giovedì 4 agosto 2011

SesSoaSsasSino: tutto quello che avreste preferito non sapere sul sesso...e che invece io vi dico.

I bimbi a letto.

Il titolo potrebbe essere "bufale sessuali" perché a leggerle sembrano tutte storie inventate di sana pianta, tanto sono incredibili. C'è però un particolare: sono tutte vere. Storie mediche e studi scientifici che hanno a che fare con la sessualità o il "sesso anatomico" tutte particolari e per la loro singolarità descritte e pubblicate a perenne ricordo nelle riviste mediche. Niente di pruriginoso o volgare, anzi, probabilmente è un post adatto al periodo estivo, curioso e strano e che spiega come a volte in questo campo si tratta di problemi seri e storie di sofferenza. Questo non è un articolo adatto ai luoghi di lavoro né a chi pensa di essere sensibile alla tematica trattata, se l'eros o i temi sessuali sono per te un problema sei invitato a non leggere l'articolo.
Non ho intenzione comunque di scrivere un post pornografico ma visto l'argomento è d'obbligo il bollino rosso.

Andiamo subito al sodo, comincio con la risposta alla prima domanda che già so verrà fatta nei commenti, così risparmio tempo...:



Ai maschietti questa affermazione farà storcere il naso dall'impressione ma è bene specificarlo una volta per tutte: la frattura del pene esiste. È un'evenienza rara, a volte si complica con altre lesioni (lesione dell'uretra) ma è nella quasi totalità dei casi risolvibile. Il pene non ha "ossa" al suo interno e l'espressione "frattura" si riferisce alla rottura dei corpi cavernosi che pieni di sangue sono simili ad ossa cave, con tutte le conseguenze (positive e negative) del caso. Ecco, via il dente via il dolore, si può proseguire...

Aspiratutto

Pronto soccorso americano. Donna, 27 anni, sintomi attuali: tosse persistente, catarro e febbre nei precedenti sei mesi. Trattamenti antibiotici e poi antitubercolari nei precedenti quattro mesi: inefficaci.
Inviata per lastra toracica, si evidenzia una zona opaca del lobo superiore destro del polmone di destra.
Effettuata videobroncoscopia (piccola telecamera inserita dalla bocca fino ai bronchi per visualizzare l'albero bronchiale) che evidenzia struttura simile a sacco capovolto.
Con broncoscopio rigido e pinza di biopsia si rimuove corpo estraneo.
Preservativo.
Una dettagliata ricostruzione della storia della paziente, concludeva per inalazione accidentale di condom durante fellatio. Ditemi voi...


Sindrome da eccitazione persistente

Eccitazione sessuale persistente (o permanente) o in inglese Persistent Sexual Arousal Disorder (PSAD). Immagino, a primo impatto qualcuno può trovare questa situazione come intrigante ma non è in realtà così. Le cronache ne hanno riportato qualche caso proprio perché si tratta di una notizia curiosa, molto curiosa, ma la persona che è affetta dalla "sindrome da eccitazione permanente" non è felice di esserlo. In poche parole la donna affetta da questo disturbo mantiene per 24 ore al giorno, tutti i giorni, uno stato di eccitazione sessuale che non ha interruzione. Le cause sono tante: neurologiche (epilessia per esempio), anatomiche (lesioni a nervi o a strutture pelviche), psicologiche, iatrogene (da farmaci). È segnalato anche un caso nel quale si è presentato come primissimo sintomo di un tumore pelvico poi letale. Chi ne soffre non è certo un'assatanata in cerca di sesso ma anzi manifesta molta insofferenza, disagio e decadimento della vita sociale, alcune pazienti hanno definito questo stato come devastante. Attenzione quindi, queste persone non vanno in cerca di accoppiamenti continui per soddisfare il loro desiderio anzi, cercano di nasconderlo più possibile trovando in alcuni farmaci o in ultima analisi tramite la chirurgia, un modo per diminuire il loro fastidio. Con il passare del tempo inoltre, queste donne assistono alla scomparsa del desiderio sessuale, conseguente proprio alla frustrazione provocata dal disturbo. Si tratta di un disturbo raro ma conosciuto da tempo.
Per chi volesse saperne di più, esiste un approfondimento  (è un file .pdf) curato dalla dottoressa Graziottin, in italiano quindi.
Per chi invece nei mesi scorsi ha sentito parlare di una donna che aveva ottenuto la possibilità di risolvere il suo problema autosoddisfacendosi in bagno anche al lavoro avendone ricevuto autorizzazione, sappia che si tratta di una bufala, come raccontato su Query on line.

La donna con due vagine
Anche questa "stranezza" è circolata tra le news negli ultimi mesi. La donna con due vagine in realtà è vittima di una malformazione che vede la presenza di un "setto" (di una parete quindi) verticale nella vagina che così da cavità unica diventa doppia. Il setto può dividere in parte o completamente il canale vaginale. I rapporti sessuali possono essere impossibili. Questa sorta di "sdoppiamento" può prolungarsi anche nel collo dell'utero e nell'utero stesso. Esistono così (rare) donne con due vagine, due colli dell'utero e due uteri. In questi casi la malformazione è risolvibile con un intervento di chirurgia plastica ed in genere non ha conseguenze particolari. In altri casi la "divisione" della vagina è un segno di una malformazione più estesa che comporta assenza o quasi dei genitali interni: ovaie ed utero sono quindi rudimentali e la donna non può avere gravidanze. Le speranze di una superdonna dai superpoteri sessuali immaginata da qualcuno quindi, svanisce nel nulla...

Gravidanza miracolosa

A proposito di malformazioni, ne esiste una (relativamente rara) che colpisce alcune donne, caratterizzata dall'assenza della vagina. Si chiama "agenesia vaginale" e può essere accompagnata dall'assenza della totalità dell'apparato genitale femminile (utero, ovaie) o a volte vedere per esempio un utero (in verità un abbozzo dell'organo) senza però la presenza di vagina. Molte volte la malformazione è correggibile. Quando però mancano anche le altre parti del sistema riproduttivo, se può essere ripristinata la funzione sessuale, non è possibile farlo per quella riproduttiva. Questa è la premessa. Necessaria.

Perché ora vi faccio una domanda (chi sa la risposta, non facile, si astenga per favore, perché chi non la sa rimarrà stupito, non roviniamo la sorpresa e non vale nemmeno Google!).

Se vi raccontassi di una ragazza di 15 anni affetta da questa rara malformazione, che arriva al pronto soccorso per dolori addominali e dopo l'esame le viene diagnosticata una regolare gravidanza in evoluzione ed ormai prossima al parto?
Ribadisco che la ragazza non aveva vagina ed era in gravidanza (la nascita del bambino è avvenuta successivamente con un taglio cesareo).
Secondo voi cosa è successo?

Necessario anche precisare e ribadire che:
-La vagina non esiste e quindi i rapporti sessuali sono impossibili.
-La ragazza ha avuto due "fidanzati" prima della gravidanza
-Il resto dell'organismo della ragazza è normale.

Aspetto tre giorni e poi darò io la risposta aggiornando l'articolo, sempre che qualcuno di voi (giocando onestamente) non ci arrivi prima.
Ah, dimenticavo, manteniamoci nei limiti per quanto possibile, almeno di linguaggio...

Aggiornamento: Ed ecco la "soluzione", davvero incredibile:

La ragazza è stata accoltellata dal suo primo fidanzato durante una lite. Un intervento chirurgico le ha salvato la vita, erano presenti infatti lesioni non solo alla parete addominale ma anche allo stomaco, all'intestino ed all'utero. Proprio queste lesioni hanno determinato il passaggio, attraverso un foro, di liquido seminale contenuto nello stomaco della ragazza per via di un rapporto orale, fino all'utero (attraverso un altro foro in quest'organo). La gravidanza ha quindi avuto inizio ma solo al suo termine la ragazza ne ha accusato i sintomi...
Il caso è talmente incredibile che è stato descritto come "case report" in una rivista scientifica ma ha avuto eco anche in giornali, alla TV e nel web.
Non si tratta della dimostrazione della veridicità delle leggi di Murphy ma di un caso incredibilmente raro non solo statisticamente ma anche scientificamente, visto che la sopravvivenza dello spermatozoo in ambienti a lui non congeniali è stata davvero eccezionale e la via del concepimento assolutamente inusuale.

Forum di un sito di medicina, lo specialista risponde alle domande degli utenti, eccone una.


Alla ricerca del piacere

E per la serie facciamoci del male, anzi, si facciano del male, ecco una delle cause più frequenti di danno al pene da autoerotismo. Lesione da aspirazione. Non "aspirazione umana". Una delle cause di trauma al pene è l'uso dell'aspirapolvere da parte di uomini alla ricerca di sensazioni forti, tanto forti che si procurano gravi danni (anche l'amputazione dell'organo). Questo tipo di lesione è come detto relativamente frequente e la sua risoluzione dipende dall'entità del danno. Alcuni di questi casi riguardano individui con problemi mentali.
Se questa è l'evenienza più frequente, altre sono l'introduzione di corpi estranei tramite l'uretra (con il corpo estraneo che arriva ad entrare nella vescica), le amputazioni traumatiche e le lesioni rettali o vescicali da corpi estranei inseriti nel retto.
Le lesioni da pratica sessuale non sono assolutamente un caso eccezionale. Sono documentati casi di incidenti letali per aver praticato sesso solitario con mezzi che aumentano il piacere, incidenti domestici, impiccagioni e soffocamenti da pratica autoerotica o in coppia, una lista davvero incredibile.
Un'emorragia per perforazione del retto provocata da un vibratore è stata fatale per un uomo di mezza età: prima una peritonite e poi la morte lo hanno condannato ad una fine atroce. Complicazioni importanti sono state descritte per pratiche sadomasochiste e su internet si trova di tutto, anche l'uso di iniettarsi soluzioni saline, silicone ed altro negli organi genitali. Si tratta quasi sempre di individui mentalmente instabili o disturbati ma sono diversi i casi finiti male, anche un embolia polmonare fatale. Ma esiste anche chi è morto per aver praticato il travestitismo in piena estate. L'eccessivo abbigliamento e la temperatura altissima (39°C) uniti agli effetti di uno psicofarmaco, hanno ucciso per ipertermia un uomo americano. Curioso anche l'uomo morto soffocato per essere stato avvolto completamente in un sacco di plastica.
Ed uno studio ha compilato una statistica: in Canada, in 50 anni, sono state registrate 408 morti per atti di autoerotismo estremo. Sono coinvolte tutte le età e la morte è sopraggiunta soprattutto per asfissia ed impiccagione, ma ci sono anche casi di folgorazione, soffocamento, ustione ed uso di sostanze chimiche.
Incredibile ma vero.
Unico consiglio che posso dare in questi casi: mai perdere la testa, nemmeno in quei momenti.

Semeterapia

Quanti di voi sanno che esiste la "semeterapia"?
Secondo alcune fonti inaffidabili (sempre dal buon vecchio internet), assumere per via orale (e che è uno sciroppo?) il seme del proprio partner maschile fornirebbe inaspettati vantaggi fisici. Da un benessere generale a un migliore aspetto della pelle, da miglioramenti della digestione e della forza fisica ad altri fantomatici risultati.
In realtà non esiste. Cioè la semeterapia non ha nessun significato medico né logico.
È (ma serve proprio dirlo?) una bufala.
È iniziato tutto per caso. Un gruppo di buontemponi (o di ragazzi in cerca di modi efficaci di essere convincenti con le proprie compagne) ha creato tempo fa un sito (il primo è nato negli Stati Uniti ma poi ne sono comparsi anche in Italia) nel quale si elencavano le virtù benefiche e terapeutiche di questa pratica.
La cosa che sorprende maggiormente è che l'apparente scherzo informatico è stato preso sul serio da diverse persone (e qui credo che il potere persuasivo di tanti maschietti abbia avuto il suo ruolo fondamentale). Sono diverse infatti le donne che chiedono lumi al ginecologo sulle reali capacità di questo passatempo. Io stesso ho ricevuto qualche mail con richiesta di chiarimento. Tutte le donne che mi hanno contattato erano state informate dal proprio partner. Questo mi fa pensare che certi uomini ne pensano una più del diavolo...
Il liquido seminale contiene varie sostanze ma nessuna di queste è fondamentale per il nostro benessere né ha proprietà curative o energizzanti.
Che il liquido seminale contenga in generale sostanze innocue è vero ma è anche vero che in caso di malattie veneree o infettive in generale non è certo consigliabile un contatto così diretto che è anzi da evitare accuratamente.
Se il partner è affidabile e fedele ognuno scelga di praticare il sesso come meglio preferisce ma non c'è nessuna base scientifica (e nemmeno logica diciamolo) che addirittura consigli di praticare la "semeterapia".
Se poi agli uomini servono questi argomenti per dare una parvenza seria a qualcosa che dovrebbe essere un piacere rilassante ed ottenuto per consenso vicendevole...

