si può escludere che un uomo possa attraversare un muro

    guarda, non so nulla di meccanica quantistica, ma limitandomi alla chimica e alla fisica atomica ti dico che la cosa è tanto improbabile che ricostruire una capanna distrutta con una bomba, facendo esplodere una seconda bomba, è più probabile

    http://www.chimicamo.org/wp-content/uploads/2011/11/chimica-generale-3_clip_image025.gif

    E' vero quello che dici che da un seme di melo potrebbe anche nascere un pero

    Non ha detto questo, ha detto qualcosa di diverso. Si chiama evoluzione.

    RispondiElimina
  43. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  44. Credo che tutto quanto espresso da Ior Siro a livello pratico si possa riassumere in: manca una attività di ricerca mirata a scoprire le cause di guarigione spontanea. Basterebbe indagare sullo stato fisico, mentale e abitudini che hanno immediatamente preceduto la guarigione spontanea e trovarne gli elementi comuni. E' una ricerca che ben difficilmente viene svolta da privati e dovrebbe essere fatta negli stessi ospedali raccogliendo più dati possibili. Giacché è un fenomeno che riguarda anche la guarigione di tumori dovrebbe essere fatta anche da enti che raccolgono fondi da privati, come l'AIRC. Penso sia lì la chiave per una migliore comprensione della malattia.

    RispondiElimina
  45. Per Giuliano...
    Punto 1. Altrettanto improbabile della creazione? eppure la creazione c'è....ma io ho citato cosa afferma la meccanica quantistica, che tra l'atro non esclude la possibilità di volare.
    Punto 2. Mi riferivo all'effetto finale qui e non a come o cosa questo possa produrre quest'effetto, cioè l'evoluzione, in cui credo fermamente

    RispondiElimina
  46. Non ci sono miracoli per me, non remissioni spontanee, semplicemente non conosco ancora quali leggi di natura li abbiano determinati.

    Certo, infatti la scienza non ti dice che non esistono i miracoli o le remissioni spontanee ma che una guarigione spontanea non deve essere per forza un miracolo o una remissione spontanea, forse un giorno si scoprirà di cosaa si tratta forse no. Al contrario, chi dice che quella remissione è miracolosa o è dovuta all'allineamento dei pianeti fornisce una dimostrazione "comoda", veloce e non scientifica, si accontenta della via più semplice, quella miracolosa, infalsificabile e quindi del tutto ascientifica.

    Si accontenta perchè non è stato educato a sperimentare e a conoscere che c'è una perfezione, che c'è un campo di tutte le possibilità aperto alla consapevolezza umana

    Ed infatti la scienza non ha la "verità" in mano ma la "conoscenza" e questa non può che essere relativa ai tempi in corso (quindi relativa ai mezzi, alle basi di questa conoscenza, alle possibilità di esperimento e così via).
    L'uomo che sogna è libero di dire che la sua leonessa fosse vera ma non può pretendere che lo sia per tutti. L'uomo che sostiene il meccanismo quantico nel funzionamento dell'omeopatia è libero di sostenere che ciò che dice sia reale ma non può pretendere che lo sia per tutti (tranne se volesse fondare una religione) può farlo invece nel momento in cui lo dimostrasse, con metodi oggettivi e materiali, non filosofici.

    manca una attività di ricerca mirata a scoprire le cause di guarigione spontanea.

    Esistono diversi casi descritti in letteratura medica quindi una base di studio c'è, questi casi non sono liquidati senza alcun interesse. Inoltre si tratta di casi davvero rari, più unici che rari. Prima dell'avvento della medicina moderna di tumore si moriva nel 99,9% dei casi, qualcuno provava a curarsi (e moriva prima) altri nemmeno ci provavano (e morivano dopo ma soffrendo di più). Evidentemente non si tratta di un fenomeno così "evidente" o "diffuso".

    RispondiElimina
  47. Il mondo sta per finire:
    http://www.inmeteo.net/blog/2013/01/06/meditazione-tibetana-tong-len/

    Se da un lato sono cosciente della necessità di un supporto psicologico per le persone malate, dall'altro la meditazione tibetana mi lascia alquanto dubbioso...

    RispondiElimina
  48. I fenomeni riscontrati di guarigione spontanea dai tumori è pari ad un caso ogni 100.000 ovvero, almeno credo, un paio all'anno nel nostro Paese. Se ci fosse qualcuno che coordinasse l'attività di ricerca per far si che gli ospedali che riscontrino tali fenomeni raccolgano più dati possibili sarebbe già un buon punto di partenza. Poi tali dati potrebbero essere rielaborati da un istituto di ricerca. Personalmente sono convinto che influisca lo stato mentale. Se così fosse quelli che vengono rilevati sono solo la punta di un iceberg. Perché lo stato mentale di chi ha appena scoperto un tumore non è certo dei migliori per predisporre alla guarigione. Vi potrebbero quindi essere molte più remissioni spontanee in persone che non hanno ancora scoperto di essere ammalate. In questi casi infatti il tumore non è ancora molto sviluppato, non vi è lo stress dovuto alla scoperta della malattia e le difese immunitarie funzionano ancora al meglio, non non avendo subito gli effetti collaterali dei farmaci chemioterapici.