I nemici del sesso

Notti estive infuocate? Amori irresistibili?
Lasciamoci andare (ricordando la protezione dalle malattie trasmesse sessualmente), ma se vogliamo essere al massimo delle nostre performance facciamo attenzione a dei comportamenti che possono trasformare una notte di passione in una di noia. La SIGO (Società italiana di ostetricia e ginecologia) ha stilato l'elenco dei "10 nemici del sesso", dei comportamenti cioè che condizionano negativamente la prestazione sessuale sia dal punto di vista fisico che psichico. Già, perché "per farlo" conviene stare bene:
1) Alcol: può causare impotenza e calo del desiderio sessuale. Il mito dell'alcol come afrodisiaco è decisamente in calo.
2) Fumo: può causare (oltre a parecchie malattie gravi) disturbi dell'erezione.
3) Droghe: nonostante alcune come la cocaina siano considerate "potenzianti", il loro uso può causare disturbi dell'erezione e dell'eiaculazione.
4) Obesità ed anoressia: causano calo della libido, fastidi fisici durante il rapporto, disturbi dell'erezione.
5) Stanchezza: causa calo del desiderio e disturbi dell'erezione.
6) Stress: è dimostrato come un livello elevato di stress possa causare disturbi dell'erezione e del desiderio.
7) Internet e tecnologie: l'uso indiscriminato di dispositivi elettronici (telefonini, giochi) porta ad un graduale calo del desiderio. La visione frequente di materiale pornografico su internet causa assuefazione, calo del desiderio, disturbi di personalità.
8) Vita sedentaria: causa direttamente disturbi della funzione sessuale in ambedue i sessi ed indirettamente patologie che provocano disturbi sessuali.
9) Dolori: infezioni, infiammazioni e malattie come l'endometriosi provocano calo del desiderio e progressivo rifiuto del contatto sessuale.
10) Paura delle malattie o di una gravidanza: la paura di contrarre malattie o di ottenere una gravidanza possono rappresentare un ostacolo all'appagamento sessuale che a volte sfiora il tabù. Le protezioni come i preservativi o le pillole contraccettive possono aiutare a risolvere il problema.

Insomma, facciamolo bene ma con la testa sulle spalle, non sembra ma serve anche questa.
Da indagini statistiche sembra che le donne siano molto più attente ed informate rispetto agli uomini su argomenti importanti come la contraccezione, le malattie, i disturbi sessuali. Per loro inoltre l'eventuale problema del partner assume toni meno drammatici di quando è il partner maschile che deve affrontare un problema della sua compagna.
Da ginecologo inoltre posso assicurarvi che in tema di sesso, emancipazione e libertà di pensiero, le donne sono molto ma molto più avanti di noi maschietti, conoscono meglio il loro corpo, parlano con cognizione di causa e sono informate e consapevoli, noi uomini abbiamo una cultura molto più...come dire...elementare, schematica e vaga. Colpa delle nostre letture di gioventù e delle confidenze quasi sempre esagerate di amici di adolescenza?
Non si sa ma di sicuro le donne potrebbero tenere corsi di educazione sessuale che, in mano agli uomini, sarebbero un disastro.

Nota a margine: si sta assistendo all'aumento di tumori della laringe nelle donne. La causa di questo aumento sembra legata ad infezioni da HPV (lo stesso virus che causa il tumore del collo dell'utero) contratte in seguito a rapporti sessuali per via orale (praticati dalla donna). È un vero problema, visto che fino a pochi anni fa questo tipo di tumore era quasi esclusivo degli uomini fumatori.

E per finire un classico della radiologia. In questo caso è una palla da biliardo inserita dove era meglio non inserirla. La palla ha risalito il retto ed ha percorso tanta strada da renderne impossibile la rimozione manuale che poi è avvenuta in ospedale, chirurgicamente:



Alla prossima e buona estate!

162 commenti:

  1. Il condom inhalation è storia :D
    per chi fosse interessato, qui c'è anche la lastra in questione: http://lifeinthefastlane.com/2010/07/condom-inhalation/

    ps: e per chi apprezza le radiografie "strane" http://lifeinthefastlane.com/tag/radiological-oddity/

    RispondiElimina
  2. Volendo ipotizzare il come tale gravidanza sia stata possibile mi vien da pensare che, venendo a mancare l'apparato "standard" si sia provveduto con la porta sul retro(giusto per mantenere il linguaggio moderato)

    RispondiElimina
  3. L'aumento della fellatio non e' una cosa cosi' banale come sembra. Vi e' dedicata una parte di Freakonomics che la descrive come reazione (economica) alla possibilita' di contrarre l'AIDS o rimanere incinte.

    PS: la frase "prima una peritonite e poi la morte lo hanno condannato ad una fine atroce." meriterebbe anch'essa una fine atroce... :-)

    RispondiElimina
  4. Provo con una spiegazione della gravidanza miracolosa. Se dico una boiata pazienza. Leggevo tempo fa della possibilità di avere una gravidanza anche senza accoppiamento. A quanto ho capito l'embrione si formava unicamente dalla donna, perciò i bambini che nascono così sono detti "XX males" in quanto sono esternamente maschi ma non avendo il cromosoma Y dato dall'uomo possono solo avere solo l'X dato dalla madre (e a quanto ricordo si tratta di bambini effemminati).
    Avevo letto studi su riviste serie che parlavano di questa sindrome degli XX males sui topi, quindi almeno per quanto riguarda i topi la cosa dovrebbe essere dimostrata, per quanto rara.
    Sugli umani non so.
    La tizia, non avendo una vagina ma l'utero e le ovaie potrebbe aver concepito il figlio con questo raro meccanismo.
    Anche perché dici che aveva avuto due fidanzatini. E quella sindrome viene scatenata anche dal fatto di aver avuto un eccitamento sessuale benché senza rapporto.
    Ma forse sto solo pensando a una soluzione troppo complicata...

    RispondiElimina
  5. io la spiegazione del parto vaginale la vedrei come spiegazione quella alla dottor house del parto verginale: una partenogenesi?

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. No, per ora nessuno ha trovato l'inghippo.
    :)

    RispondiElimina
  8. La cosa più sensata per il parto senza vagina mi sembra la fecondazione assistita o artificiale.

    RispondiElimina
  9. Ciao, ti rispondo su alcune cose che hai scritto nell'articolo:
    in merito alla gravidanza "miracolosa":
    l'avevo letto da qualche parte mesi fa, della ragazza restata incinta pur senza vagina
    La cosa ha potuto accadere tramite un rapporto orale, però non ricordo dove fosse situato l'utero.

    A proposito di morti assurde, qualche mese fa su absurdityisnothing.net ho letto di un ragazzo HIV+ morto soffocato per essersi infilato, allargandolo con un gas, un preservativo sulla testa (sarà per quello che ha contratto HIV 7 anni prima? I preservativi non li sapeva usare evidentemente) :P scusate se scherzo, ma me lo posso permettere -leggi sotto

    Hai fatto un discorso poi, sul paragrafo della semeterapia, che sinceramente mi ha fatto cadere le braccia, un discorso che un cittadino comune che va a lavare le strade potrebbe anche fare, ma che da un medico ginecologo proprio non accetto:
    "se il partner è FEDELE E AFFIDABILE uno può far sesso come gli pare"
    Da te una cazzata simile non me l'aspettavo
    e sinceramente, mi offende pure
    Il mio ragazzo è sieropositivo dal 1993 per una trasfusione infetta, avvenuta dopo un incidente automobilistico.
    Lui è una persona assolutamente fedele e affidabile, ma non per questo si può fare la semeterapia.
    Tu con questa espressione, ti sei comportato in modo assolutamente poco professionale: non ti puoi e non ti devi permettere di associare la fedeltà/affidabilità con l'assenza, o presenza, di malattie sessualmente trasmissibili, di cui hai ovviamente parlato
    D'accordo che è un blog in cui è giusto non usare termini medici se no non lo legge nessuno. Però potevi, benissimo dire:
    "se si ha la certezza che il partner non ha alcuna malattia venerea o infettiva, si può fare sesso come ci pare".
    Tu con quell'espressione, pur non volendolo, hai discriminato 2 volte:
    1. un partner fedele e affidabile è per forza negativo a qualsiasi tipo di malattia
    2. una persona con malattie veneree è, per forza di cose, uno di cui non bisogna fidarsi ed è meglio stargli alla larga
    Ti chiederei di riflettere
    Per strada certe affermazioni le sento e le compatisco, ma da te no
    Elena Brescacin

    RispondiElimina
  10. Se la gravidanza non è venuta per via anale, andando per esclusione, l'unica altra via sessuale possibile, che mi viene in mente, è quella orale. Ma sinceramente non ho la più pallida idea di come lo sperma, passando dallo stomaco, possa arrivare a fecondare!

    RispondiElimina
  11. WeWee, ci sarebbero altre leggende di cui mi piacerebbe avere una tua opinione:
    1) È davvero possibile non accorgersi di essere in dolce attesa e scoprirlo improvvisamente solo al momento del parto (a termine)?

    2) Quale è la vera probabilità di rottura di un preservativo? Per i produttori è quasi nulla, gli studi che ho letto sono discordanti (probabilmente a causa di numerosi bias) ed i racconti della gente (Yahoo!Answers) parlano di una probabilità vicina al 100%. Quello che mi incuriosisce è che in quasi tutti i racconti le persone coinvolte (quasi sempre ragazzine, quasi sempre preoccupate per una possibile gravidanza) riferiscono che la rottura è avvenuta durante un interruptus o durante un rapporto al di fuori del periodo fertile. Possibilità reale o necessità psicologica di essere rassicurate pur non volendo ammettere un rapporto non protetto?

    Detto questo...
    Gravidanza miracolosa
    Se con un taglio cesareo è possibile fare uscire un bambino, forse è possibile anche il contrario...

    Semeterapia
    Più che di "gruppo di buontemponi" parlerei di "maestri della manipolazione". Il fatto che talvolta sia necessario ricorrere a questi sotterfugi per soddisfare un proprio desiderio la dice lunga sul rispetto reciproco.

    RispondiElimina
  12. X Elena Brescacin :

    Veramente io sapevo che le probabilità di trasmissione dell'HIV tramite sesso orale, a meno che non ci siano particolari lesioni all'interno del cavo orale, sono talmente basse, che in pratica è come se fossero solo teoriche. Cioè (correggetemi se dico un'inesattezza) nell'esperienza clinica, non esiste un solo caso di trasmissione per via esclusivamente orale!
    La bocca, e soprattutto gli acidi dello stomaco, sono un'ambiente decisamente inospitale per il virus, e per rendere il rischio concreto pari a 0, basterebbe evitare di farlo in caso di lesioni e infezioni del cavo orale, ed evitare di farsi eiaculare in bocca.

    RispondiElimina
  13. In una puntata della serie Grey's anatomy c'è il caso di una ragazza in cui ritrovano un preservativo nei polmoni.... evidentemente si sono ispirati alla cronaca...

    RispondiElimina
  14. andrea, ma guarda che la semeterapia di cui si parla mica è solo un ingoio
    proprio vuol dire prenderne non dico a litri, ma costantemente.
    Riguardo a HIV, sinceramente, per quanto sull'ingestione ci siano persone che dicono sì e persone che dicono no, io sapendo che il liquido seminale è veicolo di infezione, per quanto la carica virale del mio lui sia irrilevabile dalle analisi, non vuol dire che ci si può dare alla pazza gioia con la banana.
    Modi di divertirsi ne esistono altrettanti, anche proteggendosi. E' solo questione di fantasia.

    Per il lettore che diceva della rottura del preservativo:
    il più delle volte è questione di come si mette e come si toglie
    Non ci deve essere aria all'interno del serbatoio, là bisogna stare molto molto attenti quando lo si infila, che non si percepisca la parte finale "gonfia". Più la lubrificazione naturale della donna, se uno entra col profilattico su una semi-asciutta allora può capitare
    o che si spacchi, o che si sfili, ma sfilarlo là dipende davvero da come lo si toglie...bisogna prendere l'anellino con 2 dita.
    io credo però che molti utenti internet che si lamentano di averlo rotto, in realtà non lo hanno neanche usato! A molti risponderei, mandami a casa il goldone usato bucato e poi ne riparliamo.
    Poi se uno dice che la probabilità di rottura è al 100%, beh, insomma, a quel punto vuol dire che tutti quelli difettosi sono capitati a lui!
    Come se uno dicesse che esiste un 100% di probabilità che appena metti in moto l'auto nuova, questa esploda.
    E' chiaro, qualsiasi oggetto può avere dei difetti e rischi ma sopravvalutarli fino alla paranoia mi pare eccessivo.
    E comunque coi preservativi, opinione mia, usare gli ultrasottili mi pare come non usarli
    quindi...
    evviva la scatola da 144 preservativi resistenti comprata su internet per 37 euro
    elena brescacin

    RispondiElimina
  15. Io avrei indovinato, ma non so se giocando onestamente. E' che da un punto di vista probabilistico fare ipotesi che abbiano un senso scientifico è quasi impossibile, in questo caso.