    RispondiElimina
  49. @boboviz.
    Ritengo invece interessante tale sperimentazione, se questa dovesse effettivamente migliorare lo stato mentale dei malati. In fondo l'oriente e i Buddisti in particolare conoscono molto meglio di noi le tecniche di meditazione, tecniche che possono aiutare a superare la paura nell'avvicinarci ad un evento così drammatico come quello di un malato terminale. Ben venga tutto quello che migliora il benessere del paziente. I costi dovrebbero essere contenuti e potrebbero incrementare l'occupazione per nuove specializzazioni e si potrebbe perfino avere risparmi in farmaci antidolorifici.

    RispondiElimina
  50. @Ior Siro
    sinceramente, l'estremamente fumosa e 'sciency' speech che hai riproposto (utilizzo il "ri" perché il contenuto non si discosta dai messaggi precedenti) non riesce a farmi battere ciglio. Imbastire fisica e metafisica per sembrare "uno con una marcia in più" senza dare risposte mi ricorda tanto l'atteggiamento di quelli che per cuccare fanno i bei tenebrosi alle feste.
    Nella loro testa tutti gli girano intorno chiedendosi quale magnificienza nascondano, ma a fine serata rientrano da soli.

    @Corrado
    credo anch'io che sia quello che alla fine vorrebbere intendere ior, però tu dovresti farti una domanda prima: non si sa e non si sta ricercando o TU non sai se si stia ricercando?
    io conosco (uan minima parte di) quello che si sa sui meccanismi antitumorali intracellulari, sulla sorveglianza cellulare, gli studi sulla crescita dei tumori, come sono modificati gli studi di screening da tumori che non avrebbero poi dato problemi clinici.
    D'altra parte, conosciamo estremamente in dettaglio moltissime altre patologie, dalla loro genesi al loro sviluppo, come potrebbe essere nel caso della malattia di Creutzfeldt-Jakob, e nonostante ciò non ci possiamo fare alcunché.
    Teoria non implica necessariamente pratica.
    Sappiamo molto di come nasce e muore una stella, ciononostante se il nostro Sole diventasse una gigante rossa ora noi potremmo solo rimanere ad assistere (solo per pochi minuti, poi saremmo plasma)

    RispondiElimina
  51. I fenomeni riscontrati di guarigione spontanea dai tumori è pari ad un caso ogni 100.000 ovvero, almeno credo, un paio all'anno nel nostro Paese.

    Che è un'inezia, si salverebbero molte più persone investendo sulla prevenzione, incidendo sui consumi di alcol e tabacco e così via. Inoltre, i casi di remissione spontanea non sono necessariamente "eccezionali", possono essere dovuti a fattori sconosciuti ma molto "materiali" (dall'errore diagnostico a fattori genetici per esempio), insomma, il campo, pur interessante, non sembra certo una nuova frontiera, anzi, significherebbe arrendersi ed attendere l'inevitabile (quasi).

    Personalmente sono convinto che influisca lo stato mentale.

    Possibile, ma cosa fai, dici ad un malato di "pensare positivo" sperando guarisca spontaneamente con le bassissime possibilità che ciò accada?
    Tu ti sottoporresti ad un esperimento simile?

    RispondiElimina
  52. @Salvo.
    Non parlavo della ricerca di terapie alternative, quanto semmai di un insieme di tecniche ausiliarie che possono fare la differenza tra guarire e morire. Una raccolta dati più dettagliata laddove si verificano questi eventi eccezionali non sarebbe molto costosa. Effettivamente non so se si questo già avviene e in che misura. Però ritengo valga la pensa di investire un pò di più perché potremmo scoprire, forse, che un insieme di abitudini (non solo mentali) possono fare la differenza e potremmo incrementare notevolmente le percentuali di guarigione con un impiego di risorse contenuto. Una ricerca basata sulla raccolta dati costa molto meno che una basata su pura sperimentazione. Una volta scoperta una correlazione tra probabilità di guarigione e certe abitudini potremmo passare ad esperimenti reali. Mi sottoperei volentieri ad una tecnica meditativa che mi aiuta a superare la paura della malattia e mi aumenta la probabilità di guarigione. Questo ovviamente non significa che debba rinunciare alle terapie tradizionali.

    RispondiElimina
  53. Effettivamente non so se si questo già avviene e in che misura.