    Comunque, secondo me, il fidanzato non lama più come prima.

    RispondiElimina
  16. Aggiungo agli esaustivi e divertenti riferimenti di WeeWee, questo articolo su un caso di morte per imballaggio autoerotico, che ho trovato per caso qualche anno fa aiutando un amico futuro medico legale per la sua tesi sulle asfissie.
    Secondo me è più carino, le foto sono a colori...
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=Fatal%20traumatic%20asphyxia%20in%20a%20middle-aged%20man

    RispondiElimina
  17. X Elena Brescacin:

    Non volevo dire che sia del tutto privo di rischi, ma semplicemente che prendendo le dovute precauzioni(per es evitare l'ingoio di sperma, o il periodo mestruale nel caso di cunnilingus), il sesso orale è una pratica abbastanza sicura, perlomeno per quanto riguarda l'HIV!

    RispondiElimina
  18. Per Elena:
    "E comunque coi preservativi, opinione mia, usare gli ultrasottili mi pare come non usarli"

    Ma stai parlando di preservativi femminili? o di quelli classici(cioè maschili)? se stai parlando dei profilattici tradizionali, ti credo che per te è come non usarli, mica te li devi mettere tu?!:-)
    Scommetto che il tuo uomo, non la pensa allo stesso modo...

    RispondiElimina
  19. Riguardo alla gravidanza "miracolasa" azzardo due ipotesi:

    -La prima, anche se bizzarra, potrebbe essere l'iniezione di liquido seminale all'interno delle ovaie mediante una siringa. In questo caso, però, ci sarebbe dovuta essere la ferma intenzione dei partner di avere un figlio. Vista l'età di lei, dubito ci fosse questa intenzione.
    -La seconda potrebbe essere che la fecondazione è avvenuta attraverso un'altra strada: praticando sesso anale. In questo caso, se fosse vero, sarebbe interessante capire i meccanismi che hanno permesso il passaggio di sperma dal retto all'apparato riproduttore.

    RispondiElimina
  20. vediamo un po... sta gravidanza misteriosa.
    Inizierei con l'escludere il passaggio di sperma per vie "alternative": in entrambe i casi (che mi vengono in mente, ma potrebbero essercene altri haha) è impossibile per lo sperma raggiungere le ovaie a meno di pesanti traumi e lacerazioni interne, che di sicuro avrebbero spedito la ragazza al pronto soccorso molto prima.
    Apparentemente restano quindi solo 2 opzioni: quella accennata sopra degli XX males,
    oppure l'ermafroditismo.

    Lo spirito santo lo escluderei

    RispondiElimina
  21. non ce l'ho fatta, dovevo sapere come era successo... e l'ho saputo :)
    ma per rispetto non lascio indizi e non rovino la sorpresa. Diciamo che su un punto avevo ragione :D

    RispondiElimina
  22. @Andrea: tranquillo che qua non c'è da pensare o parlare, non è una questione di opinioni "pensarla allo stesso modo" o no, ma noi con i resistenti godiamo come ricci tutti e due. Non ci sono parole, ma fatti. E a buon intenditor poche parole.
    Quella è una cosa assolutamente soggettiva, tu puoi preferire un modello (o senza) noi preferiamo un altro, insomma, ne vendono di tanti tipi apposta. Non voglio comunque andare fuori tema rispetto al post, io non mi posso permettere di giudicare quello che pensi tu, né tanto meno però tu ti puoi permettere di giudicare cosa possa o non possa pensare il mio ragazzo, confrontando il suo col tuo pensiero. In quanto non lo conosci e non ci conosci.
    Mi scuso, in ogni caso, per aver tirato fuori un mezzo off-topic serio
    per cui taglio subito l'off-topic serio in quanto questo post è e deve essere pieno di curiosità.
    A questo proposito ho trovato la storia del ragazzo che s'è infilato il preservativo in testa:

    http://facebomb.altervista.org/news/sexy/giochi-sessuali-estremi-infila-la-testa-nel-preservativo-e-soffoca
    Questo è il link italiano, ora vado a verificare utilizzando il nome della persona, se si trova qualcosa di autorevole o quantomeno veritiero, su siti internazionali:
    http://www.metro.co.uk/news/75718-naked-man-suffocated-in-condom
    però risale al 2007, come mai sui siti italiani tipo absurdity is nothing, notizie incredibili, facebomb e affini è uscito solo quest'anno? Per quello mi sa tanto di leggenda.

    RispondiElimina
  23. Per quanto riguarda la storia della ragazza incinta per via orale, posso solo dare un indizio:
    medbunker ha scritto, in questo post, due parole: una con 3, e una con 4 s.
    Praticamente lei è rimasta incinta perché un ragazzo l'ha vista usare la parola con 3 s assieme ad un altro, ed è diventato un potenziale parola con 4 s.
    Però gli è andata male.

    RispondiElimina
  24. Ora che so... Powhatan fantastica sottigliezza...

    RispondiElimina
  25. "né tanto meno però tu ti puoi permettere di giudicare cosa possa o non possa pensare il mio ragazzo, confrontando il suo col tuo pensiero. In quanto non lo conosci e non ci conosci."

    Ma guarda io non volevo giudicare nessuno.
    Ho solo scritto, che oggettivamente, dal punto di vista puramente fisico, c'è una differenza tra con e senza profilattico.Non significa che con il profilattico sia per forza meno piacevole, anzi, dipende dal contesto, dalla partner, dalla condizione psicologica ecc...
    Ma ovviamente questa più o meno piccola differenza, la possiamo sentire solo noi maschi, per le donne dal punto di vista fisico, è palese che non c'è alcuna differenza!

    RispondiElimina
  26. Comunque, secondo me, il fidanzato non lama più come prima.

    Per ora nessuno ha indovinato ma Powhatan ha offerto un ottimo indizio.
    Marco.S invece, se davvero non hai "barato", hai avuto molto intuito.
    Bravo.
    ;)

    A Talksina: è chiaro che se si è a conoscenza di sieropositività del partner non ha senso parlare di "fedeltà", un contagio avvenuto via trasfusione non è "comune" ed è chiaro che (a meno di conoscere già lo stato di sieropositivo) non si può chiedere la storia sanitaria di una persona prima di un rapporto.

    Tra parentesi (come aveva detto qualcuno) la via di trasmissione per via orale è molto ma molto rara.

    In generale è bene leggere il post per quello che è, un misto di curiosità mediche relative al sesso, non ho scritto certo un manuale di medicina.

    @ Verduz:

    È davvero possibile non accorgersi di essere in dolce attesa e scoprirlo improvvisamente solo al momento del parto (a termine)?

    E' un evento non troppo raro ma è difficile sapere davvero se le dichiarazioni della gravida "a sua insaputa" siano veritiere. IN generale noto che chi lo afferma è quasi sempre una persona che non accetta la gravidanza per vari motivi o proveniente da situazioni famigliari complicate. Mi sembra molto difficile pensare che una donna non si accorga di ingrassare di un kg. al mese, dell'addome che cresce, dei movimenti fetali e delle mestruazioni che scompaiono. Molto molto difficile.

    Quale è la vera probabilità di rottura di un preservativo?

    In condizioni normali molto bassa. E' vero che molte persone hanno l'abitudine di conservarli in macchina, dentro al portafogli o in luoghi assolutamente inadatti, in questo caso la probabilità (visto lo spessore del condom) è molto più alta.
    Facendo un conto spannometrico, in un anno vedrò 1-2 donne che si recano al pronto soccorso per la pillola del giorno dopo riferendo la rottura del preservativo.

    RispondiElimina
  27. A proposito di bufale, visto che mi pare di capire che fai il ginecologo, cosa ne pensi del mitico PUNTO G? secondo me anche quello è una bufala, dal punto di vista anatomico non esiste nessun punto G, il centro del piacere femminile, cioè la zona erogena più sensibile, e ricca di recettori del piacere, è IL CLITORIDE, che approssimando, dovrebbe essere quasi l'equivalente (con le dovute differenze) del GLANDE maschile

    RispondiElimina
  28. Andrea, ti assicuro che la differenza è notevole, eccome! Non scendo in particolari:-D Per la gravidanza miracolosa, non ho capito se manca solo la vagina o l'intero apparato genitale, nel senso: c'è l'uretra? Potrebbe essere uno strano passaggio ma lo ritengo quasi impossibile, così come sarebbe impossibile per via orale o anale. Per la semeterapia, mi vien da ridere e non capisco perchè ci sia questa avversione al sesso orale tanto da indurre le persone a raccontar panzane, dovrebbe essere la cosa più naturale del mondo:-P La gravidanza di cui non ci si accorge secondo me è una scusa bella e buona, ritengo impossibile non accorgersi di tutto quello che avviene in 9 mesi. Poi a We Wee volevo chiedere una cosa: anni fa un amico ginecologo raccontava di alcuni fatti strani che possono capitare in pronto soccorso e mi colpì il racconto di una donna giunta al pronto soccorso con una seria lacerazione anale per aver sbattuto (eufemismo) sul cambio delle marce. Un'altra cosa che non so se sia fantasia è quella che racconta di suore che capitano spesso al pronto soccorso con mele o pere infilate laggiù dove non batte il sole:-D

    RispondiElimina
  29. cosa ne pensi del mitico PUNTO G?

    Argomento dibattutissimo, è come l'unicorno petomane, alcuni dicono che esista ma nessuno lo ha mai visto.
    In realtà c'è anche chi sostiene di averlo identificato (tramite ecografia). Nella mia esperienza non ho mai visto nè ad occhio nudo (beh, è proprio il caso di dirlo) nè con strumentazione diagnostica, nessuna struttura che possa essere identificata come "punto G". Dici bene poi che l'organo maggiormente sensibile dell'apparato genitale femminile è il clitoride e che esso deriva proprio dalle strutture embrionali che nel maschio danno origine al glande.

    @ Rosa:
    non ho capito se manca solo la vagina o l'intero apparato genitale

    Solo la vagina, l'apparato genitale interno ed esterno per il resto è assolutamente normale come il resto dell'organismo.

    un amico ginecologo raccontava di alcuni fatti strani che possono capitare in pronto soccorso e mi colpì il racconto di una donna giunta al pronto soccorso con una seria lacerazione anale per aver sbattuto (eufemismo) sul cambio delle marce.

    Di "fatti strani" al PS ne succedono in abbondanza, in quello ginecologico poi non ne parliamo (avevo pensato anche di scrivere un libro in proposito). Di retti lacerati da "varie cose" ne ho visti due nella mia vita (ed un terzo in un uomo).

    non so se sia fantasia è quella che racconta di suore che capitano spesso al pronto soccorso con mele o pere infilate laggiù dove non batte il sole

    Nessuna leggenda, ma perchè solo suore?
    L'oggetto che ho estratto con più difficoltà è stato...una mela. Esistono anche diversi studi che elencano tutto ciò che è stato trovato "lì dentro"...forse ne avevo anche già discusso.

    RispondiElimina
  30. Complimenti per l’articolo WeWee. Mi è piaciuto molto ... soprattutto dopo il clima un po’ “teso” che si è creato in quello precedente.

    Se posso permettermi, lancio un ponte tra i due articoli (la leggerezza che si respira in questo e le cure alternative trattate nel precedente) e suggerisco la visione di questo video, tanto per sdrammatizzare un po’:

    http://www.youtube.com/watch?v=HMGIbOGu8q0

    e, per par condicio (ma non proprio, visto che il precedente, purtroppo, lo può godere appieno solo chi conosce abbastanza bene l’inglese), questo:

    http://www.youtube.com/watch?v=RRchpzOKj0E&feature=player_embedded

    Siccome l’ultima delle mie intenzioni e quella di urtare la suscettibilità di qualcuno, e siccome non potrò connettermi ad internet per alcuni giorni, confido nella tua vigilanza WeWee. Se questo mio intervento risultasse sgradito a qualcuno ... rimuovilo senza problemi.
    Lo farei io se potessi collegarmi.

    Ancora complimenti per l’articolo.
    Ciao.