    Avviene, con i tumori le proviamo tutte. Questa (che è la notizia indicata pochi commenti fa da bobovitz) è notizia di ieri.

    http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-01-05/meditazione-tibetana-entra-oncologia-161425.shtml?uuid=AbkhGbHH

    Però è diverso dallo sperimentare le possibilità di "guarigione spontanea", praticamente e clinicamente sarebbe davvero difficile e sinceramente mi sembra anche crudele dal punto di vista umano...

    RispondiElimina
  54. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  55. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  56. ooooh là,finalmente è arrivato a tirare le somme del suo discorso.

    Abbiamo però dei corsi aperti ai medici per questo.

    si ringrazia il venditore.

    RispondiElimina
  57. Le prove, la dimostrazione? Non possiamo discuterle qui, troppo lungo il discorso.

    Cioè parli a vanvera per ore, scrivi montagne di parole senza dire assolutamente nulla e poi quando si va al concreto "troppo lungo il discorso"? Serously?

    RispondiElimina
  58. Ior Siro: hai torto.

    Perché? Mhh, troppo lungo il discorso per farlo qui.
    ;)

    RispondiElimina
  59. diciamo che sarebbere interessante sentire un concetto da parte tua.
    uno qualsiasi, invece dei panegirici senza 'informazione' di prima ;)

    non che ci speri, eh.

    RispondiElimina
  60. Scusa Salvo,
    hai mai pensato di tenere la rubrica "Il delirio del giorno"? :-)

    RispondiElimina
  61. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  62. Perchè è stato cancellato il mio ultimo post?

    RispondiElimina
  63. Non ho cancellato nessun post, il tuo commento era finito nella casella spam di Blogger (procedimento automatico) cosa che richiede un mio intervento, ma non posso stare di continuo davanti al PC. Ora l'ho tolto dallo spam e mi sembra sia apparso.
    In generale, se un proprio commento non appare subito basta aspettare. Quando cancello un post che non è rispettoso del regolamento avverto.

    RispondiElimina
  64. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  65. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  66. d'accordo Ior, il problema è che a me se qualcuno completamente profano mi chiede quali siano i processi mentali che gestiscono una discussione a voce tra due persone riesco a spiegarglielo (magari non vado nei dettagli), idem se mi chiedono come si generi una risposta immunitaria o perché un soggetto colpito da ictus potrebbe 'ignorare' metà del suo campo visivo.

    Tu sei all'altro estremo, non abbozzi nemmeno una discussione di massima -a dir la verità, a parte qualche nome generico non ho nemmeno capito di cosa vorresti parlare- e già parli di libri e articoli.
    Prima che dedichi il mio tempo a libri e articoli devi almeno interessarmi, e per interessarmi serve meno mistero e più sostanza :)

    -by the way, con questa termino le richieste da partte mia-

    RispondiElimina
  67. ma allora vi interessa eh?

    No, frega niente.
    È che hai scritto per chilometri senza dire nulla, mentre quando c'era da dire qualcosa non lo dici.

    RispondiElimina
  68. Ior Siro, nel tuo accurato lavoro di pulizia di tutte le cose che hai scritto hai dimenticato di cancellare un commento...

    RispondiElimina
  69. hai dimenticato di cancellare un commento...
    Direi 3 o 4 :-)

    RispondiElimina
  70. si chiama DFE (Delete Fu**ing Everything). È una pratica molto in voga tra coloro che si trovano nella situazione di dire idiozie e di accorgersi di fare figure barbine in pubblico, così per la vergogna cancellano tutto, mancando di rispetto a chi ha perso tempo a leggere e rispondere. Se questo fosse il mio blog, tale comportamento sarebbe sufficiente per un ban.

    RispondiElimina
  71. Peccato però che chi si fa mandare i commenti per email li abbia ricevuti tutti, e che essi siano indelebilmente incisi sul suo hard disk, ad imperitura memoria delle cavolate che sono state dette...
    Morale, ancora una volta si conferma l'antico adagio (1) che "un diamante è per sempre, ma un post lo è molto di più".

    (1) inventato 3 minut fa.

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono benvenuti, ricorda però che discutere significa evitare le polemiche, usare toni civili ed educati, rispettare gli altri commentatori ed il proprietario del blog. Ti invito, prima di commentare, a leggere le regole del blog (qui) in modo da partecipare in maniera costruttiva ed utile. Ricorda inoltre che è proibito inserire link o indicare siti che non hanno base scientifica o consigliare cure mediche. Chi non rispetta queste semplici regole non potrà commentare.
I commenti che non rispettano le regole potranno essere cancellati, anche senza preavviso. Gli utenti che violassero ripetutamente le regole potranno essere esclusi definitivamente dal blog.

Grazie per la comprensione e...buona lettura!