    RispondiElimina
  31. X Rosa:
    "Andrea, ti assicuro che la differenza è notevole, eccome! Non scendo in particolari:-D"

    Infatti ho scritto "CON LE DOVUTE DIFFERENZE", ovvio che pene e clitoride non sono la stessa cosa, ma entrambe sono il centro del piacere sessuale maschile e femminile, la zona erogena per eccellenza.
    Nessun uomo potrebbe raggiungere l'orgasmo senza "sfregamento" del glande, così come quasi nessuna donna riesce a godere senza stimolazione del clitoride e delle labbra della vagina!

    RispondiElimina
  32. @we wee: uno può essersi preso una malattia anche da una relazione precedente, può esser stato in passato uno che faceva il farfallone e poi presa la batosta può aver detto BASTA, ma questo non significa che non possa diventare una persona fedele o affidabile, era questo che intendevo ma non importa. chiudo l'OT serio ma mi pareva corretto risponderti.
    Quella ragazza là restata incinta, praticamente la notizia dice che lei è stata accoltellata dall'ex-fidanzato che la ha scoperta "in flagrante" durante un rapporto orale con il suo attuale evidentemente, la hanno operata e tutto bene, fino a quando appunto la hanno ricoverata con dolori addominali e quant'altro, e hanno scoperto la gravidanza spiegandosi scientificamente che con l'accoltellamento il liquido seminale è entrato in contatto con l'utero, non statemi a domandare il motivo perché non lo so

    Il fatto di rendersi conto di una gravidanza solo al termine concordo con voi che è un'esagerazione; non ti puoi accorgere i primi mesi, specie se sei molto irregolare con i cicli, ma dopo quando inizi a lievitare penso che un po' di preoccupazione, se non altro, arrivi! Poi certo. Ci sono altri sintomi tipo nausee od altro, ma non tutte le donne ne soffrono
    Io non ho figli, ma un bambino che ti si inizia a muover dentro, non credo proprio sia una cosa da poco, ci sono mamme che me la hanno descritta come una bellissima sensazione
    Il desiderio del figlio, la gioia, la "preparazione" mentale che puoi avere all'evento possono influire quanto vuoi su queste sensazioni ma presumo che sono oggettive, non soggettive.

    RispondiElimina
  33. mi sono spiegata male sull'off topic...
    il mio fidanzato è così per trasfusione ma non significa che solo uno che si ammala così possa essere una persona "a posto"
    non si può associare anche un eventuale comportamento irresponsabile avvenuto in passato, all'affidabilità di una persona.

    RispondiElimina
  34. senza stimolazione del clitoride e delle labbra della vagina!

    La vagina non ha "labbra", presumo ti riferisca a quelle sulla vulva. E' un errore classico comunque, la mia è puntigliosità professionale.

    Ma non mi far fare brutta figura visto che ho scritto che i maschi non sono preparati...
    ;)

    Se questo mio intervento risultasse sgradito a qualcuno ... rimuovilo senza problemi.

    Non mi sembrano video "offensivi", io li conoscevo entrambi comunque, molto carini.

    RispondiElimina
  35. non significa che solo uno che si ammala così possa essere una persona "a posto"

    Talksina, dai, se la mia frase ti sembra infelice posso cambiarla, io mi riferivo a coppie stabili nelle quali c'è fiducia e conoscenza reciproca, è chiaro che non è da quello che si giudica l'affidabilità della persona (e nemmeno la fedeltà), se hai un partner fisso e che conosci bene e che quindi sai non essere sieropositivo (anche se non è quella l'unica malattia alla quale mi riferivo) sei ragionevolmente tranquilla.

    Se ti urta cambio la frase, non è un problema.

    RispondiElimina
  36. X Wewee: Grazie per la risposta.
    In definitiva la pensi come me, il FATTO che all'interno della vagina non esistono particolari strutture anatomiche erogene, prova che il PUNTO G è senza dubbio un'invenzione, una BUFALA!

    Secondo me è la vecchia storia dell'orgasmo vaginale freudiano; quello di far godere le donne solo con il proprio pene, è un desiderio maschile quasi ancestrale....molti uomini fanno fatica ad accettare che il piacere femminile sia soprattutto esterno, e così si inventano simili stronzate, come il punto G

    Probabilmente esisteranno delle donne più sensibili alla penetrazione di altre, ma dalla mia (seppur limitata) esperienza, credo che quasi tutte le donne, provano più piacere con un massaggio delle labbra e del clitoride, piuttosto che con il pene!

    RispondiElimina
  37. "senza stimolazione del clitoride e delle labbra della vagina!

    La vagina non ha "labbra", presumo ti riferisca a quelle sulla vulva. E' un errore classico comunque, la mia è puntigliosità professionale."

    Hai ragione, per vagina si intende solo la parte interna, ma io non sono un ginecologo, e non sono abituato a usare termini tecnici...di solito la chiamo semplicemente figa!

    RispondiElimina
  38. Bel post estivo!

    Mi ha ricordato di quell'episodio di Scrubs nel quale l'elemento da estrarre "dal ripostiglio" era una lampadina. Fragile e pericoloso!

    E anche di quella notizia, anch'essa tipicamente estiva, della mamma che denuncia il resort dove aveva passato le vacanze, perché la figlia sarebbe rimasta incinta a causa dell'acqua della piscina non pulita adeguatamente.

    RispondiElimina
  39. all'interno della vagina non esistono particolari strutture anatomiche erogene

    Un attimo. La vagina E' una zona "erogena", nel senso che essendo ricca di innervazione e vascolarizzazione risulta particolarmente sensibile. Non si può scegliere qual'è LA zona erogena femminile e non dimenticare che l'atto sessuale non è solo fisico ma anche (tanto) psicologico. Proprio per questo esiste una grandissima variabilità di sensazioni da una donna all'altra ed esistono donne che trovano molto più erotizzante un bacio nel collo che un atto sessuale vero e proprio.
    Il mio consiglio da "uomo che conosce le donne" è quell di non ragionare come se leggessi un libro di anatomia (come spesso facciamo noi uomini), la donna è molto ma molto più sottile nel piacere di quanto lo siamo noi.

    RispondiElimina
  40. Scusa Andrea, io ho capito che tu intendessi dire che, a differenza dei maschi, per le donne il sesso con o senza preservativo non fa differenza. Io questo contestavo. Il punto G è una panzana, sono d'accordo, ma l'orgasmo vaginale esiste, vero è che il clitoride è il centro del piacere ma le migliaia di terminazioni nervose si diramano tutto intorno e anche senza stimolazione clitoridea è possibile l'orgasmo. Mai capitato di svegliarti da un sogno e essere in procinto di...?? (Ma guarda te che mi tocca dire...ahah)

    We Wee, non so perchè suore, così me l'hanno raccontata :-)

    Mele?? Mah...chissà perchè mele :-D

    RispondiElimina
  41. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  42. X Wewee:
    Hai ragione, volevo solo dire che però se all'interno della vagina non esistono strutture più sensibili di quelle esterne (clitoride), è ovvio che non ha molto senso parlare di orgasmo vaginale e punto G.

    Se poi per le donne ha davvero moltissima più importanza il contesto mentale, che la parte puramente fisica, come si spiega che quelle ragazze africane che hanno subito clitoridectomia (asportazione totale della clitoride), asportazione delle labbra, e infibulazione, hanno moltissimi problemi sessuali, e spesso(se non sempre) soffrono di anorgasmia (cioè sono quasi totalmente incapaci di trarre godimento dal sesso)??
    Secondo me la componente fisica è fondamentale anche per le donne, poi certo il desiderio parte dalla mente, se manca la libido, se non c'è affinità psicologica, se manca il giusto contesto, la stimolazione fisica diventa inutile e poco piacevole anche per noi uomini!

    RispondiElimina
  43. come si spiega che quelle ragazze africane che hanno subito clitoridectomia (asportazione totale della clitoride), asportazione delle labbra, e infibulazione, hanno moltissimi problemi sessuali, e spesso(se non sempre) soffrono di anorgasmia (cioè sono quasi totalmente incapaci di trarre godimento dal sesso)??

    Anche per la rimozione del clitoride ma soprattutto perchè il rapporto sessuale è dolorosissimo, un dolore letteralmente lacerante. Se sai com'è eseguita questa pratica puoi benissimo rendertene conto (Wikipedia ha una buona pagina). Non c'entra quindi il lato psicologico in questo caso.

    Secondo me la componente fisica è fondamentale anche per le donne

    Ci mancherebbe, volevo solo ribadire come non si tratta solo di questo.

    RispondiElimina
  44. Chi lo dice che ha più importanza il contesto mentale? E' l'erotismo l'elemento fondamentale per la mente e non il sesso, quello poi è la sua conseguenza e più la mente è coinvolta eroticamente, più il sesso è appagante...indipendentemente da maschio o femmina. :-)

    RispondiElimina
  45. @WeWee: Mi sembra molto difficile pensare che una donna non si accorga di ingrassare di un kg. al mese, dell'addome che cresce, dei movimenti fetali e delle mestruazioni che scompaiono. Molto molto difficile.
    Anche io ipotizzo un problema psicologico.
    Stando alle leggende, però, in alcuni casi non c'è né aumento di peso né accrescimento dell'addome e quindi nemmeno i familiari e gli amici se ne accorgono. Sempre secondo le leggende, in alcuni casi il ciclo continua regolare durante tutta la gravidanza. Da un punto di vista medico, ti sembra possibile?

    @WeWee: Facendo un conto spannometrico [...]
    Quindi le mie osservazioni sono frutto di un bias. Sarebbe interessante sapere se c'è davvero qualche meccanismo psicologico che porta a mentire sull'accaduto o se si tratta solo di un'associazione tra l'età dei soggetti e l'errato utilizzo e conservazione del preservativo.

    @WeWee
    Ti ho spedito una mail.

    @Talksina: non si può associare anche un eventuale comportamento irresponsabile avvenuto in passato, all'affidabilità di una persona.
    Per come la vedo io, una persona affidabile è una persona che prima di iniziare una relazione sceglie di fare le analisi sierologiche del caso, magari ripetendole regolarmente o in caso di esposizioni accidentali (pungersi con una siringa, interventi chirurgici, ecc.).
    Nella frase precedente inoltre, viene ribadito che la pratica va evitata in caso di malattie veneree.

    Leggendolo, non ci sono dubbi sul fatto che la persona debba essere sia sana (per non trasmettere la malattia) che fedele (per non correre il rischio ammalarsi in futuro). Il concetto di affidabilità è invece ampio e comprende quello che ho detto.

    Forse hai interpretato male il senso della frase.

    @ubik15: Mi ha ricordato di quell'episodio di Scrubs nel quale l'elemento da estrarre "dal ripostiglio" era una lampadina.
    Penso che il "colon dall'idea geniale" sia scolpito nella memoria di tutti gli appassionati della serie (e del dottor Cox, autore della battuta).

    RispondiElimina
  46. X Wewee:
    Io credevo che l'anorgasmia fosse dovuta solo alla rimozione del clitoride...comunque lo scopo assurdo di quell'intervento orribile, è proprio quello di negare alle donne il piacere sessuale, in modo che siano fedeli ai mariti(a questo punto tanto vale fare sesso con una bambola gonfiabile!). E non è un caso che si vanno a rimuovere proprio le parti più sensibili(clitoride e labbra)!
    Evidentemente senza quelle parti una donna è quasi totalmente castrata a livello erotico...

    RispondiElimina
  47. Bellissimo articolo!
    Vedo che tra le "leggende" da sfatare non hai inserito quella degli "Amanti incastrati"... ancora l'altro giorno mio cognato me l'ha raccontata con dovizia di particolari, incluso il protagonista, sindaco di un paese dell'entroterra ligure. Io non ci credo, tu che ne dici?

    RispondiElimina
  48. Vedo che tra le "leggende" da sfatare non hai inserito quella degli "Amanti incastrati"...

    Una leggenda (ne avevo parlato in passato), non c'è alcun dato che riporti un caso descritto in maniera ufficiale ma solo "passaparola" e racconti aneddotici. Oltretutto non esiste nemmeno base fisiologica che possa giustificare (nell'uomo) questo fatto.
    In realtà una descrizione "ufficiale" esiste ma è in un libro del 1800 (se non sbaglio) ed anche lì è piuttosto vaga e non verificata.
    Io (faccio il ginecologo) non ne ho mai visti.

    RispondiElimina
  49. In questo periodo afoso ci voleva un articolo hot per poterci rinfrescare :)


    Gravidanza miracolosa
    Non avrei mai indovinato la soluzione, però, dopo che è stata svelato l'arcano, mi è tornata alla memoria una leggenda urbana americana, ambientata durante la guerra di secessione, relativo ad una donna rimasta incinta a causa di una palla di moschetto che ha attraversato gli attributi maschili e si è fermata nella pancia della donna.

    Mythbuster, aveva fatto un paio di test per vedere se la cosa era fattibile.
    Secondo voi, senza andare a curiosare, la cosa è tecnicamente fattibile? :)


    Semeterapia

    Ma la seguente asserzione:
    Tutte le donne che mi hanno contattato erano state informate dal proprio partner. Questo mi fa pensare che certi uomini ne pensano una più del diavolo...

    Non contrasta con la seguente:
    Da ginecologo inoltre posso assicurarvi che in tema di sesso, emancipazione e libertà di pensiero, le donne sono molto ma molto più avanti di noi maschietti, conoscono meglio il loro corpo, parlano con cognizione di causa e sono informate e consapevoli, noi uomini abbiamo una cultura molto più...come dire...elementare, schematica e vaga. Colpa delle nostre letture di gioventù e delle confidenze quasi sempre esagerate di amici di adolescenza?
    Non si sa ma di sicuro le donne potrebbero tenere corsi di educazione sessuale che, in mano agli uomini, sarebbero un disastro.

    ?

    RispondiElimina
  50. Accidenti!!!
    Per postare questi 2 commenti, ho quasi dovuto fare una operazione di reverse engineering :)

    RispondiElimina
  51. Ragazza senza vagina pizzicata dal suo ex resta incinta. Etimologia della parola "sfiga".

    RispondiElimina
  52. "La vagina non esiste e quindi i rapporti sessuali sono impossibili."

    Verso i 15/16 anni a momenti stavo per convincermene!

    RispondiElimina
  53. WeWee, tra i danni derivanti da pratiche sessuali inusuali, ci potrebbero essere anche quelli causati dalle famose pompette che promettono di allungare il pene? Ho visto un paio di foto in giro su internet da far rabbrividire, sono davvero pericolosi? (non che ne voglia usare uno, sia inteso XD)

    Comunque gran bell'articolo, su quella strana gravidanza mi pare di averi intuito dai commenti precedenti che si tratta davvero di un caso "strano"

    RispondiElimina
  54. Ma la seguente asserzione...Non contrasta con la seguente

    Perchè tu non sai cosa mi chiedono gli uomini...
    ;)

    Verso i 15/16 anni a momenti stavo per convincermene!

    :D

    tra i danni derivanti da pratiche sessuali inusuali, ci potrebbero essere anche quelli causati dalle famose pompette che promettono di allungare il pene?

    Eccome. Quasi tutti si basano sul presupposto tecnico (sbagliato) che allungando con qualsiasi mezzo il pene (pompette o elastici o altri marchingegni strani, persino la "ginnastica") questo diventi una sorta di proboscide. Non solo non hanno alcun effetto ma possono causare traumi gravi, impotenza e malattie croniche come la malattia di La Peyronie

    RispondiElimina
  55. "Non solo non hanno alcun effetto ma possono causare traumi gravi, impotenza e malattie croniche come la malattia di La Peyronie"

    Già, e ci sarebbe anche da aggiungere che alle donne delle dimensioni del pene non gliene frega assolutamente nulla(o quasi). Se uno è bruttino, e imbranato, piuttosto che concentrarsi sulle misure del pene, gli conviene lavorare sulle "misure" del conto in banca!
    Quello di sicuro interessa molto di più; e di certo il segreto dei donnaioli famosi, tipo Hugh Hefner, Alberto Sordi, Woody Allen, Gianni Boncompagni, e tantissimi altri, non è la bellezza fisica, e manco le dimensioni del pene; per rimorchiare servono doti caratteriali, e un bel po' di soldi...(ma non credo che bisogna essere per forza ricchi, l'importante forse è dare l'illusione di esserlo!)

    RispondiElimina
  56. I soliti luoghi comuni sulle donne. A proposito..sulle dimensioni, a tutto c'è un limite, qualcosa contano :-D

    RispondiElimina
  57. "I soliti luoghi comuni sulle donne. A proposito..sulle dimensioni, a tutto c'è un limite, qualcosa contano :-D"

    Luoghi comuni? ma perché, secondo te se Hugh Hefner(il fondatore di PLAYBOY), non fosse ricco sfondato, ma fosse un vecchio pensionato qualsiasi, se lo filerebbero ugualmente le 20enni? suvvia non essere ipocrita, la maggior parte delle donne amano molto più i soldi, che le dimensioni dell'uccello!
    La mia non è una condanna morale (chiamale sceme, magari anche io, se fossi una bella fanciulla, cercherei di sfruttare le mie grazie!) ma UN FATTO
    Poi ci saranno anche quelle che dei soldi non gliene frega nulla, ovvio, ma io stavo parlando di donnaioli....

    RispondiElimina
  58. Modera il linguaggio caro :-) Non so dove vivi tu e l'ipocrisia non è una mia prerogativa ma, io conosco un sacco di donne che si fanno un gran mazzo ogni santo giorno e che dei soldoni di un poveretto non sanno che farsene. E ribadisco: hai elencato i soliti luoghi comuni del maschio medio :-D

    RispondiElimina
  59. "..sulle dimensioni, a tutto c'è un limite, qualcosa contano :-D"

    Secondo me contano soprattutto per i gay, per le donne poco...e comunque sempre molto meno di quello che pensano la maggior parte dei ragazzi.Anche fino a 17-18 anni ero fissato con le dimensioni, e convinto di avercelo piccolo, ma poi con le prime esperienze mi sono reso conto che conta poco-niente, e forse molto dipende dai gusti estetici della partner. A meno che non ti metti con una ragazza fissata in quel senso, non contano quasi nulla!

    RispondiElimina
  60. suvvia non essere ipocrita, la maggior parte delle donne amano molto più i soldi, che le dimensioni dell'uccello!

    1) Modera il linguaggio.

    2) Posso assicurarti che i migliori "amatori" che ho conosciuto nella mia vita non erano nè ricchi nè superdotati.
    Non so le tue esperienze ma in effetti stai elencando una serie di luoghi comuni sulla donna piuttosto banali.

    RispondiElimina
  61. Non volevo offendere nessuno, ma purtroppo quando si toccano questi discorsi le donne si offendono quasi sempre...

    Io ho detto che per una buona parte di donne è così, ed è un'evidenza, un FATTO. Non lo vedi che in giro è pieno di uomini brutti e vecchi, ma ricchi, accompagnati da donne giovani e belle?
    Non capisco perché scatti sulla difensiva di genere, mica ti ho accusato personalmente, mica ho scritto che è così anche per te!

    RispondiElimina
  62. Non sto parlando di fisse e comunque la stessa cosa conta anche per gli uomini, rispetto alle misure femminili, è normale. Non sto parlando di esgerazioni ma quello che più aggrada:-)

    RispondiElimina
  63. "2) Posso assicurarti che i migliori "amatori" che ho conosciuto nella mia vita non erano nè ricchi nè superdotati."

    Infatti io non ho parlato di grandi amatori(che di sicuro non saranno mai vittime di truffe tipo l'allungamento del pene), ma ho semplicemente detto che se uno è un'amatore mediocre, ha più speranze di compensare sfoggiando uno stile di vita da ricco, piuttosto che con le "pompette"!
    Tutto qui

    RispondiElimina
  64. Non mi sono offesa e non scatto sulla difensiva, ho solo un'altra visione della vita e vedo anche donne belle con uomini brutti e senza soldi oppure uomini belli con donne bruttine. tutto qui.

    RispondiElimina
  65. "Non sto parlando di fisse e comunque la stessa cosa conta anche per gli uomini, rispetto alle misure femminili, è normale. Non sto parlando di esgerazioni ma quello che più aggrada"

    Ok, perfettamente d'accordo, nulla da obiettare...
    Visto che appunto è questione di gusti, se uno ha un pene piccolo, o nella media, gli conviene cercarsi una compagna che non è molto interessata alle grandi misure, piuttosto che avvelenarsi la vita con la fissa delle dimensioni.

    RispondiElimina
  66. se uno è un'amatore mediocre, ha più speranze di compensare sfoggiando uno stile di vita da ricco, piuttosto che con le "pompette"!

    Possibile, io comunque gli consiglierei di puntare sul fascino, sull'autostima, sulla cura della persona, sulla cultura, sui modi, non gli direi di fare finta di essere ricco (o di sfoggiare la ricchezza reale) nè di infilarsi un pacco di cotone nelle mutande.

    Un mio conoscente non è nè bello nè ricco (anzi) ed ha raggiunto la scuola media, ha letto però tantissimo, ama il cinema ed il teatro, ha diversi hobby e ti assicuro che con le donne ha un successo eccezionale ed anche con gli uomini, nel senso che sentirlo parlare e raccontare le sue storie è piacevolissimo.
    (non ho indagato sulla sua anatomia ma credo sia nella media).

    Poi sono opinioni, certo.

    Comunque direi di tornare in tema (e qual'é?)

    RispondiElimina
  67. Ah ah! Scusa We Wee, non sono riuscita a farmi capire, Andrea è andato agli estremi. Non vado certo in giro con la fissa delle grandi misure, ho solo detto che non è così scontato che non contano.

    Il tema era...uhmm...pratiche estreme. Qui sono d'accordo sul fatto che la natura è sempre la cosa migliore :-)

    RispondiElimina
  68. Non posso darti torto, il tuo consiglio è senza dubbio più saggio...io, con quel paragone volgare, volevo solo dire che quella delle dimensioni del pene è una mania-illusione assurda, e che anche un comportamento super-pacchiano come lo sfoggio di denaro(anche se è un bluff), produce effetti migliori(ovviamente per non cerca un rapporto serio e autentico, ma solo sesso), delle pompette
    Mi scuso con Rosa(non volevo offenderla, e mi dispiace se l'ho fatto senza rendermene conto), e anche per l'OT inopportuno

    Saluti

    RispondiElimina
  69. Non c'è problema :-)
    Buonanotte a tutti..

    RispondiElimina
  70. Nonostante Austin Powers sia un esperto di quell'oggetto svedese, è risaputo che il segreto del suo successo risiede nel "maipiùmòscio" :)

    RispondiElimina
  71. Da affezionato lurker del tuo blog, e dei commenti, non posso che complimentarmi per l'articolo!
    Già che commento ne approfitto per una domanda; al termine del tuo articolo parli dell'aumento dei tumori alla laringe, causati dall'HPV, la mia domanda è; il vaccino per prevenire i tumori al collo dell'utero ha effetto anche in questo caso? (le mie nozioni, di base, mi dicono di si, siccome si tratta dello stesso virus, ma vorrei averne conferma)

    RispondiElimina
  72. Non capisco proprio perché non mi avete chiamato... sono una autorità in materia, una specie di guru (le malelingue dicono solo grazie al virtuale...)

    Ho letto che nell'uomo sarebbe impossibile l'orgasmo senza sollecitazione dell'organo genitale. Falso! L'eiaculazione precoce può verificarsi anche solo grazie agli stimoli VISIVI e non è nemmeno una rarità. Salvo, come medico, può confermare.

    Ho letto che una donna a cui è stata inflitta una mutilazione ai genitali diventerebbe anorgasmica perché priva di parti erogene. Falso! Proprio per i motivi di cui sopra (orgasmo come causa di un processo psicofisico) una donna con tale mutilazione può raggiungere l'orgasmo. Il problema è molto psicologico. Ma è facile da capire anche per un uomo: chi riuscirebbe fare sesso agevolmente avendo un fallo tagliuzzato a destra e a manca? Ricordo di un caso di un uomo che era diventato totalmente anorgasmico a causa di una mutilazione chirurgica al pene si impressionava di come diventava durante l'erezione e di conseguenza evitava qualsiasi attività sessuale (nota: alla sua partner non gliene poteva fregare di meno della mutilazione e su questo non posso che essere d'accordo con Salvo, noi siamo molto più sempliciotti e oserei dire stupidotti).

    Infine, insieme alla donna con due vagine va assolutamente citata la donna con tre mammelle! Cercatevela voi su internet che questo non è un blog pornografico :-)

    RispondiElimina
  73. Ah, dimenticavo, risparmiatevi la battuta "una donna con tre tette avrà un marito con due..."

    :D:D:D:D:D:D:D

    RispondiElimina
  74. Comunque direi di tornare in tema (e qual'é?)

    Per esempio che se fai un altro errore del genere ti faccio diventare un'altra statistica da pronto soccorso proctologico!!!! ò_ó

    :-P

    RispondiElimina
  75. Letti tutti i commenti pant pant...

    Riguardo la diatriba volevo dire solo una cosa: se conquisto una donna grazie alla mia ricchezza devo però avere ben consapevole che ho conquistato una donna che dà molto valore alla ricchezza materiale. Non è che poi magari mi lamento se mi lascia per uno che ha più denaro di me, bisogna essere coerenti :D

    Ma d'altra parte è un problema che hanno anche i belli (e io che sono bellissimo lo so per esperienza................). Se una donna ti sceglie per la tua bellezza probabilmente è un tipo di donna per cui è molto importante avere come compagno un uomo bello... poi non ti lamentare quando diventi vecchio e gobbo se ti cornifica coi bei giovanottoni! :D

    Va bene, ho scherzato un po', ma in fondo la questione è reale: bisogna essere se stessi in modo da trovare qualcuno che ci apprezzi per quello che siamo.

    Salvo ha detto di provare a migliorarsi, ma francamente se per quanto riguarda me lo trovo irrinunciabile, non penso sia un metodo da applicare a tutti. Conosco molte persone che farebbero fatica e starebbero male a seguire concerti, rappresentazioni teatrali, presentazioni di libri.

    Insomma, il consiglio che mi viene di dare è di frequentare persone e contemporaneamente cercare di essere se stessi. Alla fine statisticamente qualcuno si trova. E trovatolo, si è solo all'inizio della fine :D

    RispondiElimina
  76. il vaccino per prevenire i tumori al collo dell'utero ha effetto anche in questo caso

    Sì, ma secondo me è un'idiozia vaccinare solo le donne: i virus non hanno preferenze sessuali, nel momento in cui le donne fossero coperte al 100% dal vaccino il virus si diffonderebbe nella comunità gay.

    RispondiElimina
  77. Non cominciare con l'omofobia tu... :D :D :D

    RispondiElimina
  78. @ Andrea

    Stai commettendo degli errori molto grossolani riguardo i gusti femminili, stai generalizzando una situazione irreale basandoti su quello che vedi in TV. E' molto probabile che una quantità enorme di donne non abbiano neppure idea nè gli importi di chi sia il fondatore di Playboy. La donna non è un essere con tratti caratteristici prevedibili e uniformi, come la dipingi tu. Ci sono un certo tipo di donne che cercano l'uomo ricco, altre che cercano un amante, altre che cercano un padre per i propri figli, ma la tua generalizzazione mi fa pensare che tu non abbia molto a che fare, umanamente, con l'universo femminile in generale. Tu riduci la figura femminile allo specchio (falsato) che ci offre la TV, altri vedono erroneamente la donna come una persona da "trattare male" altrimenti non ti ama, altri ancora sono convinti che bisogna stare ai loro piedi per avere attenzione, e se chiedi a tutti ti dicono che "la maggior parte delle donne sono così", commettendo lo stesso errore che commetti tu. Il problema è che sono tutti stereotipi raccolti da film e cronaca, e aggiungiamoci pure i film porno. L'universo femminile è molto più variegato.

    RispondiElimina
  79. D'altronde, come l'universo maschile. Non si capisce perché le donne debbano essere tutte uguali... Io per esempio sono molto più sensibile e gentile di Usa-free...

    RispondiElimina
  80. al termine del tuo articolo parli dell'aumento dei tumori alla laringe, causati dall'HPV, la mia domanda è; il vaccino per prevenire i tumori al collo dell'utero ha effetto anche in questo caso?

    Sì, ha effetto ed ormai tra le indicazioni per la vaccinazione anti HPV c'è proprio questo tipo di tumore (assieme ad altri).
    Del vaccino HPV parleremo quando pubblicherò un articolo sul'argomento che ho già pronto e che credo sarà abbastanza interessante.

    RispondiElimina
  81. Avrei dovuto essere in trasferta, ma siccome è stata cancellata ...

    @Rosa: Mele?? Mah...chissà perchè mele :-D

    Ipotizzo:
    Mi prende la fregola. Mi guardo in giro. Una banana? Un cetriolo? Una carota? Noooo. Ho voglia di qualcosa di davvero ABNORME oggi.
    Uno zucchino? No ... ha tutti quei pelucchi fastidiosi. E poi non resisto più. Non c’è tempo di sbucciarlo.
    Qualcosa di tondo. Che si prenda bene.
    Una pesca? No. Un’arancia? No. Una mela? ...
    Ecco! Una mela! Quella c’ha il piciuolo.
    Vada per la mela.
    ...
    Dentro. Fuori. E poi dentro. E poi fuori. E poi dentro. E poi ...
    ... fuori solo il piciuolo.
    ...
    Chiamo il 118.

    Plausibile? ... Dottor WeWee, la mela che hai estratto ce lo aveva il piciuolo ?

    Si ma ... e la palla da biliardo?
    Ipotizzo di nuovo: l’illusione del fachiro

    La fregola questa volta è davvero fuori controllo. Bypasso qualunque pensata su piciuolo o non-piciuolo.
    Prendo la N. 8
    Palla in buca.
    ...
    E adesso ?
    ...
    Ma si! Se lo fanno i fachiri !? E che diamine. Ingoiano chiodi. Martelli. Spade.
    Prendo una stecca da biliardo e giù in gola.
    ...
    Niente.
    ...
    c***o ! Il gessetto! Ingesso la punta.
    ...
    Niente.
    ...
    Apro un libro di anatomia ... laringe ... stomaco ... intestino tenue ... fino a 7 metri ... intestino crasso ...
    ...
    ... fino a S-E-T-T-E metri ?!?!?
    ...
    Chiamo il 118.

    Giuro. Non ho parole.

    RispondiElimina
  82. Ciao, a proposito della "gravidanza miracolosa". Come ha fatto il liquido seminale ad arrivare all' utero? E' passato per lo stomaco? Se sì, come è possibile che gli spermatozoi passino indenni attraverso lo stomaco?!? E poi una curiosità. Se questa ragazza è rimasta incinta, vuol dire che ovula, quindi ha un normale ciclo mestruale. Ecco: in caso di agenesia vaginale, come diamine fa ad uscire il sangue delle mestruazioni?! Ciao!

    RispondiElimina
  83. Come ha fatto il liquido seminale ad arrivare all' utero?

    E' proprio questo il quesito che ho posto: è successo. Spiegherò il "mistero" tra due giorni (anche se qualcuno lo ha già "capito").

    in caso di agenesia vaginale, come diamine fa ad uscire il sangue delle mestruazioni?

    Dipende dal tipo di malformazione: a volte esiste un piccolo passaggio che permette la fuoriuscita del sangue mestruale, altre volte ciò è impossibile ed il sangue si raccoglie nell'utero determinando una patologia che si chiama ematometra, tanto dolorosa che spinge a recarsi al pronto soccorso e lì si scopre il problema (che alcune donne portatrici della malformazione e mai state dal ginecologo non sanno di avere). Altre volte il sangue si raccoglie in addome.

    RispondiElimina
  84. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  85. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  86. andrea, vedi se riesci ad esprimere le tue opinioni senza termini volgari, lo gradirei. Grazie.

    RispondiElimina
  87. @ippo"La vagina non esiste e quindi i rapporti sessuali sono impossibili." (…) Verso i 15/16 anni a momenti stavo per convincermene!

    Io invece ancora adesso, ogni tanto... : - )

    @Rosa:A proposito..sulle dimensioni, a tutto c'è un limite, qualcosa contano

    LOL…colgo l’occasione per due citazioni, la prima secondo me e’ opinabile e non correlata alle dimensioni, la seconda meno..

    "Le ragazze sentono profondamente la mancanza di un organo sessuale di egual valore a quello maschile, esse si considerano inferiori e l'invidia del pene è il motivo principale di un certo numero di caratteristiche reazioni femminili" (Sigmund Freud).
    “La mia rottura con Freud è avvenuta sulla questione dell'invidia del pene, lui credeva che fosse limitata alle donne” (Woody Allen)

    RispondiElimina
  88. Questa coprolalia è suggestiva di qualche problema sessuale... scherzo :D

    RispondiElimina
  89. Nell'ultimo messaggio di sicuro non mi sono espresso con un linguaggio medico, ma non mi pare nemmeno di essere stato particolarmente volgare(a parte il "farsi fottere")
    Comunque nei prossimi eventuali interventi, cercherò di eliminare totalmente qualsiasi espressione volgare.
    Saluti
    Andrea

    RispondiElimina
  90. Andrea, la tua esigenza di usare parolacce (coprolalia) a cosa è dovuta a tuo parere?

    RispondiElimina
  91. X theDRAKKAR:
    "Ho letto che nell'uomo sarebbe impossibile l'orgasmo senza sollecitazione dell'organo genitale. Falso! L'eiaculazione precoce può verificarsi anche solo grazie agli stimoli VISIVI e non è nemmeno una rarità. Salvo, come medico, può confermare."

    Mai negato l'importanza degli stimoli visivi, e delle fantasie erotiche, ma credo che raggiungere l'orgasmo in assenza TOTALE di stimoli fisici, sia una cosa rarissima, che può capitare qualche volta a un adolescente in piena tempesta ormonale, ma di sicuro non è la regola! Se sei molto eccitato a livello mentale, a volte può bastare anche una leggerissima stimolazione, ma senza nessun tipo di contatto fisico, è difficile...molto raro.

    E poi anche chi riuscisse a raggiungere l'orgasmo solo con visioni o fantasie erotiche, comunque non fa testo, non è paragonabile a una ragazza che abbia subito la clitoridectomia, il pene integro ce l'ha ugualmente, non è che se non se lo sfrega, è come se non ce l'avesse.
    Quindi per fare un paragone calzante, bisognerebbe prendere in considerazione solo gli uomini EVIRATI, che abbiano subito gravi mutilazioni al pene. Un uomo senza pene, potrebbe raggiungere l'orgasmo solo guardando una scena erotica, un film porno, o con la fantasia? forse non è impossibile, ma ne dubito fortemente...

    Anche se non ti tocchi, i recettori sensoriali che innervano il glande, ESISTONO UGUALMENTE, e sono sempre collegati al sistema nervoso centrale. Se invece ti tagliano il pene, qei preziosissimi recettori sensoriali(indispensabili per provare l'orgasmo), NON CI SONO PIU', vengono eliminati PER SEMPRE!

    ps. spero che così vada meglio, non è una spiegazione scientifica impeccabile, ma credo che si capisca cosa voglio dire, e di aver corretto le espressioni volgari e inopportune

    Ciao
    Andrea

    RispondiElimina
  92. Max, diciamo che Freud aveva le sue paranoie:-) Comunque, non mi son spiegata bene perchè non è semplice senza scendere in particolari. Io non dico che le dimensioni hanno un'importanza primaria, ma appunto, che un limite c'è nell' asserire che le dimensioni non contano. Ora, la media parla di 15-16 cm, dice anche che sotto i 12 cominciano ad esserci dei problemi (We Wee mi correggi nel caso, sto andando a memoria sui dati). Sfido qualunque donna a dire che tra 13cm e 18 non ci sia alcuna differenza (visto che NON sono ipocrita io lo dichiaro:-D).

    RispondiElimina
  93. Considerando che la vagina è elastica (anche in senso negativo) ed ha una profondità, sempre media, di 8 cm direi che il fallo deve essere davvero davvero piccolo per creare problemi.

    No, direi che si può avere un rapporto sessuale normale anche con un pene di 8 cm in erezione.

    Poi chiaro che ci sono le differenze individuali e anche i desideri psicologici che fanno la differenza. Ma per quanto riguarda l'anatomia le dimensioni contano molto poco.

    RispondiElimina
  94. "Andrea, la tua esigenza di usare parolacce (coprolalia) a cosa è dovuta a tuo parere?"

    Mah, sinceramente di solito non credo che ci sia qualche motivo particolare. Forse in questo caso è perché "farsi fottere" è un'espressione più forte e colorita, rispetto ad altre...e siccome volevo evidenziare il pezzo finale, ce l'ho messa!

    RispondiElimina
  95. Difatti, sono d'accordo, è una questione psicologica. Più che altro di eccitazione. Vedi, anche tu rimarchi l'elasticità in negativo (presumo ci sia qualche differenza). Si potrebbe fare lo stesso ragionamento per il seno femminile, non cambia nulla riguardo ai rapporti sessuali ma, da una prima a una quarta magari nella testa ti parte un qualcosa in più...ahah.

    RispondiElimina
  96. Però se il seno è piccolo, ma non piccolissimo, già alcune pratiche sessuali sono impossibili. Per quanto riguarda il pene, come detto, è tutto fattibile anche con dimensioni ai limiti. Ma forse qui stiamo andando un po' oltre :D

    RispondiElimina
  97. Ehy ragazzi, capisco il caldo estivo ma che è ?!

    Ora pubblico un post sui risultati statistici di 100 anni di studi sull'omeopatia così ci raffreddiamo...

    RispondiElimina
  98. theDRaKKaR the bloody homeopath, sì, stiamo andando un po' oltre. Meglio non scrivere le risposte che mi passano in testa :-)

    RispondiElimina
  99. We Wee è colpa tua..ahahah:-)
    E poi, sono in minoranza :-D

    RispondiElimina
  100. Ehy ragazzi, capisco il caldo estivo ma che è ?!

    Bigottone! :D

    RispondiElimina
  101. Comunque, visto che il tema è: Sessoassassino, ti chiederei: ci sono pratiche estreme di Fisting che solo a sentirne parlare fanno senso, come si possono sopportare penetrazioni tanto drastiche di braccia e piedi? Non causano danni agli organi interni? Ho sentito di vere e proprie gare tra gay dove il limite era la penetrazione fino al gomito:-O

    Ps: sono rientrata in tema...madò!!

    RispondiElimina
  102. "non cambia nulla riguardo ai rapporti sessuali ma, da una prima a una quarta magari nella testa ti parte un qualcosa in più...ahah."

    Dipende, per esempio io sarò un'eccezione, ma le tettone non mi piacciono per niente, il mio ideale è tra la seconda e la terza!

    RispondiElimina
  103. -__-

    Ok, comincio a scrivere il post sulle differenze statistico-interpretative tra bias omeopatico e curve gaussiane in farmacodinamica.

    come si possono sopportare penetrazioni tanto drastiche di braccia e piedi? Non causano danni agli organi interni?

    Se pensi che "da lì" passa un essere di 4000 gr e 51 cm...

    Per l'altro "da lì" i pericoli sono maggiori.

    Comunque non sono rari i casi di lacerazione vaginale e rettale e sono ambedue molto rischiosi.

    RispondiElimina
  104. Andrea, una quarta non sono "tettone" :-D
    Ovviamente parlavo in generale:-)

    RispondiElimina
  105. Bè, vero, passa un bimbo ma in condizioni del tutto diverse. E ti assicuro che non passa facilmente...lo so lo so:-)

    RispondiElimina
  106. X Rosa:

    Ok, ma volevo dire che tutto è soggettivo, molti di fronte ai seni enormi perdono la testa, io invece le preferisco piccole(o cmq non troppo grandi) ma sode...questione di gusti!

    Per questo credo che gli uomini con un pene medio piccolo, e le donne con un seno sotto la terza misura, non dovrebbero farsi troppi complessi...sicuramente ci sono tante persone pronte ad apprezzarle così come sono...anzi potrebbero trovare qualcuno che le apprezzi più così, che rifatte!

    RispondiElimina
  107. Vedi, anche tu hai le tue preferenze:-) Comunque non parlavo di rifatte. E, ovviamente non sono quelle le caratteristiche per cui si apprezza una persona.

    RispondiElimina
  108. Infatti non mi pare di aver condannato le tue preferenze. Ma credo che quella del pene è più una questione estetica(come il seno, i glutei, i piedi, le mani, ecc...ecc..) che funzionale...e quindi essendo estetica è soggettiva!

    Mentre molti ragazzi(quando ero più piccolo anche io), credono che sia proprio indispensabile, o comunque un fattore importantissimo, per questo molti si fanno ingannare da certe truffe, e rischiano di procurarsi dei danni seri...

    RispondiElimina
  109. @Rosa: Comunque, non mi son spiegata bene perchè non è semplice senza scendere in particolari. Io non dico che le dimensioni hanno un'importanza primaria

    No no, ti sei spiegata benissimo o meglio, da quello che scrivi capisco che avevo inteso giusto.

    Sfido qualunque donna a dire che tra 13cm e 18 non ci sia alcuna differenza

    Ma io sfiderei anche qualunque uomo … : - D
    @WeWee: Ok, comincio a scrivere il post sulle differenze statistico-interpretative tra bias omeopatico e curve gaussiane in farmacodinamic

    Cheppalle… : - D

    RispondiElimina
  110. Ma che sta diventando, un sito di appuntamenti?

    Comunque in certi casi, anche le dimensioni del seno sono importanti in un rapporto di coppia. Se troppo piccolo, ehm, ci sono cose che non si possono fare

    Ok, basta così...

    RispondiElimina
  111. X Grezzo:
    Più che stereotipi televisivi, alcuni miei pregiudizi sulle donne, derivano anche da un'esperienza avuta un paio di anni fa con una ragazza che mi piaceva moltissimo.
    Per farla breve, senza scendere nei dettagli, mi ha rifiutato, e poi l'ho rivista un mese dopo avvinghiata a un vecchio bacucco...(c'avrà avuto minimo 50 anni)
    Ovviamente ci sono rimasto abbastanza male!

    RispondiElimina
  112. Io ho 48 anni e sono nel fior fiore :-)

    RispondiElimina
  113. X Rosa:

    Se la foto che hai messo è recente, direi che ne dimostri 20 di meno!

    RispondiElimina
  114. @ Andrea
    spiacente per la brutta esperienza, però:

    1) un cuinquantenne non è precisamente un vecchio bacucco.
    2) farsi un'esame di coscenza, per vedere se magari il proprio approccio non è stato dei migliori, è certo più utile che denigrare gli altri.
    3)Chiunque ha il diritto di preferire chiunque senza dover dare spiegazioni a chicchessia.

    Quanto al discorso misure, sono d'accordo con Rosa. Le dimensioni hanno la loro importanza, non sono solo una faccenda estetica. Vero che un uomo può essere un ottimo amante anche senza essere particolarmente dotato, vero anche che, a meno che lo scopo non sia la produzione di filmetti porno casalinghi, nessuna sceglie il proprio compagno in base alle misure intime... però qualche centimetro in più non guasta. Quanto all'invidia del pene, è una tipica fissa di certi uomini, che, invidiando il pene di Rocco Siffredi, si consolano pensando che esistano esseri tanto sfigati da invidiare persino il loro.
    Per tornare ai discorsi "seri", avrei una domanda sulla "semeterapia": ho letto che, durante la gravidanza, ingoiare lo sperma del proprio partner (scil. il padre del bambino) riduce il rischio di gestosi. Ci sono studi affidabili in proposito?

    RispondiElimina
  115. "3)Chiunque ha il diritto di preferire chiunque senza dover dare spiegazioni a chicchessia. "

    Ok, ma chiunque ha anche il diritto, di trarre le sue conclusioni, e pensare che certe scelte possano anche essere di comodo, e per interesse materiale...e ha anche il diritto di pensare, che il fatto che una parte delle donne di fatto si prostituisce, anche nei rapporti che ufficialmente non sarebbero mercenari(ma di fatto lo sono molto più, della prostituzione vera e propria), non sia solo un luogo comune, ma anche una verità (tra l'altro lapalissiana!)
    Ovviamente non sto dicendo che tutte sono così, ma una parte, una buona parte SI

    RispondiElimina
  116. Ok, ma chiunque ha anche il diritto, di trarre le sue conclusioni, e pensare che certe scelte possano anche essere di comodo, e per interesse materiale...e ha anche il diritto di pensare, che il fatto che una parte delle donne di fatto si prostituisce, anche nei rapporti che ufficialmente non sarebbero mercenari(ma di fatto lo sono molto più, della prostituzione vera e propria), non sia solo un luogo comune, ma anche una verità (tra l'altro lapalissiana!)
    Ovviamente non sto dicendo che tutte sono così, ma una parte, una buona parte SI


    Non ne ho mai conosciuta una di donna così. Non sono certo un vecchio, ma ho 34 anni e un certo numero di donne, sia compagne sia amiche intime, le ho o ho avute. E davvero non ne ho conosciuta una così.

    Ho conosciuto tanti difetti, tante debolezze, tante manie, ma davvero questo che citi tu mai visto!

    RispondiElimina
  117. @Pina

    1) un cinquantenne non è precisamente un vecchio bacucco.
    2) farsi un'esame di coscenza, per vedere se magari il proprio approccio non è stato dei migliori, è certo più utile che denigrare gli altri.
    3)Chiunque ha il diritto di preferire chiunque senza dover dare spiegazioni a chicchessia.


    Sono d'accordissimo con te! Specialmente l'ultimo punto è fondamentale e dovrebbe essere tatuato sul cervello a tutti, maschi e femmine...

    RispondiElimina
  118. Finalmente un'altra voce femminile:-)

    X Andrea, niente niente un pizzico misogino?

    RispondiElimina
  119. Che chiunque abbia il diritto di pensare quello che vuole è più che lapalissiano, ci mancherebbe altro che non esistesse la libertà di opinione. Soltanto, quelli che "io non ho fortuna con le donne perché sono tutte zokkole e guardano solo il conto in banca (o la macchina, o il fisico palestrato, a seconda dei casi)etc etc... io invece sono troppo sensibile e sincero e per questo nessuna mi capisce e apprezza quello che ho dentro etc etc..." sono in genere personaggi privi di qualunque savoir faire e dotati di notevole supponenza, che perseverano diabolicamente nei loro errori e sembrano non rendersi conto di una realtà sotto gli occhi di tutti: la maggior parte degli uomini, compresi i brutti, i morti di fame, gli sfigati etc etc, sono, più o meno felicemente, accompagnati. Non è che i ricchi siano così numerosi, ma in genere non c'è bisogno del ferrarino per trovare una compagna, altrimenti il genere umano si sarebbe estinto da tempo.
    Poi, una precisazione: non è che se un uomo è benestante debba per questo essere un individuo laido, odioso e privo di ogni altra attrattiva, eh...
    Naturalmnte non è mia intenzione essere offensiva, non ti conosco e parlo in linea generale: quando i rapporti interpersonali non sono come li vorremmo, forse è il caso di cambiare il nostro atteggiamento, piuttosto che prendersela con il mondo.

    RispondiElimina
  120. ho letto che, durante la gravidanza, ingoiare lo sperma del proprio partner (scil. il padre del bambino) riduce il rischio di gestosi. Ci sono studi affidabili in proposito?

    Non ne conosco ed ammesso che ci possa essere davvero un effetto "terapeutico", le quantità dovrebbero essere talmente elevate che...ok...ci siamo capiti.

    Ovviamente non sto dicendo che tutte sono così, ma una parte, una buona parte SI

    Insomma, siamo al complottismo sentimentale.

    RispondiElimina
  121. Perchè tu non sai cosa mi chiedono gli uomini...
    ;)


    Allora dovresti fare un altro articolo leggero ideale per il periodo estivo !
    Possibilmente prima che l'estate finisca :)
    Ritengo che sarebbe molto istruttivo (l'articolo, non che l'estate finisca :))


    Nota a margine: si sta assistendo all'aumento di tumori della laringe nelle donne.
    Se non ricordo male, qualche tempo fa, sempre su questo blog, (nella sezione "News sul cancro" in calce al blog), avevo letto che anche nel maschio che baciava appassionatamente le labbra inferiori, aveva un rischio di tumore alla gola. E' confermato?

    RispondiElimina
  122. @WeWee

    Hai dimenticato la leggende della leggende o la notizia scoop di tutti i giornali locali quando hanno bisogno di vendere qualche copia in più. La storia della coppia che rimane incastrata durante un rapporto anale. In generale lei è sempre sposata mentre lui è un ragazzo giovane. L'incontro avviene sempre in un centro commerciale mentre il marito gira tra i negozi, all'improvviso arriva una ambulanza ed il povere marito sviene alla vista della moglie portata via sul lettino incastrata con il suo amante. Cercando su internet vedrete che la notizia è riportata un pò ovunque [1][2][3].

    RispondiElimina
  123. Casca a fagiuolo :-)
    http://antveral.wordpress.com/2011/01/31/ricette-a-base-di-sperma-2/

    RispondiElimina
  124. Visto che a quanto pare nessuno ha ancora indovinato e che tra le varie ipotesi più imponenti c'era l'introduzione di sperma per via di siringhe o roba varia, l'unica spiegazione che mi viene in mente, oltre ad un episodio di partenogenesi, ma non credo che esistano casi umani storicamente documentati (eccetto qualche divinità), penso che sia stato un caso di affitto dell' utero oppure, appunto, partenogenesi...

    RispondiElimina
  125. @ Epsilon 74

    Veramente della leggenda degli amanti incastrati ne aveva già parlato lo scorso anno, se non ricordo male

    RispondiElimina
  126. Sulla diatriba delle dimensioni...
    È la natura stessa a dimostrare che le dimensioni non contano. Il genoma umano è di 3,2*10^9 bp (coppie di basi), quello del Protopterus aethiopicus (un pesce) è molto più lungo:1,3*10^11 bp.
    Questo dimostra che non è importante quanto ce l'hai lungo (il genoma), l'importante è come lo usi (il genoma).

    RispondiElimina
  127. Visto che a quanto pare nessuno ha ancora indovinato

    La soluzione è complicata non perchè difficile dal punto di vista medico ma perchè davvero casuale ed incredibilmente fortuita.
    Più tardi aggiorno l'articolo con la risposta.

    Hai dimenticato la leggende della leggende

    Ne ho parlato tempo fa ed ho risposto nei commenti: è una leggenda, l'unico caso riportato da testi "medici" risale al 1800 ed è sempre un episodio riportato da altri senza alcun controllo. Non vi è oltretutto nessun meccanismo spiegabile anatomicamente o fisiologicamente (nell'uomo) che possa giustificarlo.

    RispondiElimina
  128. avevo letto che anche nel maschio che baciava appassionatamente le labbra inferiori, aveva un rischio di tumore alla gola. E' confermato?

    Se per "labbra inferiori" intenti le grandi labbra (quindi dell'apparato genitale), sì, possono essere sede di condilomi, le tipiche lesioni causate dal virus HPV che può causare anche alcuni tipi di tumore maligno.

    RispondiElimina
  129. Nell'infezione da HPV, è vero che dopo la cura (chirurgica)non c'è più contagio? Anche se il virus è sempre presente e ci sono comunque le recidive.

    RispondiElimina
  130. Nell'infezione da HPV, è vero che dopo la cura (chirurgica)non c'è più contagio? Anche se il virus è sempre presente e ci sono comunque le recidive.

    Il contagio avviene per contatto diretto con le lesioni (per esempio nel caso dell'apparato genitale esterno, con i condilomi), se queste sono state eliminate (anche se persiste la presenza del virus), il contagio non avviene. E' anche vero che possono esistere lesioni millimetriche non evidenziabili con i comuni esami di screening o di approfondimento quindi può avvenire il contagio nonostante "sembri" che non vi sia alcuna lesione.

    RispondiElimina
  131. @WeWee
    Grazie per le risposte.

    Certo che dopo risposte di questo tipo, ti passa la voglia...

    RispondiElimina
  132. Certo che dopo risposte di questo tipo, ti passa la voglia...

    Non per niente la protezione durante i rapporti è fortemente raccomandata, senza considerare che in ogni caso l'evoluzione da lesione virale ad eventuale lesione tumorale è molto lenta (possono passare decenni) e molte volte queste regrediscono spontaneamente.

    RispondiElimina
  133. A proposito di ciò che cercano donne/uomini neigli uomini/donne:
    Una volta ho visto un documentario (Discovery o National Geographic Channel) in cui parlavano cosa cercano le persone nei rispettivi partner.
    Più o meno il discorso generale era il seguente: la donna cerca un uomo che l'aiuti ad allevare i propri figli (non necessariamente devono essere quelli del proprio compagno).
    L'uomo cerca di avere il maggior numero di figli, non necessariamente con la propria compagna.
    Però sia l'uomo che la donna, quando decidono di avere dei figli, vogliono essere sicuri che i figli siano i propri (cosa sicura per una donna, ma non altrettanto per un uomo)

    In pratica le scelte delle persone, erano dettate dalla volontà di diffondere il più possibile i propri geni: quindi se la donna trova un uomo che l'aiuti ad allevare i propri figli, allora ritiene questa persona attraente e gli evenutali tradimenti della donna sono spiegati attraverso la volontà, inconscia, di avere dei partner con caratteristiche "migliori" che le permettano di avere dei figli "migliori".

    Anche l'uomo è sempre alla ricerca, inconscia, di trasmettere il proprio materiale genetico, e quindi è più incline alle scappatelle, non appena se ne presenta l'occasione.

    La donna tende a perdonare le scappatelle del proprio compagno, ma non perdona se l'uomo "accudisce" dei figli non propri, poiché teme di "dividere" le risorse dell'uomo, (risorse che non andranno ai figli della donna).

    L'uomo tende a non perdonare le scappatelle della donna, poiché è sufficiente una scappatella per rimanere incinta.

    RispondiElimina
  134. Allora, questo aggiornamento?

    RispondiElimina
  135. Ops, l'avevo dimenticata.

    Inserita alla fine del caso relativo. Complimenti per chi si era avvicinato alla soluzione senza "barare".
    :)

    RispondiElimina
  136. @ WeWee
    Incredibile!

    Non avrei mai pensato che gli spermatozoi potessero sopravvivere ad un ambiente ostile come lo stomaco. Per quel che ne so, non è normale tanta resistenza, vero?

    Inoltre, la ragazza non rischia, a maggior ragione, gravi danni per il passaggio di altre sostanza dallo stomaco all'utero, a cominciare dai succhi gastrici?

    RispondiElimina
  137. We Wee, in qualche buco doveva passare:-)

    X Yos
    Per fortuna esiste l'evoluzione e le donne fanno sesso anche solo per il piacere di farlo, pensa che allevano figli perfino da sole e possono pensare a tutto senza il maschietto :-P

    RispondiElimina
  138. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  139. Ragazzi ma oltre a parlarne su internet ogni tanto lo fate? NO. Federica non conta.

    Parbleu! A sentirvi perlare lunghezze mi stavo rotolando a terra dalle ghigne.
    Pensate piuttosto al dimetro! Poco conta avere una alto chilomentraggio in lunghezza se poi vi ritrovare con la larghezza di uno spaghettino di soia.

    Rosa, essendo una signora, potrà confermarci che l'uomo matita quando passa non se ne accorge nessuno.

    RispondiElimina
  140. x Senjin

    Giusto, sono una signora,meglio che me ne sto zitta..ahah :-)

    RispondiElimina
  141. Ma quanto seme aveva nello stomaco quella ragazza per rimanere incinta?!! Siamo sicuri che aveva un solo "fidanzato"? (ecco un possibile movente per il suo ex) :)

    RispondiElimina
  142. X Rosa:

    "X Andrea, niente niente un pizzico misogino?"

    Vorrei vedere te, se dopo aver fatto enormi sforzi, per superare la timidezza, e dopo esserti(a causa di atteggiamenti e comportamenti ambigui, tipici di tante donne)illusa di avere delle speranza, venissi rifiutata. E non una volta sola...vorrei vedere se non diventeresti MISANDRICA!

    Ma tanto è impossibile, non potresti mai capire, una donna carina come te, è quasi impossibile che venga rifiutata(per lo meno a livello sessuale), voi donne(cessi a parte) non sapete nemmeno lontanamente cosa sia l'astinenza sessuale forzata....siete abituate a sfruttare il potere vostro corpo, per ottenere quello che volete, senza quasi mai sentirvi dire NO!

    RispondiElimina
  143. Andrea:

    la mia era una battuta ironica e provocatoria ma vedo che la situazione è molto più preoccupante. Mi fermo qui perchè uso la testa!!!

    RispondiElimina
  144. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  145. X Rosa:
    Ma no, niente di preoccupante, è solo che come ho già scritto sopra, ognuno ha anche il diritto di trarre qualche conclusione dalle proprie esperienze, e in generale da quello che vede.
    Che poi queste conclusioni non piacciano alla maggior parte delle donne, è del tutto comprensibile, anzi in un certo senso è un po' una conferma che siano giuste. Perché se u scrivi che tutti gli uomini sono bugiardi, ovviamente quelli che si indigneranno di più, sono proprio i bugiardi cronici...gli inguaribili canta balle!
    Come dicevano gli antichi romani(che di animo umano se ne intendevano!):
    EXCUSATIO NON PETITA, ACCUSATIO MANIFESTA

    RispondiElimina
  146. @andrea

    Molti uomini prendo la semplice gentilezza come sinonimo di disponibilità. Quali segnali ambigui?
    Una donna può anche frequentarti per vedere se si sta bene assieme e in caso di risposta negativa dirti ciao ciao.
    Il resto della tirata sui rifiuti è semplicemente patetica. La tipica scusa del cocco di mamma viziato che ESIGE tutto senza pensare che le cose si devono guadagnare.
    Wow ci hai provato e non le sei piaciuto che dramma! Mai pensato che sia il TUO atteggiamento infantile a farle scappare? Per non parlare dell'atteggiamento "se non me la dà quando la chiedo è una zoccoula".

    Cribbio persino un botolo come me riesce a cuccare.

    Comunque, da bisex, posso seraficamente affermare che la stronzaggine e l'essere ok sono uniformemente diffusi fra i due sessi. Ne avrei da raccontare...

    RispondiElimina
  147. "Molti uomini prendo la semplice gentilezza come sinonimo di disponibilità. Quali segnali ambigui?"
    Per esempio se una ti invita ad accompagnarla un weekend fuori, a trovare sue amiche che vivono a 500km di distanza. Visto che le mie intenzioni nei suoi confronti erano abbastanza chiare, se non gli interessavo, poteva anche evitarsele certe "gentilezze", non credi?!


    "l resto della tirata sui rifiuti è semplicemente patetica. La tipica scusa del cocco di mamma viziato che ESIGE tutto senza pensare che le cose si devono guadagnare."

    Io non esigo tutto, ma almeno esigo chiarezza. Se una ragazza non mi interessa, non è che prima le faccio credere il contrario, così giusto per vanità, per divertirmi a fare il seduttore, e poi sul più bello faccio retromarcia...
    Così preferirei che una ragazza, me lo facesse capire da subito, anche senza tante gentilezze, anche in maniera brutale, se non le interesso per niente.

    RispondiElimina
  148. Visto che le mie intenzioni nei suoi confronti erano abbastanza chiare, se non gli interessavo, poteva anche evitarsele certe "gentilezze", non credi?!

    Io non vorrei rompere l'atmosfera, ma non credi di essere andato "lievemente" fuori tema?

    RispondiElimina
  149. @WeWee
    Per rientrare OT, forse, sarebbe opportuno discutere sulle problematiche del sesso estremo e sui rischi insiti.
    Ad esempio: i pericoli derivanti dai giochi erotici, vedi David Carradine.

    RispondiElimina
  150. X Wewee:

    Hai ragione, sono uscito molto fuori tema, ma visto che altre persone mi hanno fatto critiche e domande, ho voluto rispondere...

    RispondiElimina
  151. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  152. Andrea, ultimo avvertimento: esprimiti civilmente e rientra in tema se vuoi partecipare alla discussione. Grazie.

    RispondiElimina
  153. Credevo che la domanda sul cambio di sesso fosse in tema, ma se non lo è fa nulla...

    Per quanto riguarda l'esprimersi civilmente, non mi pare di aver insultato, o mancato di rispetto a nessuno con quella domanda, avevo solamente utilizzato un linguaggio non medico

    RispondiElimina
  154. avevo solamente utilizzato un linguaggio non medico

    Il linguaggio non medico non dev'essere necessariamente volgare, se non sai come si chiamano in italiano le varie parti del corpo umano o dell'apparato genitale cerca sul vocabolario o su wikipedia, qui.

    RispondiElimina
  155. Posso fare una battuta? Quando una donna mi rifiuta mi chiedo sempre "ma se fossi una donna tu ti metteresti con uno come te?" e la riposta è ovviamente no! E allora come biasimarla?! :D :D :D

    Sante donne quelle che hanno (avuto) il coraggio di frequentarmi :D :D :D

    RispondiElimina
  156. @Andrea. A quanto ho capito dai tuoi commenti, ti sei imbattuto in una stronza opportunista. Capita. é una categoria piuttosto diffusa nel genere umano, anche tra i maschi. Ma non abbandonarti all'idea che tutte le donne siano così: cerca di superare la timidezza e la delusione e di conoscere altre persone. Prima o poi, una che va bene, e a cui vai bene tu, la trovi. Per fortuna su questo pianeta ci sono tre miliardi e rotti di persone del sesso opposto e di partner ne basta uno.

    RispondiElimina
  157. Ormai è un post sulla misoginia...

    RispondiElimina
  158. sapevo anche di chi si era infilato aghi nell'uretra tra diciamo la sezione piacere violento (almeno per me) è terribile se ci si pensa....

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono benvenuti, ricorda però che discutere significa evitare le polemiche, usare toni civili ed educati, rispettare gli altri commentatori ed il proprietario del blog. Ti invito, prima di commentare, a leggere le regole del blog (qui) in modo da partecipare in maniera costruttiva ed utile. Ricorda inoltre che è proibito inserire link o indicare siti che non hanno base scientifica o consigliare cure mediche. Chi non rispetta queste semplici regole non potrà commentare.
I commenti che non rispettano le regole potranno essere cancellati, anche senza preavviso. Gli utenti che violassero ripetutamente le regole potranno essere esclusi definitivamente dal blog.

Grazie per la comprensione e...buona lettura!